"Dalla Tobagi solo pregiudizi ideologici"

Antonio Verro, consigliere Rai del Pdl, contro la collega Pd: "Le sue critiche al programma di Porro delegittimano il Cda"

Alla consigliera d'amministrazione della Rai Benedetta Tobagi non è piaciuto «Virus - Il contagio delle idee» che ha debuttato mercoledi sera su Raidue. Soprattutto non le è piaciuta la ricostruzione di un dialogo tra il conduttore e un «falco» del Pdl rappresentata in un retroscena con degli attori. Ieri il consigliere Antonio Verro del Pdl ha replicato alla collega Tobagi osservando che improvvisandosi critico televisivo «delegittima il suo ruolo e le funzioni del Cda».

Consigliere Verro, quello di Porro è un «Virus» che fa litigare?
«Il virus di Porro è di non essere di centrosinistra e di non essere antiberlusconiano».

Più che un virus, un peccato originale.
«Un peccato originale in un Paese in cui tutto è consentito a coloro che si proclamano di sinistra».

Che cosa non le è piaciuto delle critiche di Tobagi al programma di Raidue?
«La pregiudiziale ideologica che a mio modo di vedere è alla base delle sue critiche. Criticare un programma dopo la prima puntata mi sembra una forma di accanimento ideologico».

Ma anche lei, in passato, quando c'era di mezzo Santoro per esempio, non risparmiava reprimende...
«Non le risparmiavo perché non ritenevo che quel modo di fare informazione, fazioso e di parte, corrispondesse alla missione del servizio pubblico».

La Tobagi non ha digerito la ricostruzione romanzata di un dialogo con i cosiddetti falchi del Pdl...
«Ha criticato in modo troppo meticoloso la ricostruzione di un retroscena. Per conto mio tutto questo serve solo a ostacolare chi è di centrodestra. La riprova sta nel fatto che la Tobagi, in possesso di un'altissima opinione della donna, è rimasta silente sul caso che ha visto protagonista Ravetto, costretta ad abbandonare lo studio del programma di Parenzo su Raitre perché maltrattata da Busi».

Per tornare a «Virus», la Tobagi è entrata in un terreno che non le compete?
«Analizzare tecnicamente nello specifico un talk show non è compito di un consigliere d'amministrazione, ma di un critico televisivo. Un consigliere può pronunciarsi sulla rispondenza di un programma ai suoi obiettivi editoriali. Detto questo, tutto è legittimo. Ma in un momento di pacificazione nazionale e di governo di larghe intese certe dichiarazioni divisive sono poco opportune».

Queste critiche sarebbero un fuoco di sbarramento verso un conduttore di parte avversa?
«È una lettura maliziosa di quello che ha detto la Tobagi, ma ci sta. Ripeto: lo stesso zelo non ha dimostrato sul caso, assai più grave, della Ravetto offesa nel programma di Parenzo».

Il fuoco di sbarramento era già iniziato con il voto contrario ai palinsesti in Cda. La Tobagi è coerente.
«Da questo punto di vista sì. In quella circostanza la critica a Porro non si è esplicitata. Ma le considerazioni della Tobagi partivano dal fatto che avrebbe voluto una linea editoriale più spostata a sinistra. È paradossale che Porro, unico di centrodestra, venga criticato in un mondo dominato da giornalisti e conduttori dell'altra parte politica».

Ci sarebbe Bruno Vespa...
«Ma Vespa è un moderato, un governativo per definizione, non uno schierato col centrodestra».

Tobagi e Colombo hanno fatto nomi e proposte di programmi «più a sinistra»?
«Hanno proposto inchieste sul disagio nelle carceri. Programmi che trattassero l'ateismo alla stessa stregua della religione. Colombo caldeggiava una serie di puntate sulla Costituzione condotta da Zagrebelsky».

I palinsesti Rai non sono troppo timidi finendo per lasciare l'innovazione strategica in mano ad altri soggetti?
«Si poteva osare di più puntando sulla sinergia tra le varie piattaforme. Attribuisco questa timidezza alle esigenze di sforbiciare tra reti e produzioni. Però qualche passo avanti si è fatto. Il programma di Porro e la digitalizzazione del Tg2 vanno in questa direzione. Nessuno ha la bacchetta magica...».

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 07/07/2013 - 08:56

un'altra incapace comunista mafiosa, anzi, è pagata per non fare un cazzo e ritirare gli immeritati premi, visto che ha scritto un solo libro e per di più in famiglia, poi come se non bastasse, fa danni allo stato tramite la rai, e quindi siamo noi a pagare perché lei si gratti il pube....

orso bruno

Dom, 07/07/2013 - 09:27

Ma questa non è la figlia di quel Tobagi assassinato dalle brigate di sinistra ( i compagni che sbagliano )? Ed è entrata in Rai in quota Pd ? Al suo posto mi vergognerei non solo di ragliare a vanvera.ma anche di farmi vedere in giro !

Giorgio1952

Dom, 07/07/2013 - 09:50

Il solito mortimer ha perso un'altra occasione per tacere, non so cosa abbia detto la Tobagi a me come elettore di centro la trasmissione di Porro e' piaciuta, non ho pero' capito cosa volesse dire la ricostruzione del dialogo dei falchi Pdl. Definire Vespa come moderato , un governativo e non schierato per il centrodestra francamente mi sembra un'assurdita' da lui Berlusconi ha firmato contratti con gli italani mai rispettati,da lui ha se.pre fatto comizi e auto celebrazioni : "sono invincibile" "sente? E' odore di santita'", "sono il leader piu' europeista". Invece sono d'accordo che Santoro sia fazioso ma da li' a censurarlo con l'editto bulgaro ne passa, vi ricordate di Enzo Biagi, Luttazzi e poi vennero Raiot della Guzzanti ..... Sacca', Minzolini, etc.etc.

piertrim

Dom, 07/07/2013 - 09:52

Tobagi e Calabresi perché sono così schierati? Mi sono spesso chiesto: se mi avessero ammazzato il padre forse sarei approdato ad ideologie più moderate e quantomeno non di sinistra.

ego

Dom, 07/07/2013 - 10:22

per piertrim-----------E' vero. E' davvero difficile comprendere come due persone cui è stato ucciso il padre da un gruppo (di delinquenti) di estrema sinistra si siano poi iscritti nella stessa area ideologica. E' forse la cosiddetta "sindrome di Stoccolma"? Non si può fare a meno, comunque, di rimanere sconcertati.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 07/07/2013 - 10:34

Tobagi aveva scoperto la mafia comunista, per questo lo hanno ammazzato. non a caso, gli assassini erano nel mondo dei drogati, degli sbandati di centri sociali, che, guarda caso, sono mantenuti proprio dai comunisti, quindi non c'è nulla di nuovo sotto il sole....anzi, per non infangare il buon nome del partito comunista, hanno idealizzato la figura di Tobagi, nascondendo quei malaffari che avrebbero potuto mettere nei guai i comunisti. e lei, la figlia, è l'erede dell'assassinio: una medaglia, una pensione di orfana, ed un posto d'onore nella sinistra comunista, idolatrata ed osannata, anche se per finta, tanto per farla contenta e non farle fare troppe domande sul passato.... ecco cos'è il comunismo: un cancro!

Ritratto di 1959andrea

1959andrea

Dom, 07/07/2013 - 10:43

@ piertrim: forse perché sanno vedere al di là del proprio naso, sanno che nulla e nessuno gli riporterà in vita i rispettivi padri e hanno deciso di ragionare con il proprio cervello e non con la pancia... il livore impotente e vendicativo lo lasciano ai poveracci che li criticano.

Ritratto di Gio47

Gio47

Dom, 07/07/2013 - 11:07

come ha fatto ad entrare nel Cda della RAI? con quale competenza? ma possibile che noi dobbiamo continuare a pagare queste persone senza dignità e senza nessuna cognizione di quello che fanno? (chissà che non abbia elargito qualcosa di suo)

BeppeZak

Dom, 07/07/2013 - 11:08

Eccone un'altra. Bisogna trovare la tana dove questi faziosi parassiti della società si riproducono e provvedere in merito.

semprecontrario

Dom, 07/07/2013 - 11:11

il femminismo della tobagi(ma sara' veramente femminista?) e' a due corsie quando le vittime sono della parte opposta sta completamente zitta(,e' uguale alla signora piu' bella che brava bind)

Ritratto di Gio47

Gio47

Dom, 07/07/2013 - 11:14

x 1959andrea che scrive: "hanno deciso di ragionare con il proprio cervello e non con la pancia" alla faccia del cervello, tutti messi a posto dai comunisti adesso prendono uno stipendio da favola facendo carriera anche se sono delle rape (senza offesa per le rape) e chi se ne frega se le hanno ucciso il padre o la madre. ti conviene pensare molto prima di scrivere certe cretinate.

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Dom, 07/07/2013 - 12:08

la rai...............14000 dipendenti , e non solo del pd ,chiudere il carrozzone prima possibile

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Dom, 07/07/2013 - 12:13

Ancora odio e veleno, veleno e odio. Ma questo non era il partito dell'amore? Probabilmente l'amore finisce quando varca il cancello di Villa San Martino. A tal senso mi permetto di segnalare uno scoop alla redazione proponendo una corretta indagine giornalistica su come SB con l'aiuto di Previti ha acquisito dai Casati Stampa la proprietà della sua residenza brianzola

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Dom, 07/07/2013 - 12:13

Ancora odio e veleno, veleno e odio. Ma questo non era il partito dell'amore? Probabilmente l'amore finisce quando varca il cancello di Villa San Martino. A tal senso mi permetto di segnalare uno scoop alla redazione proponendo una corretta indagine giornalistica su come SB con l'aiuto di Previti ha acquisito dai Casati Stampa la proprietà della sua residenza brianzola

simone64

Dom, 07/07/2013 - 12:43

orso bruno@ - APPUNTO !!!!! Con quale coraggio i comunisti appoggiano,sostengono e sbandierano due vittime del terrorismo di sinistra come la Tobagi e Calabresi ?? E questi 2 come hanno accettato di farsi plagiare in maniera così indecente ??? Mah.....solo da noi capitano certe cose

GinoMa51

Dom, 07/07/2013 - 12:46

B.Togagi: grazie brigatisti per avermi ammazzato il padre. Senza di voi......

vittoriomazzucato

Dom, 07/07/2013 - 13:04

Sono Luca. Era a Caterpillar e con Colombo,Boldrini,la Congolese sono il segno della vittoria "bacata" del PD di Bersani che ora non c'è già più. GRAZIE.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 07/07/2013 - 13:27

Branco di buffoni del pdl, Ma volete privatizzarla sta cazzo di rai?

Ritratto di nestore55

nestore55

Dom, 07/07/2013 - 13:50

Assomiglia molto a ilda da giovane...Ma le fanno con lo stampino??E.A.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 07/07/2013 - 13:51

C;É; LA FARANNO GLI ITALIANI, AD AVERE UN GIORNO UNA TV DI STATO CHE É NEUTRALE É NON DI PARTE???!.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 07/07/2013 - 14:50

STENOS ti sfugge un particolare grosso come una casa: la rai è in mano ai comunisti :-) altrimenti il governo di Berlusconi l'avrebbe fatta una azienda privata e la Tobagi finirebbe licenziata insieme ad altri centinaia di inutili giornalisti :-)

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 07/07/2013 - 16:07

CHE; DIFFERENZA C;É FRA LA RAI E MEDIASET? LA RAI VIVE DEL CANONE TELEVISIVO; PAGANDO SALTIMBANCHI COME BENIGNI 7 MILIONI DI EURO; PER LEGGERE LA COSTITUZIONE PIU FALLITA DEL MONDO; MENTRE MEDIASET SI REGGE DA SOLA É NON COSTA UN CENTESIMO AGLI ITALIANI; É MENTRE LA RAI SVENDE I SUOI CANALI DANDO QUESTI AI KOMUNISTI COME LA BERLINGUER; É LAVORANDO SEMPRE IN PERDITA; LA MEDIASET FÁ PROFITTI SENZA COSTARE UN CENTESIMO AL POPOLO!.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 07/07/2013 - 17:47

Pensare che le hanno fatto fuori il padre si potrebbe definire figlia di m.Come si fa a stare in un P artito di D elinquenti.

Altaj

Dom, 07/07/2013 - 18:14

I sinistri, quando non si usano i loro argomenti faziosi, sclerano. Bisogna capirli, sono abituati ai monologhi dei loro padroni....ah i bei tempi del politburo !

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Dom, 07/07/2013 - 19:56

Non mi meraviglio per niente se la Tobagi simpatizza con il Pd. Le BR, anche se si definivano di sinistra avevano molto più in comune con il PDL di oggi che non del PCI di allora.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Dom, 07/07/2013 - 19:56

Non mi meraviglio per niente se la Tobagi simpatizza con il Pd. Le BR, anche se si definivano di sinistra avevano molto più in comune con il PDL di oggi che non del PCI di allora.

Bocca della Verità

Lun, 08/07/2013 - 11:34

@ 1959andrea - Dom, 07/07/2013 - 10:43: il suo commento é molto piú che vergognoso: é ignobile, é da TSO ! Comunque dimostra incontrovertibilmente come voi "rossi" abbiate un solo dio: il denaro, sterco del demonio. Altro che "chi a vent' anni non é comunista non ha cuore...". Da quanto ci scrive, la soggetta di certo tra la pancia e la zucca (di cervello meglio non parlare...) non ha nessun cuore. S' é limitata ad usare la calcolatrice come qualsiasi marchettara... Stessa solfa per Calabresi figlio. Puah !

Ritratto di 1959andrea

1959andrea

Lun, 08/07/2013 - 14:12

@ Bocca della Verità: quel linguaggio lo usi con i suoi parenti stretti. non è mai molto prudente insultare chi non si conosce.

Ritratto di 1959andrea

1959andrea

Lun, 08/07/2013 - 14:17

@ gio47: a quanto ammonta lo "stipendio da favola", lei lo sa? per quanto riguarda le "cretinate", pensi a quelle che scrive lei che le tira fuori come silvan tira fuori i conigli dal cilindro.

piertrim

Lun, 08/07/2013 - 19:02

@1959 Andrea: Lei probabilmente vede anche oltre i muri. Non ho alcun livore nei confronti di alcuno. Ho espresso solo un mio pensiero anche incompleto proprio per non offendere. Ma considerato il suo modo di pensare ed il loro, i personaggi che ho tirato in causa o devono aver pensato che i loro rispettivi padri stavano dalla parte sbagliata e non li perdonano neppure di fronte alla morte, oppure mi sovviene il vecchio modi di dire "la paura fa 90" ed ogni assicurazione diventa accettabile.