Spread, Letta esulta per meriti che non ha

Differenziale sotto 200 per la prima volta dal 2011. Il premier gongola, per gli alfaniani non è più un "imbroglio"

Lo spread inizia l'anno con un tuffetto sotto quota 200 e partono i caroselli di esultanza dei governativi. Compresi quelli che, come Angelino Alfano, quando facevano parte del Pdl erano concordi nel definire l'indice - fino a due anni e mezzo fa sconosciuto ai più - «un imbroglio». Oggi dalle parti di Forza Italia si continua a esser scettici nel dare peso al differenziale tra il rendimento dei Btp e quelle dei Bund tedeschi, mentre il vicepremier esulta scomposto: «Lo spread sotto i 200 punti è il migliore buon anno per gli italiani. Significa meno interessi da pagare e una tassa occulta in meno per le famiglie. Basterebbe questo per dire che abbiamo fatto bene a proseguire l'esperienza di governo».

Potere di un indice che segue logiche spesso esoteriche e che però i politici nostrani, soprattutto quelli eurodogmatici, dalla seconda metà del 2011 hanno eletto a oroscopo perfetto. Ieri l'indice è sceso per la prima volta dal luglio 2011 sotto quota 200, chiudendo a 197 punti. Meglio di noi la Spagna, con il differenziale Bonos-Bund ridotto a 192. Exploit dovuti più che alla flessione dei rendimenti dei buoni decennali italiani e spagnoli, all'aumento di quelli tedeschi, che ha rosicchiato il margine. In più sullo sfondo da mesi c'è la grande quantità di liquidità che droga i mercati rendendo meno selettivi gli investitori. Ragioni che poco hanno a che vedere con la fiducia internazionale nei Letta boys.

Eppure questi ultimi gioiscono come dopo un gol decisivo. Sentite. Il presidente del consiglio Enrico Letta: «È una grande notizia, il calo dello spread è frutto di un grande lavoro e soprattutto del sacrificio di tutti gli italiani, nessuno ha la bacchetta magica. Siamo sulla strada giusta». E poi: «Lo spread non è un dato statistico astratto, è una cosa molto concreta. Perché le cose sono andate male in Italia in questi anni? Sono tre anni che lo spread ballava attorno ai 400-500 punti e questo vuol dire aver buttato via una ventina di miliardi di euro soltanto per pagare interessi in più. Soldi che potranno essere usati per abbassare le tasse sul lavoro, per aiutare l'occupazione e in particolare l'occupazione giovanile, ma soprattutto questo renderà le imprese italiane più competitive». Il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni: «I mercati apprezzano l'operato del governo, il suo impegno per il mantenimento della stabilità dei conti e per l'avvio delle riforme, sia istituzionali che economiche». Il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi: «Se non cambiano le cose con lo spread a 200 punti risparmiamo 5-6 miliardi». Il ministro delle Riforme Gaetano Quagliariello, che twitta: «Spread arrivato sotto quota 200, nuovo record! Meno tassi, meno spesa, meno tasse! La stabilità paga (anche in euro!)». Di Alfano abbiamo già detto.

Curioso che i più ansiosi di mettere il cappello sul mini spread siano gli esponenti di governo dell'Ncd, vale a dire i postberlusconiani che a fine 2011, quando il governo Berlusconi fu «licenziato» da Giorgio Napolitano proprio a causa dello spread schizzato a quota 575, denunciarono come tutto il Pdl l'uso strumentale se non addirittura complottistico dell'indice. Lo ricorda oggi Luca D'Alessandro, deputato di Fi: «Sentire Alfano dichiarare che lo spread sotto i 200 punti premia la permanenza al governo dei “traditori” fa sorridere con una certa dose di commiserazione. Lo spread basso non è certo merito di questo governo. Sono le agenzie a stabilirlo in modo strumentale e lo stanno facendo anche oggi. Ecco, sempre per citare le parole di Alfano, “il grande imbroglio”».

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 04/01/2014 - 08:41

Lo spread è la misura dell'usura che ci viene imposta dal regime finanziario angloamericano sionista da quando non siamo più un paese sovrano bensì una colonia senza moneta, senza un'economia di Stato, senza i fondamentali strumenti che una nazione deve avere.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 04/01/2014 - 08:42

Lo spread è stato fatto calare perché un usuraio, come un buon parassita, non ha mai interesse a uccidere l'organismo da parassitare. Goldman Sachs questo lo sa bene. Letta è solo un servo, lui e lo zio (carriera in Goldman Sachs anche per lui, come Prodi, Draghi e questi cialtroni traditori).

Cosean

Sab, 04/01/2014 - 08:42

HaHaHa! Ora quì vi voglio! Non è merito di Letta... Monti è stato un disastro... vuoi vedere che allora il merito è di B? HaHaHa!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 04/01/2014 - 08:44

Alfano, Letta al Bilderberg dell'anno prossimo. I padroni li premieranno. Potranno lavare i piatti o servire al tavolo dei Rothschild e dei Rockfeller. Un piatto di avanzi per Alfano forse ne uscirà.

miki45

Sab, 04/01/2014 - 08:48

TG1 ore 8,00: SPRED sotto la soglia, più soldi per la crescita!! Ditemi, dove li trovo più soldi??. Ciò che ho trovato il 02/01/2014, sul c/c in banca, un prelievo IRPEF del 4 % su bonifici "obbligato ad effettuare"

Ritratto di Riky65

Riky65

Sab, 04/01/2014 - 08:55

E' in linea con la sua personalità!

NON RASSEGNATO

Sab, 04/01/2014 - 08:58

"Sacrifici di tutti gli italiani" dice Letta.O si è dimenticato dei nostri politici o non li ritiene italiani

AH1A

Sab, 04/01/2014 - 09:03

Il merito è di Berlusconi, se non avesse "spintaneamente" lasciato oggi non saremo qui...ma falliti.

Ritratto di pascariello

pascariello

Sab, 04/01/2014 - 09:30

Ma dove lo trovate un' altro paese al mondo dove uno sxxxxxx qualunque possa passare direttamente da "nipote di" a primo ministro! Come dite? Ah si . è vero, è anche "figlio di" professori universitari, quelli dalla cui casta sono usciti tutti i peggiori protagonisti della politica Italiana degli ultimi decenni, Prodì,Mpnti e tanti altri che approfittano di tanti stipendi e incarichi ben pagati per non fare nulla per arraffare altri soldi con la politica. Oltre tutto usufruiscono della grande esperienza di intrallazzi, nepotismo ed imbrogli che caratterizzano la nostra pessima università dei "baroni"!

Mr Blonde

Sab, 04/01/2014 - 09:31

Ho scritto ieri e ripeto oggi che lo spread non è nè buono nè cattivo, nè di dx nè di sx nè bello nè brutto: è un numero, però tanto è più basso tanto più risorse teniamo per noi, sempre che poi questa classe dirigente riesca a veicolarle verso la crescita. Il merito? Per una volta magari perchè non lo diamo agli italiani con i loro sacrifici?

Ritratto di kywest

kywest

Sab, 04/01/2014 - 09:33

Non so se sia più cialtrone lui o chi gli da credito. A nessuno è venuto in mente che il differenziale è calato perché è aumentato il rendimento dei Bund? Andate a controllare il differenziale con la Spagna, Paese oggettivamente meno attrezzato industrialmente del nostro, e poi fatevi due risate. Le ottime politiche fiscali e le riforme introdotte dalla Spagna, le hanno permesso di superarci stabilmente e come crescita e come Spread. Altro che il trionfalismo tronfio di Letta.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 04/01/2014 - 09:34

X cosean attenzione a non ridere troppo perché ti si potrebbero sganasciare le mandibole e rimanere bloccato.

linoalo1

Sab, 04/01/2014 - 09:34

Poco fa,vista l'esultanza di Campanellino Letta e dell'Infido Alfano,sono andato a comprare il pane con li Spread!Mi hanno cacciato a male parole!Ed allora mi sono chiesto:a cosa serve lo Spread se non porta alcun beneficio a noi cittadini?Ha forse lo stesso peso delle promesse di Letta e della sua Casta?Mi sa di si!Ossia,è solo una presa per il culo!Lino.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 04/01/2014 - 09:37

Non avrà meriti, ma intanto "esulta" e gli "storioni" beccano. Salvo poi guardarsi nel portafoglio, sempre più a secco: Ma per gli storioni, questo non è un problema, l'importante è il "verbo" di "Napo-Capo" che li sazierà per tutto l'anno. Viva l'Impero!

laura

Sab, 04/01/2014 - 09:39

Perche' non ci dicono Letta, Saccomanni e soci, quanto abbiamo pagato nelle aste? E' quello che conta di più'. Lo spread si riferisce a transazioni sul mercato secondario. E' importante per quanto riguarda la stima del rischio paese, ma in soldoni, contano i risultati delle aste sui titoli di Stato, che non mi sono sembrate particolarmente brillanti ultimamente, sia in termini di tassi che di domanda. Le notizie vanno date complete, possibilmente.

electric

Sab, 04/01/2014 - 09:47

gianniverde: tranquillo, cosean ride sempre, anche se non capisce il perche'.

moichiodi

Sab, 04/01/2014 - 09:48

Letta non c'entra? Va bene. Ma cosa farfuglia l'articolo con quella strana frase 'dalle parti di forzaitalia'. Rob de matt!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 04/01/2014 - 09:50

Le dichiarazioni di alfANO, quacquariello, lupetto quale valore hanno?? valgono quanto un peto dopo una abbuffata!

El Chapo Isidro

Sab, 04/01/2014 - 09:52

Spread: letta 197 punti...berlusconi 650 punti...c'è poco altro da aggiungere, rimane la certezza e la prova scientifica che se berlusconi fosse rimasto al potere con il suo governo ruby il nostro paese sarebbe fallito e noi saremmo nella miseria più nera, perfino peggio degli africani!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 04/01/2014 - 09:53

quando leggi messaggi come quelli di Cosean (uno degli ultimi tifosi sulle curve destra/sinistra) capisci perché l'Italia è sempre stata dominata dallo straniero.

vince50_19

Sab, 04/01/2014 - 10:04

La Germania ha posto una conditio sine qua non per entrare nella Ue, cioè che i bond dei paesi membri della Ue devono parametrarsi con i suoi bund, con le conseguenze che ben conosciamo.. Allora Lettino & Al_fettina, pensate di essere proprio voi due ad influenzare lo spread? Balle al cubo! Se sta calando è perchè c'è "qualcuno" che ha interesse a mantenere voi due in quelle cariche (con la supervisione del "grande vecchio") ed evitare che subentrino altri politici non proprio favorevoli alla solita troika Ue e alla culona amburghese. Al momento le cose sono queste ( cioè un pò di fumo per i "merli che si lasciano convincere da simili quadretti") ma, non appena si prospetterà l'esigenza di qualche "torchiata" di stampo economico che non sarà gradita a noi da parte di Ue e Germania, allora lo spread "magicamente" salirà e i governanti di turno caleranno le braghe.. Altro che tirare in campo il solito Berlusconi, politicamente out e specchietto per i gonzi che, specialmente a sinistra, si fanno prendere per il naso, con gioia..

Luigi Farinelli

Sab, 04/01/2014 - 10:04

Quanto possano valere le elezioni in questa Europa avviata sulla via dell'abbattimento della democrazia e degli Stati sovrani e della diffusione del laicismo più demenziale, governata da una casta non eletta da nessuno che detta leggi e diktat? Tuttavia qualcuno dell'ultracapitalismo e dell'ultralaicismo massonici che la "illuminano" sta cominciando a notare un malcontento sempre più diffuso. Naturalmente si difenderanno con la stampa di regime e i loro scagnozzi prezzolati dell'intrattenimento tv (meglio sarebbe dire del lavaggio del cervello televisivo) per convincere che la protesta sia dovuta solo a "poveri sprovveduti populisti", quando non a "complottisti". Chissà se ce una relazione fra questo malcontento crescente e l'abbassamento artificioso dello "spread" come misura per calmare le acque agitate della cosiddetta "Unione"?

Holmert

Sab, 04/01/2014 - 10:05

Gli italiani se ne fottono se lo spread scende. Anche per il fatto che la sua discesa non è merito del governo ,bensì di una legge di mercato, domanda/offerta. Ed essendo schizzato al 2% il rendimento dei bund tedeschi,(dallo 0,qualcosa) va da sé che il differenziale tra i titoli decennali italiani e tedeschi, si riduce. Quindi E.Letta ci sta prendendo per i fondelli, ben sapendo che molti italioti sinistrati le bevono tutte. Agli italiani che ragionano ,non avendo portato il cervello all'ammasso del ripostiglio sinistrume, interessa l'aumento del pedaggio autostradale (8%), delle bollette della luce, della TV, dei generi di prima necessità, della benzina, mettici pure le sigarette, gli alcolici, la birra in primis....Sai che ci frega a noi se lo spread è diminuito. Basta che ricomincia ad incrementarsi la domanda nei confronti dei bund tedeschi, che lo spread si involerà di nuovo. E poi, E.Letta lo sa o non lo sa che il nostro debito pubblico sovrano, è nelle mani delle maggiori banche straniere, tedesche in primis? Questa la vera arma di ricatto nei nostri confronti, basta che queste comincino a vendere e noi ce ne andremmo per ceci. Altro che spread.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 04/01/2014 - 10:09

Visto che siete così bravi ad esultare, date un segnale forte, abbassate della stessa percentuale le accise sui prodotti energetici o siete capaci solo di aumentarle? Pagliacci!

crozzaitalia

Sab, 04/01/2014 - 10:13

Se l'autore dell'articolo (?) come alcuni commentatori non è in malafede (ma quando mai su queste pagine) si cerchi qualche dato ufficiale sul rendimento dei titoli decennali.Per subito fornisco io due elementi.BTP di gennaio 2012 al 6,98;BTP gennaio 2014 al 3,91.Si risparmiano parecchi soldini di interessi o no?

canaletto

Sab, 04/01/2014 - 10:15

MA NON L'AVETE ANCORA CAPITO CHE LO SPREAD SOTTO I 200 E' UNO SPOT PUBBLICITARIO FASULLO E MONTATO AD HOC PER FAR DARE DEI MERITI A LETTA CHE NON HA?????? ALTRO CHE RISANARE I CONTI ECC ECC ORMAI SONO PAROLE CHE NON VOGLIO PIU SENTIRE: BASTA GUARDARE LA REALTA' E SI CAPISCE CHE TUTTO E' L'OPPOSTO DI TUTTO E DELLE FALSITA' CHE RACCONTANO

cameo44

Sab, 04/01/2014 - 10:24

Oggi tutti a parlare dello spread e tutti vantano che è merito proprio a partire da Letta ad altri che vogliono dare merito a Monti anche nel 2011 quando cera Berlusconi al Governo lo spread era a 200 punti poi è successo qualcosa di stran o ed è balzato in alto ma come ha detto lo stesso Monti lo spread dipende da molti fattori penso che il malconten to nei confronti della UE abbia influito e non il fallimentare Governo Letta oggi si parla solo di legge elettorale e di spread nessuno parla dei suicidi dovuti alla disperazione nessuno parla della mancanza di lavoro nessuno parla dell'aumento della povertà nessuno parla del calo dei consumi nessuno parla del calo del potere d'acquisto qusti sono i miracoli del Governo Monti ed ora del Governo Letta

Jannis

Sab, 04/01/2014 - 10:25

Allora... di chi sono sti meriti per lo spread sotto i 200 ? Governo attuale o di Bxxxni costretto a lasciare il governo di gran fretta ??

Macina

Sab, 04/01/2014 - 10:27

Ma è solo un fenomeno passeggero! La Bundesbank ha ricevuto ordine di comprare di nuovo dei titoli di stato italiani in previsione delle elezioni europee, al fine di evitare che gli italiani votino massicciamente contro l'Europa e danneggino quindi la Germania! Dopo, bisognerà di nuovo obbedire agli ordini della Germania, se no non compreranno più i Buoni del Tesoro... e ci rimetteranno in ginocchio. Bisogna assolutamente uscire da questa schiavitù e rinegoziare duramente l'euro!

Ritratto di gianni2

gianni2

Sab, 04/01/2014 - 10:30

Ammesso, ma non concesso, che la sx abbia fatto questo..."miracolo", i sostenitori (poveri decerebrati) dimenticano che questo governo ha messo in ginocchio gli italiani, incrementato i furti dei parlamentari, raddoppiato gli immigrati. L'anno scorso il sig. "fassino" urlava:"...gli italiani non arrivano alla 4° settimana..." ora che gli italiani non arrivano alla seconda, cosa urla? Che è sempre colpa di Berlusconi????

wainer

Sab, 04/01/2014 - 10:41

Spread, Letta esulta per meriti che non ha... come nella miglior tradizione catto-comunista!(ma cosean non capirà, non può!)

antonio54

Sab, 04/01/2014 - 10:41

laura: analisi corretta, complimenti. Brava.

eloi

Sab, 04/01/2014 - 10:43

Bene. Bene. E' sceso sotto i 200 punti con i sacrifici degli italiani. Loro i politici, i quali se fregano di noi, facciano un taglio netto ai costi improduttivi, in primis quelli della politica poi avremo un motivo per esultare anche noi, non solo Letta e Alfano. Un consiglio facciano una visita da un otorino e si facciano togliere il cerume intartarito dalle loro orecchie.

comase

Sab, 04/01/2014 - 11:00

Infatti non sei un notaio ma un servo!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 04/01/2014 - 11:02

Il calcolo dello spread è il differenziale tra BTP e Bund tedeschi, se uno dei due aumenta o si riduce rispetto all'altro l'indice cambia...questa volta è aumentato il Bund quindi...traetene le consegueze prima di esultare come dei bambinetti che segnano un gol solo perchè non c'è la squadra avversaria!

Duka

Sab, 04/01/2014 - 11:12

Lo spead era e rimane un imbroglio. Era alle stelle quando la Merkel decise di togliere di mezzo Berlusconi , scese gradualmente con Monti ed ora con Letta. Tuttavia la situazione del nostro paese NON è migliorata anzi direi che è di molto peggiorata. Letta come Monti è uno che galleggia, tira a campare nel mentre si sfoga facendo il fighetta gironzolando per il mondo. Senza contare l'indecenza del viaggio in Sud Africa.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Sab, 04/01/2014 - 11:16

Inganno o no sono centinaia di milioni di euro di interessi in meno da pagare. Questo é un fatto e il resto é aria fritta!

Atlantico

Sab, 04/01/2014 - 11:20

Prescindendo da chi abbia il merito della discesa dello spread mi fa piacere che sia comunque considerato un merito, visto che circa un mese fa quell'autentico gigante del pensiero che risponde al nome di Renato Brunetta negava che la discesa dello spread fosse una cosa positiva e/o importante. La verità è che se FI fosse stata al governo oggi esulterebbe per la discesa dello spread che, piaccia o meno, consiste in una diminuzione della spesa per interessi sul debito pubblico.

crozzaitalia

Sab, 04/01/2014 - 11:26

per antonio54:ma quei due dati che ho fornito io le dicono qualcosa o no.saluti

Cacciari_forpre...

Sab, 04/01/2014 - 11:30

Vediamo di ragionare...se lo spred come dice il solerte "giornalista" sono le agenzie a stabilirlo in modo strumentale ma che determina comunque dei tassi di interessi che si riflettono sui cittadini...perché mi chiedo, dovremmo avere a capo di un governo un partito che non gode la fiducia dei mercati pagando ancora di più una politica fallimentare di un personaggio - o chi per lui - che pensa solo ai suoi "interessi" mentre i NOSTRI INTERESSI SUL DEBITO AUMENTANO???

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Sab, 04/01/2014 - 11:35

@anna. Le rispondo io. Rendimento lordo BTP a 10 anni asta del 29-30/12/2011 (pieno fallimento berlusconiano): 6,70% - Rendimento lordo BTP a 10 anni asta del 30/12/2013: 4,11%. Più di due punti e mezzo di interessi REALI in meno le bastano?

unosolo

Sab, 04/01/2014 - 11:47

gioire degli Alfaniani significa solo che non hanno capito il pericolo che hanno creato , oggi cosi come è conposto il PD può fare qualsiasi riforma e presentare leggi anche pericolose in quanto senza chiedere la fiducia userà proporre leggi che vanno bene solo a sx , avranno sempre la maggioranza anche solo per mettere in difficoltà i partiti di dx fregandosene se le leggi siano a favore o contro il popolo . Gioire è da non essere responsabili sul danno che verrà causato alla nazione , intanto hanno assunto 5000 persone e sono tutte a carico dei lavoratori e delle imprese , quelli che danno il PIL.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 04/01/2014 - 11:55

Lo spread è sceso, vuol dire che l'Italia ha la fiducia delle Banche e delle Lobbie?? Ma se migliaia di operai hanno perso il posto, piccole imprese (migliaia) hanno fallito, la gente si uccide perchè non riesce a raggiungere fine mese. Campanellino (detto Letta) e Kompagno alf-ANO non riuscite (o forse si) a capire che i poteri forti stanno giocando con noi a gatto e topo????????? e non è merito vostro????

Granpasso

Sab, 04/01/2014 - 12:20

Cosean... non ce ne frega un caxxo dello spread! Ridi pure, ma se la sua riduzione è dovuta principalmente all'aumento del rendimento dei bund tedeschi a noi non ne viene in tasca un piffero! E se così non fosse quelle risorse non sarebbero comunque destinate all'impianto produttivo del paese... gli euroconquistatori proseguiranno imperterriti nel loro obiettivo di eliminare la micro impresa!

lorenzovan

Sab, 04/01/2014 - 13:02

bla bla bla in salsa bananiera... ammettiamo lo spread sia un inganno...una furbata tedesca,,un complotto giudeop massonico e chi piu ne ha piu ne metta,,... resta il fatto ce prrima gli interessi erano al 7..oggi al 4..risparmio decine di ,miliardi io sono una persona pratica a capisco piu' i.. numeri che lo starnazzare delle oche se poi lavostra proposta obbligata per uscire dal cappio dello spread e' uscire dall'euro e dall'eu...beh...siete buoni per un tso che le regole debbano essere cambiate...certissimo..ma tornare alla liretta? ma siete tutti pazzi?

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 04/01/2014 - 13:06

berluscon1 spread 550 Letta-Alfano 190. Mai più berlusconi e quindi mai più spread a 550

Giuseppe Borroni

Sab, 04/01/2014 - 13:09

che articolo del menga!!! Lo sanno tutti che il merito e' di Vanna Marchi! ma va la' Cuomo, va' ciapa' I rat, se dis a Milan.

agosvac

Sab, 04/01/2014 - 13:21

Egregia signora laura, lei è una delle pche che ha capito come funziona lo spread. Non è che perchè oggi sia a 200 lo stato pagherà il corrisondente, continuerà a pagare i tassi relativi alle emissioni "precedenti". I Btp sono titoli a cedola fissa, se sono emessi a, mettiamo, il 5% lo Stato continuerà a pagare il 5% per tutta la durata del titolo. Come dice, molto giustamente lei, lo spread viene calcolato sul mercato secondario, il che significa che la cedola resta la stessa e quel che varia è solo il "valore nominale" del titolo. Gli eventuali effetti del calo dello spread si avrebbero solo nel futuro, se lo spread continuerà ad essere basso. Ma c'è di più: lo spread è una "differenza tra tassi", cioè dipende non solo sui tassi dei nostri titoli di stato ma anche sui tassi dei Bund e se il tasso dei bund aumenta, lo spread diminuisce ma i nostri tassi restano gli stessi. In parole terra terra, tanto per farsi capire dai sinistroidi, se i tassi dei bund arrivassero al 5% mentre i nostri restassero al 4% attuale, lo spread sarebbe negativo ma ciò non significherebbe che lo Stato italiano non paga più niente ma solo che lo Stato tedesco pagherebbe più di noi!!! Difficile farlo capire a quei deficienti che neanche sanno cosa sia lo spread!!!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 04/01/2014 - 13:24

Io, preferisco avere lo Spread a 500 punti che avere 8 Milioni di Italiani che non possono sfamarsi é arivare alla fine del mese!É qui su questo blog cé un idiota che dice che con Berlusconi avevamo 650 punti spread; é io so che con Berlusconi avevamo meno poveri é un pil in plus dello 0/5% é meno Tasse da pagare é anche meno poveri!. Adesso, con i Monti é Lettini vari abiamo 8 Milioni di poveri gente che non ha lavoro e giovani che devono emigrare per trovare pane é lavoro!, ma una proposta io c,é l,avrei per diminuire la disoccupazione in Italia! BUTTIAMO FUORI I PARASSITI CHE VENGONO DALL;ESTERO A SFRUTTARE IL NOSTRO WELFARE! A COMINCIARE CON QUELLI DI OLTRE; OCEANO! CHE CAZZO HANNO A CHE VEDERE CON GLI ITALIANI QUESTI PARASSITI???!.

fiducioso

Sab, 04/01/2014 - 13:24

Lo spread è calato?, va bene! Ma le famiglie hanno meno soldi oggi di quando lo spread era a 500!

Silviovimangiatutti

Sab, 04/01/2014 - 13:59

Visto che lo spread tra titoli tedeschi e italiani è strettamente legato all' (infausta) esistenza dell'Euro, raccomando la lettura dell'articolo sul Giornale di oggi sab 4 gennaio a pag. 13. "La profezia dell'Ex Premier inglese e l'ottimismo imprudente di Prodi": davvero illuminante. Speriamo che lo sia anche per coloro i quali a Prodi avevano dato il loro voto.

gian paolo cardelli

Sab, 04/01/2014 - 14:02

el chapo isidro: definendo "prova scientifica" quei due numeri ha dopo dimostrato che per votare "a sinistra" ovvero considerarsi tale bisogna essere dei dementi ignoranti. Grazie, ma lo sapevamo già... E mi raccomando: la prossima volta che le viene il map di testa non alzi lo sguardo, altrimenti, dovesse passare un aeroplano, per lei sarebbe la "prova scientifica" che gli aeroplani fanno venire il mal di testa...

gian paolo cardelli

Sab, 04/01/2014 - 14:09

Laura non solo, ma se lo spread sta a 200 ed il rendimento dei BTP sta a quasi 4 vuol dire, banalmente tranne che per i dementi "di sinistra" che il rendimento dei Bund e' schizzato al 2%, ben più alto di quando stava a 500. Ora aspettiamo che gli "esperti" come Lorenzovan, che ieri ha scritto un'idiozia sesquipedale in materia, ci spieghino quanti soldi risparmiamo quando i Bund tedeschi pagano di più...

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Sab, 04/01/2014 - 14:18

Spread e Fiat dopo il danno la beffa? A' MEGLIA VITA DO' RE GIORGE... Purtroppo il malcostume, faccia tosta per botteghino, senatori a vita vengono nominati per sorreggere Governi; Agnelli e Monti per esempio, due casi esemplari, il primo con la Fiat quando molti Sindacalisti ci ripetevano: “ Magari ce ne fossero “Padroni ” così ” intendo, per non far morire la Fiat o migliaia di “Cipputi&Son” in Cig, si foraggiava per sorbirci ascoltare che Marchionne è bravo nell'acquistare Crhysler, ma qualche tempo fa, le azioni Fiat in Borsa non valevano poche lire e, non è Stato il Popolo Italiano a farle lievitare? Che dire del più floppista Economista come Monti, nominato per aver fatto cosa di Patriottico? Mi chiedo a che servono questa nomine o non basta il titolo, visto che er Monti s'è pure fatto un Partitino che come ha dimostrato Lusi-ngate, ci si guadagna molto? Secondo voi, è giustificato un Napolitano Senatore a vita e SMEmo dei suoi 8 anni che ha firmato manovre zeppe di tasse e orrori (vedi gli esodati). E il record è dei «suoi» governi (Libero) ma negava la sua firma ai DL dal Governo Berlusconi? Certo, un'operazione a tenaglia che Renzi sta scardinando, se vuole uno sposalizio tra Gay. Ultimo, l'Italy con Giustizia più cloaca al mondo per colpa di certi Magistrati politicizzati che scodinzolano dietro la Sinistra influenzando con Md l'Anm, indagini e tutta la Politica come l'Economia con l'affair elicotteri all'India o anche questo addebitarla al Cavaliere e non al Presidente del Csm cioè Napolitano?

Agostinob

Sab, 04/01/2014 - 14:35

C'è aria di elezioni e la sinistra, con questo Governo, non ha nulla da presentare agli Italiani sotto forma di successo. Occorre quindi trovare qualcosa. Si dà il caso che nei giorni scorsi, durante le vacanze natalizie, un personaggio molto in alto abbia concordato con colleghi europei un nuovo ed ancor più forte aiuto a questo Governo, per far si che gli italiani vedano andar bene certi fatti e quindi siano restii ad un ritorno alle urne, tanto non accetto a Napolitano. Questo aiuto è legato ad un non aumento dello spread, o almeno in maniera tale da poterlo vendere come successo (esattamente come poi ha fatto e sta facendo Letta). Lo spread viene in questo modo mosso e guidato da apparati finanziari esteri, puramente a scopi politici. La Germania non è estranea a questi movimenti non volendo, la Merkel, trovarsi in acque agitate. Un'Italia accondiscendente e genuflessa, in questo momento è utile per non aumentare l'anti europeismo ed ecco perché si sta giocando la carta dello spread legata a questo "grande" Governo. Fantascienza? Può darsi, ma può pure essere che stia scrivendo qualcosa che non potrei dire diversamente. Ognuno pensi ciò che vuole.

pgbassan

Sab, 04/01/2014 - 15:07

laura e agosvac: grazie. In poche parole avete spiegato (e ho finalmente ben capito) la storia dello spread. Saluti.

Ritratto di inserraglio

inserraglio

Sab, 04/01/2014 - 15:11

Un buon anno, vantaggi per gli italiani??????????????????? Basta dire stronzate, non se ne può piùuuuuuuuuuuuuuuuuu​uuuuuuuuuuuuuuuuuuuu​uuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu​uuuuuuuuuuuuuu.

Giorgio Mandozzi

Sab, 04/01/2014 - 15:51

Basta con questo spread! Lo manovrano, a piacimento, personaggi senza scrupoli e senza morale. Attenti esclusivamente ai propri guadagni. Letta, forse, non è stato informato ma gli spread sono calati in tutta Europa e magari non sarà tutto merito suo! Quello che, invece, gli Italiani sentono sulle loro spalle è il continuo aumento delle tasse, la continua chiusura di attività e l'aumentare della disoccupazione. Elementi, questi sì, che ci fanno venire l'ansia ogni giorno dippiù.

lorenzovan

Sab, 04/01/2014 - 15:52

ha caedelli...non volevo risponderti..ma mi ci bblighi dal tuo post di ieri si deduce che prima salgono gli interessi..poi lo spread si adegua...lololo...come dire..prima mia moglie rimane incinta ..e poi faccio la sc...ata..sei tutto suonato caro mio...non ci capite..a parte Laura e agosvac...un fico secco...pure vero che i risultati si vedranno in futuro..chi ha comprato con lo spread a 500..continuera' a prendersi buoni interessi..sempre che non venda prima guadagnadoci un sacco ( come ho fatto io in Portogallo....lololol) salutami le oche del campidoglio....pardon..le oche padane

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 04/01/2014 - 16:01

@agosvac bravo la tua spiegazione è più esaudiente della mia, ma i vari luigipiso & compagni non lo capirebbero neanche se volessero le banane per loro sono indigeste a prescindere soprattutto se mangiate con la buccia!

marvit

Sab, 04/01/2014 - 16:08

Scopro oggi che alcuni intelligentoni italiani si riempiono la pancia con lo spread ed esultano: siamo a 190 punti!! Poveri idioti,cominciate a contare i tanti milioni di italiani che sono alla fame e senza nemmeno più la prospettiva di un futuro. Lo spread è la catena economica-coercitiva per i nuovi schiavi per i padroni dell'europa.

gian paolo cardelli

Sab, 04/01/2014 - 16:36

Lorenzovan, provi a ripassare il concetto di "differenza aritmetica" perché continua a dimostrare di esserselo dimenticato Dopo, ma solo dopo, ci spieghi: se gli interessi dei Bund passano da 1 a 2% e quelli dei BTP rimangono al 4%, a) come si modifica lo "spread" b) quanti soldi in meno noi italiani andiamo a pagare ... ah, no, dimenticavo: ripassi pure il concetto di "causazione" e ci fornisca le descrizioni dei due concetti, perché finora gli unici che possono ridere a crepapelle sono quelli che hanno letto i suoi sfondoni!

lorenzovan

Sab, 04/01/2014 - 16:37

caro asgovac..tutto giustissimo...solo ch nel nostro caso non si e' verificato l'aumento esponenziale dei bund tedeschi..a equiparare l'abbassamento dello spread..il che ci porta sempre..e ripeto..alla situazione attuale..il futuro non lo prevede nessuno...al fatto concreto del possibile risparmio.. ora siccome e' improbvabile che il bund tedeschi abbiajno oscillazioni enormi..e' piu' che probabile che il risparmio ci sara' e come ora spiegalo ai vari bananas..da te forse lo capiranno meglio..ciao e stammi bene

xgerico

Sab, 04/01/2014 - 16:37

@pasquale.esposito- BUTTIAMO FUORI I PARASSITI CHE VENGONO DALL;ESTERO A SFRUTTARE IL NOSTRO WELFARE! A COMINCIARE CON QUELLI DI OLTRE; OCEANO! CHE CAZZO HANNO A CHE VEDERE CON GLI ITALIANI QUESTI PARASSITI???!................Pasquà ma tu che cazzo ci fai in Germania a togliere il lavoro ai Tedeschi!?

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Sab, 04/01/2014 - 16:54

Dopo l'ultima GRANDINATA di TASSE e SUPERTASSE per il 2014 e speriamo non anni seguenti era da prevedere aavere una "CAREZZA" dalle agenzia di Ratings e governi interessati ad impoverire sempre di più il popolo italiano. Letta quindi fa il suo dovere esultando personalmente e così i suoi Ministri PD. Anche il Capo del Colle sarà molto soddisfatto. Se poi Alfano e la sua combriccola esulteranno pure...sarà ma a denti stretti...

ilbarzo

Sab, 04/01/2014 - 17:02

Letta esulta pur non sapendo cosa sia questo benedetto spread.Sa solo che sta' calando ed e' certamente una buona notizia, per cui se ne fa un suo merito,che pero' non ha affatto.Povero cocco,quanto sei ingenuo e cafone.Sei degno di appartenere alla razza cattocomunista.

lorenzovan

Sab, 04/01/2014 - 17:16

ahhhhhhh cardelli... a) dici cavolate enormi e quando te lo fanno notare..glissi e giri lka frittata b) non ho tempo da perdere e neppure ci guadagno niente a darti lezioni di economia..in piu'..io parlo di eocnomia pratica..non di giochi teorici..buoni per gli accademici...lolol c) e lassame perde...lol

baio57

Sab, 04/01/2014 - 17:53

Spread , è palese lo scostamento del valore di questo parametro con la situazione economica reale del paese. Il dato determinante dello stato di salute di una nazione è il debito pubblico ,ed il suo rapporto con il suo Pil . Il debito pubblico a fine 2013 ha raggiunto la cifra di 2085 MILIARDI , 178 MILIARDI in più del 2011 ,e circa 97 MILIARDI in più di fine 2012.Il rapporto ha superato il 138 % ,circa 4 punti dall'inizio dell'anno,e indica comunque un risultato negativo ,checchè ne dica Palle d'acciaio ( a me comunque sembra un Pata Molle...) Per i "soloni" che addossano invece la situazione reale ai soli governi di CDX ,rammento che dal 1970 con il 40,5% al 1994 con il 121,8% il rapporto tra Dp e Pil ,è praticamente triplicato . Quindi ci trasciniamo tutt'ora la scellerata gestione e gli sprechi di quei 25 anni della prima Repubblica. Palle d'acciaio ( Pata Molle)ha anche affermato che grazie al governo ,siamo fuori dal tunnel ,in ripresa. L'unica ripresa che vedo giornalmente causa mio lavoro ,è l'aumento esponenziale dei disoccupati ,delle piccole e medie imprese,artigiani e commercianti che chiudono ,oberati da una pressione fiscale ormai divenuta insostenibile ,e inasprita ancor di più dal mancato sostegno e a manovre indecenti degli ultimi governi farsa . Spread o non Spread ,siamo ad un punto di non ritorno, purtroppo .

enzo1944

Sab, 04/01/2014 - 17:56

La verità è che i massoni italiani che tifano per l'Europa(napolitano,lettino jr.,saccomanno,lupetto,quacquarello,monti,prodino,forminchione,etc),hanno visto che gli Italiani sono ormai alla fame ed hanno gridato aiuto alla massoneria di Bruxelles,al Bilderberg e Trilaterale!....E subito è arrivato il "provvisorio"immediato aiuto dello spread,sapientemente e schifosamente manovrato dai loro fratelli massoni, amici dei poteri forti (Governo CEE,BCE,FMI)!.....Hanno cioè percepito alla Goldman Sachs(che di fatto governa il mondo con le finanza ebrea),che tirare ancora la corda all'Italia,voleva dire affamare l'Italia e rischiare di perderla per sempre!.....gli Italiani sarebbero uscito dall'euro ed avrebbero mandato a quel paese l'Europa,i politicanti che stanno sui loro libri paga(i massoni italiani che ci governano)che ci hanno derubato di tutti i nostri risparmi,affamando 1/3 del Popolo Italiano,ed immiserendo le aziende italiane!!....lettino jr.,hai poco da festeggiare,...tu ,il monti ed il vostro sponsor napolitano(tutti massoni),siete tra i più grandi responsabili della situazione in cui ci troviamo!....Di certo lavorate per i poteri forti e le vostre amiche Banche,e molto meno per l'Italia e gli Italiani(..............e questo gli Italiani oramai lo sanno)!