Spunta l'Imu sopra i 130 metri quadri

Ma è caos su chi dovrebbe pagare il nuovo balzello: inquilini o proprietari? Tanti incontri a vuoto, ma l'esecutivo presto dovrà scoprire le carte

Roma - A decidere se (e quanto) l'Imu andrà pagata saranno i metri quadri. Mentre prosegue la trattativa tra governo e partiti della maggioranza (in realtà un «ascolto» dove i rappresentanti del ministero dell'Economia hanno fatto scena muta) i tecnici del governo stanno silenziosamente vagliando varie alternative per la riforma della tassazione sulla prima casa.

Sempre più probabile la Service tax, che ingloberà l'imposta comunale sugli immobili e le tasse sui servizi, come la Tares. Poi si fa sempre più strada un criterio di selezione sulle esenzioni dall'Imu che ricalca quella già applicata alla rata di giugno, ma in versione meno favorevole ai proprietari di case grandi. Semplificando: ora sono salve le abitazioni principali, tassate quelle di lusso, cioè le categorie A1, A8 e A9. Ma escludere abitazioni di pregio, ville con parco e castelli, non basta. Quindi l'intenzione è di includere abitazioni di quasi-lusso, evitando di colpire per intero un'altra categoria (ad esempio quelle di civile abitazione, che sono sette milioni, il 35% del totale). La soluzione potrebbe essere appunto quella dei metri quadri. Ad esempio pagherebbero le A2, ma solo se superano i 130 metri quadri.

L'alternativa sarebbe quella della franchigia, cara al Pd, che la vorrebbe fissare a 500 o 600 euro. Sarebbe escluso l'85% dei contribuenti, ma il criterio è poco equo - come ha fatto notare Renato Brunetta del Pdl - perché l'Imu si paga sul valore catastale che non corrisponde a quello di mercato.

Punto fisso, qualsiasi tipo di soluzioni si pensi per esentare l'abitazione principale, ci dovranno essere adeguate coperture (il ministro Fabrizio Saccomanni la considera una condizione «dirimente» anche per la sua permanenza al governo), ma anche una rimodulazione dell'imposta sulle seconde e terze case. E in questo caso si va verso una stangata per quelle sfitte. Un modo per andare incontro al Pd che ha chiesto misure che favoriscano non solo i proprietari, ma anche chi vive in affitto. Altro problema aperto sugli affitti è quello legato alla nuova tassa di servizio. La domanda che si stanno facendo i tecnici è: chi la pagherà? Perché fino ad oggi la tassa sull'immondizia è stata a carico del locatario, mentre l'Imu e prima l'Ici, toccavano ai proprietari. La nuova Service tax rischia quindi di penalizzare gli uni o gli altri. Resta il problema delle seconde case di vacanza. Colpirle ulteriormente significa dare il colpo di grazia a un mercato già in forte difficoltà, quindi resta l'intenzione di trovare soluzioni per le aree turistiche.

Tutte ipotesi per il momento. Perché il nodo Imu era e diventa sempre più «politico». L'ultima cabina di regia è andata male. Il Pd ha fatto capire che non ha intenzione di lasciare al Pdl una colpo d'immagine così forte come quello sull'Imu. Il Pdl è rimasto insoddisfatto dai silenzi del governo e si aspetta che la soluzione passi, più che per il ministero dell'Economia, per Palazzo Chigi. Gli incontri bilaterali non hanno portato a niente, se non a un ulteriore irrigidimento del Pd. Nei prossimi giorni i tecnici del ministero di via XX Settembre faranno gli ultimi incontri con i gruppi parlamentari minori della maggioranza. Ma non è escluso che si faccia un altro giro di incontri bilaterali. Comunque, tra la settimana appena iniziata e la prossima ci sarà un'altra plenaria, o solo con il ministro Saccomanni oppure una vera cabina di regia con il presidente del Consiglio. Lì il governo dovrà scoprire le carte e illustrare la proposta di sintesi tra le varie posizioni della maggioranza. Che, visto il clima, scontenterà tutti.

Annunci

Commenti

MEFEL68

Lun, 29/07/2013 - 08:59

Questa dell'IMU legata ai metri quadri è un'altra cappellata fiscale. Se Tizio, dopo aver pagato TUTTE le imposte e tasse dovute, con quello che gli rimane si compra una casa grande, perchè deve pagare ancora? C'è chi il suo reddito netto lo spende in viaggi e ristoranti e chi, più sedentario, in una casa comoda e prestigiosa. Non è detto che il secondo sia più ricco del primo. Non vige il principio che ognuno deve contribuire in base alla proprie possibilità? Inventarsi tasse per fare cassa non è una sana politica degna di un Paese civile e democratico. Per evitare commenti sarcastici, chiarisco che il mio appartamento è ben al di sotto dei 130 mq.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 29/07/2013 - 10:14

l'ennesima cazzata estiva. qualcuno non ha digerito la cancellazione dell'imu e ora straparla, poi la stampa fa il gioco dei cretini, rilanciando la notizia del drogato di turno.... sarà ovvio che è una notizia campata per aria!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 10:15

BELLA "CULTURA" QUELLA DELLA SINISTRA ITALIANA DI FARE POLITICA CON I PROCESSI. Dalla caduta 23 anni fa del Muro di Berlino é la "cultura" dominante nel Paese, quella di un grande CORRIERE DELLA SERA, quella che affonda le sue radici nella ricca tradizione di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria, quella i cui valori nessuno puó nutrire dubbio vengano veramente dal basso.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 29/07/2013 - 10:17

BELLA "CULTURA" QUELLA DELLA SINISTRA ITALIANA DI FARE POLITICA CON I PROCESSI. Dalla caduta 23 anni fa del Muro di Berlino é la "cultura" dominante nel Paese, quella di un grande CORRIERE DELLA SERA, quella che affonda le sue radici nella ricca tradizione di Nikolaj Ivanovich Yezov e di Laurentis Pavlovich Beria, quella i cui valori nessuno puó nutrire dubbio alcuno vengano veramente dal basso.

idleproc

Lun, 29/07/2013 - 10:17

Come vi dicevo gli cambiano nome: Service Tax. Hanno esaurito quelli di fantasia latini e italiani. Si buttano sull'anglosassone. Tradotto in italiano de noartri significa che ti fanno il "servizio" sempre con meno servizi dato che si devono ingrassare l'usura finanziaria euroglobale e sistemare i conti anche di MPS.

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Lun, 29/07/2013 - 10:19

Siate sinceri, ditelo, r continuare a salvare l'idolatria europea e la sua moneta non si possono abassare le tasse anzi dobbiamo inventasrcene di nuove, solo quandfo i popoli europei sarano resi alla fame avremmo raggiunto lo scopo dell'Unione Europea e imposto la dittatura, dite questo tanto oramai in molti lo hanno capito.

Ritratto di i£portaborse...

i£portaborse...

Lun, 29/07/2013 - 10:27

tutta colpa dei tecnici, dei comunisti, delle toghe rosse, di Grillo, del fatto che non esistono più le mezze stagioni

Ritratto di aaronn

aaronn

Lun, 29/07/2013 - 10:42

Buon giorno ? Ma come si fa a dare del buon giorno quando in prima lettura si leggono delle idiozie?Perchè, mi si perdoni l'accorata coloritura della mia espressione,rimango incredulo e attonito come dei tecnicigovernativi, che stiamo pagando a fior di quattrini, possano evacuare una tale idiozia. Un'altra iniquità intollerabile.L'IMU non deve essere imposta a proprietari di case il cui reddito non supera i 70/80000€ annui. Non si puo tenere conto di una metratura dell'immobile di proprietà ,quando a concorrere al reddito intervendono le pertinenze(Cantina e garage) annessi all'immobile di proprietà . Così, se questa idea prenderebbe spazio pagheremmo tutti l'IMU. " bella l'idea odierna del solito idiota.Mi affido all'intelligenza del Dott. Brunetta.-

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 29/07/2013 - 10:50

Quello che è certo è che alla fine, tra Tares, nuova IMU e qualsiasi altra cosa si inventeranno, la pressione fiscale reale salirà ma ci racconteranno che hanno tolto questo e quello e qualche deficiente ci crederà pure.....

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 29/07/2013 - 10:58

BUFFONI PAGLIACCI INETTI INCAPACI INCOMPETENTI INCOSCIENTI

gigi0000

Lun, 29/07/2013 - 11:00

La rendita catastale, in maniera molto semplificata, dovrebbe rappresentare il reddito teorico fornito dal bene se messo a frutto a condizioni di mercato. Orbene, se l'immobile fosse affittato, nulla osterebbe a far pagare le imposte sul reddito effettivo, magari col il minimo pari a quello catastale. Se invece l'immobile fosse la prima casa e, pertanto, improduttivo di reddito, l'imposizione dovrebbe essere nulla, con l'eventuale sola eccezione della casa di lusso, così come definita dalla legge e senza inventarsi sciempiaggini per far diventare di lusso altre case, soltanto per qualche metro in più. Moltissime case degli anni '50 - '80 erano di dimensioni prossime e a 150 mq, case popolari, mai di lusso, quasi sempre con un solo bagno e tre o quattro camere da letto, per i figli. Cresciuti, i figli se ne sono andati e, quasi sempre, gli anziani genitori risiedono nella casa di famiglia, magari con una modestissima pensione. Vogliamo far pagare l'IMU a costoro?

m.m.f

Lun, 29/07/2013 - 11:02

ma perché non guardano anche a come fanno in ftancia ,germania,spagna ect ect. sono proprio degli innetti,ignoranti,incapaci e ci costano miliardi. un esercito di imbecilli inutili.

brunodeberardis1947

Lun, 29/07/2013 - 11:10

da www.deberardis.it -possibile che è così complicato stabilire che l'imu prima casa non si paga - gira e rigira vedremo un'altro Mostro --basarsi sui metri quadri --bisogna dire a quali si riferiscono --sono cmpresi i garagi , i fondaci le soffitte --130 metri quadri sono quelli utili o quali ......ANCHE UNA CASA SINGOLA CON SOFFITTA O SCANTINATO --raggiubge facilmente i 130 mq --purtroppo LO STATO è contro di noi -----e i comunistelli sono i primi -----saluti

Pigi

Lun, 29/07/2013 - 11:17

Che buffonata. Nelle zone rurali le case sono tutte più grandi di 130 metri quadri, e non valgono un decimo di un monolocale in Piazza di Spagna. Evidente che vogliono esentare i proprietari delle caste che vivono da quelle parti, perché devono aver verificato che nessuno o pochi posseggono appartamenti da 130 metri quadri al centro di Roma.

GilbertoVR

Lun, 29/07/2013 - 11:18

l'IMU non sarà cancellata, forse rimodellata in modo leggero e cambiareà nome. In tutto il mondo civile si fa altrettanto. Altro flop del PDL ,. Ora che determina le politiche del governo dovrebbe spiegare perchè non siparla più di restituzione e di totale cacellazione.

Lauras

Lun, 29/07/2013 - 11:22

che ne è della riduzione dei costi della politica , dei tagli alle pensioni miliardarie etcetera etcetera?

swiller

Lun, 29/07/2013 - 11:24

m.m.f. Concordo.

Sauron51it

Lun, 29/07/2013 - 11:27

Netti o lordi? E chi li misura? Nel catasto non sono registrati. Non sarebbe meglio far pagare tutti, ma con aliquote più ragionevoli?

swiller

Lun, 29/07/2013 - 11:28

Siamo governati da una banda di ladroni incompetenti.

Lauras

Lun, 29/07/2013 - 11:33

che ne è della riduzione dei costi della politica , dei tagli alle pensioni miliardarie etcetera etcetera?

giorgiandr

Lun, 29/07/2013 - 11:39

Il PDL ha sempre detto : via l'IMU dalla prima casa, senza se e senza ma, ed io questo mi aspetto, senza giochini ! Non mi si dica che non ci sono i soldi, perchè quando fa comodo a LORO escono fuori (vero signor MPS ?), ed anche perchè in Italia aumentando le entrate, il disavanzo non diminuisce (non mi ricordo sia mai successo, a mia lunga memoria), in compenso aumentano gli sprechi e le regalie alle solite categorie protette (vedi le pensioni ai genitori over 65 degli immigrati, che le percepiscono senza aver mai versato un centesimo di contributi).

giorgiandr

Lun, 29/07/2013 - 11:41

caro Lauras, purtroppo i tagli alle pensioni miliardarie sono stati "tagliati" dal solito partito extraparlamentare, i magistrati, che nei rari casi in cui erano stati deliberati li hanno annullati, in quanto non costituzionali (mah!).

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Lun, 29/07/2013 - 11:42

@MEFEL68: Con piacere constato che c'è qualcuno che ragiona. La mia è una casa più ampia di 130 mq e la sua argomentazione mi si attaglia perfettamente (ovvio dirà qualcuno). Comunque comincio a nutrire il dubbio che avrei fatto meglio a spendermele in altro modo le risorse ed i sacrifici richiesti per la costruzione della mia abitazione, comoda e grande sì, ma non prestigiosa. "la casa è un diritto e lo stato deve darmela" strepita più di un bastardo: che abbia ragione lui? Mi ricordo i giorni di ferie uno per uno, e non è questione di memoria eccezionale. Saluti

Ritratto di Stefano251

Stefano251

Lun, 29/07/2013 - 11:51

Sveglia, fessacchiotti, sveglia!!!!! Rassegnatevi a togliere l'IMU sulla prima casa e risparmiate sulle spese! Sui metri quadrati farete solo delle fesserie e delle ingiustizie ancora più grandi: chi ha 130 mq. non paga e chi ne ha 131???? Al netto o al lordo dei muri interni? E se uno non conosce esattamente la propria metratura, deve pagare un professionista per le misurazioni? Il catasto va tutto rifatto ed è uno schifo! Ma per favore...

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 29/07/2013 - 11:52

domanda di una banalità assoluta: i metri quadrati sono quelli effettivi (solo calpestabili) o sono quelli catastali, ovvero da solito italico ladrocinio (effettivi maggiorati dell'incidenza dei muri ad 1/3)?

Ritratto di ventavog

ventavog

Lun, 29/07/2013 - 11:55

cercano soluzioni per le aree turistiche. E chi decide se un'area e' turistica? Basterà aprire il "Museo delle supercazzola" per poter dichiarare un comune "turistico"??

Giorgio di Faenza

Lun, 29/07/2013 - 11:55

E' amaro ammetterlo, ma tutto questo fiorire di proposte e controproposte trova ragione solo e soltanto nel desiderio di non fare passare una proposta cara a Berlusconi, tanto semplice quanto equa. E' inutile, ma così va l'Italia: ogni riforma è stata ed è bloccata o "perchè benevisa da Berlusconi" o perchè potenzialmente proficua per lui o per la sua parte politica. Il famoso interesse generale che dovrebbe fare sempre aggio sul pericolo di produrre a qualcuno anche un vantaggio particolare va regolarmente a ramengo. E questa sarebbe la "buona politica"!

alexdal

Lun, 29/07/2013 - 11:55

L'imu per la prima casa dovrebbe essere pagata come una tassa fissa: per immobili A/1 A/8 A/9 con delle imposte piu' alte 300 euro per le case A/2 200 euro per le case a/3 100 agli altri ci sono 20milioni di case e si recuperano 5 miliardi. Ma non mi va bene con il catasto! il mio appartamento vale 250mila euro e devo pagare 1500 euro (perché torino casa nuova) Ma chi ha la casa al centro di roma o in collina a napoli paga 300 euro con case che valgono tra 500mila e 3 milioni di euro Come non e' giusto che un impiegato che guadagna 1500 euro con 250 euro di mutuo e 50 di condominio ma abita in un piccolo centro paga 50 euro di imu mentre un impiegato che vive in una grande citta' con 750 euro di mutuo e 250 di condominio deve pagare 2000 euro perché ha la sfortuna che a Torino certe case hanno le rendite aggiornate e del 90% delle citta' le rendite sono di 50 anni fa!!! 250 a testa sono 5 miliardi che coprono tutto

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 29/07/2013 - 12:01

Ma non potevate mettere una foto un pò più scollata ? Noi Bananas siamo sensibili a queste cose.

Ritratto di komkill

komkill

Lun, 29/07/2013 - 12:06

Ennesima sinistra idiozia: chi certifica i metri quadri? Commerciali? Calpestabili? Ci sono variazioni del 50%. E vogliono far pagare tutti e 4 i "migliardi" a quelli sopra i 130 metri quadri azzerando gli altri? Paese di merda.

michele lascaro

Lun, 29/07/2013 - 12:06

questi grandi ed eccelse menti che non sanno cosa inventare per rubarci dalle nostre tasche non hanno ancora capito che il PDL Chiede l'abolizione della tassa, non la sua ridefinizione. Ma sono veramente intelligenti?

Ritratto di komkill

komkill

Lun, 29/07/2013 - 12:09

Sinistra idiota. C'è o non c'è differenza tra vivere soli in un appartamento di 150 metri quadri o viverci in 6? Paese di merda.

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Lun, 29/07/2013 - 12:23

COMPRIENDO... EL MUNDO DE SOFIA...MY GELMANA... GRACIAS!!

Ritratto di drazen

drazen

Lun, 29/07/2013 - 12:35

E perchè non 135 o 125 mq., ecc. ecc.? Fino a quando il Catasto, che attualmente è basato sui vani, non sarà totalmente riformato, andando a visitare e classare ogni singola unità immobiliare, ogni ipotesi è campata in aria. Inoltre ci sono differenze notevoli tra nord e sud.

Lino.Lo.Giacco

Lun, 29/07/2013 - 12:39

Da febbraio non si parla altro che di come riformulare l'imu,come aumentare la tares o come metterla in culo ulteriormente agli italiani Ovvero ai soliti noti Non si parla di ridurre i parlanentari,di ridurre i loro grassi stipendi,delle auto blu grigie e marroni"" """=(pieni di merda)di come ridurre ci costi della politica e della amministrazione pubblica Che Dio li maledica bastardi malfattori

titina

Lun, 29/07/2013 - 12:47

Premetto che se si pagasse a partire da 130 mq non la pagherei. però ci sono anche 130 metri quadri che non hanno tanto valore e appartamenti più piccoli che hanno tanto valore e allora sarebbe ingiusto. Mi sembra più equa l'altra proposta: quella di dare a tutti una detrazione di 600 euro e si paga la differenza, tenendo presente il valore dell'immobile.

titina

Lun, 29/07/2013 - 12:51

x MEFEL68 Condivido il ragionamento. Io lo faccio per i risparmi: se metto qualcosa da parte èper la vecchiaia che è dura, perchè devo pagare lo 0,15% sugli investimenti, e ANCHE IN PERDITA? Lae tasse le ho pagate tutte alla fonte, la tassa sul risparmio è dura da digerire. Piuttosto possono controllare se quello che ho dichiarato annualmente è compatibile con il risparmio che si possiede!!!

AndreaT50

Lun, 29/07/2013 - 12:57

Egregio Direttore questa é una emerita Cazz... e spiego il perché. Possiedo una casa di 200 mq ma é una casa classe G quindi senza tutte le modernità per renderla fresca d'estare e calda d'inverno, l'ho ristrutturata nei limiti delle mie possibilità ed oggi l'abitiamo in due (i figli si sono sposato e spostati) quindi se si vuole essere equi bisogna proporzionare: quante persone ci vivono e che tipo di casa é. (per concludere faccio un esemopio: casa nuova, mq 131, inquilini 6 dovrebbere pagare di più o di meno?)e poi la casa é un bene primario ma mi facciano un piacere,

qualunquista?

Lun, 29/07/2013 - 13:00

L'osservazione di Mefel68 non è mai presa abbastanza in considerazione; a prescindere che 130 mq in città non equivalgono a 130 mq in periferia (ne vanno via 2 solo per la raccolta differenziata, che viene effettuata con calendari folli), chi,come il sottoscritto, ha investito tutti i risparmi di famiglia, passati , presenti e futuri (mutuo) nell'abitazione, ha contribuito in vari modi alla moltiplicazione del PIL, in quanto tutte le spese effettuate vanno a lavoratori e imprese della zona; chi sceglie di spendere i suoi soldi sul Mar Rosso o sui Caraibi, oppure visitando culture esotiche, riduce la possibilità di espansione del PIL, fa fuoriuscire risorse che alimentano ben altre economie.

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Lun, 29/07/2013 - 13:19

MY...GELMANA:lo espero por ti e para mi e...pra mi!! ANIMO!!!!!!!!!!!!!

Carlo_Rovelli

Lun, 29/07/2013 - 13:20

L'IMU va pagata da chi effettivamente abita nei locali dell'immobile. Sia questo inquilino o proprietario, i servizi comunali vengono goduti da chi li' ci abita. Ecco perche' nei Paesi evoluti ci sono tasse locali come la Taxe d'Habitation (F) e la Poll Tax (GB). Chi abita li', sia egli in affitto o il proprietario o chichessia con qualunque titolo, per es. un parente o addirittura un abusivo, gode dei servizi erogati da quel comune e quindi ci pensi lui a pagare l'IMU. Qui in Italia no, qui e' ancora Medio Evo.

Carlo_Rovelli

Lun, 29/07/2013 - 13:23

Sopra i 130 mq eh? Tenere poi conto di quanti sono gli occupanti abituali no eh, no, troppo complicato. Chi da solo si spaparanza in 130 mq non paghera' l"IMU, ma famiglie numerose in 131 mq si'. Ma che Paese .....

gigi0000

Lun, 29/07/2013 - 13:25

Vorrei augurarmi, se fosse attuato 'sto scellerato provvedimento, la superficie misurata secondo i dettami del DM 10 maggio 1977, n. 801: "Per superficie utile abitabile si intende la superficie di pavimento degli alloggi misurata al netto di murature, pilastri, tramezzi, sguinci, vani di porte e finestre, di eventuali scale interne, di logge di balconi." Se invece venisse misurata secondo il poligono catastale (al lordo) saremmo tutti fregati.

mares57

Lun, 29/07/2013 - 13:59

Sono assolutamente schifata da gente assolutamente incompetente che sta guidando il nostro Paese soprattutto dal colpo di Stato del 2011.E' di tutta evidenza il risultato di questa inettitudine per usare un eufemismo.

chiara 2

Lun, 29/07/2013 - 14:33

Ecco l'ennesima boiata che ci racconta come i nostri "politici" non siano altro che dei buffoni incapaci di fare altro che rubare. Secondo questa proposta, se io possiedo un rudere di 200 mq del valore di 30.000 euro dovrei pagare l'IMU mentre il riccone con il monolocale in Centro Storico di Milano da 400.000 euro no! Mamma mia che gente amena

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 29/07/2013 - 14:58

Quel - 1 fa tanto gestaccio. Sarà anche per i cresi che si trovano a possedere 131 m2 ?

gneo58

Lun, 29/07/2013 - 14:59

noi stiamo qui a disquisire su 149 - 131 ecc ecc e poi : la chiesa non paga, le banche non pagano, le fondazioni non pagano,........ecc.....ecc....... - tanto per dirvene una a Genova le cosi' chiamate "case storiche" non pagano - perché ? - indovinate chi abita in una casa storica ?.....vi aiuto io....il sindaco

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 29/07/2013 - 15:05

Ma davvero il PdL non vuole che si paghi l'IMU sulla prima casa? Benissimo ..... faccia cadere il governo ........ sono mesi e mesi che abbaia (ma al riparo della comoda cuccia) e non fa altro. In un mondo normale chiunque avrebbe capito da mò che lo stanno prendendo per il c..o ma ad Arcore hanno molta (e ben riposta) fiducia nell'acume dei loro fan ed elettori .......... La cosa più divertente è che lo spauracchio che viene agitato è che "altrimenti arrivano quelli che mettono le tasse" .......

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 29/07/2013 - 15:14

Ma non doveva essere rimborsata ? BUFFONI

Azzurro Azzurro

Lun, 29/07/2013 - 15:20

va abolita e basta finitela con queste manfrine

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 29/07/2013 - 17:06

Ha ragione Azzurro Azzurro, questa è una manfrina, stanno mercanteggiando come al bazar. Via l'IMU e basta, che trovino i soldi mancanti nelle loro capaci tasche.

franco.cavola

Lun, 29/07/2013 - 17:40

ma questa è una storia incredibile!!Le tasse vanno pagate in proporzione al reddito!!! Ma se una casa (prima o seconda che sia) non produce reddito (perchè la prima abitata dai genitori e la seconda data in comodato d'uso gratuito ad un figlio), perchè debbono essere tassati i genitori che, dopo 40 anni di rinunce e sacrifici, sono riusciti a costruirle? Quella della metratura è veramente una sdtupidaggine: chi ha sempre abitato in una casa di 140mq con moglie e due figli e si è trovato poi a rimanere nella stessa casa solo con la moglie, perchè i figli si sono fatti una vita autonoma, cosa deve fare, demolire una parte di casa per non pagare l'IMU? Venderla... a chi?, forse allo Stato o al Comune? D'altronde, la proprietà di un immobile non viene presa in considerazione e tassata con la denuncia dei redditi?