Il testosterone muta il canto dei canarini

Per i canarini maschi l'abilità di intonare un canto perfetto è cruciale per riuscire ad attrarre e conquistare una femmina. Una capacità che varia a seconda delle esigenze stagionali, modificando qualità e frequenza delle melodie. Un nuovo studio della John Hopkins University ha scoperto che tali modifiche delle prestazioni canore maschili sono determinate dal testosterone.
Dagli esperimenti è emerso che l'introduzione dell'ormone in alcune aree del cervello di un canarino maschio influisce sulle performance musicali dell'uccello, impattando sulle sorti del corteggiamento. La scoperta offre qualche dettaglio in più su come il testosterone nel cervello umano regoli le abilità comunicative dell'uomo e aiuta a spiegare come gli steroidi anabolizzanti riescano ad influenzare i comportamenti sessuali degli esseri umani. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista PNAS.