lo spilloE Di Pietro riparte dalla panchina. Ai giardinetti

Ma che fine ha fatto Antonio Di Pietro? Il leader Idv si era infilato nel buco nero di «Rivoluzione civile» con Antonio Ingroia che ha inghiottito i sogni di entrambi gli ex magistrati. E ora? Il partito gli è sfuggito di mano, ma lui fa spallucce: «Il 28-30 giugno è in programma il congresso straordinario. Mi presento come dimissionario, ma io non mi ricandiderò: vogliamo un ricambio generazionale e che il partito cammini da solo. Farò da garante, ma non abbandonerò la nave: ricomincio da un gazebo e un tavolino». Che beau geste, Tonino, complimenti. Ah, per la sedia non c'è bisogno: basta la panchina ai giardinetti.

Commenti

ammazzalupi

Mar, 30/04/2013 - 13:29

Ahahahahah... povero Andonio!!! Più che il con-GRESSO ti suggerirei di fare il con-CESSO. Sai, dopo la trombata che avete avuto, ormai sarete tutti in diarrea...

Azzurro Azzurro

Mar, 30/04/2013 - 14:34

l'analfabeta di montenero di bisaccia finalmente fuori gioco...e' stato sempre un pericolo per la democrazia

porthos

Mar, 30/04/2013 - 17:08

Più che su di una panchina ai giardinetti, dovrebbe stare in campagna, su di un bel masso molisano, a guardar le PECORE ! mediterebbe meglio, e se non altro, una volta in vita sua farebbe almeno un lavoro serio .