Sparatoria in gioielleria: un carabiniere ucciso, l'altro feritoCaserta come il far west, tra i banditi anche una donna

Caserta
Un appuntato dei carabinieri è stato massacrato dai rapinatori e un altro è rimasto ferito a Maddaloni (Caserta) nel corso di un assalto a una gioielleria in via Ponte Carolino. I militari erano intervenuti per bloccare i malviventi che hanno reagito aprendo il fuoco contro la «gazzella». L'appuntato Tiziano Della Ratta, 27 anni, sposato e padre di un bimbo di un anno, è morto investito dai proiettili esplosi dai banditi mentre il maresciallo Domenico Trombetta è rimasto ferito. Dovrebbe cavarsela.
Anche un passante che si è trovato nel mezzo della sparatoria è stato colpito da un proiettile, ma per sua fortuna di striscio. Due malviventi sono riusciti a infilarsi nella Fiat Uno bianca utilizzata per il colpo e si sono dati alla fuga. A terra sono rimasti anche due loro complici, entrambi italiani, feriti dai colpi esplosi dai militari: una è una donna. Ora sono piantonati in ospedale. Subito è scattata la caccia ai due fuggitivi tra cui potrebbe esserci un'un'altra ragazza. Un elicottero ha cercato di individuare dall'alto la Fiat Uno ma finora di loro nessuna traccia.
«Il dolore per questo grave lutto sta dando una spinta fortissima a noi tutti per assicurare alla giustizia gli assassini», ha detto in lacrime un militare.

Commenti

nino47

Dom, 28/04/2013 - 09:49

Meno male! E' morto un carabiniere! Immaginate cosa sarebbe successo se fosse stato il carabiniere ad ammazzare il bandito! ..mi immagino il magistrato appostato dietro l'angolo col suo "atto dovuto" che mogio mogio se n'è dovuto tornare a casa con le pive nel sacco!!!