Spending review, governo koDal Senato via libera ai tagliper Camere, Colle e Consulta

L'esecutivo traballa. Il comma cassato stabiliva che i tagli del commissario Bondi non potessero applicarsi a Colle, Camere e Corte costituzionale

L'esecutivo traballa sulla spending review. A Palazzo Madama il governo è stato battuto su un emendamento di Adriana Poli Bortone (Io Sud) che abroga un comma del secondo articolo del decreto sui tagli alla spesa pubblica.

Il governo battuto al Senato

Pur essendoci il parere contrario dell'esecutivo, l’emendamento è passato con 136 voti a favore, 122 "no" e sette astenuti. Il comma cassato dall’emendamento della Poli Bortone stabiliva che i poteri di intervento del supercommissario ai tagli, Enrico Bondi, non potessero applicarsi agli organi costituzionali, cioè presidenza della Repubblica, Camera, Senato e Corte costituzionale. Il comma era dovuto al fatto che secondo la nostra Carta fondamentale tali organi costituzionali hanno autonomia di bilancio.

Poteri sulle Regioni in rosso

Con l’emendamento a firma Mariangela Bastico e Paolo Tancredi si punta a fare sì che i poteri del supercommissario, per quanto riguarda le regioni che hanno un piano di rientro a causa del deficit sanitario, siano limitati al settore della sanità e non interessino tutti i capitoli di bilancio. Il rischio, stando al decreto legge, sarebbe stato infatti quello di creare una disparità di trattamento fra Regioni in rosso e Regioni con i conti in ordine, per le quali si prevede che il supercommissario "formuli proposte" al presidente della Regione. L’emendamento approvato con il parere favorevole dei relatori ha però incassato il no "semplice" da parte della commissione Bilancio.

Ottimizzazione degli immobili pubblici

Bondi potrà agire anche per la ottimizzazione della utilizzazione degli immobili di proprietà pubblica anche al fine di ridurre i canoni e i costi di gestione delle amministrazioni pubbliche. In base a un emendamento delle commissioni approvato nell’aula del senato al decreto sulla spending review, l'attività deve avvenire senza oneri per la pubblica amministrazione e in collaborazione con l’agenzia del demanio.

Commenti

rossini

Mer, 06/06/2012 - 20:09

Bravissima la Poli Bortone! Era scandaloso che i tagli alla spesa pubblica non dovessero riguardare anche i 2 rami del Parlamento, la Presidenza della Repubblica e la Corte Costituzionale. In altri termini la CASTA. Comincino a fare risparmi anche loro. Altro che autonomia di bilancio. E il buon Napolitano cominci a rinunziare ai 240 corazzieri con relativi cavalli, che ricoprono di escrementi le strade di Roma, i quali, a bordo di moderne e meno costose motociclette, possono molto più utilmente pattugliare le strade e garantire la sicurezza dei cittadini.

Ritratto di scappato

scappato

Mer, 06/06/2012 - 20:07

La signora Adriana Poli Bortone ama il Sud, e io ne sono contento per Lei. Ma che ami anche gli sprechi che avvengono alle Camere e al Colle, mi indigna.

Ritratto di danizz

danizz

Mer, 06/06/2012 - 20:09

si....quando mai?

erminiamusolesi...

Mer, 06/06/2012 - 20:36

Che sia veramente la volta buona?Siamo (gli Italiani)molto scettici,ma se veramente,senato e camera,hanno un sussulto di dignità e orgoglio,forse,e dico forse,un briciolo di speranza potrebbe esserci.....monti grazia il quirinale?e perchè?se così fosse bocconiano incompetente veniamo a cercarla davvero con le scope in mano......Signora DE Montis,ci tenga informati dettagliatamente x favore,e da brava giornalista,può scoprire quante lauree in economia sono state rilasciate oltre a quella del trota?sa abbiamo un pò di dubbi........

unoqualunque

Mer, 06/06/2012 - 20:42

E' un'altra norma come quella dei finanziamenti ai partiti?, messa in essere e mai applicata. Anzi ci hanno sguazzato dentro e poi è stata raggirata alla buona faccia degli Italiani. Questi della casta non devono risparmiare devono andare a casa.

aliberti

Mer, 06/06/2012 - 20:42

ad aprile la faremo noi elettori la "spending review" facendo PIAZZA PULITA di questa infame ammucchiata di politicanti che si nascondono dietro monti

eglanthyne

Mer, 06/06/2012 - 21:03

Oh mammina che faccia LUGUBRE !

giovannib

Mer, 06/06/2012 - 21:21

speriamo che qualcuno abbia capito che, se non fanno le cose in modo "ONESTO", rischiano di sparire alle prossime elezioni. Forse i danni prodotti dalle elezioni amministrative hanno fatto balenare qualche lampo di genio nei partiti

Ritratto di pupillo

pupillo

Mer, 06/06/2012 - 21:32

MI ASSOCIO AL SIG ROSSINI perchè dovevano essere esclusi dai tagli il quirinale - le due camere e la corte costituzionale ?- A noi cittadini spremuti fino all,osso, non interessa un fico secco dei bilanci di questi enti inutili e costosissimi - che si tagli loro l,80 % dei compensi, via i corazzieri non vedo che cosa rappresentano - Costoro vadano a fare i carabinieri per tutelare di tutti i cittadini Si deve tagliare ? allora si incominci dall,alto scendendo piano piano fino a noi poveri cristi indifesi ed impotenti di fronte a tutte queste angherie - ma ecco mancano pochissimi mesi per la resa dei conti ed è inutile i partiti maggiormente il pdl sbraida con nuove proposte - Che se le votino da loro queste proposte e dico al pdl e pd ci rivediamo alle prossime politiche dove diventerete partito con meno del 10 % a causa dell,ottusità politica che avete avuto e che state avendo sostenendo questi bocconiani non eletti ma nominati.- politici vergogna - vergogna mille volte.-

Anre75

Mer, 06/06/2012 - 21:36

In pratica la politica, i nostri parlamentari, in maggioranza, non vogliono che Bondi tagli gli sprechi e le ruberie in modo deciso, solo un pochino, qualcosa sì, qualcosa no. L'importante è che gli amici degli amici degli amici continuino a mangiare come sempre. Mi dispiace per Bondi mi sembra, guardando la sua storia, una persona seria. Quelli che abbiamo mandato in parlamento pensano solo ad arricchirsi alle nostre spalle.

ego

Mer, 06/06/2012 - 21:59

Il trincerarsi di Monti dietro la foglia di fico dell'autonomia economica per non apportare tagli ai bilanci di Camera, Senato e Quirinale, ci dà l'esatta misura dell'appiattimento di questo governo rispetto ai più bassi interessi di questa genìa di politicanti. Che Monti non sia un genio dell'economia e della finanza, lo stiamo dolorosamente scoprendo sulla nostra pelle in questi mesi. Il fatto che nonostante tale assoluta mediocrità egli sia diventato presidente della Bocconi e sia stato insignito di non so quante onorificense nazionali e internazionali, ci dà contezza delle marcate contiguità che il "nostro" avrà avuto ed ha con la classe-casta politica e con i poteri finanziari internazionali. Un tal superpeloso personaggio non poteva che essere nominato da un superpelosissimo personaggio che, come un re, sta dentro il suo castello su nel Colle.......mentre il popolo si avvia verso la fame. VERGOGNA!!!

Ritratto di antoni55

antoni55

Mer, 06/06/2012 - 22:15

Buona sera a voi.Bene adesso cosa fà sig.Bondi!!Mica gli toglierà anche il barbiere da 11000 € al mese,perchè se lo toglie avremo un parlamento di barboni sà con quello chè percepiscono mica possono permettersi di pagarselo da soli.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 06/06/2012 - 22:20

O sono io che non ha capito un c.... o sono certi commentatori che con i paraocchi sparano sui politici tanto per sparare visto che una volta tanto quest'ultimi sono allineati con il pensiero della maggioranza dei cittadini!

Massimo Bocci

Mer, 06/06/2012 - 22:27

Come volete affare iil gota del regime, costo secondo bilancio preventivo 3,2 miliardi (capito bene) e voi vorreste affamare questo trittico di senza vergogna,....e proprio vero che la vera democrazia costa,...si perché non hanno mai visto quanto puo costare un vero regime di ladri come questo!!!

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Mer, 06/06/2012 - 22:35

Nella foto Bondi sembra il fratello minore di Dracula, ci voleva lui a far compagnia a Monti. Comunque viva Poli Bortone, e' riuiscita a includere la reggia di Giiorgio I nei tagli, ma da li a pensare che Bondi lo fara' ci vuole qualche Gesucristo. Non c'e' riuscito Berlusconi con una maggioranza di ferro...

rikkà

Mer, 06/06/2012 - 22:32

Il presidente napolitano dispone di un parco auto di 40 (quaranta) autovetture. Ha dichiarato di usarne solo tre, però le altre sono comunque soggette a costi di manutenzione, rimessaggio ecc.......e io pago......

Leonardo Marche

Mer, 06/06/2012 - 22:40

Certo Bondi ha il "Physique du role" del tagliatore. Dove passa lui la festa è finita. Speriamo! Quasi quasi mi accontenterei che il Colle spendesse quanto la regina Elisabetta. Ma un'analisi fatta bene delle spese dello Stato richiede sicuramente più di qualche settimana. Stiamo parlando della metà del PIL italiano, mica noccioline. Occorrono confronti per 1.000 abitanti con situazioni analoghe nel resto d'europa. Occorre poi verificare che quello che emerge sia vero e trovare come tagliarlo. Alla fine però le forbici si devono muovere inesorabilmente. Questa sarà la prova del fuoco. Se Monti vacilla su questo, ha fallito il mandato e forse rimangono solo i .... forconi.

lot

Mer, 06/06/2012 - 23:10

Lor signori non devono preoccuparsi, sarà un taglio pro forma e tutto rimarrà come prima, alla faccia di quei fessi degli italiani normali.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mer, 06/06/2012 - 23:40

Questa sarà una legge che penso verrà bocciata inesorabilmente dalla corte costituzionale perchè nella costituzione è scritto che le camere e il quirinale hanno autonomia amministrativa. Tutto lavoro inutile!! Occorre riscrivere la costituzione!!! Ci hanno provato alcuni ma non ce l'hanno fatta : la casta si sa difendere !!!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 07/06/2012 - 00:33

a #16 rikkà: il Presidente Napolitano va sempre in giro con la Clio. Tra l'altro evita gli occhi indiscreti dei finanzieri che mettono gli occhi solo sulle (auto) maggiorate!

massimo canistrà

Gio, 07/06/2012 - 06:56

I nostri problemi derivano dalla Cosstituzione fatta da una casta politica a proprio uso e consumo. Questi hanno dato fondo a tutte le risorse e non vogliono cambiare. Napolitano è stato un cattivo migliorista (tradì Amendola) eun pessimo Presidente della Repubblica, fazioso e improduttivo oltre la illegittimità di un governo monte è e sarà la rovina totale dell'Italia possedutà da komunisti ed ex komunisti. Questi non vogliono cambiare come la Mafia faranno di tutto e di più per nominare un'altro Presidente della repubblica che in nome di una Costituzione infame continuerà per altri sette anni a uccidere la speranza e opportunità di sviluppo.

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 07/06/2012 - 07:26

incapace, questo governo tecnico, anche di essere tecnico : dimostra solo di essere dempre politicamente legato a vecchi schemi degni di quella ottima democrazia che aveva portato l' italia alla seconda repubblica

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 07/06/2012 - 07:27

governo tecnico?? con super tecnici??? quanto costeranno questi super tecnici??? meglòi aspettare la fattura sempre che monti non decida di pagarli in nero

piedilucx

Gio, 07/06/2012 - 07:56

tutte balle non tagliano niente anzi troveranno il modo di tassare noi ancora per recuperare i soldi dell'iva che non hanno incassato A CASA

paci.augusto

Gio, 07/06/2012 - 08:11

Benissimo ha fatto il Senato a togliere il veto della casta governativa a intervenire sulla spesa di Colle, Camere e Corte Costituzionale. TUTTI devono fare sacrifici, che poi non sono neppure sacrifici, in queste situazioni di difficoltà. Bisognerebbe anche scrivere chi ha votato a favore e i disonesti che hanno votato per il mantenimento dei privilegi. Comunque, ora tocca a Bondi tagliare col machete i vergognosi privilegi di queste consorterie politiche!

enzo1944

Gio, 07/06/2012 - 08:25

Ora le Caste Romane,il Parlamento(Camera e Senato),il CSM e King George debbono fare molta attenzione!....Gli Italiani non sono sciocchi e se percepiscono il "RAGGIRO" che verrebbe fatto con la scusa che la Costituzione(di cui si riempiono sempre la bocca Napolitano e fini-to)dà autonomia amministrativa a questi Enti.............per IMPEDIRE I TAGLI VERGOGNOSI ED IMMORALI di cui godono,............beh......credo che troverebbero MEZZA ITALIA pronta,non prona come molti Politici,a PRENDERE FORCONI E TRATTORI per andare a Roma,a fare festa con tutti loro!.......Cari Politici,BASTA prendere per il FONDOSCHIENA gli Italiani!!Buffoni!!

antiom

Gio, 07/06/2012 - 08:39

Dell'agire di questo governo di emergenza, più nel male che nel bene, mi viene di pensare ai politici tradizionali come veri parassiti, più di prima, che continuano a vivere alla grande senza nessuna vera fatica alle spalle di Monti e degli italiani! Se è la costituzione il problema, e l'ho è sicuramente visto da quali padri costituenti e in che perioda è stata stilata: è normale che si debba riformare. Si è parlato dei corazzieri, ma ci sarebbe da pensare anche a tutti i dipendenti di camera, senato, e quirinale che guadagnano molto più di un pompiere, tanto per dire! Infine, al di la dell'aspetto fisico che non dovrebbe interessare più di tanto: Bondi è una persona capace cui dovrebbe essere conferito ampi poteri decisionali, senza impedimenti di sorta, sennò è anche lui stesso un peso morto che va ad aggiungersi al dispendio immane di soldi per il mantenimenti della disastrata e parassitaria spesa pubblica.

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 07/06/2012 - 08:49

questo grande mister ci ha già dato indicazioni sui tagli che non potranno essere applicati alle autorità dello stato quindi alla politica: inoltre non potranno esser applicati alle banche ed alle loro finanziarie e, seguendo l' esempio delle banche , non potranno essere applicati agli albo professionali, perche per soli ottanta migliardi all' anno nuocere ai professionisti non si deve assolutamente, e non potranno essere applicati alla sanità, perche nuocere alla corruzione non si puo e non si deve, non potranno essere applicati ai lavori pubblici perche toccare le tangenti destinate ai partiti non si deve, r non si deve cercare di attingere alle donnine perche queste signore o questi signori (viados) non devono essere toiccati in quanto per il momento lo stato è troppo occupato con processi organizzati per colpire le ospiti di villa berlusconi che di tasse certamente non ne hanno pagate, e non potranno essere applicate ai mertcati rionali dove chi vende frutta ....

GUGLIELMO.DONATONE

Gio, 07/06/2012 - 08:58

Ammiro, apprezzo e amo l'Arma dei Carabinieri soprattutto per gli incalcolabili servizi che rendono ai cittadini in ogni campo, quindi il mio rilievo non è rivolto ai suoi componenti. Intendo dire che, anziché pensare all'esercito , si potrebbe ricorrere all'impiego dei 250 corazzieri che non servono a nulla (salvo che a buttare via milioni di euro) ed anche, almeno in questa circostanza, di tutti quei Carabinieri che ieri hanno dato vita alla "parata" per solleticare la vanità di sua maestà giorgio & c., per mettere al sicuro dagli sciacalli i beni di quei poveri cittadini colpiti dal terremoto. Sono certo che ogni Carabiniere sarebbe lieto di rendersi utile in tal modo anziché esibirsi in stucchevoli manifestazioni e con uniformi che fanno sempre più pensare al "Gran Mogol" delle giovani marmotte.

gian carlo galli

Gio, 07/06/2012 - 09:06

lo si dica chiaramente, questi della casta, tirano a campare !!! prima Monti, poi Bondi, poi la costituzione che blocchera' qualsiasi iniziativa. e intanto il popolo che bue non e' piu' aspetta. i partiti saranno 'spazzati' via dagli arrabbiati. ne abbiamo abbastanza di ladri, corrotti, privilegiati e la 'banda armata' dello stato che rappresenta piu' di un milione e mezzo di persone che vive alle spalle del popolo italiano !! la gente normale in pensione a 67 anni e loro con i super stipendi, vitalizi, 3 pensioni ecc ecc continuano a 'marciarci'. definirli 'prostitute' di se stessi/e e' poco !!!

voce.nel.deserto

Gio, 07/06/2012 - 09:17

E' un colpo di maglio contro il sistema.O taglianoi costi o prima o poi dovranno tagliare per la pressione diretta del popolo che oramai assedia sempre più da presso le istituzioni della Repubblica.La Costituzione potrebbe rimanere riformata di fatto sulla spinta popolare. Per un recupero di credibilità il Parlamento nazionale dovrebbe cessare la sua struttura bicamerale perfetta ed essere ridotto dell'80%.160 parlamentari alla Camera e 40 al Senato delle Regioni mi sembrano più che sufficienti.Naturalmente le risorse normative del sistema non mancano e questo reagirà nel senso della conservazione.

paolopak

Gio, 07/06/2012 - 09:18

Spero vivamente che non ci siano altri tagli. Per non dover pagare anche il costo delle forbici!

onurb

Gio, 07/06/2012 - 09:13

Mi sorge il dubbio che la prebenda regalata da re Giorgio a Monti con la nomina a senatore a vita, non ho mai capito per quali meriti, a parte la sobrietà che lo contraddistingue, sia servita a garantire l'intangibilità di certi privilegi. Come dicono a Napoli, ccà nisciuno è fesso.

kkkkkarlo

Gio, 07/06/2012 - 09:35

ottimizzazione del patrimonio immobiliare pubblico? si cominci con recuparare la casa regalata a patroni griffi

bruna.amorosi

Gio, 07/06/2012 - 09:47

cari amici è inutile dire non voto oppure voto GRILLO non si otterebbe nulla .Quante volte ho detto che ieri BERLUSCONI aveva detto datemi il 51% e vi cambio l'ITALIA .ma il guaio è che questi ITALIANI non sono pronti sono abbituati a (raccomandazioni) e senza quelle non si è capaci di mettersi in gioco .Perciò penso che VA CAMBIATA LA COSTITUZIONE ALMENO LA SECONDA PARTE .IERI Fù FATTTA X TENERE A BADA L'EK FASCISTI oggi guarda caso se ne serve solo il più infedele e traditore dei ek vecchi fascisti .perciò ho si ha il coraggio di non votare più per i piccoli partiti ricattatori ,oppure per il peggio non ci sarà mai fine .

enzo1944

Gio, 07/06/2012 - 09:50

Caro napoletano che stai al Colle,non hai ancora capito che l'ESEMPIO VIENE SEMPRE DALL'ALTO!.........in un momento in cui tutti gli Italiani stanno tirando la cinghia,TU DEVI DARE IL BUON ESEMPIO,DEVI ESSERE IL PRIMO A FARLO E DIMOSTRARLO CON I FATTI!.......o forse sei rinco@@@@nito e non capisci più dove stanno la verità e la giustizia!....non nasconderti dietro la "Costituzione della Repubblica"per continuare a vivere i tuoi lussi e sperperi,alle spalle degli Italiani!...Costi 4 volte la Regina di GB,3 volte quanto OBAMA-USA!......con 1500 dipendenti ed il parrucchiere che costa 11.000Euri/mese! Vergognati e smettila di fare il nababbo e lo sciecco arabo!.....non te lo puoi permettere alle nostre spalle!..Hai capito,è giunta per te l'ora di ritirarti,dopo AVER TRADITO LA COSTITUZIONE(cacciando un Governo eletto dal Popolo) ed esserti messo prono ai poteri forti!..e smettila di pensare solo al tuoPCI-PDS-PD,.....pensa invece a TUTTI GLI ITALIANI,CHE E'ORA!!(pubbl.grazie)

maryforever

Gio, 07/06/2012 - 09:56

PAROLE, PAROLE, PAROLE.questa banda non rinuncera' mai al suo bottino. credevo che un governo tecnico potesse fare qualcosa per cambiare le cose, ma mi accorgo che, una volta entrati a far porte degli INTOCCABILI, si continua a legittimare l'illegittimo.

marcello marilli

Gio, 07/06/2012 - 10:13

E'chiaro che questo stop al governo sui tagli (cassati dal governo) al Quirinale ecc ecc siano un bello schiaffo in pieno viso non solo a certa casta , ma sopra tutto a Napolitano. Finalmente qualcuno ha avuto il coraggio , anche se con un voto parlamentare,di dire basta a questo signore ed ai suoi privilegi .Mi è sembrato il classico vecchietto che si diverte con i suoi soldatini di piombo a fare le battaglie campali. E' evidente che i "non eletti" vogliano ingraziarsi il vecchietto per aver dato loro visibilità , cosa che mai avrebbero avuto stando dietro le cattedre universitarie. Questo vecchietto ha poi già fatto la riforma costituzionale essendo lui già a capo di una repubblica semipresidenzialista , tutti i suoi atti ne sono lampante dimostrazione .Quindi inutile parlare di riforma in tal senso , questa c'è già e non facciamo i sepolcri imbiancati, siamo stanchi dei tartufi .

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 07/06/2012 - 10:11

il vero guaio del Paese sta nel fatto che non è alle viste un Napoleone in grado di prendere manu militari il potere e fare cio' che questa "democrazia"(?) non sarà mai in grado di fare perchè tutti i rappresentanti politici, i poteri forti e i media che ne sono emanazione sono arroccati in difesa di se stessi! Pagherò 1600 € per IMU. E chi non li ha? Equitalia è pronta a sequestrare !! Ecco forse quando l' acqua tocca il **** si deve nuotare! Ma allora quando la bestia popolare si scatena chi la ferma? dove sta il "dompteur"capace di placarla? Grillo...le fanfalucche del Berlusca redivivo?...Ma per favore..!!o forse la Sinistra già da anni nell' angolo incapace di difendere ed estendere a tutti l' art. 18? Allora arriveremo al punto di non ritorno voluto dai poteri sovrannazionali di cui Monti è il segretario e si vorrà far nascer il famoso "Impero" oggetto di tanti film di fantascienza... ma io starò con la Resistenza! ZANNA

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 07/06/2012 - 10:14

Onore a Poli Bortone e soprattutto alla Camera che ha stralciato l'ignobile tentativo di escludere i tre centri di potere "costituzionali" da tagli alle loro munifiche spese. Per altro sono molto dubbioso sull'efficacia di quel voto che cancellando un'iniqua norma non ha però cambiato i preesistenti principi di totale autonomia amministrativa dei tre "organi costituzionali", cioè Colle + Palazzo Madama + Montecitorio. Devo dire che il mio esame di diritto costituzionale si perde nella notte dei tempi, ma temo di avere ragione: il Colle potrà mantenere intatta la sua "corte" e Finavil potrà continuare a tenere in cassa i quattrini dei solo “sospesi” aumenti alle retribuzioni dei sui accoliti. More solito naturalmente. Le pecore da tosare siamo solo noi.

gr-1-

Gio, 07/06/2012 - 10:26

Tagliare si, molte teste! Sono forse arrivati ad un punto di non ritorno, un po' come un auto sportiva che, guidata da chi non sa farlo, giustamente fa un bel dritto finendo in un burrone. Oltre a non saper guidare, chi la guida è talmente sfigato (vedi proclama di uno dei galoppini del governo tra i più sfigati d' Italia, talmente pieno di nozioni che è diventato stupido e, ovviamente, sfigato!), che l'auto stessa preferisce fare un bel dritto, almeno si diverte un po'!

Lu mazzica

Gio, 07/06/2012 - 10:40

Sig. Bondi, tagli, tagli profondi, tagli pure , ma con la scure!! Alla Camera , Senato e Corte Costituzionale, NON DIMEZZI , MA TRIMEZZI tutto e tutti, mobili , immobili ed vautomobili !! Anche al Colle, TRIMEZZI , TRIMEZZI pure, sempre con la scure tutto e tutti , mobili , immobili ed automobili : lo spazio di 1/3 sarà per il Presidente della Repubblica , e dei 2/3 facciamone dei Musei, che porteranno tanti sghei !!! Rgds., Lu mazzica

rino41

Gio, 07/06/2012 - 10:58

sono ormai cinuant'anni che La casta e l'apparato uniti contro tutto e tutti continuano a devastare le casse dello stato. purtroppo si sono glia accaparrati quasi tutte le risorse del Paese. Ben venga Grillo che, anche se, come dicono loro, non ha programmi nè ideee, per il solo fatto di proporsi come azzeraratore di tutti i previlegi di questi delinquenti, per quento mni riguarda, merita ampiamente di vincere le prossime elezioni . A proposito di quest'uomo va ricordato che tanti anni fa trovo' il coraggio DA SOLO di affrontere Craxi e C. per le eniormi spese del famoso viaggio in Cina. credetemi che ce ne volle tanto di coraggio...e lui lo ebbe

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 07/06/2012 - 12:10

Onore alla Camera che ha stralciato l'ignobile tentativo "montiano" di escludere i tre centri di potere "costituzionali" da ogni taglio alle loro munifiche spese. Per altro sono molto dubbioso sull'efficacia di quel voto che cancellando un'iniqua norma non ha però cambiato i preesistenti principi di totale autonomia amministrativa dei tre "organi costituzionali", cioè Colle + Palazzo Madama + Montecitorio. Devo ammettere che il mio esame di diritto costituzionale si perde nella notte dei tempi, ma temo di avere ragione: il Colle potrà mantenere intatta la sua "corte" e Finavil potrà continuare a tenere in cassa i quattrini dei per ora solo “sospesi” aumenti alle retribuzioni dei sui accoliti. More solito naturalmente. Le pecore da tosare siamo solo noi.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 07/06/2012 - 12:18

Correggo. Onore al Senato che ha stralciato l'ignobile tentativo "montiano" di escludere i tre centri di potere "costituzionali" da ogni taglio alle loro munifiche spese. Per altro sono molto dubbioso sull'efficacia di quel voto che cancellando un'iniqua norma non ha però cambiato i preesistenti principi di totale autonomia amministrativa dei tre "organi costituzionali", cioè Colle + Palazzo Madama + Montecitorio. Devo ammettere che il mio esame di diritto costituzionale si perde nella notte dei tempi, ma temo di avere ragione: il Colle potrà mantenere intatta la sua "corte" e Finavil potrà continuare a tenere in cassa i quattrini dei per ora solo “sospesi” aumenti alle retribuzioni dei sui accoliti. More solito naturalmente. Le pecore da tosare siamo solo noi.

Lu mazzica

Gio, 07/06/2012 - 12:21

Onore alla Poli Bortone , un comma da 1 MILIARDONE ; onore al Suo Meridione ; per il coraggio che ha avuto, onore a codesta Adriana, una Gran Dama !! Rgds., Lu mazzica

piertrim

Gio, 07/06/2012 - 19:49

Grazie alla Poli Bortone, speriamo ora che Bondi possa agire di conseguenza. Ma fino a che non vediamo, non crediamo; troppe le sanguisughe che tenteranno in ogni modo di evitare i tagli alle loro prebende.

mariolino50

Ven, 08/06/2012 - 11:44

Presumo che tale voto non serva a niente, perchè sono norme costituzionali che non possono essere modificate con un semplice voto a maggioranza semplice, credo anche che i massimi vertici statali abbiano bilancio autonomo da tutte le parti, altrimenti chi lo fà il bilancio, organi inferiori non credo proprio.