Stop al Pdl, rinasce Forza Italia Quagliariello: "Sciogliere il nodo sul futuro del governo"

Il ministro delle Riforme: "Il nodo di fondo è quello del governo". Lupi: "Non ci sarà alcuna scissione". Santanchè: "Il Cav unico antidoto alla sinistra"

Il ministro per le Riforme costituzionali Gaetano Quagliariello

"Il fatto che membri dell'ufficio di presidenza, come Alfano, non siano stati presenti ieri non è un caso, indica una distanza nel metodo e sulla linea politica". All'indomani della riunione dell'ufficio di presidenza che ha sancito la fine del Pdl e la rinascita di Forza Italia, Gaetano Quagliariello getta benzina sul fuoco. "Il nodo di fondo è uno, quello del governo: alcuni pensano che questo governo, che certamente non è il migliore possibile, debba comunque andare avanti, perché una crisi sarebbe devastante; altri pensano che questo governo non stia facendo il bisogno del Paese. Questa contraddizione si ritrova anche nel documento votato ieri, da una parte si dice che il governo debba andare avanti, dall'altra che il tema della giustizia potrebbe diventare dirimente", ha spiegato il ministro delle Riforme.

Roberto Formigoni, tramite Twitter, ha fatto sapere che la linea "governativa" segue ad annoverare nuovi componenti: "Continua a aumentare numero di parlamentari, consiglieri regionali, membri del consiglio nazionale del Pdl che stanno sulle nostre posizioni". Secondo il ministro Maurizio Lupi invece "non ci sarà nessuna scissione, noi lavoriamo da sempre per un partito unito intorno al suo leader Silvio Berlusconi e ad Angelino Alfano che lo stesso presidente ha confermato. Una divisione del partito indebolirebbe tutta l’area dei moderati e consegnerebbe definitivamente il Paese alle sinistre. Noi vogliamo un partito unito confrontandoci su che cosa sarà Forza Italia".

"Da ieri gli elettori liberali di centrodestra hanno una certezza: una forza orgogliosa è tornata più motivata che mai a difendere i valori della giustizia giusta, della libertà di impresa, della competitività, dello sviluppo, della ricrescita. Silvio Berlusconi leader di Forza Italia è l’unico antidoto allo sconfittismo depressivo di una sinistra che ad ogni male sembra conoscere un solo rimedio: le tasse", ha commentato Daniela Santanchè. "Sono sereno con me stesso, non ho nessuna maschera da buttare, ho detto già ieri che condividevo l’oggetto dell’ufficio di presidenza del Pdl, ma che preferivo lavorare per l’unità del partito in vista del Consiglio nazionale", ha dichiarato Renato Schifani. "Noi siamo tutti di Forza Italia, la Forza Italia con lo spirito del ’94 sicuramente è, per noi, fonte di entusiasmo, ma non la Forza Italia fatta di estremismi", ha affermato il ministro delle Politiche agricole, Nunzia De Girolamo.

Commenti

Reginaldo Danese

Sab, 26/10/2013 - 15:10

Non basta cambiare nome al partito per far rinascere Forza Italia.

corradolat

Sab, 26/10/2013 - 15:11

Ma se lo spirito della nuova Forza Italia è quello del 94, mi domando come fanno certi personaggi a sostenere questo governo.Non riesco a capire la De Girolamo e Lupi che dicono di non voler spaccare il partito ma tengono la coda di Letta (i loro dicasteri poco hanno fatto),non capisco Quagliarello e Formigoni che evidentemente hanno sbagliato partito( ricordo loro che la DC è morta), degli altri posso dire che prima vanno fuori dal partito e tanto di guadagnato è per tutti noi.Sono momenti in cui bisogna dimostrare di aver coraggio:chi non è convinto abbia il nostro ADDIO

Ritratto di ..creepshow..

..creepshow..

Sab, 26/10/2013 - 15:12

quaquaraquachi?

corradolat

Sab, 26/10/2013 - 15:12

Ma se lo spirito della nuova Forza Italia è quello del 94, mi domando come fanno certi personaggi a sostenere questo governo.Non riesco a capire la De Girolamo e Lupi che dicono di non voler spaccare il partito ma tengono la coda di Letta (i loro dicasteri poco hanno fatto),non capisco Quagliarello e Formigoni che evidentemente hanno sbagliato partito( ricordo loro che la DC è morta), degli altri posso dire che prima vanno fuori dal partito e tanto di guadagnato è per tutti noi.Sono momenti in cui bisogna dimostrare di aver coraggio:chi non è convinto abbia il nostro ADDIO

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Sab, 26/10/2013 - 15:17

Vai Quacquariello, vai quacquaracquà! Continua a restare attaccato alla tua poltroncina, e per il resto vattene a... (censura), il più lontano possibile dalla nuova Forza Italia. Poi alle prossime elezioni vedremo quanti voti avete, tu, l'infermiera Lorenzin, il Celeste che piace tanto a Repubblica e traditori vari. Ricordatevi del Fini-to!

tonino33

Sab, 26/10/2013 - 15:19

Prima di sciogliere il nodo sul futuro del governo bisogna sciogliere il nodo sul futuro dei traditori.

Anselmo Masala

Sab, 26/10/2013 - 15:20

Quagliariello:L'ex portavoce,sembrava uno a cui ogni giorno gli moriva un gatto.... meglio fuoriiiiiiiiiiiii

comase

Sab, 26/10/2013 - 15:22

I cosiddetti governisti chiamiamoli con il loro vero nome! INFAMI e TRADITORI

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 26/10/2013 - 15:26

Questi venduti e giuda hanno paura di perdere la poltrona che Letta (detto:"campanellino") e lo Zar Giorgio gli hanno dato.

Raoul Pontalti

Sab, 26/10/2013 - 15:27

Stop al PDL, nel senso che il PDL cessa l'attività, si può fare, è auspicabile anzi per certi versi...Anche dare il via a Forza Italia si può fare, anche se non è auspicabile una riesumazione di una salma ormai più che putrefatta, mineralizzata. Ma che lo stop al PDL coincida con il via a FI per metamorfosi del primo nella seconda invece non si può fare con riunione di un ristretto sinedrio tenuta in sede impropria (la residenza del capo anziché la sede del PDL). L'Ufficio di presidenza del PDL non ha la potestà di dichiarare cessato il partito per crearne un altro. Nel silenzio dello statuto del PDL che non contempla l'ipotesi dello scioglimento e della confluenza in altro partito, dovrebbe essere comunque un congresso nazionale a doversi pronunciare. Ricorrendo al sotterfugio della semplice modifica statutaria per cui il PDL muta solo il nome e qualche ammennicolo può procedere il Congresso nazionale "nell'intervallo tra due Congressi" e con il voto favorevole dei due terzi degli aventi diritto. Qualcuno mi dovrà spiegare come si possano ritenere traditori quel terzo e passa di mebri del Consiglio nazionale che dovessero pronunciarsi sfavorevolmente alla mutazione del nome e ad altre norme statutarie.

are

Sab, 26/10/2013 - 15:40

Quagliarello e compagni di merenda debbono solo stare zitti e muti, tanto alle prossime elezioni rimarranno a casa, oramai è prassi consolidata: i traditori faranno la fine di fini. Consiglio al Cav. di tenere ben aggiornata la lista di proscrizione per evitare che qualcuno sfugga e rieletto torni a delinquere col tradimento del mandato ricevuto dagli stessi elettori. Formigoni lasciamolo twittare tanto non appena finirà di essere l'utile idiota di turno, la sinistra lo scaricherà e la magistratura farà il resto con San Vittore e dintorni. Per Schifani debbo dire che un sospetto lo avevo già dalla passata legislatura quando il senato, di cui era il presidente, non tramutò in legge la responsabilità civile dei giudici che a sorpresa era passata alla camera a firma di un leghista, se non ricordo male. Ad ogni modo, il Cav. si deve disfare di tutta questa gente che ha contribuito a indebolirlo proprio nel momento di maggior bisogno!!!!

topogigio100

Sab, 26/10/2013 - 15:46

DE GIROLAMO QUAQQUARAQUAGLIARIELLLO LUPI IL CELESTE MA DOVE C... CREDETE DI ANDARE, VENDUTI ALLE SINISTRE, POSSO CAPIRE DE GIROLAMO CHE SI VENDE AL SUO COMPAGNO BOCCIA IN MODO CHE PRENDONO 2 stipendioni da parlamentari, ma gli altri sono ridicoli, fa bene berlusconi a lasciarli al loro futuro alla Fini, sicuramente spariranno, gli italiani con gli attributi non perdonano i traditori

Santarrasa

Sab, 26/10/2013 - 15:49

L' alzata di testa dei figliastri di Don Giussani (che ne infangano continuamente la memoria) è la solita tecnica che vede in ultima analisi il consegumento di maggiore potere dentro il PDL (oggi finalmente Forza Italia). Neanche a questi interessano più le sorti del Popolo italico che arranca a fatica per poter coniugare il pranzo con la cena. Berlusconi dovrebbe liberarsene, lasciarli andare, lasciare che si alleino con una sinistra che alla prima occasione ne farà carne da macello. Il primo atto da fare è azzerare anche gli incarichi di governo sostituendo i dissidenti con personalità capaci di rappresentare al meglio gli interessi della gente comune, dei poveri, dei diseredfati, dei pensionati, dei lavoratori che aspettano, forse da troppo tempo, una parola, un atto, una decisione a loro favore. Stesso discorso si dovrà appliccare a questa NON-Sinistra fatta di industrialotti arricchitisi all' ombra della falce e del martello.

Antares46

Sab, 26/10/2013 - 16:10

Questi infami traditori non hanno ancora capito che il loro comportamento verrà severamente punito dall'elettorato di destra. Tenetevi forte alla "cadrega" fin che potete perché poi per voi sarà finita. Spero che questo giornale pubblichi tutti i giorni in prima pagina fino alle prossime elezioni i nominativi dei traditori, così da poterli memorizzare per bene e ricordarsi al momento opportuno. Grande il nostro Cavalier Templare!!!

Longobardo

Sab, 26/10/2013 - 16:19

ma certo....caro formigoni conta siete tanti in aumento,bene così vi leverete dalle palle. Poi quando sarà il momento,prima o poi si andrà a votare,voglio proprio vedere che fine farete,i traditori sono sempre stati puniti (fini & co insegnano),conta conta portane con te tanti in modo che si sappia chi siete,INFAMI

Klotz1960

Sab, 26/10/2013 - 16:35

Quagliarello e' la peggiore reincarnazione del peggior politico DC. Un autentico vendifumo, un ciarlatano da gioco delle 3 carte. L'elettorato sapra' sicuramente premiarlo, come gia' accaduto a Fini, Casini, Follini etc.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 26/10/2013 - 16:40

Che bello il quacquaragliarello con in mano la lista dei candidati al concorso di salto della quaglia con sullo sfondo il "celeste" che gli fa da spalla!

gedeone@libero.it

Sab, 26/10/2013 - 17:03

Si si formigoni, siete in continuo aumento, siete tanti (i traditori), vedremo poi alle urne quanti voti prenderete. Mi sa tanto che farete la stessa fine che il Popolo di centrodestra ha fatto fare a tutti coloro che nel tempo si sono prestati a fare gli utili idioti della sinistra. Una prece...

tonipier

Sab, 26/10/2013 - 17:06

" RESTIAMO A GUARDARE" Avete una sola possibilità, quella di portare avanti il tema della giustizia, a beneficio del popolo ITALIANO che patisce questa indecenza.

paolo scotton

Sab, 26/10/2013 - 17:07

il peggior politico è berlusconi. gli altri gli assomigliano , visto che li ha pagati sempre lui.

tonipier

Sab, 26/10/2013 - 17:08

" RESTIAMO A GUARDARE" Avete una sola possibilità, quella di portare avanti il tema della giustizia, a beneficio del popolo ITALIANO che patisce questa indecenza.

Giovanmario

Sab, 26/10/2013 - 17:22

giovanni PERINCIOLO.. infatti loro si stanno allenando per il salto della quaglia.. riella

antoniociotto

Sab, 26/10/2013 - 17:27

quagliarello chi? quello della lista distrattamente messa in vista in occasione della sfiducia al governo di ridicoletta? la faccia da paraculo ce l'aveva già prima a dire la verità, meglio che se ne va staremo meglio tutti.

vince50_19

Sab, 26/10/2013 - 17:41

Per carità: ognun o dica pure la sua: a me piacerebbe che questi "governativi" si squagliarellassero, for ever.

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 26/10/2013 - 17:44

Dato che il PdL cessa d'esistere Letta dovrà chiedere la fiducia, vista la nuova situazione che si è creata. La maggioranza su cui poggiava il suo Governo in pratica non esiste più. Devo dire che la mossa di Berlusconi di dare la fiducia all'ultimo secondo come PdL è stata un astuzia politica. Non sarà lui e il PdL il responsabile della caduta di Letta nè la cosa è imputabile ad una nuova formazione politica, come Forza Italia, che non ha mai fatto parte di tale maggioranza. Letta si vedrà costretto ad elemosinare la maggioranza con la richiesta del voto di fiducia dato che non lo potrà pretendere da Forza Italia. In altre parole la colpa della caduta del governo Letta sarà solo del governo Letta stesso, incapace di avere la fiducia di una maggioranza, salvo che i grillini non facciano i paraventi traditori dei propri stessi elettori.

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Sab, 26/10/2013 - 17:50

MAURIZIO LUPI, NON C'E' PIU' NULLA DA CONFRONTARE - VOI NON CI SERVITE - SIETE INUTILI AL PARTITO - AVETE PERMESSO ALLA SINISTRA DI GIOCARSI DI NOI TUTTI ANCHE SE L'AZIONE E' STATA CONTRO IL NOSTRO LEADER BERLUSCONI - NON AVETE MOSSO UN CAZZO DI DITO NESSUNO - VERGOGNA - BAMBOCCIO VAI CON MONTI O CON FORMIGONI - VAI VAI VAI LA STRADA E' TUTTA TUA....oppure vorresti avere due piedi in una sola scarpa....... SIETE DEGLI ILLUSI - A NON RIVEDERCI PIU' NELLA NOSTRA FORZA ITALIA - SIETE STATI DELLE SANGUISUGHE NEI CONFRONTI DI SILVIO E DEGLI ELETTORI.

daniele66

Sab, 26/10/2013 - 18:13

Uscire da questo tragicomico governo,significherebbe non essere complici delle porcherie che sta facendo o almeno..di quelle che continuera' a fare. Le lezioni non sono mai state una catastrofe per nessun Paese,le ha fatte la francia ,recentemente la Germania e cosi' via....ci potra' essere qualche mese di ritardi,ma almeno ne uscirebbe un governo VERO,con la possibilita' di lavorare e non impantanato come quello attuale,che grazie a Lei Quagliarello,ma soprattuto ad Alfano (dagli altri non mi aspettavo nulla di piu', Formigoni compreso) e' come una macchina che a tutta velocita' sta andando a schiantarsi contro un muro. La gente non ce la fa piu',le elezioni sono state ad Aprile,sono passati 6 mesi ( dico 6 ) e l'unica cosa che si vede sono peggioramenti e danni ulteriori.

ilbarzo

Sab, 26/10/2013 - 18:23

Siete un branco di pagliacci incapaci,ma solo bravini a rubare uno stipendio da nababbo.Se non fosse stato per Berlusconi,sareste andati ad accattare della lemosina,poiche' incapaci di fare qualsiasi lavoro.A quell'uomo ,voi sporchi traditori dovreste leccargli il sedere.

Ritratto di lectiones

lectiones

Sab, 26/10/2013 - 18:33

Stop al Pdl, rinasce Forza Italia Quagliariello: "Sciogliere il nodo sul futuro del governo". Anche fra i quaquaraquà? CF

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 26/10/2013 - 18:51

L'unica cosa da fare sarebbe quella di sciogliere Squagliarello. Ma chi cazz'è costui?

colapesce

Sab, 26/10/2013 - 18:58

se cade il governo , si sciolgono le camere e si scioglie pure la carica di senatore del cavaliere .........

marcelletto36

Sab, 26/10/2013 - 18:58

Mi sembra chiaro,dai commenti arrivati fino adesso,che i quaqquaraquariello,i lupi,i formigomi la lorenzin e di girolamo,oramai sono stati scaricati dal vero elettorato della destra (Ma sostenuti dagli infiltrati rossi che di insinuano anche in questi commenti nella speranza di trovarseli alleati con il pappamolle Letta) Siete scesi dal treno,dove avete occupato posti di 1° Cl. abusivamente ed è inutile che tentiate di tenerveli stretti,non vi rivoteremo PIU' !!

Ritratto di No Luigipiscio

No Luigipiscio

Sab, 26/10/2013 - 18:59

corradolat..si chiama ipocrisia democristiana..per loro sono tutti Amici..poi te lo piantano in quel posto con il sorriso sulle labbra quando giri le spalle..sono così anche fra di loro..vedi Casini e Monti..alla larga!!

viento2

Sab, 26/10/2013 - 18:59

la De Girolamo si comprasse i grembiuli che alle prossime elezioni farà la casalinga

viento2

Sab, 26/10/2013 - 19:01

al celete gli hanno assicurato che saranno clementi

Ritratto di mark 61

mark 61

Sab, 26/10/2013 - 19:05

Si libera e rimane con questi il gia condannato Fitto , l’uomo delle bustarelle in nero 800 mila euro Verdini ,la cattiveria della Santanchè la nullità Capezzone l’arroganza dell’ assenteista Brunetta un bel partito pieno di personaggi in linea con i principi che tengono unito il partito

Ritratto di No Luigipiscio

No Luigipiscio

Sab, 26/10/2013 - 19:06

Lupi , De Gerolami..le chiacchere stanno azero..verrete giudicati quando si tratterà di non appoggiare più il governo quando voteranno la decadenza di Silvio..orta siete "sospesi"..come il PDL

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Sab, 26/10/2013 - 19:26

Cara Daniela continui a "battere" sul tasto delle tasse perchè pensi che gli italiani siano sensibili a questo e votino PdL. Spiega loro perchè voi non le avete abbassate ed avete innalzato il debito pubblico. Gli italiani non sono idioti come tu credi e sono stufi di sentir parlare in un modo ed agire nell'altro.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 26/10/2013 - 19:34

Ricordate la primissima sponsorizzazione di una squadra di calcio? Fu uno scandalo clamoroso, ma tutti poi si adeguarono volentieri. Lo stesso si ripete adesso con Forza Italia: sarà il primo partito italiano ad avere gli sponsor...con tutto ciò che ne consegue. Sarà uno scandalo, è ovvio (i beghini, i bacchettoni, gli intellettuali illuminati e le prefiche non mancano mai), ma tutti si adegueranno molto volentieri! Come al solito, Berlusconi imprenditore vede molto più lontano degli altri. Per chi correrà Renzi? Per "fly Emirates" o per la General Motors?

Klotz1960

Sab, 26/10/2013 - 19:58

Tipico del Quaquaraquagliarello: non decide, ma "scioglie il nodo". La mattina davanti allo specchio, probabilmente il Quaquaquagliarello "valuta attentamente" se iniziare a radersi dalla guancia destra o dalla sinistra. Siamo in tanti a domandarci cosa abbiamo fatto di male per meritarci tale pessima reincarnazione del politico meridionale dc, tale Quisling della Merkel.

Ritratto di mark 61

mark 61

Sab, 26/10/2013 - 20:21

Gran dimostrazione di carattere del vice premier di Quaglia e Lupi . Ora bisogna ripulire la destra dei vari incompetenti politici come Verdini , Brunetta, Santanchè Capezzone non lasciate il partito in mano ad un altro condannato Alfano può farcela. Avete un leader, non indagato e per il momento si può apprezzatelo anche se non è un disonesto

Ritratto di Margherita Campanella

Margherita Camp...

Sab, 26/10/2013 - 20:25

Spero che questa volta Berlusconi non si lasci sopraffare dalla codardia delle colombe. Vent'anni di moderatismo hanno impedito al Cavaliere di attuare quelle riforme con le quali si era presentato la prima volta dinnanzi agli elettori. Il Paese ha bisogno di una politica coraggiosa, di una classe dirigente audace che non tema di affrontare con determinazione le sfide del futuro: uscita dalla crisi provocata dall'euro, lotta alla disoccupazione, una posizione dell'Italia meno europeista, lotta all'immigrazione clandestina. Questi temi vanno affrontati senza tentennamenti ma, soprattutto, senza timore di subire gli attacchi della sinistra, sempre più lontana dagli interessi del popolo italiano. Avanti tutta, Presidente! Si liberi di tutte le colombe e costruisca un centro alleato con le forze di destra. Solo con il centro, Cavaliere, non si va da nessuna parte.

gi.lit

Sab, 26/10/2013 - 21:21

L'ho già scritto e lo ripeto: non è cambiando nome ad un partito che se ne risolve la crisi. Il Cav ha fallito e ciononostante si ostina a far politica con le trovate e gli slogan anziché farsi finalmente da parte. In quanto alle sinistre, il loro accanimento contro Berlusconi è una ulteriore conferma della loro stoltezza. Il Cav non ha fatto nulla contro le sinistre, anzi ha consegnato loro il Paese. Dovrebbero fargli un monumento e invece demonizzano chi involontariamente ha finito per fare il loro gioco.

Ritratto di utentegiornale12

utentegiornale12

Sab, 26/10/2013 - 21:33

E come no: ci puo' essere solo il caimano come alternativa alla sinistra. Certo che potrebbe andare bene anche la figlia perche' ha lo stesso sangue azzurro del diversamente agile, oltre che gli stessi conti bancari all'estero.

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Sab, 26/10/2013 - 22:10

vattene nel pd ,quella è casa tua

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Sab, 26/10/2013 - 23:42

vai nel pd e non rompere infame

Ritratto di bruno100

bruno100

Sab, 26/10/2013 - 23:48

a berlusca ma mandali a fanculo--I MINISTRI CHE ANDASSERO A TROVARSI I VOTI...

m.nanni

Dom, 27/10/2013 - 00:03

Quagliariello ficcatelo bene in testa, il nodo da sciogliere non è il governo (ma chi cazzo se ne fotte!) ma la vostra decisione di come tirare fuori dal pantano di una giustizia odiosa e ideologizzata che sta devastando Berlusconi, ossia il leader principale del tuo e nostro movimento politico. Visto che provieni dai radicali te lo voglio proprio sbattere in faccio lo storico motto: NON C'E' PACE O PACIFICAZIONE SENZA GIUSTIZIA! Memorizza assieme agli altri ministri inchiodati alla poltrona. Siete veramente stomachevoli.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 27/10/2013 - 00:04

Continuare a sostenere questo governo di tasse è un suicidio per il centrodestra. Decidiamoci a buttare fuori da Forza Italia questi venditori di fumo che non vogliono abbandonare le loro comode poltrone. Hanno già tradito Berlusconi. Di cosa altro abbiamo bisogno per segarli?

Ritratto di utentegiornale12

utentegiornale12

Dom, 27/10/2013 - 00:51

Brava Santanche' diglielo tu che solo il cavaliere e' l'antidoto per questa sinistra comunista e cattiva. Che solo il cavaliere deve decidere senza barriere tra lui e il popolo che lo ama. Perche' se c'e' un congresso e una votazione te fitto verdini e ghedini finisce che andate a lavorare.

SB_forever

Dom, 27/10/2013 - 01:57

Cari miei, parlo a quelli di dx, (ai sinistronzi non ne vale la pena) non fatevi confondere dal Formigolio che dice che sta contando i "nuovi arrivi", come fossero ciavatte, vedi rappresentanti regionali, ecc. Anche questi non contano un ca..o. Infatti quando si andrà a votare SARANNO GLI ELETTORI DI SILVIO che daranno i voti. Che volete che valgano 5 o 20 rappresentanti locali come voti? Inoltre, una volta conoasciuti, andranno nella lista TRADITORI, quindi...

Accademico

Dom, 27/10/2013 - 04:53

Ma, scusate, da uno che si chiama "quagliariello" cosa ci si poteva attendere? Questo nome mi richiama alla memoria il ritornello di una vecchia canzone napoletana “Totonno ‘e Quagliarella” versi di Giovanni Capurro(1859 -1920) – musica di Francesco Buongiovanni (1872 -1940) pubblicata nel 1919 “ce steva ‘nu scarparo puveriello, chiagneva sempe ca purtava 'a croce... 'A sciorta lle scassaje 'o quagliariello e pe se allamentà...perdette 'a voce!”

linoalo1

Dom, 27/10/2013 - 08:36

Silvio,ora che finalmente sei libero di fare quello che pensi,fallo!Non volevi dare la Fiducia a Letta?Sfiducialo adesso!Molti dicono che sarebbe una catastrofe!Ma,peggio di così!?!Più Letta stà al Governo,più danni combina!Rompi questa catena!Fregatene di quello che diranno sicuramente i soliti Comunisti!Tanto lo direbbero comunque!Anche se il Governo non cadesse!Guai,se non potessero avere un bersaglio giornaliero!Morirebbero d'inedia!Lino.

Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 27/10/2013 - 09:07

Gran dimostrazione di carattere del vice premier di Quaglia e Lupi . Ora bisogna ripulire la destra dei vari incompetenti politici come Verdini , Brunetta, Santanchè Capezzone non lasciate il partito in mano ad un altro condannato Alfano può farcela. Avete un leader, non indagato e per il momento si può apprezzatelo anche se non è un disonesto

Ritratto di combirio

combirio

Dom, 27/10/2013 - 09:11

In un intervista ad Occhetto di qualche giorno fa alla domanda del giornalista cosa pensasse del governo ? Rispose incarnano la parte più brutta del PCI e della DC. Detto da lui rafforza le mie convinzioni su questo esecutivo. Questi se fanno o prendono una decisione fanno solo danni. Basti pensare il rafforzamento della flotta per gli immigrati ci costa 12 milioni al mese col risultato che mezza Africa si appresta a partire. Continuo a pensare che non sono in grado nemmeno di gestire una latteria, figurarsi il futuro degli italiani. Ci vogliono personaggi con esperienza e con meriti sul campo che devono saperci gestire e non chiaccheroni che fanno tanto fumo e poco arrosto. Gli Italiani capiranno di più fra qualche mese quando si abbatterà un tsunami di tasse. Alla fine il nostro lato ( B ) è sempre il migliore.

tonino33

Lun, 28/10/2013 - 15:57

@Mark61 Grazie per i suggerimenti. Quando ci si chiede come fare per migliorare i partiti di destra, e' sempre utile sentire l'opinione comunista. Nello spirito delle larghe intese e dello scambio reciproco ho anch'io dei suggerimenti per aiutare la sinistra. Propongo una politica incentrata sull' onesta con lo slogan, "PD: d'ora in poi saremo onesti." Fino ad' ora il PD ha sempre parlato di giustizia sociale in maniera ingannevole. Quando uno consuma piu' di quanto produce e la differenza la fa sulle spalle degli altri, questo si chiama parassitismo. Chiamarlo giustizia sociale e' disonesto. La gente non e' stupida. Se il parassitismo lo chiami zuccherismo questo non diventa dolce. Allora perche' credete che chiamarlo "giustizia sociale" lo renda giusto? E' un gioco di parole che inganna ben pochi. Ecco quindi il primo passo verso l'onesta: basta parlare di giustizia sociale, fate gli onesti e parlate di parassitismo. Inoltre, in quanto il parassitismo rappresenta il 100% del vostro programma economico, perche' vi fate chiamare progressisti, socialisti, buonisti, ecc? Anche questo e' disonesto. Tirate fuori il quid e dichiaratevi parassitisti. Questo e' il secondo passo. E vero che alcuni di voi si vergognerebbero ad essere cosi onesti ma basta fare un paio di cortei all' insegna del parassitism pride e il gioco e' fatto. Cosa? Hai qualcosa contro i parassiti? Sei un parassitofobo!