lo spilloLidia, assessore con le ali tarpate

Accettare di fare l'assessore in Lazio è stato «un grande sacrificio». Spiega Lidia Ravera a Paese Sera: «Ho rinunciato alla mia libertà e alla vita da privilegiata», alla villa di Stromboli sei mesi l'anno, «per impegnarmi». Nulla ripaga un paio di ali tarpate, neppure uno stipendio da 6mila euro mensili.