lo spilloQuando l'arbitro fa il giocatore

Giorgio Napolitano ieri a Ginevra ha rassicurato tutti: «Mi tengo ben lontano» dalla campagna elettorale. Sarà, eppure il capo dello Stato non ha resistito a esternare, prima sul governo («Razionalizzare significa sempre usare anche un po' di bisturi, il che provoca alte grida anche quando si tratta di tagliare rami secchi...»), poi sulla questione immigrazione («Mare Nostrum è una missione faticosa, costosa e molto coraggiosa»). Il tifoso, l'arbitro... e il presidente.