lo spillo/2

D’accordo che conduce la trasmissione «Caterpillar», ma Massimo Cirri stavolta ha fatto più danni di un rullo compressore. Intervistato da «Repubblica», annuncia di voler scendere in piazza perché «quando 315 onorevoli - definiti “complici” dal giornale - credono al premier, vuol dire che si è perso un pezzetto di democrazia». Strano, noi pensavamo che 316 deputati su 630 si chiamassero diversamente, ovvero «maggioranza». Concetto che in fondo, nonostante i «Caterpillar», ancora rimane il sale della democrazia.