Trattativa Stato-mafia, Consulta: "Distruggere le intercettazioni dannose per il capo dello Stato"

Diffuse le motivazioni della Consulta: "Dovere dei giudici evitare il vulnus della riservatezza". Le telefonate tra Napolitano e Mancino verranno distrutte

"Distruggere nel più breve tempo le registrazioni casualmente effettuate di conversazioni telefoniche del presidente della Repubblica". Questa la "soluzione" indicata dalla Corte Costituzionale nella sentenza sul conflitto sollevato dal Quirinale nei confronti della procura di Palermo. Questa mattina sono state, infatti, depositate le motivazioni della sentenza con cui, lo scorso 4 dicembre, la Consulta accolse il conflitto sulle telefonate tra il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e l'allora ministro dell'Interno Nicola Mancino, disposte nell’ambito dell’indagine sulla presunta trattativa tra lo Stato e la mafia. "La diffusione del contenuto dei colloqui - ha evidenziato la Consulta - sarebbe estremamente dannosa non solo per la figura e per le funzioni del capo dello Stato, ma anche, e soprattutto, per il sistema costituzionale complessivo".

Nella sentenza della Corte Costituzionale, che è lunga 49 pagine, si dispone che la distruzione avvenga sotto il controllo del giudice, "non essendo ammissibile, nè richiesto dallo stesso ricorrente, che alla distruzione proceda unilateralmente il pubblico ministero". Un controllo teso a garantire la legalità con riguardo, in primis, "all'effettiva riferibilità delle conversazioni intercettate al capo dello Stato, e, quindi, più in generale, quanto alla loro inutilizzabilità, in forza alle norme costituzionali e ordinarie". Secondo la Consulta, infatti il presidente della Repubblica deve poter "contare sulla riservatezza assoluta delle proprie comunicazioni", non soltanto in rapporto a una specifica funzione. Le funzioni che "implicano decisioni molto incisive" e "si concretizzano in solenni atti formali" (come lo scioglimento anticipato delle assemblee legislative) presuppongono che "il presidente intrattenga, nel periodo che precede l’assunzione della decisione, intensi contatti con le forze politiche rappresentate in parlamento e con altri soggetti, esponenti della società civile e delle istituzioni, allo scopo di valutare tutte le alternative costituzionalmente possibili, sia per consentire alla legislatura di giungere alla sua naturale scadenza, sia per troncare, con l’appello agli elettori, situazioni di stallo e di ingovernabilità". La diffusione di tali colloqui, nel corso dei quali "ciascuno degli interlocutori può esprimere apprezzamenti non definitivi e valutazioni di parte su persone e formazioni politiche", causerebbe un danno al sistema che "dovrebbe sopportare le conseguenze dell’acuirsi delle contrapposizioni e degli scontri".

Insomma, a detta della Corte Costituzionale, rientra nei doveri dei giudici - soggetti alla legge e, quindi, in primo luogo, alla Costituzione - evitare che "la tutela costituzionale delle conversazioni del capo dello Stato venga "compromessa" e non portare a "ulteriori conseguenze la lesione involontariamente recata alla sfera di riservatezza costituzionalmente protetta". "Già la semplice rivelazione ai mezzi di informazione dell’esistenza delle registrazioni - conclude la sentenza - costituisce un vulnus che deve essere evitato".

Commenti
Ritratto di Papapeppe

Papapeppe

Mar, 15/01/2013 - 15:47

Sto cercando nei vivai alberi di banane, mi sembra il paese giusto, solo il clima non se ne è ancora accorto. Ma è possibile che noi riusciamo a pagare 26000 € l'ora per avere un personaggio simile? Non sta in piedi ma gli manteniamo un parco macchine da emiro! Ha tre Maserati ..... Costa meno la regina d'Inghilterra ha più dipendenti al suo servizio dell'imperatore del Giappone... Ma come? Non ci credete? Digitate la domanda su google : quanto ci costa Napolitano? Poi tenete a portata di mano il Malox

gioch

Mar, 15/01/2013 - 16:08

BENISSIMO! Così si può processare Dell'Utri senza interferenze.

Mario Marcenaro

Mar, 15/01/2013 - 16:08

Questa la chiamano democrazia? Nessuna meraviglia: mica sono comunisti, loro. I comunisti sono tutta un'invenzione di Silvio, il loro incubo da sempre.

angelomaria

Mar, 15/01/2013 - 16:12

il che suona come una dichiarazione di colpevolezza hai hai napolit ano stavoalta l'hai fatta uscire dal vaso e'non la prima ma'sara'l'ultima credimi

kayak65

Mar, 15/01/2013 - 16:13

E' QUESTA LA DEMOCRAZIA DEGLI UOMINI SI SINISTRA!!!!! COMBINANO REATI DA ERGASTOLO,INSABBIANO E DISTRUGGONO TUTTO E SI ERGONO PALADINI DELLA GIUSTIZIA E DELLA LIBERTA'. SOLO L'ITALIA PUO' AVERE PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA DEL GENERE.!

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Mar, 15/01/2013 - 16:13

Non era questo il paese in cui la legge era = per tutti? Ha ragione Silvio, gli ultimi 3 presidenti sono stati di Sinistra ed hanno riempito la corte di persone affini. Il peggio e' che il 4to lo sara' pure. Paese da cestinare ormai

maubol@libero.it

Mar, 15/01/2013 - 16:17

E te pareva? Processo contro nessuno, tutti assolti! Italia che cachi!

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 15/01/2013 - 16:17

Pensavo che la storia passata fosse piena di personaggi infami e beceri.Quella di oggi piena di parassiti e personaggi inutili.

cammi21

Mar, 15/01/2013 - 16:19

Ecco la dittatura di questo incredibile pseudo-stato democratico, purtroppo... Perchè non lasciare decidere ai cittadini se è giusto o no divulgare le intercettazioni? Perchè uomini asserviti al potere rosso devono prendere queste decisioni "IRREVERSIBILI"? Mi viene da vomitare dallo schifo!

vince50

Mar, 15/01/2013 - 16:20

Ecco un'altro modo per non far capire un caxxo agli Italioti:Evitare il "vulnus" della riservatezza.Come ben si sa,viviamo in un porcellum.

epc

Mar, 15/01/2013 - 16:21

Aspetta, aspetta..... Ma allora la funzione di Presidente della Repubblica è quella di prendere "decisioni molto incisive"? Ma come, non sono andati avanti a ripetere fino a ieri che il Presidente della Repubblica è solo l'arbitro imparziale? E che quando Berlusconi diceva il contrario, era per coprire la sua incapacità a governnare?

clod

Mar, 15/01/2013 - 16:21

Napolitano è dannoso per l'Italia. Dovremmo distruggerlo?

Jack Jack e Jack

Mar, 15/01/2013 - 16:23

Confermo il grosso numero di persone che "lavorano" al Quirinale girando a vuoto e remunerati con 16 mensilità, straordinari, benefit, agevolazioni sanitarie, ecc. ecc. e tutti solo per il compagno burattinaio Giorgio. Ora chiaramente i contenuti dei colloqui potrebbero essere per la figura e le funzioni del capo dello stato (quale ?). VERGOGNA. Mi piacerebbe tanto scappare da questo paese di merda !

Triatec

Mar, 15/01/2013 - 16:36

Anche se non avremo mai il piacere di sentire queste telefonate possiamo benissimo intuirne il contenuto, considerando che "La diffusione del contenuto dei colloqui sarebbe estremamente dannosa non solo per la figura del capo dello Stato...."

giac2

Mar, 15/01/2013 - 17:01

"La diffusione del contenuto dei colloqui - ha evidenziato la Consulta - sarebbe estremamente dannosa non solo per la figura e per le funzioni del capo dello Stato, ma anche, e soprattutto, per il sistema costituzionale complessivo". ......???????????? Scusatemi, ma una affermazione del genere vorrebbe dire che è meglio distruggere le prove perchè altrimenti il presidente dovrebbe essere messo sotto "impeachment"? Cosa si può desumere da una motivazione del genere? Se la/le trattative del presidente fossero state fatte a favore dello stato che vergogna c'è da divulgare il buon operato suo. Ma così non sembra essere poiche bisogna distruggere nel piu breve tempo possibile i nastri. Con una motivazione del genere il passo è breve per credere che il presidente ha lavorato "contro lo stato"; ed in questo sospetto, supportato dalla consulta diventa allora comprensibile la distruzione di prove per mantenere alto il prestigio del presidente e addirittura del paese. E'uno scherzo?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 15/01/2013 - 17:04

mentre quelle dei premier e ministri sono da pubblicare prima dei processi ecco i poteri forti e la massoneria al lavoro, se vi piace votate Monti e i komunisti di Bersani e arcigay di Vendola stipendiato con 200.000 euro annue. B A B B E I

Ritratto di stegalas

stegalas

Mar, 15/01/2013 - 17:14

Giusto! Giustissimo! All'itagliota scatofilo e coprofago, quello che infesta forum e blog e si nutre di "Dieci Domande", interessa Ruby e solo Ruby, mica queste quisquilie che non costituiscono reato! Collare dell'Annunziata per tutti i bravi patrioti che hanno fraternizzato con la Mafia ”paro a paro"...

Nonmimandanessuno

Mar, 15/01/2013 - 17:15

E gli sciocchi/furbi ancora non hanno capito che Berlusconi ha ampiamente ragione quando dice che certe istituzioni siano in mano alla sinistra e che il presidente del Consiglio dei ministri non conta nulla, non ha nessun potere, soprattutto non ha nessuna protezione anche dalla Costituzione. Se non è di sinistra.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mar, 15/01/2013 - 17:17

E la verità quando verrà fuori se NON TUTTI SIAMO UGUALI DAVANTI ALLA LEGGE??????????????

benny.manocchia

Mar, 15/01/2013 - 17:18

Fanno e disfanno a loro piacimento.Ma non vi sentite soffocati? Ma che cosa aspettate per reagire? Che razza di persone vivono oggi in Italia? Un italiano in USA

ardengo

Mar, 15/01/2013 - 17:22

A leggere questa notizia mi tornano in mente le PAROLE piene di retorica pronunciate,a quanto sembra,A VANVERA non appena c'e' qualche ricorrenza di questa ridicola republichetta: DEMOCRAZIA-LIBERTA'-VALORI DELLA COSTITUZIONE-TRASPARENZA-EQUITA'....

giuseppe giordano

Mar, 15/01/2013 - 17:31

A QUESTO PUNTO E' GIUNTO IL MOMENTO"CARI AMICI E DIRETTORE" DI QUESTO GIORNALE DI PUBBLICARE DA DOMANI, E PER TUTTI I GIORNI A VENIRE, QUEL VIDEO DELLA TV TEDESCA(YOUTUBE:NAPOLITANO E BIGLIETTI AEREI)CHE SMASCHERA IL BUDAPPESTATO 1956 QUANDO RUBAVA SUI BIGLIETTI AEREI DA EUROPARLAMENTARE.VOLAVA LOW COST E SI FACEVA RIMBORSARE A PREZZO PIENO COI NOSTRI SOLDI...TURPE AFFAMATO SENZA FINE! AMICI LETTORI(SEMPRE CHE MI PUBBLICHINO...ALTRIMENTI SPUTTANO QUESTO GIORNALE SU TUTTI I SOCIAL NETWORK)VOLETE PER FAVORE SUPPORTARE QUESTO MIO APPELLO CON UN VOSTRO DELLO STESSO TENORE? SONO DUE ANNI CHE CHIEDO QUESTA AZIONE E CON TALE EVIDENZA MESSA SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI GLI ITALIANI CARO GIORGINO:DEVI DIMETTERTI!!!SUBITO! RESTITUISCI TUTTI I SOLDI RUBATI A NOI, COMPRESI QUELLI INTASCATI RICOPRENDO UNA CARICA CHE LA COSTITUZIONE NON CONSENTE AI LADRONI! GRAZIE! AUGURI ITALIA E ITALIANI.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 15/01/2013 - 17:34

Eh beh, certo! LUI onn si può toccare! Il presidente del consiglio non ha alcun diritto alla riservatezza, ma lui sì! E questo schifoso personaggio dovrebbe essere super partes... Spero che liberi il Mondo dalla sua inutile, anzi dannosa presenza quanto prima. Io quel giorno brinderò!

topogigio100

Mar, 15/01/2013 - 17:35

HAHAH PER I SINISTRI - SILVIO NON HA RAGIONE VERO? PENSATE SE SI TRATTAVA DI BERLUSCONI TUTTI A STRAPPARSI LE VESTI. LOGICO IN ITALIA FUNZIONA COSI CENTINAIA DI MILIONI SPRECATI PER VEDERE SE SILVIO SI FA QUALCHE RAGAZZA (TUTTO DA VEDERE) 110 CAMORRISTI SCARCERATI, E DISTRUZIONE DI TRATTATIVE CON LA MAFIA DISTRUTTE ! E' VERO SINISTRI AVETE RAGIONE E PIU SERIO CONTROLLARE RUBY E NON LA MAFIA , SIAMO NELLA REPUBBLICA DELLE BANANE DAVVERO !!!

giuseppe.galiano

Mar, 15/01/2013 - 17:35

Ma pensa, te. E per quanto riguarda il Cav dott. Silvio Berlusconi?La corte li non si pronuncia ma assume l'atteggiamento delle tre scimmiette. E poi si chiedono perche il PDL aumenta i consensi

enzo1944

Mar, 15/01/2013 - 17:38

Avesse la coscienza pulita il napoletano che sta al Colle,avrebbe chiesto di rendere note le intercettazioni telefoniche!....evidentemente così non è!!...del resto non sorprende questo atteggiamento del kapo dei komunisti,in Parlamento da 60 anni!...falso e bugiardo come tutti i sinistri,ha sempre e solo lavorato per il suo PCI-PD ,con la collaborazione di fini l'infame e dei magistrati rossi e non ha esitato a sputtanare Berlusconi e l'Italia per i suoi obbiettivi politici!!.... a casa nei giardinetti e per sempre!!

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 15/01/2013 - 17:54

xgiuseppegiordano- SI figuri se era pidocchio prima , posso immagginare quanta CRESTA faccia ora.Rivoglio re PIPPETTOOOOOOOOOOOOOOOOOO.

megliosolo

Mar, 15/01/2013 - 17:55

Sarebbe giuste distruggerle se danneggiassero gli Italiani, sarebbe doveroso sapere cosa veramente dice il Presidente degli Italiani nelle oscure stanze

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 15/01/2013 - 17:58

come disse il Marchese del Grillo '' perche' io so' io e voi non siete un c...zzo ''

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 15/01/2013 - 18:06

Questo è uno dei patrigni della patria.Grande giuseppe giordano!!

maurizio50

Mar, 15/01/2013 - 18:07

Ovvio! Le telefonate del c.,d. Capo dello Stato, in tema di accordi con la mafia, vanno rese segrete e distrutti i nastri; quelle del Cavaliere a proposito di bunga bunga vanno invece rese pubbliche , magari pubblicate anche dal N.Y. Times, in difesa della democrazia!! E poi qualcuno crede che i comunisti esistano solo nella fantasia di Berlusconi!!!

Ritratto di mistereaster

mistereaster

Mar, 15/01/2013 - 18:15

ma quando scade sto rancido???

fedele50

Mar, 15/01/2013 - 18:25

solo questo mio amato giornale riporta questa notizia , gli altri sono inficiati nelle loro feci, signori questa storia e' da vomito . CACCIAMOLO, ANZI DEFENESTRIAMOLO, REDAZIONE PUBBLICATE QUESTO ARTICOLO TUTTI I GIORNI, E MANDATE ANCHE IL VIDEO DELLO SCROCCONE x SUOI SPOSTAMENTI A BRUXELLES NAPOLETANO CHE COME E' D'ABITUDINE DEI NAPOLETANI, NON TUTTI S'INTENDE,FACEVA LA CRESTA SUI BIGLIETTI AEREI

silvano45

Mar, 15/01/2013 - 18:34

Magistratura fuori controllo e fuori da ogni regola democratica se era Berlusconi bio cassini e consulta le avrebbero usate anche a spezzoni in Congo magistratura più seria e poi chi c.... È' il presidente dio?? Forse e'scritto nella costituzione del soviet a cui fanno sempre riferimento

APG

Mar, 15/01/2013 - 18:51

Spero proprio che ci sia qualche persona intelligente che ri-registri comunque quelle telefonate da qualche parte, prima che vengano distrutte. Questi poiltici del ca...zzo prima fanno le porcate e poi si fanno le leggi ad hoc per uscirne puliti. Un capo dello stato poi ..................

giosafat

Mar, 15/01/2013 - 18:57

La Corte Costituzionale sancisce, con la sua ridicola argomentazione, che il Presidente della Repubblica l'ha combinata grossa e nel tentativo di salvarlo l'arrampicata sugli specchi è palese e stridente visto che nulla, nel fiume di parole a vanvera, è riconducibile alla materia del contendere. Prendo atto.

FVIT

Mar, 15/01/2013 - 18:57

giuseppe giordano ... continuo anche io a ricordare l'episodio (ricordo che fu comprovato da una nota della Comunità Europea) della 'cresta' del nostro presidente sui viaggi aerei; lo faccio ogni volta che qualcuno si inchina di fronte alla 'rispettabilità' del soggetto in questione ...! Smascheriamo questa gente e quei magistrati che considerano importante soltanto portare avanti indagini dove non esistono neppure denunce da parte delle presunte vittime, tanto che non ritengono neppure utile un interrogatorio ..! (vedi Ruby)

Ritratto di tethans

Anonimo (non verificato)

Ritratto di tethans

Anonimo (non verificato)

Ritratto di tethans

Anonimo (non verificato)

giuseppe giordano

Mar, 15/01/2013 - 19:18

#Marforio#...grazie per l'attenzione e che ne pensa di appoggiare la mia richiesta inviandone una sua al Giornale e chiedendo di fare la stessa cosa a più amici e conoscenti possibili?Si dice che l'unione faccia la forza. Grazie e carissimi saluti. Auguri Italia.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Mar, 15/01/2013 - 19:32

se una cosa è dannosa è perché"ci stà sotto qualcosa"! -E allora, se il Presidente non è all'altezza di fugare ogni dubbio sul suo passato, è peggio che sapere di cosa ha paura!

eovero

Mar, 15/01/2013 - 19:36

in america si sarebbe saputo il contenuto delle intercettazioni al massimo 24 ore dopo. e con il presidente dimissionario

Il giusto

Mar, 15/01/2013 - 19:36

Senza dubbio la richiesta di distruzione fa nascere il sospetto che ci sia del losco!Ma certo leggere dai silvioti che loro vorrebbero leggerla...

Ritratto di Manieri

Manieri

Mar, 15/01/2013 - 19:46

Sinistri! napolitano vi rappresenta tutti. Viva la Pr.stituzione!

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mar, 15/01/2013 - 19:56

Che io sappia, l'Italia è l'unico paese del mondo civile in cui un Presidente della Repubblica si colloca al di sopra della legge e della stessa costituzione. Viva l'Italia, Stato Sovrano libero e soprattutto democratico!.

Marcello58

Mar, 15/01/2013 - 20:18

ma non è anticostituzionale ? Si difende la Costituzione distruggendo le prove di chi ha operato in modo non lecito ? Credo che questo sia un altro tassello di un vero e proprio colpo di Stato, uno scippo alla democrazia, un insulto alla legalità. L'unica cosa consolante è che ormai manca poco, poi ci sarà un altro presidente, speriamo migliore di questo !

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 15/01/2013 - 20:24

E voi andrete a votare?

VermeSantoro

Mar, 15/01/2013 - 20:40

Tutte queste preoccupazioni nel non far trapelare cosa abbia detto il vecchio al telefono mi fanno solo pensar male ... e se ove mai uscisse qualcosa che lo sputtani andrei al bar ad offrire da bere dalla gioia.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 15/01/2013 - 20:59

Caro Giuseppe Giordano, mi unisco al tuo accorato appello, anche se otterremo ben poco in confronto a quello che si merita realmente. Correo con una parte di magistratura asservita ai poteri più nefasti che hanno messo in ginocchio un intero Paese, sia per lui che per quella parte di magistratura stalinista sarebbe il caso di portarli davanti ad un tribunale del popolo con l’accusa di alto tradimento non solo verso la Costituzione tanto sbandierata per essere onorata dal popolo e della quale invece loro sono diventati i lenoni, ma anche dello stesso popolo sovrano al quale hanno tolto la sovranità per vendere il Paese al miglior offerente. Mi accontenterei di vedere uscire dal Quirinale il NON mio pdr tra le urla scomposte riservate a S.B. in quell 11 novembre 2011, una delle pagine più vergognose della storia della Repubblica. Condividendo il tuo post, ti saluto con simpatia. Rosella

Ritratto di oliveto

oliveto

Mar, 15/01/2013 - 21:02

Ma allora la legge non è uguale per tutti. Allora che in tutti i tribunali si cambi in " la legge è uguale per tutti tranne per il presidente della repubblica". Così sia scritto e così sia fatto. Quest'ultima frase fu coniata apposta dagli "scribi" egiziani per il FARAONE: ogni volta che il FARAONE impartiva una diretttiva, successivamente, pronunciava la frase solenne... La corte costituzionale e il presidente della repubblica sono uno e duo... la stessa cosa.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mar, 15/01/2013 - 21:06

Certo che il komunista del colle ne ha di scheletri da nascondere! Per Berlusconi premier deve essere di uso pubblico anche le volte che tira lo sciacquone. Che schifo questo Stato di polizia.

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Mar, 15/01/2013 - 21:20

I sinistri dove sono???? Mi manca la difesa d'ufficio al loro presidente del soviet!!!

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Mar, 15/01/2013 - 21:29

La Corte Costituzionale "ordina" di distruggere le prove della colpevolezza del presidente della repubblica (alias PORKO KOMUNISTA) perché sia salvo! Diverso trattamento fu riservato al povero Presidente LEONE. A suo carico fu inventata una storia assurda, fu accusato di tradimento e costretto alle dimissioni. Nessuno lo vide più in giro e pochi anni dopo morì di cancro. Ogni volta che il PORKO delle Botteghe Oscure parla di giustizia, di uguaglianza, di libertà e di democrazia gli andrebbe tagliata la testa. Sì, proprio quella sua grande testa di caz.zo!

Ritratto di Papapeppe

Papapeppe

Mar, 15/01/2013 - 21:29

Oggi non mi sento solo, comunque caro Giuseppe dell'appello se permetti è si riprovevole avere il crestaio ladro a rappresentarci, ma ancor più mi ripugna che parli a nome anche mio un vigliacco che ha avuto lo stomaco di andare a omaggiare postumamente Dubcek dopo che in vita non solo non se lo era mai filato, ma anzi aveva appoggiato la repressione della primavera di Praga e detto pure agli ungheresi che l'Urss portava lor la libertà . Si la libertà di essere deportati in Siberia , ma cosa ci si può aspettare da un senza onore che si infila al colle con tre voti di scarto.... Si sprecherebbero gli epiteti e invece c'è ancora chi si prodiga ad ammantarlo di sacralità che schifo!

odifrep

Mar, 15/01/2013 - 22:28

Pertanto, se la povera gente "ignorante" come me, non ha carpito il "modus operandi" della sentenza, in conclusione, deve sapere che, trattasi di "una ferita che deve essere evitata", in parole povere. Capito??? NO!!! Meglio così.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mar, 15/01/2013 - 23:46

Ehi, un momento! NOI siamo l’Italia, l’Italia è dei cittadini Italiani! E’ tutto nostro e solo nostro, anche le istituzioni dall’ultimo usciere al Presidente della Repubblica passando per ogni singolo componente della Consulta. Le loro cariche sono cariche delegate, sono incarichi che esistono perché c’è un popolo Italiano costituito in Repubblica (Res Publica vuol dire “cosa pubblica”, “cosa del popolo”). E io voglio sapere cosa dice il MIO Presidente della Repubblica, voglio sapere se il suo agire, le sue parole, le sue posizioni sono a difesa e in rispetto della MIA Repubblica, specialmente quando parla con altri esponenti delle MIE istituzioni e quando parla di qualsiasi cosa riguardi la MIA Italia! Ma cosa significa "La diffusione del contenuto dei colloqui sarebbe estremamente dannosa non solo per la figura e per le funzioni del capo dello Stato, ma anche, e soprattutto, per il sistema costituzionale complessivo"? Cosa ha detto il Capo del MIO Stato di dannoso per la sua “figura” (quindi non parliamo della sfera personale, non stava parlando di che tipo di carta igienica preferisce…) e le “sue funzioni” (che sono delegate e assegnate da NOI e per NOI)? Ma soprattutto cosa ha detto di “dannoso” (pericoloso??) per il MIO sistema costituzionale complessivo? La MIA Consulta non ha il diritto di ordinare la distruzione immediata e totale di registrazioni del Capo del MIO Stato. Al massimo, tali registrazioni possono essere temporaneamente segretate fino alla costituzione di una commissione parlamentare di inchiesta che provvederà a verificare che parole e condotta di Napolitano non ledono o non hanno leso il MIO Stato e voglio anche sapere se altre persone delle MIE Istituzioni hanno in qualche modo leso la MIA Repubblica e/o tramato contro l’integrità, la sicurezza, l’assetto sociale-politico-istituzionale della MIA Italia. Forse non mi sono ancora accorto di qualcosa? Forse la NOSTRA Repubblica non è più NOSTRA? Forse di NOSTRO non è rimasto più niente da decenni di dittatura di catto-comunista? Forse di NOSTRO ci hanno lasciato solo i problemi, la crisi, il dissanguamento e la vendita in saldo della NOSTRA Italia? Non è che, forse, la corda tirata si stia spezzando e, forse, è ora che ci riprendiamo tutto ciò che legittimamente è NOSTRO e buttiamo fuori a calci tutti quelli che hanno fatto i loro “porci comodi” con tutto ciò che era-è-sarà sempre NOSTRO, alle nostre spalle e oltretutto sbeffeggiandoci e facendoci credere che siamo stati NOI a rovinare questa nostra povera e innocente Italia, piena di milioni di singole magnifiche vite, storie, attività, speranze, impegni quotidiani e spettacolose capacità e valori? Forse, almeno in cabina elettorale, dovremmo tentare di farlo, finalmente….

Gaby

Mer, 16/01/2013 - 00:41

Negli Stati Uniti, ricordatevi, Nixon fu destituito proprio per dei nastri compromettenti. In Italia la magistratura,venduta e corrotta, protegge un presidente incapace e venduto. LADRI !!!

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 16/01/2013 - 03:26

xgiuseppegiordamo- Sono d'accordo con lei, ho una certa allergia per parassiti .Approfitto per notificare che la prassi di scrocconi c'e in tutto il parlamento europeo.Anche il kapo schulz fu ripreso credo dalle telecamere austriache faceva timbrare le sue presenze senza essere al suo lavoro , e questo per tante di quelle volte incassando come facevano i portantini (si puo ancora dire ) napoletani. Come vede i rossi sono in tutto e pertutto uguali .Miracolo del comunismo.Un cordiale saluto.

giuseppe giordano

Mer, 16/01/2013 - 03:37

#Papapeppe# infiniti ringraziamenti per la sua condivisione ora però quello che,insisto,bisogna fare, è di scrivere un post tutti i giorni affinché il Giornale inizi a pubblicare e sottolineare con caratteri cubitali il video che vede le gesta crestaiole del Mercurio di Strasburgo(che tanto piace a Rosella,grazie per il tuo post!)e vengano chieste in coro le dimissioni per furto ai danni del POPOLO ITALIANO! Anche se mancasse un solo giorno alla scadenza del suo mandato il Rosso Antico del Colle si è arrogato ,senza ombra di dubbio,il diritto/dovere di dimettersi ed uscire dal portone del Quirinale subissato da urla,fischi,insulti e monetine,vero Rosella? Dicono che l'unione faccia la forza...anch'io non mi sento più solo visto che già lei e Rosella hanno appoggiato il mio appello ma non basta,Forza tutti i giorni!Grazie Papapeppe e grandi cose auguro a lei. Auguri Italia.

giuseppe giordano

Mer, 16/01/2013 - 03:51

Si, era stato eletto con tre voti di scarto e dopo 18 votazioni non sapendo,la solita sinistra, a quale santo votarsi. Inoltre era universalmente risaputo che per tutta la sua carriera politica è stato un pusillanime ed ha sempre giocato ai quattro cantoni quando era in una posizione che richiedeva una qualche presa di posizione. POI! miracolato dalla elezione al sommo soglio, come tutti i vigliacchi ha approfittato della carica per commettere LE INARRIVABILI SCHIFEZZE CHE TUTTI CONOSCIAMO. Non si sente uno,dico uno che è uno,dei soliti Luigipiso o tzilighelta su questa impresa del loro IDOLO! SiniSTRACCI, tirate fuori le corna come fanno anche le lumache quando piove! Stesso atteggiamento ora verso Monti,cervelloni ammassati,da quando Silvio è sceso in campo impalmate pure il brutto addormentato bocconiano(notizia segretissima,la nuova triade italiana:Bocconiano,Bocassini,Bocchino...mi raccomando acqua in bocca amici!) dopo tutte gli insulti che gli avete rivolto fino a 15 giorni fa. Come fate siniSTRACCI a non vomitarvi addosso? Auguri Italia.

CALISESI MAURO

Mer, 16/01/2013 - 04:48

ma guarda te che fretta che hanno!!

CALISESI MAURO

Mer, 16/01/2013 - 04:53

Sento un silenzio assordante non c'e' un luigi piso ( lo prendo ad esempio ) che fa una righina anche striminzita sull'argomento... strano i fustigatori del costume e dei vizi italici silenti... si scatenano solo per gli omosex.... mahhh

bruna.amorosi

Mer, 16/01/2013 - 08:01

per tutti i kompagni che pagati dalla sinistra invadono queste pagine ma : NON ERAVATE VOI QUELLI CHE STRILLANO LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI? GIA' MA SOLO SE IL CAPO DI STATO E' COMUNISTA (MEGLIO DI NO).

gioch

Mer, 16/01/2013 - 08:38

Giuseppe Giordano.Ricordo male se dico che era ministro dell'interno quando fu affondata la nave di Albanesi?Il ministro Bondi è stato linciato per un muretto crollato,causa piogge e vetustà,a Pompei.Oltre quanto da lei elencato.L'altro che godeva a vedere i carri armati russi in Ungheria è un altro padre nobile del PCI-PDS-DS-PD,Ingrao(non per nulla è stato presidente della Camera.Salutoni.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 16/01/2013 - 08:53

Ehi, un momento! NOI siamo l’Italia, l’Italia è dei cittadini Italiani! E’ tutto nostro e solo nostro, anche le istituzioni dall’ultimo usciere al Presidente della Repubblica passando per ogni singolo componente della Consulta. Le loro cariche sono cariche delegate, sono incarichi che esistono perché c’è un popolo Italiano costituito in Repubblica (Res Publica vuol dire “cosa pubblica”, “cosa del popolo”). E io voglio sapere cosa dice il MIO Presidente della Repubblica, voglio sapere se il suo agire, le sue parole, le sue posizioni sono a difesa e in rispetto della MIA Repubblica, specialmente quando parla con altri esponenti delle MIE istituzioni e quando parla di qualsiasi cosa riguardi la MIA Italia! Ma cosa significa "La diffusione del contenuto dei colloqui sarebbe estremamente dannosa non solo per la figura e per le funzioni del capo dello Stato, ma anche, e soprattutto, per il sistema costituzionale complessivo"? Cosa ha detto il Capo del MIO Stato di dannoso per la sua “figura” (quindi non parliamo della sfera personale, non stava parlando di che tipo di carta igienica preferisce…) e le “sue funzioni” (che sono delegate e assegnate da NOI e per NOI)? Ma soprattutto cosa ha detto di “dannoso” (pericoloso??) per il MIO sistema costituzionale complessivo? La MIA Consulta non ha il diritto di ordinare la distruzione immediata e totale di registrazioni del Capo del MIO Stato. Al massimo, tali registrazioni possono essere temporaneamente segretate fino alla costituzione di una commissione parlamentare di inchiesta che provvederà a verificare che parole e condotta di Napolitano non ledono o non hanno leso il MIO Stato e voglio anche sapere se altre persone delle MIE Istituzioni hanno in qualche modo leso la MIA Repubblica e/o tramato contro l’integrità, la sicurezza, l’assetto sociale-politico-istituzionale della MIA Italia. Forse non mi sono ancora accorto di qualcosa? Forse la NOSTRA Repubblica non è più NOSTRA? Forse di NOSTRO non è rimasto più niente da decenni di dittatura di catto-comunista? Forse di NOSTRO ci hanno lasciato solo i problemi, la crisi, il dissanguamento e la vendita in saldo della NOSTRA Italia? Non è che, forse, la corda tirata si stia spezzando e, forse, è ora che ci riprendiamo tutto ciò che legittimamente è NOSTRO e buttiamo fuori a calci tutti quelli che hanno fatto i loro “porci comodi” con tutto ciò che era-è-sarà sempre NOSTRO, alle nostre spalle e oltretutto sbeffeggiandoci e facendoci credere che siamo stati NOI a rovinare questa nostra povera e innocente Italia, piena di milioni di singole magnifiche vite, storie, attività, speranze, impegni quotidiani e spettacolose capacità e valori? Forse, almeno in cabina elettorale, dovremmo tentare di farlo, finalmente….

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mer, 16/01/2013 - 10:31

#il saturato# un applauso con ola. Insieme a Giuseppe Giordano fate proprio una bella coppia. Continuiamo a denunciare e speriamo che dietro il silenzio di S.B. per un'inchiesta sul golpe dell'11 nov. 2011, ci sia la ferma volontà di portarla alla luce. Sono convinta che ora se ne stia zitto per non subire troppi attacchi, in attesa del risultato delle elezioni che, per noi, sembra ogni giorno più positivo. Anche perché se non si riforma la costituzione e la giustizia, dell'inchiesta farebbero coriandoli. E’ la prima cosa che deve fare. Altrimenti resteremo sempre al palo. Mi auguro inoltre che qualche magistrato con un pò di sale in zucca, abbia una copia di tutta la documentazione in oggetto e tutto il resto golpe compreso. Chissà quante prove stanno distruggendo! Cordiali saluti e complimenti. Rosella

giuseppe giordano

Mer, 16/01/2013 - 13:33

#Rosella,gianniverde,FEDELE50,FVIT,gioch,ILSATURATO,Marforio#Sono veramente grato a tutti voi che mi appoggiate o condividete quanto vado strillando con la tastiera da due anni. Non mi stancherò mai di ripetere e chiedere però che lo stesso(o più incisivo se possibile)APPELLO mio lo indirizziate,tutti i giorni(magari anche a Libero) A Sallusti,Feltri,Macioce,Sergio Rame..che mi vengono in mente ora, ma anche ad altri. Solo se il coro si farà massiccio e di più potremmo riuscire nell'intento di vedere Mercurio da Strasburgo uscire scricchiolante(finite le medicine gratis che lo tenevano su da quando si è accucciato "SUL CIUCCIOTTO COL SEGGIOLONE IN BOCCA")dal portone Quirinalizio pattinando su qualcosa di viscido che i "non suoi"rappresentati gli elargiranno come ultimo tappeto/passerella. Si,era quel Ministro degli Interni...ANCHE!!! Auguri Italia.

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 18/09/2014 - 18:21

In questo paese non si capisce la GIUSTIZA da quale parte pende. Distruggendo le(Intercettazioni dannose per il capo dello Stato)Vuol dire passare dall'altra parte e i cittadini possono essere convinti e non solo, che il capo dello Stato, possa essere stato coinvolto in questi LOSCHI INTRIGHI. Bravi Signori della Consulta, meritate un CENTO e LODE, un "DIECI" è troppo poco.

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 18/09/2014 - 18:22

In questo paese non si capisce la GIUSTIZA da quale parte pende. Distruggendo le(Intercettazioni dannose per il capo dello Stato)Vuol dire passare dall'altra parte e i cittadini possono essere convinti e non solo, che il capo dello Stato, possa essere stato coinvolto in questi LOSCHI INTRIGHI. Bravi Signori della Consulta, meritate un CENTO e LODE, un "DIECI" è troppo poco.

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 18/09/2014 - 18:41

Ilsaturato, hai ragione, ma prima di chiedere tutto quello che hai elencato e darlo in pasto algli Italiani come di DOVERE devi ELIMINARE TUTTA LA MAGISTRATURA e questo è impossibile. Questi signori, sono tutti eguali, perchè se ci fosse uno che la pensa diversamente, queste registrazioni sarebbero già rese pubbliche per il bene del paese e sapere chi abbiamo al TIMONE dell'Italia