Tappeto rosso per la Boldrini: mega spot a "Chi l'ha visto?"

Il programma di Raitre ospita la presidente della Camera e promuove il suo libro su una ragazza somala adottata in Italia. Il web si scatena: "È pubblicità. E neppure occulta"

Il presidente della Camera, Laura Boldrini

Chi l'ha rivista? Le persone scompaiono, i politici appaiono, mai che ci lascino senza loro notizie. A Raitre, secondo le stime di Brunetta in versione Iena contabile di presenze tv, il rapporto è 20 (di centrosinistra) a 2 (di centrodestra). Ma tutte le tabelle vanno riviste, i parametri azzerati, i calcoli rifatti, dopo la prodezza di Laura Boldrini che ha varcato una frontiera della tele-politica: un parlamentare, presidente della Camera, negli studi di Chi l'ha visto? non si era ancora visto.

Più di un'intervista o della solita ospitata marchettosa, un'ode all'umanità e alla bontà della presidente Boldrini, protettrice dei deboli e consolatrice dei derelitti, con promozione del suo libro incorporata, come da migliore tradizione del servizio pubblico (al politico influente). Un quarto d'ora di (auto)celebrazione, o di beatificazione, per un ricongiungimento favorito dalla Boldrini, ma nel 2008, non oggi. Quel che è di oggi, piuttosto, è il libro della Boldrini, appena pubblicato, che racconta quella vicenda, «un libro bellissimo» specifica una palpitante Sciarelli (ma non è self marketing della presidente Boldrini, perché «i proventi del libro andranno al campo rifugiati di Da Daab»). «Ti ricordi, Murayo, la frase che ti dissi? Laura Boldrini vi...?» incalza la conduttrice ex Telekabul alla 23enne somala, protagonista di una toccante storia di abbandono e di ricongiungimento col padre, ritrovato grazie a Chi l'ha visto? «Laura Boldrini vi farà incontrare» risponde la ragazza.

L'angelo custode di Sel, lì a fianco, circonfusa di luce mistica come la Madonna dei pellegrini. «Murayo, storia di una promessa mantenuta» istruisce Chi l'ha visto? presentando l'apparizione nei suoi studi di Santa Laura da Montecitorio: «Farò in modo che tu possa riabbracciare tuo padre». Una promessa fatta da Laura Boldrini, all'epoca portavoce dell'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati, a una ragazza che aveva appena chiamato Chi l'ha visto?, nella puntata del 9 giugno 2008, per rispondere a un appello appena trasmesso. Era l'appello del padre, che dal campo Da Daab in Kenya chiedeva sue notizie mostrando l'ultima foto che aveva di lei bambina, in braccio a un militare italiano: «Solo le montagne non si incontrano mai», aveva concluso. Una frase che oggi è diventata il titolo del libro che racconta la storia di quella promessa mantenuta, i cui proventi andranno al campo di Da Daab.

La presidente della Camera e la stessa Murayo, in procinto di laurearsi, ne hanno parlato nella puntata di mercoledì sera, che ha mostrato «le commoventi immagini di quell'incontro». Affettuosità umanitarie, tra la Sciarelli e la Boldrini, a sua volta elogiatrice di «trasmissioni come questa, che testimoniano l'utilità del servizio pubblico». I soliti cuori di pietra sui social network, pieni di bifolchi che la Boldrini vorrebbe isolare con leggi speciali (pattuglie Digos sotto casa per foto sgradite), commentano insensibili: «Ma ora la #Boldrini fa l'opinionista da talk show?», «Pubblicità occulta!», «Mica tanto occulta, palese direi», «Ecco raccontano la storia di quando si occupava di rifugiati. #boldrini #chilhavisto ma chissenefrega».

Per pluralismo, dopo la Boldrini, chi deve andare a Chi l'ha visto? la prossima volta? Brunetta? Veltroni fece la battuta su Berlusconi, dopo la sconfitta del Pdl alle Amministrative 2011: «Dopo la batosta il Cavaliere è sparito. Dovremmo rivolgerci alla Sciarelli» ironizzò il leader Pd a SkyTg24. Ma era una battuta. L'onorevole presidente Boldrini a Chi l'ha visto? ci è andata sul serio. In attesa di altri esploratori di spazi Rai ancora non invasi da onorevoli: il segnale orario, il meteo, il Cciss Viaggiare Informati. Urge un Alto commissario per i politici rifugiati negli studi tv.

Commenti

killkoms

Ven, 28/06/2013 - 09:03

nessun togato avrà mai il coraggio di sollevare il velo sugli "aiuti" ai profughi e all'africa,che pur producendo "personaggi" autoreferenziati come la tipa,NON diminuiscono il numero dei profughi,né fanno alzare il livello della vita in africa!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 28/06/2013 - 09:15

rai3 è cosa loro, di famiglia.

guidode.zolt

Ven, 28/06/2013 - 09:19

La migliore? #boldrini#chilhavisto ma chissenefrega...

Ritratto di semiscopremiamoglie

semiscopremiamoglie

Ven, 28/06/2013 - 09:24

Il libero pensiero comunista. Lo stato paga tutto... anche la pubblicità a libri compagni. E per i tanti scrittori giovani e senza futuro e soldi che si fa..? Li ospitiamo tutti a Chi l'ha visto? Questo sistema è una vergogna, fate bene a denunciarlo

giovauriem

Ven, 28/06/2013 - 09:58

ma che c'è di male,sta facendo il giro dei parenti politici per pubblicizzare un libro che nessuno leggerà

vince50

Ven, 28/06/2013 - 10:00

Quando si è compagni lo si è in tutto,ma mooooooooooooolto attenti al portafoglio.Con la certezza matematica che nessuno e per nessuna ragione potrà MAI"ficcare il naso".

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 28/06/2013 - 10:01

L'italia rossa, si può TUTTO!! ad altri invece solo galera ... il vecchio comunismo è sempre lì. L'unica soddisfazione, è che dopo aver eliminato i nemici "toccherà agli amici!", già successo in URSs.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 28/06/2013 - 10:11

Il libro della Boldrini non mi interessa affatto: non ne voglio vedere neppure la copertina esposta nel negozio.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 28/06/2013 - 10:18

@giovauriem - Lei pensa che nessuno leggerà il libro di Boldrini? Probabilmente ha ragione, ma molti lo compreranno lo stesso, magari con i soldi di qualche "istituzione" a cui magari noi contribuiamo in qualche modo, anche senza saperlo. A cominciare dalle biblioteche pubbliche.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 28/06/2013 - 10:20

anche i comunisti fanno business e marketing anche se predicano la povertà e l'uguaglianza quando dovete votarli per farvi rendere ancora più schiavi e poveri mentre loro se la ridono e godono ecco perchè il comunismo è vietato negli USA: è stupido e illiberale, appiattisce la società svuotandola dei suoi valori individuali.

elalca

Ven, 28/06/2013 - 10:27

non credevo che sapesse scrivere.......

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 28/06/2013 - 10:28

Non vedo “chi lo ha visto” da almeno 20 anni. Tanto tempo che quasi non ne ricordo più neppure le ragioni, ma non mi interessa riscoprirle ora, specie dopo aver letto che è frequentato anche da Boldrini. Sono da evitare comunque i cattivi “incontri”.

unosolo

Ven, 28/06/2013 - 10:37

lo sanno anche i sassi che la tre è sede del PD , da anni non da ora , meravigliarsi oggi è ritardo , il dr guarda caso prende la conduzione quando ci sono attacchi al CD o sul Berlusconi e sempre con ospiti amici o compagni.La pubblicità occulta è anche la conduzione su fatti che incuriosiscono solo la SX.

giovauriem

Ven, 28/06/2013 - 10:52

02121940,giusto mi era sfuggito il particolare,esattamente come fanno per taroccare in eccesso la tiratura di "la repubblica"

giusto1910

Ven, 28/06/2013 - 10:57

Boldrini e Kyenge due "madrine" perfette messe ai loro posti con uno scopo preciso: organizzare il voto di scambio più colossale che si sia mai visto, cioé "portare" milioni di voti degli immigrati dipendenti dai servizi sociali, dagli aiuti comunali e da quelli religiosi alla sinistra. La "storia" della sig.ra Kyenge é emblematica: appartenente ad una agiata famiglia congolese riesce a venire in Italia clandestina, sfruttare tutti gli aiuti possibili e immaginabili e scalare i vertici del potere, fino ad essere ministro della Repubblica! Quali sono i suoi meriti? Quali le sue specializzazioni? Quali le sue qualità? Lo stesso dicasi per la sig.ra Boldrini catapultata dall'O.N.U. al vertice del potere italiano. E adesso anche autosponsor del suo libroPerché? Chi lo ha voluto e organizzato? La pubblicità occulta non é un reato? Le menti degli italiani sono state talmente offuscate da non capire più le strategie antidemocratiche usate per accaparrarsi il potere?

il gotico

Ven, 28/06/2013 - 10:59

«i proventi del libro andranno al campo rifugiati di Da Daab»... calma, il libro non si stampa gratis, corettori, editori, spedizionieri, benzina, carta, grafici, il canone che paghiamo non dovrebbe prevedere pubblicità ancor meno quella di un deputato per farsi propaganda, adesso di quali proventi parliamo... e siamo sicuri che le spese di questo bestsellers della novella dikens de noiatri, saranno corrette o vedremo le soliste creste ? Io ricordo un G8 dove si spesero 18.000 euro per le penne... e non erano delle stilografiche in oro massiccio, tenete d'occhio la situazione, qualche porcata verrà fuori.

guidode.zolt

Ven, 28/06/2013 - 11:00

"Chi l'ha visto" è proprio la giusta trasmissione per pubblicizzare il suo libro ... e soprattutto per cercare uno disposto a leggerlo...

Ritratto di Limapapa02

Limapapa02

Ven, 28/06/2013 - 11:09

Boldrini a "Chi l'ha visto?" : ovvero, eravamo stati così bravi da esserci dimenticati della signora Boldrini? Ma allora il silenzio paga! Meglio tacere di certe trasmissioni, che si autoelidono, con la buona pace di tutti. Certo che però rimane il buco di bilancio per i costi di questa demenzialità televisiva...ma non si sa mai che S. Auditel arrivi al miracolo.

gneo58

Ven, 28/06/2013 - 11:12

x falso96 - concordo in toto

berserker2

Ven, 28/06/2013 - 11:31

Ma dai, però nel corso della trasmissione è riuscita a mutare l'espressione, mitigare quella fissità di sguardo tipica di chi ha delle psicosi irrisolte ed è riuscita a coniugare il sorrisetto con il broncetto impostato che la caratterizza, broncetto che con il nasino rifatto tanto bene le sta, l'espressione corrucciata è per via del peso che l'alto incarico le da e per tutte le cose brutte brutte che nel mondo succedono specialmente agli ultimi e alle risorse. Mi fa ridere poi che le sue sodali principali siano tutte donne, la k ypsilon enge, vendola, la (ex) idem e la ex ministra Turca, quella della legge sulla immigrazione, quella che ha preso adesso una buonuscita ricchissima dalla Cameretta dei deputati e al giornalista delle Jene che gliene rendeva conto dichiarava che li avrebbe utilizzati per fare del bene e della beneficenza alla sua......famiglia!!!! ahah me fate sempre ridere tanto tanto.

APG

Ven, 28/06/2013 - 11:39

Ma quanto è buona questa donna! boldrini SANTA SUBITO !!!!

piero1939

Ven, 28/06/2013 - 12:07

dimenticavo che ora la rai e' controllata dai grilletti. si si e' vero tutto vero

plaunad

Ven, 28/06/2013 - 12:50

CHE SCHIFO !!!!!!!!!

agosvac

Ven, 28/06/2013 - 13:11

Il problema della boldrini Presidente della Camera è lo stesso costituito a suo tempo da fini: è lì e nessuno, ma proprio nessuno, la può togliere da dov'è, neanche chi ce l'ha messa, tranne nuove elezioni!

roberto.morici

Ven, 28/06/2013 - 14:39

@agosvac. Mi permetto di aggiungere al Suo commento che il problema è, in realtà, soprattutto nostro. Purtroppo...Se penso che questa è una mia conterranea...

Azzurro Azzurro

Ven, 28/06/2013 - 14:39

i suoi libri komunisti li vada a scrivere in africa grazie

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 28/06/2013 - 14:44

...Non mi piace!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Ven, 28/06/2013 - 17:58

Le donne di Rai tre la danno sempre, la disponibilità

Nadia Vouch

Ven, 28/06/2013 - 21:36

I proventi del libro verranno interamente devoluti al campo di Da Daab: una situazione, per quelle povere persone là rifugiate, che strazia. Anche l'incontro tra la giovane adottata in Italia ed il di lei padre e con la giovanissima sorella (che ha già 5 figli), mi ha commossa molto. Tuttavia, ora mi chiedo: ci sarà per loro un ricongiungimento familiare in Italia? Se sì, con quali difficoltà? Di tutto questo, nel programma di RAI 3 in oggetto, nulla si è detto.