lo spilloLa carità ai giuda-giornalisti: 2,85 denari all'ora

Altro che difensori della libertà di stampa, i grillini pagano ai «loro» giornalisti uno stipendio da fame. La Lega Nord ha fatto i conti in tasca al Movimento cinque stelle. L'onorevole Riccardo Fraccaro, segretario di presidenza della Camera, l'altro giorno ha offerto un lavoro da addetto stampa con un compenso da 3.500 euro e un impegno di 7 giorni su 7 a dir poco pesante: tra rassegne stampa dei quotidiani e dei tg, comunicati, social forum e incontri si lavorerebbe 14 ore al giorno, per uno stipendio che al netto delle tasse e dei contributi sarebbe di 1.200 euro, pari a 40 euro al giorno e cioè 2,85 euro l'ora, visto che, come spiega il senatore del Carroccio Sergio Divina «i grillini non riconoscono né rimborsi spese né oneri di legge». Quanto prendeva il cronista insultato da Grillo? Dieci euro a notizia? Ma magari...