lo spilloDelrio si consola con le vittorie altrui

Povero Graziano Delrio (nella foto) che, come l'italiano medio, si consola come può. L'Italia del calcio al Mondiale ha fatto una figuraccia? L'estate politica per il suo governo si annuncia rovente? Allora meglio concentrarsi sui settori in cui i connazionali danno ancora qualche soddisfazione. Come il ciclismo e il tennis. «Orgoglio ed emozione per la maglia gialla di Nibali», twittava l'altro giorno il braccio destro di Renzi. E poche ore prima: «Grazie a Sara Errani e Roberta Vinci» per il trionfo di Wimbledon. Sempre più magro per il troppo lavoro, come ha fatto notare Ignazio Marino, Graziano si desta a ogni buona notizia.