lo spillo Beppe Grillo il mangiafuoco

L'altro ieri il vicepresidente del Csm Michele Vietti ha tuonato contro Silvio Berlusconi, reo di aver calcato troppo la mano sul Quirinale: «Chi pensa di far campagna elettorale utilizzando il presidente della Repubblica scherza col fuoco». Silenzio assoluto, invece, quando Beppe Grillo ha urlato che Napolitano dovrebbe «ritirarsi a Cesano Boscone». Si vede che Vietti è a conoscenza di un oscuro passato da mangiafuoco di Grillo. Perché all'ex comico, di scherzare con il fuoco, pare sia sempre concesso...

Commenti

buri

Gio, 01/05/2014 - 15:07

Perché meravigliarsi? è la solita legge dei due pesi due misure, sono venti anni che impera, in quanto a mangiafuoco, è un personaggio della favola di Pinocchio, non ci porta danni, anzi ci diverte, ma Grillo è ben vivo, e questo non dovrebbe lasciare tranquillo le personne di buon senso