Torna Salvamamme col negozio di vestiti gratuito per le famiglie in difficoltà

Domani, sabato 20 aprile, dalle 11 a piazza Mazzini oltre 50mila capi di vestiario donati dai cittadini e confezionati dai volontari saranno a disposizione di mamme, papà e nonni a reddito zero. L'iniziativa continuerà poi su prenotazione nei locali dell'associazione

I cittadini hanno donato i vestiti, i volontari li hanno selezionati, sistemati, immagazzinati e confezionati, le istituzioni, le aziende pubbliche e ospedaliere, i municipi, le Asl, le associazioni e le parrocchie hanno partecipato segnalando l'iniziativa alle famiglie che hanno diritto di usufruirne. Con un incredibile sforzo collettivo torna a Roma «Salvamamme», il negozio temporaneo gratuito per chi si trova in difficoltà socio-economica patrocinato dal XVII municipio. Oltre 50mila capi di vestiario saranno a disposizione delle famiglie delle capitale in condizioni di necessità. L'appuntamento per mamme, papà e nonne a reddito zero è a piazza Mazzini domani, sabato 20 aprile, dalle 11 del mattino dove i «clienti» potranno scegliere i capi più belli per sè e per i propri bambini avendo a disposizione i coupon gratuiti dell'associazione. L'iniziativa continuerà nei locali di «Salvamamme» per tutto il mese e mezzo successivo, ma solo su prenotazione al numero 06/35403823, in attesa di riprendere lo storico rapporto con la Regione Lazio che si è interrotto recentemente. «Il senso dell'iniziativa - fanno sapere gli organizzatori - sarà donare una giornata di accoglienza e un momento di serenità per godere della solidarietà della cittadinanza». «Con questa grande iniziativa contro la povertà - dice Antonella De Giusti, presidente del XVII municipio - vedo coronare un sogno da lungo accarezzato insieme a Salvamamme, che per numeri e metodo riesce a dare risposte vere alla necessità di tante a tante famiglie in grave stato di bisogno».