Sul doppio lavoro di Esposito l'autorizzazione non si trova

Nell'elenco dei magistrati che hanno fatto richiesta al Csm, fino al maggio scorso il suo nome non c'era. Ma anche chi ha un incarico gratis deve chiedere il permesso

Il presidente della sezione feriale della Cassazione Antonio Esposito

nostro inviato a Sapri (Salerno)

In Italia un magistrato che voglia ricoprire incarichi al di fuori del proprio ufficio, anche se gratis, dev'essere autorizzato a farlo da parte del Csm. La regola vale per tutti. Anche Antonio Esposito, quand'era pretore a Sapri, chiese e ottenne da Palazzo dei Marescialli un placet per insegnare all'Ispi di Sapri, l'associazione culturale/istituto «di famiglia» legalmente rappresentato, almeno fino a dicembre del 2012, dalla moglie del magistrato, Maria Giovanna Giffoni.

Della sua passata richiesta c'è traccia nel verbale del plenum del Csm che decise per il trasferimento d'ufficio di Esposito, che poi si rivolse al Tar per «porre nel nulla» la decisione. «Il dottor Esposito - si legge nel verbale - ha insegnato presso l'Ispi fino al 1990 a titolo gratuito, come risulta dalle autorizzazioni del Csm».
Autorizzazioni che il consiglio superiore della magistratura pubblica semestralmente. Nei due elenchi che coprono il periodo tra il 14 novembre del 2010 e il 13 novembre del 2011 non vi è traccia del presidente della sezione feriale della Cassazione. E il nome dell'alto magistrato non compare nemmeno nelle ultime due liste di incarichi, reperibili sul sito web del Csm, relativi alle autorizzazioni per incarichi extragiudiziari dal 14 maggio 2012 al 13 maggio scorso. Non c'è docenza, consulenza, niente di niente. Dunque verrebbe da concludere che Esposito, con l'Ispi, oggi non dovrebbe avere più rapporti, o almeno non dovrebbe averne avuti nei due periodi indicati dagli elenchi del Csm.

Eppure a leggere, per fare un esempio, il testo della convenzione tra l'istituto comprensivo statale «Dante Alighieri» di Sapri e l'Ispi, che porta la data del 17 novembre 2012, Esposito non sembra del tutto estraneo alle attività dell'Istituto superiore di studi socio-psicopedagogici italiano, con sede in Sapri, via Camerelle, 35. Nel documento, disponibile sul sito internet della scuola statale, si dà conto di un «incontro tra il dirigente scolastico professor Biagio Bruno e il dottor Antonio Esposito», indicato come «rappresentante dell'Ispi e del Centro di consulenza psicopedagogica presso la sede di Sapri». Il legale rappresentante dell'Ispi, si legge ancora nella convenzione, è il «presidente professoressa Maria Giovanna Giffoni», moglie del magistrato, ma «per conto» della presidentessa il rappresentante che firma l'atto è proprio Esposito.

E sempre nel periodo in cui, a dar retta agli elenchi del Csm, Esposito non avrebbe richiesto alcuna autorizzazione a ricoprire incarichi extragiudiziari, c'è anche una convenzione tra la solita Ispi e la Provincia di Salerno. L'atto - del dicembre 2012 - è finalizzato all'apertura di un «centro di consulenza socio-psico-pedagogica» per l'integrazione scolastica e sociale dei disabili, con un contributo di 13mila euro per 12 mesi da parte dell'amministrazione provinciale, e stavolta, per conto dell'Ispi, è firmato dalla professoressa Giffoni.
Esposito è solo annunciato tra i relatori - in qualità di «presidente di sezione Corte di Cassazione» - sulla locandina per la presentazione, organizzata lo scorso 2 febbraio, proprio del centro di consulenza, aperto «in convenzione e con il contributo dell'amministrazione provinciale di Salerno». Sulla stessa locandina, tra i recapiti dell'Ispi, oltre all'indirizzo postale, all'e-mail e ai numeri di telefono e di fax dell'istituto, compare però anche un numero di cellulare. Quello che sul sito del «learning center» di Sapri dell'università telematica Niccolò Cusano di Roma, sede in via Camerelle, è indicato come riferibile al referente «dottor Antonio Esposito». Lo stesso numero è anche indicato, in un altro volantino, tra i recapiti da contattare per «effettuare la prenotazione» delle consulenze psicopedagogiche offerte dal centro. E qui arriva il dubbio. Esposito è autorizzato dal Csm? E se sì perché non appare negli elenchi? Se si lavora per un'associazione culturale, che assomiglia parecchio a una scuola privata, il permesso non serve? Ai colleghi di Esposito l'ardua sentenza.

Commenti

egi

Mar, 13/08/2013 - 08:46

Indipendentemente dai colori politici, vedere in che mani siamo finiti è pauroso, senza tener conto di come si esprimono questi non so cosa , complimenti a chi ha voluto meridionalizzare il nord.

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 13/08/2013 - 08:54

Capisco perchè certi poveri disgraziati si impiccano in cella. Ad essere condannati da "figuri" come quelli nella foto, vuol dire che non c'è proprio speranza nel futuro....

guidode.zolt

Mar, 13/08/2013 - 09:05

La vita di questo giudice sembra piena di "inesattezze", "zone d'ombra" e "sgattaiolamenti" che gli permettono l'applicazione, nei propri confronti, di leggi "ad personam"...e tutto ciò in un'Italia nella quale ad un pensionato che arriva a malapena al 15 del mese, dopo il quale mangia pasta colata e verdura raccolta sotto i banchi dei mercatini, che tentasse di arrotondare una pensione "da fame", verrebbe sospesa... e si tratta di sopravvivenza, mica di acquisto di villini e Jaguar...

guidode.zolt

Mar, 13/08/2013 - 09:08

Certo a guardare le foto e vedere 'sti "soggetti", chissà perchè, mi vengono alla mente dei flash tratti dal film "1984" di Orwell...! già...chissà perchè!

ferdinando pastena

Mar, 13/08/2013 - 09:24

Doppio lavoro come l'ex cavaliere, solo che se fosse stato gratuito, almeno uno, il bravo Sallusti avrebbe gridato allo scandalo

Ritratto di depil

depil

Mar, 13/08/2013 - 09:37

controllate se aveva l'autorizzazione per essere il presidente onorario della associazione intitolata a Caponnetto? Ne dubito visto che parliamo del peggiore dei farabutti.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mar, 13/08/2013 - 09:38

Certo che non si trova, perchè essuno può avergliela rilasciata.

Giangi2

Mar, 13/08/2013 - 09:39

E che un magistrato ha bisogno di autorizzazioni del CSM per svolgere attività extra giudiziarie ? Ma vogliamo scherzare?

odifrep

Mar, 13/08/2013 - 10:12

Caro Malpica, a quali colleghi di Esposito, Ti sei rivolto per "l'ardua sentenza" a quelli come lui o, addirittura quelli peggio, oppure a quelli che, per il codice "deontologico" sono tenuti alla chiusura lampo?.

tiro

Mar, 13/08/2013 - 10:19

Il coro unanime della sinistra puritana blatera che le sentenze vanno rispettate. D’accordo. Tuttavia è anche auspicabile pensare che colui che emette giudizi, da rispettare/subire, dimostri palesemente di avere una condotta riverente delle regole fondanti uno stato civile e democratico; ovvero: “La legge è uguale per tutti”. Leggendo quest'ultimo ed altri articoli, sembrerebbe che la faccenda con le sue vicissitudini abbisogna, evidentemente, di un’esplicita chiarezza che sia possibilmente inequivocabile. Ma, modestamente noi confidiamo sull’onestà degli uomini eletti dalle istituzioni dello Stato a giudicare gli imputati alla Corte di Cassazione, nel pieno rispetto della legge. Per cui il buon Giudice, certamente avrà buoni elementi, tali da rimuovere qualsiasi dubbio o illazioni paventati in questi ultimi giorni sul suo conto, specie da quell’indefessa redazione de “Il Giornale”, che quotidianamente sta pubblicando una lunga serie di fatti, episodi, che meritano una riflessione e comunque un chiarimento ufficiale da parte delle Istituzioni. E’ doveroso, a tal proposito, ricordare agli amici comunisti con l’orecchino e il codino, che il dovere di qualsiasi testata partecipe in uno stato democratico, è di ricercare e diffonde le notizie di pubblico interesse e compiere ogni sforzo per garantire al cittadino (anche quello non comunista) la conoscenza ed il controllo degli atti pubblici. Coraggio Giudice, faccia chiarezza, così possiamo andare in vacanza più sereni e nella consapevolezza che la Giustizia in Italia è equa!

ritardo53

Mar, 13/08/2013 - 10:20

Vuoi vedere che si difenderà nel dire che lui non sapesse che venisse usata la sua personalità nel caso?! Secondo me Lui non poteva non sapere, e ciò potrebbe essere giustificato che la moglie dovrebbe dire al marito, ed inoltre a Lui squillava il cellulare. In conseguenza di ciò lui non essendo autorizzato ma incassava del denaro che per certo non lo dichiarava, allora SUBITO IN GALERA IN VIA PRECAUZIONALE AFFINCHÈ NON POTESSE REITERARE. E mi sa tanto che si sia tirato la zappa sui suoi piedi, e la condanna che Lui ha confermato gli si sia rivolta come un grosso BOOMERANG.

ritardo53

Mar, 13/08/2013 - 10:23

Pastena: Prima di scrivere azzate, prova ad unnusare l´azzo, almeno per poterne distinguere l´odore, gnurant, prima di scrivere accelera i tuoi neuroni sempre che tu ne abbia, il Berlusca non deve chiedere nessuna autorizzazione al CSM.

Libertà75

Mar, 13/08/2013 - 10:41

Ha gli stessi difetti umani di SB e più va avanti e più emerge la sua invidia interiore per chi ha giudicato

Giangi2

Mar, 13/08/2013 - 10:45

E che un magistrato ha bisogno pure di autorizzazioni per fare un doppio lavoro? E che bisogna aspettare pure che la sentenza venga scritta e non si può divulgarla? E che pretese.

teoalfieri

Mar, 13/08/2013 - 10:46

questa è una notizia da prima pagina?!!?!? Perchè l'avete tanto con questo Signore??!?!!? Tutto ridicolo... andate a vedere quanti dipendenti statali hanno il doppio lavoro!

Accademico

Mar, 13/08/2013 - 10:52

Il virgolettato che riporto in sintesi di seguito, è stato scritto da Marzio Bini sulla Deontologia dei Magistrati. L’ho letto, riletto e meditato e non ho potuto fare a meno di piangere... E non sto scherzando. “Il Magistrato è nella sua figura costituzionalmente delineata e anche in un sentito, commosso, rispettoso immaginario collettivo, quel soggetto nobile, integro, di elevata statura morale, privo di macchia, al di sopra di ogni sospetto, che dall’alto della sua saggezza dispensa Giustizia. Il suo mestiere, la sua funzione, non sono caratterizzati, da alcuna finalità di profitto o di altre utilità collaterali, affini o parallele che possano dar luogo a comportamenti eticamente non corretti e che quindi necessitino di regole-guida di comportamento. La deontologia dei Magistrati è caratterizzata da una molteplicità di fonti che contribuiscono a determinarne, in un modo o nell’altro, i contenuti, e di conseguenza da una complessità che la distingue dagli altri settori in cui le norme deontologiche sono presenti. La deontologia dei Magistrati, credo essa si trovi nel profondo della coscienza di ogni singolo Magistrato che ha scelto di svolgere con autentica fede questo mestiere nobilissimo nella consapevolezza della sua delicatissima funzione di ruolo, nonché istituzionale. Infatti, è mia ferma convinzione ritenere che le regole che fanno parte di un diritto naturale, insito in quasi ognuno di noi, in quanto intimamente accettate e sentite, hanno una forza precettiva infinitamente più forte che le regole imposte dall’esterno ad opera di un legislatore spesso lontano” (Marzio Bini)

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 13/08/2013 - 10:59

A 23 anni dalla caduta del Muro di Berlino vogliamo sovvertire in Italia l´intoccabile Stato parassita di Jagoda, Ezov e Beria sopra la pelle dei Lavoratori... Vogliamo la Fine dell´apparato burocratico mafioso che vive di violenza parassita, semina la miseria e l´indigenza... Vogliamo la Fine dell´osceno sistema autoritario che censura la Veritá e sparge l´abiezione della menzogna sopra al Paese... Vogliamo, come successe anche nella Cina di Mao, far cadere anche in Italia la oppressione del Muro mafioso e parassita sopra la pelle dei Lavoratori... É la unica via per la salvezza del Paese.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 13/08/2013 - 10:59

A 23 anni dalla caduta del Muro di Berlino vogliamo sovvertire in Italia l´intoccabile Stato parassita di Jagoda, Ezov e Beria sopra la pelle dei Lavoratori... Vogliamo la Fine dell´apparato burocratico mafioso che vive di violenza parassita, semina la miseria e l´indigenza... Vogliamo la Fine dell´osceno sistema autoritario che censura la Veritá e sparge l´abiezione della menzogna sopra al Paese... Vogliamo, come successe anche nella Cina di Mao, far cadere anche in Italia la oppressione del Muro mafioso e parassita sopra la pelle dei Lavoratori... É la unica via per la salvezza del Paese.

berve

Mar, 13/08/2013 - 11:04

"In Italia se un magistrato vuole fare un secondo lavoro, anche gratis, deve essere sempre autorizzato dal Csm", mentre se uno evade le tasse e distrae i soldi degli azionisti chiede la grazia. Che bel Paese.

El Chapo Isidro

Mar, 13/08/2013 - 11:09

A furia di tanti articoli diffamanti contro il giudice esposito lo state facendo perfino diventare simpatico, dopo tanti articoli inventati nessuno può più mettere in dubbio che quest'uomo sia un perseguitato solo per aver compiuto coraggiosamente il suo lavoro! Se volevate screditarlo sappiate che state ottenendo l'effetto contrario e se continuate cosi questo giudice diventerà il simbolo della lotta al malcostume, alla corruzione e all'evasione fiscale!!!

michetta

Mar, 13/08/2013 - 11:10

Se un equiparato alla carriera del magistrato, facesse quello che si è permesso di fare questo magistrato, sarebbe finito immediatamente sotto processo o quanto meno deferito al Consiglio di Disciplina. Come mai, dopo tutto questo ambaradam, il signor Esposito e' ancora in circolazione? Rammento che un Sottufficiale delle FF.AA., solo per aver consigliato ai Comandanti di Navi militari una certa società, che praticava sconti non indifferenti per l'acquisto di medagliette d'oro (avete capito benissimo!) che venivano consegnate ai militari all'atto del loro congedo o trasferimento, venne sottoposto a Consiglio di Disciplina, per fortuna sua, andato a vuoto! Ma vi rendete conto, questi magistrati e questi militari, come agiscono, se viene loro toccato l'habitat in cui operano ? Guai ad eliminare "i loro altarini" o "affari.....ritenuti privati" !!!!! Li chiamano "affari per il bene pubblico e della Nazione" (sic!)

pastrito

Mar, 13/08/2013 - 11:12

Come vi siete ridotti male, manca solo che andiate a cercare dentro i cassonetti dell'immondizia sotto casa sua; mettersi l'anima in pace per ciò che è successo, no?

Libertà75

Mar, 13/08/2013 - 11:13

@accademico sei troppo romantico

odifrep

Mar, 13/08/2013 - 11:14

Accademico 10:52 - Per evitarTi di piangere, ulteriormente, consiglio non leggere il codice deontologico dell'avvocato. Cordialità.

levy

Mar, 13/08/2013 - 11:17

Esposito! adesso le pulci le fanno a te, e per quanto ci risulta non sei immacolato.

benny.manocchia

Mar, 13/08/2013 - 11:20

Sentenza da cassare,per evitare una guerra civile. Un italiano in usa

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mar, 13/08/2013 - 11:26

A 23 anni dalla caduta del muro di Berlino non riusciamo ancora ad abbattere quello innalzato dal berlusconismo!!!! Stiamo messi male.

eso71

Mar, 13/08/2013 - 11:30

4 anni! In galera, grazie.

Libertà75

Mar, 13/08/2013 - 11:32

@el chapo isidro, quindi lei per coerenza pensa che in questi anni SB sia stato spesso ingiustamente perseguitato e per lui prova una forte simpatia e solidarietà? Chiedo, senza vena polemica, ma solo per capire se è coerente con se stesso o solo prevenuto per tifo di parte

Ritratto di sgt.slaughter

sgt.slaughter

Mar, 13/08/2013 - 11:39

Colpirne uno per educarne mille, questo il motto della cosidetta magistratura democratica il cui nome ricorda vagamente, ma non troppo, quello della Germania "democratica" dell'est. Eh sì rispetto alla Repubblica Federale tedesca lì la democrazia c'era, eccome. Ma lo schifo assoluto è ascoltare i commenti dei politici sinistri (i grillini non fanno testo...) che fanno finta di non sapere e vedere lo scempio alla democrazia operato da un sistema giudiziario che farebbe impallidire quello della ex URSS.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 13/08/2013 - 11:40

E nell'elenco che copre il periodo 14 novembre del 2011 - 15 maggio 2012 che c'è scritto? Non lo citate. Non l'avete trovato? E poi non capisco quale incarico avrebbe svolto il giudice in questione, relatore in un convegno? telefonista? Ma soprattutto ..... di che colore sono i calzini che porta? Comunque, continuate così, visto l'esito delle vostre "inchiestone", avete il mio massimo supporto

MAX777

Mar, 13/08/2013 - 11:44

Il "pizzaiolo piscialetto" è solo la mano, le menti sono altre e sedute in alti scranni. Sveglia presidente - via dal governo - elezioni subito e piazza pulita di questi loschi individui!

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 13/08/2013 - 11:48

ferdinando pastena: si informi meglio prima di dire stupidaggini.

albertzanna

Mar, 13/08/2013 - 11:52

PER ACCADEMICO - ho letto, con molta attenzione, quanto da lei riportato in merito al comportamento deontologico dei magistrati, poi sono andato a cercarmi, in rete, informazioni sul Giudice di Pace Marzio Bini e vari riferimenti a suoi scritti relativi al Magistrato, come figura che fa parte del corpo della magistratura Italiana. Ebbene, sono giunto ad una conclusione sconfortante, perché da quanto ho letto e dal suo virgolettato, questa figura di Magistrato appare essere un semidio creato da un Ente supremo, che siede sul gradino appena sotto il trono di Dio, nell'alto dei cieli. E credo di iniziare a capire, leggendo la prosa di Marzio Bini laddove scrive ""anche in un sentito, commosso, rispettoso immaginario collettivo"", che questa categoria di personaggi (non oso chiamarli semplicemente umani) ritenga effettivamente di potere aprire bocca e lasciare che le parole fluiscano per essere incise sulla pietra eterna, novelli Mosè che hanno avuto il privilegio di essere ammessi ad incontrare il Sacro Roveto che arde senza mai bruciare. Mi domando a che serve che Gesù Cristo abbia predicato che saranno gli ultimi, i più umili, che entreranno nel regno di Dio. Non ho mai letto che da nessuna parte che nella Valle di Giosafat, il giorno del Giudizio Universale, come Giudici e Latere a fianco di Dio Onnipotente, per giudicare le anime dei morti e stabilire chi verrà inviato in Paradiso e chi fra le fiamme eterne, ci saranno Antonio Esposito ed i suoi colleghi della sezione feriale della Cassazione. Queste sono aberrazioni malefiche mentali che solo uomini distorti mentalmente, come i magistrati di sinistra italiana sono, possono concepire. Togliatti venne perfettamente istruito dai vari Stalin, Beria e compagni su come agire per trasformare la povera Italia, uscita da una dittatura da operetta come il fascismo mussoliniano, in una vera dittatura di giudici che avrebbero dovuto portarla nell'abbraccio mortale dell'URSS.

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 13/08/2013 - 11:54

El Chapo Isidro, beato lei al quale questo signore sta diventando simpatico. Allora anche Berlusconi le è simpatico, attaccato come è stato e ancora è, da moltisismi media. Le sarà sicuramente simpaticissimo.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 13/08/2013 - 11:56

luigipiso: si, "stiete" messi male, anche con l'italiano e con il copia e incolla. Vero???

ritardo53

Mar, 13/08/2013 - 11:59

Libertà75: E Lei per coerenza vorrebbe dire che tutte le accuse mosse contro Berlusconi siano stati legittimi e dattati da un senso di giustizia senza pregiudizio politico, se cosi fosse Le auguro tutte le vicessitudine che ha dovuto subire Berlusconi ma non i suoi soldi, di certo non penso che Berlusconi sia un santo, e la domanda mi sorge cosi spontanea da chederle: Ma Lei si crede santo? Lei non ha mai accettato di pagare qualche cosa senza che si sia ribellato all´emissione di uno scontrino fiscale? Ma Lei nel suo piccolo non ha mai assunto una mano d´opera senza che ne abbia pagati i dovuti tributi? Ne dubito mio caro Signore, allora si passi la mano sulla coscienza e prima di giudicare gli altri si lasci giudicare con una auto denuncia, lo facci La prego, ne vale per il suo onore e nei confronti di chi la circonda, e le ammetto che sono uno che si reputa reo di ciò che le ho chiesto, ma non sono un fesso, pagare io per coprire e finanziare i veri ladri che sono pagati da noi per tutelarci a me non sta bene.

elio2

Mar, 13/08/2013 - 12:05

Caro El Chapo Isidro, forse si tratta solo di auspici che lei fa, a favore di un indegno magistrato super politicizzato, che sembra si sia sempre fatto i fatti suoi a spese nostre, che possa diventare un perseguitato, perseguitato da chi? dai suoi colleghi complici? solo un sinistro ci può credere, perché sa bene che essere di sinistra impedisce di poter essere intelligenti, vero? Provi invece a chiedersi come mai hanno scelto uno con così tanti scheletri nell'armadio, per incastrare il Berlusca, sapendo il vespaio che avrebbe sollevato? Io credo che il signore in questione a cui anche lei ha pagato con le sue tasse la sua bella vita all'ombra di Marx, fosse il meglio che avevano a disposizione e questo mi atterrisce ancora di più sul degrado e sul marciume di questa nostra magistratura che combatte contro chi la mantiene con tutti i suoi privilegi.

il gotico

Mar, 13/08/2013 - 12:05

sinceramente mi sento più infastidito per i tempi con cui si sono svolti i procedimenti disciplinari per esposito, parliamo di circa 3 anni. non ho nessun tipo di conoscenza del settore, quindi posso anche ipotizzare che certe sentenze siano da valutare con estrema attenzione, ma parliamo di 3 anni... se esposito è colpevole, non sono da meno coloro che si sono occupati del processo... per decorrenza dei termini processuali abbiamo rimesso in libertà truffatori, ladri, assassini e mafiosi... mi chiedo quali siano i criteri con cui scelgono i giudici... non certo per la velocità di pensiero e esecuzione.

guidode.zolt

Mar, 13/08/2013 - 12:24

Bravo pastena...leggere il suo commento è come masticare la pastina in brodo con 1 dente si ed 1 no...

nonnoaldo

Mar, 13/08/2013 - 12:27

Velo pietoso su Esposito, tanto alla fine, al massimo, lo faranno dimettere con la sua più che lauta pensione. E' il CSM, la sua struttura, dal vertice alla base, che lascia basiti. Come può un simile individuo essere stato nominato presidente di una sezione della cassazione, massimo organo di giustizia (si fa sempre più fatica a scivere questa parola) italiano. Con quale criterio il CSM valuta e gestisce i magistrati? Quanti Esposito si celano sotto toghe ed ermellini? Forse in ciò sta la spiegazione del pessimo giudizio ottenuto dalla nostra magistratura in campo internazionale e delle numerose sentenze di cui non si comprende la logica, o, forse, la si comprende bene.

agosvac

Mar, 13/08/2013 - 12:38

Sembra che l'arroganza del magistrato esposito si sia spinta a tal punto dal non ritenere più, essendo Presidente della sezione feriale della Corte di Cassazione, necessaria alcuna autorizzazione da parte del Csm. Autorizzazione che invece è necessaria anche per semplici compiti di "consulenza". La domanda è: se questo arrogante magistrato fosse giudicato non adatto al suo ruolo di magistrato, come andrebbe a finire per la sentenza contro Berlusconi nel processo in cui esposito è stato Presidente del colleggio giudicante??? Ricordiamoci che il Capo dello Stato è anche Presidente reale del Csm, ed è nei suoi poteri costituzionali richiedere un altro processo in un'altra sezione della Corte Costituzionale reputando nullo quello già svoltosi. Certo ci vuole coraggio, il coraggio dell'onestà.

Giorgio1952

Mar, 13/08/2013 - 12:55

Neanche sulle frequenze televisive di Mediaset secondo i grillini!

agosvac

Mar, 13/08/2013 - 12:57

Egregio giangi2, guardi che si sbaglia e di grosso. Qualsiasi magistrato ha bisogno dell'autorizzazione del Csm per svolgere qualsiasi compito che sia estraneo a quello di magistrato. Chissà non lo sapesse il lavoro di magistrato è a tempo pieno.

Franz2011

Mar, 13/08/2013 - 13:31

Complimenti, questo sì è grande giornalismo di inchiesta. Coraggioso e che dà fastidio ai potenti. Un uomo che lavora gratis??? Suggerisco il prossimo titolone in prima pagina: Esposito ha frodato il fisco, lavora gratis per non pagare le tasse.

unosolo

Mar, 13/08/2013 - 13:46

la sinistra può tutto , gli altri no. Siamo arrivati , per colpa di una sentenza basata su teoremi , siamo arrivati a rendere ridicola la classe che doveva essere al di sopra delle parti , invece ci ritroviamo a far sapere al mondo intero che il rosso dona sicurezza solo a chi lo indossa .

PincoX

Mar, 13/08/2013 - 13:58

...certo che se facessero le pulci al processo Mesiaset cosi' come stanno facendo per questo giudice... si che ne vedremmo delle belle....altro che secondo incarico.....

Azzurro Azzurro

Mar, 13/08/2013 - 14:05

questo fa veramente paura

Giorgio1952

Mar, 13/08/2013 - 14:21

Benny mannocchia italiano in Usa mi risulta che li' le sentenze vengano rispettate, vedi Bernard Madoff in galera a 75 anni!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 14:31

che banda di delinquenti! neanche si preoccupano di redigere una pezza di appoggio, neanche uno straccio di giustificazione. e questo vuol dire una sola cosa: CASTA DI MAFIOSI!!!! delinquenti con il potere dello stato!!! DA CANCELLARE QUESTO SISTEMA!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 14:36

GIORGIO1952 si, le sentenze in america vengono rispettate. ma lì le prove vengono prodotte e confermate in tribunale, davanti a tutti. non come in italia, che le prove false vengono fatte passare per vere, oppure nascoste, e poi condannare l'imputato come se niente fosse.... :-) c'è una notevolissima differenza tra i due sistemi! il giudice americano che condanna un innocente, di solito finisce radiato dalla magistratura. questo lo sa? :-)

timoty martin

Mar, 13/08/2013 - 14:52

Vergogna questi giudici e quello in particolare che predica e giudica come vuole... gli altri. Ma lui? Preoccupante per la democrazia sapere di essere alla mercè di tali individui, che costituiscono una casta cosi' potente da dettare leggere all'intero sistema paese.

Ritratto di massiga

massiga

Mar, 13/08/2013 - 14:57

Questo giornale e' proprio come una TELENOVELA. Erano alcuni giorni che non lo leggevo, ma vedo che le storie che raccontate sono ancora le stesse. Attenti, perche' la gente si stanca di leggere le stesse notizie tutti i giorni.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 15:19

MASSIGA infatti lei legge i giornali pieni di droghe, come lo strafatto quotidiano, il giornale preferito dai tossicodipendenti. chissà perché.....

Il giusto

Mar, 13/08/2013 - 16:19

Perciò,dopo averlo rivoltato come un calzino,non avete nulla in mano!No,dimenticavo...vi rimane l'ennesima denuncia per diffamazione!Ridicoli...

michetta

Mar, 13/08/2013 - 17:02

Attenzione! Qualora dovessero condannarlo (fra cani? Bah!) questo signore subirebbe il trasferimento, cosiddetto, d'autorita', in altra sede, il quale prevede un trattamento economico suppletivo di missione, per alcuni mesi, da percepire in più dei pari grado. Sapete? Sono soldi di cui hanno bisogno, per la prima sistemazione, per la ricerca casa, per trovare soluzione per la famiglia in ambiente nuovo, ecc. Ecc. ecc.........poveri diavoli, hanno tanto di bisogno!!!!!?????

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 17:37

MICHETTA ecco perché Berlusconi vorrebbe fare una riforma sulla magistratura.... :-) responsabilità civile e penale sul proprio operato, cosi impareranno a usare il potere per fottere il prossimo e scamparla liscia....

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 13/08/2013 - 18:05

Basta col "metodo Boffo" contro Esposito. E' ben noto che quasi tutti i giudici fanno il doppio lavoro (arbitrariati, li chiamano, e altre cose). Infatti, sono in tribunale solo fino alle 13 per le udienze e poi ... via al doppio lavoro (le sentenze le scrivono le apprendiste, mai visti documenti così sconclusionati). Quindi cosa c'e' di nuovo con Esposito? Il doppio lavoro dei giudici e' una delle cause della giustizia lumaca in Italia.

odifrep

Mar, 13/08/2013 - 18:10

michetta - la Legge 100? ne ho fruito anch'io, ma per meriti. Ho avuto sempre scritto nelle note personali: "ha fatto sempre di più del suo dovere". AE, prenderà tutto quanto di sua spettanze ma non si sposterà (forse sulla carta). Credimi. Anzi, porterà con sè, anche l'autista. Povera Italia. Saluti.

unosolo

Mar, 13/08/2013 - 18:48

le stesse cose non stancano , sembrano le stesse ma evidentemente chi afferma questo deve anche leggere di chi si parla e man mano le persone raccontano , forse queste persone vorrebbero che anche questo giornale diffondesse menzogne come avvengono in giornali di sx , ragione in più per affermare lo accanimento politico contro il Berlusconi per oltre venti anni , la dice tutta . Noi sopportiamo chi veste di rosso ma le lezioni da ripetente non si meritano in quanto sono approfondimenti fatti tra la gente che vive la realtà. Quanti magistrati o togati useranno la loro posizione per fare consulenze ? saranno tutte gratuite ? vede è bene sapere quello che giudica cosa fà nella vita oltre condannare o assolvere a secondo di chi e come capita sotto di lui.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 18:51

CARLO ROVELLI, lei sta benissimo descrivendo gli errori e gli orrori del sistema giudiziario, tra l'altro ha descritto il motivo per cui una sentenza viene emessa in modo sconclusionato e pieno di strafalcioni. le ha scritte le apprendiste? ma il responsabile chi è? il giudice? e dove stava? a fare il doppio lavoro? e chi paga le conseguenze? l'imputato! complimenti, ha capito benissimo tutto quanto....e il perché di una riforma giudiziaria invece no eh? moltissimi complimenti!!

fedele50

Mar, 13/08/2013 - 18:52

Luigi ti piscio, un ratto e mille volte più intelligente,replicare la tua bava nei commenti,e'cosa inutile,ti lascio ,essere alcolizzato in balia di chi come me gli fai schifo.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mar, 13/08/2013 - 19:03

Esposito è come Silvio,continua a lavorare nonostante l'età...e beh è gente di vecchio stampo signori,meritano rispetto anche se a volte perdono colpi ;-) ma vanno avanti

fedele50

Mar, 13/08/2013 - 19:16

La logica nei discorsi non esiste nei crani vuoti dei comunisti loro sono tarati verso il basso, cioè le fogne,e' meglio dare perle ai porci,loro pari,dux 87 prima di scrivere quel Dux la ti le mani con l'acido cloridico, non ne sei degno,delinquenti nati.

fedele50

Mar, 13/08/2013 - 19:16

La logica nei discorsi non esiste nei crani vuoti dei comunisti loro sono tarati verso il basso, cioè le fogne,e' meglio dare perle ai porci,loro pari,dux 87 prima di scrivere quel Dux la ti le mani con l'acido cloridico, non ne sei degno,delinquenti nati.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 19:20

DUX87 esposito andrà avanti certamente. dritto nella tomba :-)

Silviovimangiatutti

Mar, 13/08/2013 - 19:30

In Campania si può sempre trovare qualcuno che faccia transitare un autorizzazione "virtuale". Basta pagare. O fare un altro favore in cambio. Vale per qualsiasi questione burocratica.

Asfalto

Mar, 13/08/2013 - 19:37

Mortimermouse, lei continua nella sua incessante dimostrazione di imbecillità totale. Le arriveranno presto una salva di schiaffi impressionante. Si prepari, pagliaccio!

gilex

Mar, 13/08/2013 - 19:45

Che pena che fate! Scribacchini inchinati per 4 soldi. Proprio non riuscite a trovare niente? Com'è, adesso lo sapete che l'incarico che svolgeva era a titolo gratuito? Man mano che vi svergognano sulle menzogne abbassate il tiro? Ma dico io, l'albo dei giornalisti quando vi radia? Ma un giornalista deve scrivere le prime stupidaggini che gli vengono in mente, magari asservito come nel caso di specie, o scrivere su fatti, dare notizie possibilmente vere? Per il livello intellettivo del pubblico che ci trova qualcosa di sensato in questi articoli non commento, è come sparare sulla crocerossa. (non sono di sinistra).

nonmi2011

Mar, 13/08/2013 - 20:01

Mi è stato confidato, da fonte certa, che l'erigendo nuovo padiglione dell'Ucciardone, sarà intitolato al pregiudicato alessandro sallusti. Spero che il padiglione sia abbastanza grande per contenere, altre al citato pregiudicato, tutti gli scribacchini che gli faranno compagnia dopo il fango che continuano a gettare sul giudice esposito. Questa volta ci vorrà ben altro che un vecchio comunista per salvarvi. E per fortuna che i bananas che commentano da capre quali sono, non possono essere condannati per manifesta incapacità di intendere e di volere, altrimenti di padiglioni ne dovrebbero costruire almeno un centinaio.

Enzolino

Mar, 13/08/2013 - 20:06

Potreste anche fermarla adesso la vostra "macchinetta",tanto era pura illusione che il Presidente Napolitano si facesse abbindolare dalle vostre supponenti chiacchiere. [Esplora il significato del termine: Giorgio Napolitano (Ansa) «Di qualsiasi sentenza definitiva, e del conseguente obbligo di applicarla, non può che prendersi atto. Ciò vale dunque nel caso oggi al centro dell’attenzione pubblica come in ogni altro». ] Giorgio Napolitano (Ansa) «Di qualsiasi sentenza definitiva, e del conseguente obbligo di applicarla, non può che prendersi atto. Ciò vale dunque nel caso oggi al centro dell'attenzione pubblica come in ogni altro». Queste le sue considerazioni!

rossono

Mar, 13/08/2013 - 20:11

eso71 Thooo il leccaculo sinistro e sempre presente.. Dai controlla se tutte le virgole sono a posto Pagliaccio...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 13/08/2013 - 20:40

ASFALTO ma è lei a non rendersi conto del ridicolo che si sta esponendo:-) gli schiaffi virtuali non fanno male a nessuno. faccia pure. ahahahaha :-)

Leo Vadala

Mar, 13/08/2013 - 21:35

Mortimermouse: Abito in USA da 62 anni e vorrei farle presente che in America non e' il giudice che condanna un imputato bensi' una giuria composta da 6 o 12 persone come me e lei. Sono stato membro di queste giurie almeno 5 volte, una volta anche per un caso capitale. La giuria valuta tutte le tesi proposte dall'accusa e dalla difesa e poi rende la sua decisione. Se sbaglia la giuria (cosa che accade in casi rarissimi), il giudice non e' radiato. Cordialita'

guidode.zolt

Mer, 14/08/2013 - 06:46

pinco x - ... Lei, visto il nick, non può che avere il "pallino" sul Cav. ...

guidode.zolt

Mer, 14/08/2013 - 06:52

teoalfieri - proseguendo nel suo ragionamento ... snche le galere sono piene di delinquenti ... certifichiamo anche quelli?