lo spillo Matteo, Bill e sinistra «unfit»

La sinistra salottiera italiana snobba Matteo Renzi e lui che fa? Si porta in casa Bill Clinton, che fornisce al sindaco rottamatore la definitiva consacrazione nella sinistra mondiale che conta. Matteo sa che coltivarsi i poteri forti è indispensabile e infatti era volato a Charlotte per la convention di Barack Obama. Ora l'intramontabile Clinton mette il marchio dei democratici Usa sulla battaglia renziana. E pensare che fino a ieri i big della politica nostrana avevano deriso le mire da premier del sindaco di Firenze. Il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini: «Se penso a un vertice Renzi-Merkel, scoppio a ridere». L'ex premier Massimo D'Alema: «Renzi è “unfit” (vale a dire, inadeguato, ndr) a governare». Ride bene chi ride ultimo, deve aver pensato il rottamatore, che intanto va a braccetto con l'ex presidente statunitense.

Commenti

cgf

Sab, 29/09/2012 - 11:04

portarsi a casa Bill Clinton costa nulla... basta pagare http://politicalticker.blogs.cnn.com/2011/07/11/clinton-surpasses-75-million-in-speech-income-after-lucrative-2010/