Da tabù a totem L'eterno ritorno delle preferenze

Dopo essere state il simbolo del voto di scambio e del clientelismo, ora sono diventate un totem, ultimo baluardo della lotta di retroguardia dei partitini. Sono le preferenze, nel nome (e cognome) delle quali i vari movimenti politici destinati a scomparire ora minacciano di dare battaglia. I listini bloccati diventano icone di autocrazia e pazienza se in Europa nessuno le usa. L'importante è sventolarle per salvare quattro seggi...

di Paolo Bracalini