Spending review, Formigonicontro il governo Monti: "No ai tagli ad cazzium"

Il governatore della Lombardia su Twitter se la prende col decreto sui tagli alla spesa pubblica. Sel: "Si dimentica dei tagli ad Maugerum nella sanità lombarda"

Messi da parte i toni pacati che lo contraddistinguono, Roberto Formigoni ha scelto un modo piuttosto informale per commentare il decreto sui tagli alla spesa pubblica (la cosiddetta spending review). Non solo nel mezzo - Twitter, come fanno molti politici da tempo - ma anche nel linguaggio. "Si discute di tagli. Sacrosanto abbattere la spesa. Ma non tagli lineari che puniscono chi è già virtuoso. Sbagliato tagliare ad cazzium", scrive il governatore della Lombardia

Minacciando di mobilitare "i parlamentari perché nella conversione siano apportate le modifiche" nel caso il governo tagli su sanità e trasporti, Formigoni assicura comunque che Regione Lombardia è pronta a confrontarsi: "Si tagli dove ci sono grasso che cola, sprechi e improduttività. Si individui chi spreca", chiede.

Certo il suo post non è passato indifferente. Tanto che Chiara Cremonesi, capogruppo Sel in Regione Lombardia, ha colto la palla al balzo per attaccare il governatore: "Formigoni parla di tagli a cazzium del governo Monti dimenticandosi gli sprechi a Maugerum nella sanità lombarda", ha scritto a sua volta riferendosi agli scandali emersi in questi mesi. Ne è seguito un botta e risposta tra il governatore e il consigliere. Formigoni ha replicato: "Glielo dico in italiano: non c’è nessuno spreco di Regione su Maugeri e sanità. Dimostri il contrario e le darò un premio", la Cremonesi ha incalzato: "Perché il 50% dei 176 milioni destinati ai fondi sanitari del privato no profit va a Maugeri e San Raffaele? Una coincidenza?".

Commenti

zio Fester

Mer, 04/07/2012 - 18:00

Nonostante alcuni scandali, la sanità lombarda funziona meglio e costa meno di quella delle altre Regioni. Ma allora cosa succede altrove? Perché non si indaga anche in Puglia, Sicilia o Campania? Perché in Lombardia, dove si deve arrivare ad elezioni anticipate per far salire una giunta di sinistra sì, e dove si spreca di più no perché la giunta è già si sinistra?

Ritratto di mark 61

mark 61

Mer, 04/07/2012 - 18:11

di devi dimettere !!!!!!!!!!!!!!! altro che protestare vatteneeeeeeee

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 04/07/2012 - 18:21

Il Formicone non ha tutti i torti. La Lombardia è una regione “virtuosa”. Il governo vada a tagliare nelle regioni dove i soldi dello Stato si buttano, magari in quella con 19 dipendenti e dirigenti a bizzeffe.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 04/07/2012 - 18:38

Quando si dimette?

ciaciaron

Mer, 04/07/2012 - 18:45

Sì, ai twit "ad picium".

igiulp

Mer, 04/07/2012 - 21:24

Il Formiga fa bene ad incazzarsi. E' ora che i tagli vengano fatti dove occorre e non in una regione virtuosa in cui, per ogni taglio, si rischia di perdere servizi essenziali per i cittadini. Prima ci si metta tutti a pari poi i tagli potranno anche essere "lineari".

Copernico2

Mer, 04/07/2012 - 23:31

Formi ma quando ti dimetti? Sono tuo concittadino ma quando è troppo è troppo. Anzi già che ci sei portati via tutta quella marmaglia di CL che appesta l'aria.

FrancescoCeC

Mer, 04/07/2012 - 23:38

Troppe ombre caro Formigoni, si dimetta invece che predicare. Non è degno.

antoniovivaldi

Gio, 05/07/2012 - 01:04

formigoni è l'ultimo che dovrebbe aprire bocca, prima dovrebbe vergognarsi, poi dimettersi e poi può andare all'isola dei famosi

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 05/07/2012 - 01:32

Ottima l'espressione di Formigoni. Andrebbe modificata, per tutti quelli che su queste pagine lo invitano a dimettersi, in questo modo. Piantatela di scrivere "ad cazzium". Trinariciuti la vostra bile scaricatela su Penati o Lusi.

damiaenego

Gio, 05/07/2012 - 08:15

La cremonesi deve guardare dove governa il suo capo con l'orecchino, li cè da ridere con tutti i buchi che ha fatto e la magistratura che indagadi continuo si faccia due conti come funziona la sanità dove governano i suoi compagni di partito.