Tasi, slitta al 16 ottobre nei Comuni ritardatari

Rinviato il pagamento della Tasi nei Comuni che non hanno ancora deliberato l’aliquota. Il Codacons: "È una discriminazione"

A Palazzo Madama le commissioni Bilancio e Finanze hanno dato il via libera al rinvio del pagamento della Tasi al 16 ottobre. In questo modo i Comuni che non lo hanno ancora fatto avranno più tempo per deliberare l’aliquota. Il ministero dell’Interno anticiperà entro il 20 giugno ai Comuni ritardatari fondi per "il 50% del gettito annuo della Tasi, stimato ad aliquota base, a valere sul fondo di solidarietà comunale".

Per il Codacons non è altro che "una vergogna che dimostra tutte le incapacità della Pubblica amministrazione", per il governo Renzi è una scappatoia che serve a mettere una pezza al pasticcio dell'imposta sulla casa. Pasticcio che porterà gli italiani a pagare ancor più di quanto non sborsassero con l'Imu. Adesso i Comuni, che avevano ritardato la scelta sull'aliquota per non inimicarsi gli elettorati in piena campagna elettorale, potranno tirare a campare ancora un po'. Le delibere dovranno, tuttavia, essere pubblicate entro il 18 settembre e i Comuni dovranno a inviare le deliberazioni, esclusivamente in via telematica, entro il 10 settembre. "Con questo provvedimento si attua una discriminazione legalizzata a danno dei contribuenti -tuona il presidente del Codacons Carlo Rienzi - ancora una volta gli utenti pagano gli errori e i ritardi della Pubblica amministrazione". Il governo avrebbe, infatti, fatto bene a posticipare il pagamento della Tasi al 16 ottobre per tutti i cittadini. In questo modo non solo avrebbe evitato di creare disparità di trattamento, ma avrebbe anche alleggerire le incombenze fiscali di giugno. Nella stessa data gli italiani dovranno versare le imposte sui redditi, Ires, l’Irap, l’Iva e le imposte immobiliari. Una vera e propria stangata.

Commenti

glasnost

Mer, 04/06/2014 - 11:24

E' semplice. Se gli Italioti hanno votato in gran maggioranza il Sig. Renzi significa che sono contenti di pagare tasse sempre più alte sugli immobili. E veder chiudere le imprese edili che licenzieranno i loro operai.

giovauriem

Mer, 04/06/2014 - 11:54

il codacons stia zitto,noi cittadini sappiamo che questa "associazione"(a delinquere)si vende al governo e alle associazioni commerciali

giovauriem

Mer, 04/06/2014 - 11:56

il codacons stia zitto,noi cittadini sappiamo che questa "associazione"(a delinquere)si vende al governo e alle associazioni commerciali

glasnost

Mer, 04/06/2014 - 12:33

Il codacons e tutte le altre associazioni simili sono controllate dalla sinistra e di conseguenza fanno gli interessi della sinistra al governo e non dei cittadini vessati. Forse provavano ad essere dalla parte dei cittadini quando c'era un governo di destra, ma ora spalleggiano Renzi (Monti, Letta...) e le sue scelte economicamente folli.

mifra77

Mer, 04/06/2014 - 13:08

@glasnost, gli italiani non hanno votato Renzi e tantomeno PD. Quel 40% è gonfiato artificialmente e Renzi lo sa, come lo sa anche Napolitano. Se la magistratura non facesse come le tre scimmiette: non vedo, non sento, non parlo, quando si tratta della sinistra, ne scoprirebbe delle belle!

glasnost

Mer, 04/06/2014 - 13:38

@mifra77 : la nostra magistratura è questa!! Ed il dilagare della corruzione è proprio dovuto al fatto che la Magistratura è una organizzazione di parte che spallegia la sinistra. Hai idea della "credibilità" della magistratura in Italia? Non supera neanche le quote elettorali della sinistra. Buon pranzo.

linoalo1

Mer, 04/06/2014 - 15:20

E nessuno prende posizione contro il pagamento differenziato della Tasi?E' una situazione di Chiara ed evidente Incostituzionalità!E' ovvio che,alla fine,tutti pagano!Ma perchè,noi cittadini Italiani,siamo divisi in due gruppi?Mi sembra che la Costituzione preveda l'assoluta uguaglianza di tutti I Cittadini Italiani!Ed allora,perchè solo alcuni Italiani debbono pagare prima(Giugno),mentre tutti gli altri debbono pagare dopo(Ottobre)?I Magistrati,e non solo, cosa stanno facendo contro questa manifesta Incostituzionalità?Non è forse vero che se il governo fosse di Centro-Destra,ci sarebbero i moti popolari e gli scioperi generali?Ma,poiche abbiamo un Governo ed un Capo dello Stato Sinistrati,non c'è alcun evidente problema!E poi,qualche Ignorantone,ha il coraggio di votarli!Si,proprio perchè ci vuole un bel coraggio a votare chi ci rovina!A meno che non siano stati tutti contagiati dalla Sindrome di Stoccolma!Lino.

pol

Mer, 04/06/2014 - 17:06

@mifra77: non e'che e' gonfiato, e' lo stesso numero di voti che la sinistra porta a casa sempre (circa 11/12 milioni a prescindere dal candidato) che applicato al 58% dei votanti invece del 70% e qualcosa vuol dire 40% dei votanti. alcuni saranno anche non di sinistra che hanno votato Renzi, ma lo zoccolo duro c'e' sempre e vota compatto come partito ordina. M5S ne ha persi per vari motivi, gli altri (a parte pochi che votano a prescindere Berlusconi o a prescindere lo scudo crociato = NCD) non sapendo chi votare visto il livello infimo, non hanno votato.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mer, 04/06/2014 - 19:45

caro glasnost non si preoccupi di quelli che hanno votato Renzi, che sono poco più di quelli che hanno votato Bersani, si preoccupi piuttosto dei Nos. uomini di Centro Destra, di quelli che pensano che non andando a votare sono a posto con la coscienza; si, si preoccupi di questo qualunquismo che ci porta decisamente in mano alla sinistra e lo dico a tutti. Io so che anche nel io Ufficio provinciale, dove la maggior parte è di sinistra, quelli che non hanno votato erano di destra; si, mi preoccupo per il fatto che nonostante il buon esempio di Noi della destra, Questi pensano che rimanendo fuori sarano puliti. Si, la Gente con dei Valori, schifita da quello che sta avvenendo, è, per la maggior parte, Gente di destra; fino a quando dovremo sopportare quest'indifferenza colpevole? Io non ho saltato nessuna Votazione, al di fuori di alcuni Referendum, di questo me ne dispiaccio dato che è stata abolita la Legge che avevamo fatto per ridurre i Parlamentari; tutti siamo, chi più chi meno, colpevole; per non parlare della Legge sull'aborto che è una spada di Damocle su tutti Noi. Shalom