lo spilloNeppure l'Ikea può rimetterli a posto

«Dimettiti e vai a fare la spesa senza scorta». Era questo uno dei pochi commenti pubblicabili degli oltre 8mila che hanno infestato la pagina Facebook di Anna Finocchiaro, colpevole di aver ingenuamente festeggiato l'elezione di Giorgio Napolitano tralasciando con nonchalance la figuraccia democrat. Sulla bacheca dell'ex presidente dei senatori Pd, a parte le battute volgari sull'età, la bellezza e l'onestà intellettuale, c'era chi garbatamente ricordava la spesa all'Ikea con la sua scorta che spingeva il carrello (la cosiddetta «squadra mobili») e invitava la Finocchiaro a cambiare lavoro, che nessuno avrebbe più votato né lei né Pd. Partito e big sono a pezzi. Ma le istruzioni per rimettere tutto a posto non si trovano neanche all'Ikea.