Strage delle donne Altre due vittime di uomini gelosi

È una strage che sembra senza fine. Altre due donne uccise al sud. Nel salernitano una donna ucraina, massaggiatrice di professione, Olena Tonkoshkurova, 50 anni è stata sgozzata dal suo carnefice. È accaduto a Polla, in una abitazione situata nel Centro storico. Adesso i carabinieri del Reparto operativo di Salerno e di Sala Consilina stanno dando la caccia al massacratore che, dopo avere ucciso Olena, che viveva da sola ha poi dato fuoco alla sua casa. Il corpo della vittima era disteso sul letto, la gola recisa, il sangue sulle lenzuola. Per ora l'omicidio di Olena è avvolto nel mistero. la casa è andata quasi completamente a fuoco. Soltanto il letto e il corpo senza vita di Olena, non sono stati avvolti dalle fiamme. Barbara violenza anche nella storia di Giovanna Longo, 60 anni, uccisa per gelosia dall'ex marito a Ravanusa, nell'agrigentino. Il presunto assassino, Luigi Gallo, 63 anni, ha anche ferito ma in modo non grave il convivente della sua ex. Le sue condizioni non sono gravi. Gallo è entrato in azione nella zona del mercato di Ravanusa, affollatissimo all'ora dell'agguato. Giovanna si trovava nella sua auto, con il convivente, quando è arrivato l'ex marito. Prima c'è stata una discussione tra i due uomini poi Gallo, probabilmente mai rassegnatosi alla fine del suo matrimonio, dal quale erano nati 3 figli ha impugnato una pistola calibro 38 e ha aperto il fuoco.