«Susetta libera e mai condannata: basta calunnie»La smentita dell'avvocato della Mion

«In merito all'articolo pubblicato il 2 luglio scorso, a pagina 15 del Giornale, dobbiamo sottolineare imprecisioni e falsità per noi inaccettabili». Così Elisabetta Alberti Casellati, avvocato di Susetta Mion. «Seguo la causa in corso a Milano e ce n'è una a New York. Ce ne sono già state altre tre, poi abbandonate: la dice lunga sull'inconsistenza delle accuse». L'avvocato sottolinea che «Susetta Mion non ha mai rubato alcuna eredità, non ha mai avuto condanne o misure restrittive, né ha la necessità di rifugiarsi a New York. È una cittadina italiana, residente in Italia, che fa avanti e indietro liberamente». La notizia, pubblicata sul New York Post e rimbalzata in Italia, «è frutto di una battaglia mediatica condotta dalla nipote di Renata Forti e di Susetta Mion».