Testata d'artista al politico

Ma chi l'ha detto che la cultura non fa litigare? E che a volte la cultura fa male, nel vero senso della parola. Basta pensare all'inedito scontro Pittore versus assessore andato in scena nei giorni scorsi in Umbria. Il primo è un anziano artista arrabbiato, il secondo è Simone Guerra, che nella giunta del Comune di Terni ha la delega alla Cultura. Scenario, una mostra di arte contemporanea a palazzo Primavera, dedicata a 41 pittori locali. Uno degli artisti, un pittore, a quanto pare scontento per lo scarso spazio dedicato alle sue opere, ne stava discutendo in modo piuttosto animato con una collega. Guerra, notando la vivacità eccessiva della discussione, si è avvicinato per calmare le acque. Ma il pittore, ormai troppo alterato, invece di trovare la calma si è scagliato contro l'assessore, prima con una testata, sfiorandolo, poi con un pugno andato quasi del tutto a vuoto. L'artista ha poi atteso il politico fuori dal palazzo forse per regolare i conti, finché un poliziotto non lo ha riportato alla ragione. «Testata» artistica.