Trattativa Stato-mafia, l'ira di Napolitano:"Media tendenziosi"

Il presidente della Repubblica torna sul caso Mancino e critica la stampa. Di Pietro: "Non sei al di sopra della legge". Fini elogia il "senso dello Stato" di Napolitano

Quella contro "il presidente della Repubblica e i suoi collaboratori" è "una campagna di insinuazioni e sospetti costruita sul nulla". Giorgio Napolitano, a margine della festa della Guardia di Finanza che si sta tenendo all'Aquila, risponde alle domande dei giornalisti e torna sulla trattativa Stato-mafia, per cui l'ex presidente del Senato Nicola Mancino è indagato per falsa testimonianza.

Sul coinvolgimento del Quirinale nella vicenda, il punto di vista di Napolitano è molto chiaro: la stampa ha fornito "interpretazioni arbitrarie e tendenziose, talvolta persino versioni manipolate" relativamente agli atti di indagini relative alle "più sanguinose stragi di mafia degli anni Novanta".

"Tutti coloro che sono intervenuti e stanno intervenendo, avendo conoscenza del diritto e delle leggi dando una lettura obiettiva dei fatti, hanno ribadito la assoluta correttezza del comportamento della presidenza della Repubblica, ispirato soltanto a favorire la causa dell'accertamento della verità anche su quegli anni".

La reazione del Quirinale è stata improntata a "serenità" e alla "massima trasparenza". Il capo della Stato ricorda come sia stato anche "reso noto il testo di una lettera riservata al procuratore generale di Corte di Cassazione". E aggiunge: "Continuerò perché è mio dovere e mia prerogativa affinché si vada avanti nel modo più corretto e più efficace".

"Spetta al Parlamento", sottolinea poi il presidente della Repubblica, definire una legge sulle intercettazioni. Una norma è al vaglio "da molto tempo" e merita "di essere affrontata e risolta sulla base di un'intesa la più larga possibile".

Dura la risposta del leader dell'Idv Antonio di Pietro, che attacca Napolitano: "Dovrebbe sapere che nessuno è al di sopra o al di là della legge". Invece "avalla l'operato dei suoi più stretti collaboratori che hanno tentato di interferire con un'inchiesta in corso che ha come oggetto fatti gravissimi".

A Di Pietro risponde il presidente della Camera Pier Ferdinando Casini, che critica la sua posizione: "Non è nemmeno al di sotto della legge", commenta. E aggiunge: "Ha operato per evitare distonie e sovrapposizioni, e disinnescare potenziali conflitti tra poteri dello Stato: questo significa volere la verità che non è mai figlia di strumentalizzazioni politiche ma solo dei fatti che l’hanno determinata". Gianfranco Fini rimarca l'"alto impegno" di Napolitano "al servizio del Paese". E sottolinea il suo "alto senso dello Stato". 

Il responsabile esteri del Pdl Franco Frattini, sottolinea invece come si debba "porre subito fine alla campagna di insinuazioni contro la Presidenza della Repubblica. Il Quirinale - evidenzia - va tenuto fuori da ogni pericolosa dietrologia e da campagne che mirano a fare del populismo facile, ma dannoso, per cercare visibilità e recuperare consensi". E conclude rinnovando "stima e fiducia al presidente Napolitano che ha sempre cercato di dare lustro alle nostre istituzioni, agendo con trasparenza e lealtà per il bene e nell`interesse di tutto il Paese".

Commenti

ntn59

Gio, 21/06/2012 - 12:52

Di campagne basate sul nulla, in Italia, ce ne sono state molte e sempre in una direzione. Sarebbe ora che a farne le spese fosse pure qualche ex comunista... soprattutto se la campagna non è basata proprio sul nulla (un ex guardasigilli non è un nulla).

redy_t

Gio, 21/06/2012 - 12:54

Toh, il Presidente si offende per le indiscrezioni sulle intercettazioni. Ma guarda un po'. Non ricordo che si offendesse anche quando ad essere intercettati erano altri ....

ffortini

Gio, 21/06/2012 - 12:56

mica adesso vi metterete a difendere pure l'ex komunista Napolitano? Qui sta uscendo una porcata, l'abbiamo capito tutti in cosa e' consistita e chi ci ha partecipato. Ferrara pure ha gia' cominciato sul foglio a difendere il presidente. Ma la mafia c'e' ed abbiamo tutti capito perche'

gdn1963

Gio, 21/06/2012 - 13:06

Questa gentaglia è alle massime cariche dello stato da 50 anni e non sa mai niente di niente. Ho rivalutato la Cina da parecchi anni; proiettile in testa e fattura ai famigliari

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Gio, 21/06/2012 - 13:07

Ora che il problema delle intercettazioni illegali ed anticostituzionali finalmente tocca anche lui, forse si deciderà a porvi rimedio in maniera drastica. In galera i giudici che passano le intercettazioni ai giornali ed in galera chi le pubblica (Repubblica, Il Corriere, La Stampa).

Ritratto di scandalo

scandalo

Gio, 21/06/2012 - 13:16

le faide fra meridionali sono frequenti !!

Ruy Diaz

Gio, 21/06/2012 - 13:21

LUI non ci sta!

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 21/06/2012 - 13:16

Eccolo qua! Siamo di nuovo al "io non ci sto" e il comunista del colle si dissocia. Tutta colpa dei magistrati (ma non erano i suoi cocchini?) e naturalmente della stampa... di destra. Quella di sinistra no! Quella è buona e affidabile! Quanta falsità in questo vecchio trombone e in tutti i suoi atti! Spero che prima o poi ne debba render conto a qualcuno.

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 21/06/2012 - 13:20

E' proprio vero il proverbio: chi la fa l'aspetti!! Oppure: tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino!! Neanche Napolitano è un'eccezione che conferma la regola.

gabrieleforcella

Gio, 21/06/2012 - 13:30

Ohh ! Adesso si accorge che è necessario affrontare il problema delle intercettazioni. Deprimente. Ce ne fosse uno, dico uno che possa infondere una qualche speranza di cambiamento del nostro paese.

ZannaMax

Gio, 21/06/2012 - 13:23

questo "personaggio" ormai si è capito che vita fa....alla faccia di noi italiani...

bobsg

Gio, 21/06/2012 - 13:23

Gli ultimi presidenti si pongono al di sotto della legge.

ffortini

Gio, 21/06/2012 - 13:34

Grisostomo, ma lei davvero preferisce non sapere che il presidente della repubblica sta cercando di affossare l'indagine sul patto stato-mafia? Non capisco come questo "non sapere" la possa rendere piu' felice, piu' libero o piu' ricco...

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Gio, 21/06/2012 - 13:42

quest'uomo che cantava "bandiera Rossa trinferà" con tutto ciò che questa affermazione porta in sè, è uno dei carnefici del popolo italiao e lo abbiamo eletto presidente": IO PENSO CHE IL POPOLO ITALIANO SOFFRA DELLA SINDROME DI STOCCOLMA!

idleproc

Gio, 21/06/2012 - 13:36

Parrebbe che il macigno dalla scarpa, guerre "democratiche" comprese, ce lo tolgano quegli altri. Benvenuti.

Massimo Bocci

Gio, 21/06/2012 - 13:40

Per una volta nella vita sono d'accordo con il trasportatore di valuta nelle scatole da scarpe,non solo non sei sopra la legge anche se la maggior parte partorite da la tua etnica, comunista Catto o mafia, ma non sei nemmeno il presidente degli Italiani sei solo un povero vetero comunista (un golpista), falsificatore come da prassi, cioè un anti Italiano costituzionale, perché un Italiano si vergognerebbe come un ladro sapendo che i suoi connazionali si suicidano lui si fuma per il nulla 240 milioni€, questa e la prova provata che i comunisti sono solo LADRI.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 21/06/2012 - 13:49

La legge e´uguale per tutti? be questo e il caso che puo dimostrarlo.

Noodies

Gio, 21/06/2012 - 13:44

"Vantiamo" al mondo tre fra le più famose organizzazioni criminali al mondo: Mafia, N'drangheta e Camorra. E' una criminalità che si può certamente dire "stanziale" nel nostro Paese e che le nostre istituzioni non hanno mai saputo combatterla ed estirparla in via definitiva. Io mi sono convinto che queste organizzazioni criminali continueranno ad esistere e ad espandersi finché non ci sarà un cambiamento RADICALE del "SISTEMA ITALIA", e cioè: a) riforma della costituzione particolarmente in quei punti che dovrebbe stravolgere il sistema politico e quello della magistratura; b) nuove norme che stabiliscano un limite al mandato politico; c) riforma radicale del potere giudiziario che stabilisca in primis la responsabilità dei magistrati; d) controllo patrimoniale ad inizio e a fine mandato dei politici e di altre figure che vanno ad occupare posti di potere; ecc. ecc. Se fino ad oggi nulla è cambiato e continuerà a non cambiare niente mi darà conferma che la Mafia è il sistema stesso.

cincinnatus

Gio, 21/06/2012 - 13:48

Forza Di Pietro. Questa volta mi sei simpatico.

vince50_19

Gio, 21/06/2012 - 13:52

"E sulle intercettazioni: "Questione da risolvere da lungo tempo" Ma come, egregio Preesidente: un paio di anno fa, se non ricordo male, primavera 2010, che ne parlò il precedente premier, era un voler far passare l'enneisima legge ad personam, ora ha cambiato idea? Intanto il semestre bianco si avvicina.. Ci pensi, ci pensi..

ITALIANOSTANCO

Gio, 21/06/2012 - 13:51

ANVEDI ER NAPOLITANO!!!....mo che le intercettazioni riguardano lui,...diventano una "Questione da risolvere da lungo tempo".....proprio vero che il più pulito tiene la rogna!

antonin9421

Gio, 21/06/2012 - 13:51

.. e che altro ci si poteva attendere da quest'individuo?!

antonin9421

Gio, 21/06/2012 - 13:56

toglierti di torno, questo è tuo vere.

MauxWarp

Gio, 21/06/2012 - 14:14

E bravo il Trattorista... Questa volta devo proprio dire che le tue affermazioni.... ci AZZECCANO !!!! Continua cosi'.... e farai strada !!

Cinghiale

Gio, 21/06/2012 - 14:21

Il primo è stato Berlusconi, poi vennero Belsito (Lega), Lusi e Penati (PD), adesso Napolitano e gli uomini del presidente. Non vi pare che la magistratura SI STIA APPARECCHIANDO LA TAVOLA PER UN CONTROLLO ASSOLUTO DELLO STATO?

zagor

Gio, 21/06/2012 - 14:18

Vuoi vedere che una di queste sere lo vedremo in tv a reti unificate per dirci alla Scalfaro"Io non ci sto!!"..... Povero tapino.

Cinghiale

Gio, 21/06/2012 - 14:20

#5 Grisostomo - In galera chi le fa filtrare le notizie riservate si, ma i giornali che colpa hanno? Se chi deve tacere tace loro scrivono su qualcosa d'altro. Cordialità

Ritratto di orcocan

orcocan

Gio, 21/06/2012 - 14:18

Ecco l'informazione in Italia. Tutto basato sul gossip, il si dice, le intercettazioni abusive and so on. Nel 90% dei casi si risolve in una bolla di sapone ma vuoi mettere la goduria degli s******amenti a destra e a manca? Io non parteggio per nessuno ma i media abitualmente fanno piu' danni che informazione.

killkoms

Gio, 21/06/2012 - 14:30

caro compagno del colle,è inutile che ti"indigni"!quando la solita stampa vomitava fango a valanga su berlusconi,dov'eri?ti sei meravigliato troppo,eppure da vecchio comunista dovevi saperlo che"oggi a te domani a me"!durante le"purghe"del compagno stalin una delle tante vittime fù il maresciallo dell'urss tukhachevsky,un grande soldato e stratega.quando fu trascinato in tribunale,per un giudizio già scontato assieme ad altri sventurati,uno dei 5 giudizi con un singhiozzo disse"e domani magari saremo noi al loro posto"!ovviamente ci azzeccò!

Demostene2010

Gio, 21/06/2012 - 14:38

Anche se non conosciamo – né mai conosceremo – tutti i dettagli di questa vicenda, alcuni punti chiave sono oramai chiari: 1) verso la metà degli anni ’90 ci fu una trattativa tra Stato e Mafia; 2) Questa trattativa servì a ridefinire i rapporti tra stato e mafia nella cosiddetta “seconda repubblica”; 3) Alla trattativa parteciparono attivamente i massimi vertici istituzionali; 4) Molti conoscono come davvero andarono le cose ma non vogliono parlare. Detto questo, che fare? La soluzione è una sola: azzerare l’attuale classe politica e ricominciare da capo.

Massimo Bocci

Gio, 21/06/2012 - 14:43

#18*Noodies*(56) - lettore ........si e' scordato della prima la ver MFIA. i comunisti Catto i fondatori di questo postribolo!!!

primula

Gio, 21/06/2012 - 14:49

e se tutto questo ambaradam non fosse perchè c'è già qualcuno con la valigia in mano davanti al portone del quirinale?, previo buttare dalla finestra nonno giorgio prima della scadenza...................??????!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!mi ricordo quando oscar scalfaro, il peggiore presidente della storia italiana, fu eletto dopo le stragi e le bombe. eletto in 4 e quatrotto.............ora non ci sono bombe o stragi ma fogli che volano come bombe....................

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 21/06/2012 - 14:45

Ma Napolitano chi? Per caso il presidente degli stranieri? Oppure il peggior presidente della Repubblica Italiana?

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Gio, 21/06/2012 - 14:51

Senti, senti!!! Ora che le intercettazioni riguardano lui bisogna provvedere , ci pensi il parlamento,una buona volta!!! Ma un paio di anni fa quando intercettavano il cav nella sua camera da letto tutto filava liscio!!! Ora gli sta bruciando il c...o!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Gio, 21/06/2012 - 14:56

Questa volta il molisano da trebisacce non scherza!! Anche se a mio parere lo fa con il fuoco. Ma come Scalfaro di buona memoria essendo un ex magistrato ritiene di avere il deretano parato a sufficienza. Evidentemente gode di molto credito tra i suoi ex sodali!!! Un altro forse sarebbe già nei pasticci!!!!

primula

Gio, 21/06/2012 - 15:05

buttano dalla finestra nonno giorgio perchè già qualcuno con la valigia in mano davanti al portone del quirinale!!!!!!!!!!!!!????????????????

federossa

Gio, 21/06/2012 - 15:10

E' una IMMENSA VERGOGNA, sapere che il presidentediunanazione TRATTA CON LA MAFIA! ma non è questo che devono avere paura i TITOLARI FINIBUGIARDI, ma del rimorso che porteranno davanti a DIO! vergogna, tremendamente vergogna di avere un presidente che per salvare il ****, tratta con i delinquenti mafiosi! Bravi i cattocomunisti che sono nel PD, figli di mafiosi e mafiosi ancor di più per aver coperto IO NON CI STO e .....

scott

Gio, 21/06/2012 - 15:12

Nella migliore delle ipotesi, classe politica omertosa e inciuciona. Dove sta la differenza fra stato e antistato?

eloi

Gio, 21/06/2012 - 15:05

Non imtendo nel modo più assoluto fare apologia ma richiamarmi ad un pariodo del quale per costituzione bisogna tacere. Ci fu solo im un periodo storico ed un solo uomo era quasi riuscito ad estirpare la mafia. Quall'uomo era il Prefetto Mori.

Wolf

Gio, 21/06/2012 - 15:07

Non concordo con frattini. troppo facile, ora, mostrare fastidio per le intercettazioni e la fuga di notizie. Napolitano è il PRESIDENTE anche del CSM e non ha mai fatto nulla per prospettare una radicale modifica dell'ordinamento giudiziario...anzi. Da garantista spero che questa vicenda insegni a tutti che l'attuale magistratura italiana rappresenta più un pericolo democratico che una risorsa a tutela del cittadino.

Wolf

Gio, 21/06/2012 - 15:12

#30 Demostene2010 : errore.....la trattativa fu fatta da esponenti della prima repubblica. Le pare che conso, ciampi, scalfaro e mancino fossero come frattini e berlusconi?

elio2

Gio, 21/06/2012 - 15:08

Ma guarda guarda, non gli comoda mica che vadano a spulciare sulle malefatte dei suoi amici, ma quando sparavano a mitraglia su Berlusconi, non aveva niente da obbiettare? A quando una sua dichiarazione a reti unificate, come fece colui che era comunemente riconosciuto come il peggior presidente di sempre a cui ha soffiato il posto, per ribadire con forza il suo "io non ci sto".

mauriziopiersigilli

Gio, 21/06/2012 - 15:19

di pietro si sveglia e scopre l'acqua calda tra l'altro ho notato che è quasi scomparso dalla tv quando c'era b era ospite fisso chissa' perche'. complimenti a napolitano perchè dopo aver tanto ''combattuto'' e ''sofferto'' la dittatura è riuscito a instaurarla lui

MauxWarp

Gio, 21/06/2012 - 15:30

Vuoi vedere che fra qualche giorno lo troviamo con i braccialetti ai polsi....???? Ho fatto un brutto sogno su di Lui questa notte.... non me ne vogliate !!!

voce.nel.deserto

Gio, 21/06/2012 - 15:28

Di Pietro hai ragione:tu non sei al di sopra della legge e cerca di essere più rispettoso del Capo dello Stato.

mariorivamr

Gio, 21/06/2012 - 15:39

In qualsiasi situazione di normale Democrazia, il PDL sarebbe tagliato fuori per manifesta incompatibilità. Ecco allora, pur di creare confusione, l'unico status da cui possa riemergere il Cav, ecco le strizzatine d' occhio a Grillo a Parma e perfino, roba da matti, a DiPietro. Cosa non si arriva a fare per disperazione.

mimicaro2005@li...

Gio, 21/06/2012 - 15:42

Quanta ipocrisia! Ora il Colle s'accorge che le intercettazioni vanno regolamentate con legge. Fino ad ora erano norme pro-Berlusconi! Vergognatevi! Ma poi sentite che parla, Casini e Fini, ma tornate nelle fogne, lecchini e nient'altro. Basti dire che ha ragione Di Pietro e dico tutto! Frattini, per concludere, era meglio che stava zitto, non gli fanno di certo onore le sviolinate al Colle. mimicaro

pittariso

Gio, 21/06/2012 - 15:46

Sospetti?Per dirla alla Totò"ma mi faccia il piacere".

Giulio42

Gio, 21/06/2012 - 16:00

Meno parole e più fatti. Che si faccia chiarezza al più presto, sono successe cose esecrabili ed è giusto che si faccia luce senza guardare in faccia nessuno.

andrea bruscoli

Gio, 21/06/2012 - 15:53

Amici cari, la Mafia si divide in due categorie: La Mafia, e l'AntiMafia. Buon pomeriggio a tutti, e W l'Italia, Andrea

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Gio, 21/06/2012 - 15:54

***Sia dal Colle come dai Monti, non tornano mai i conti. Se chiedi, tu "popolo" la trasparenza, "essi" si chiudono a riccio. Hanno sempre ragione i "poveri" di korte. Potrebbe sfumare (già arcisfumata) la loro presunzione e libidine perversa di passare alla storia. Sì come coloro che avendo vissuto da ricchi (specie se komunisti) senza fare niente ma solo raccontar balle a chi piegando la schiene suda il salario per mantenerli.La Mafia? Tutte balle, non è mai esistita. La inventata Silvio Berlusconi dopo che gli hanno incendiato la Standa "MisterBianco" in quel di Catania e per rifarsi ha architettato gli attentati infimi e kriminali. E' chiaro che oggi, alla luce del sole, si trattava soltanto di un "patto di ferro" tra la Mafia ed i Palazzacci di Roma. Soltanto il "becero sinistro" non può capirlo in quanto odia tutti e sé stesso. Kanker sociale e nulla più. Quando tireranno le cuoia un attimo prima si malediranno. L'origine di tutti i mali dei popoli è l'ignoranza". *

Demostene2010

Gio, 21/06/2012 - 15:57

Caro Woolf, spacca pure capelli in quattro, se ti fa stare meglio, ma una cosa è certa: questa ignobile “seconda repubblica” è la figlia degenere di quella sciagurata trattativa. E ci sono tutti dentro fino al collo dal kompagno Napolitano fino a San Silvio dei Miracoli. Desta, sinistra, centro-destra, centro-sinistra, moderati, radicali, ma che differenza fa ormai? Tutti a casa, e presto!

gianni piquereddu

Gio, 21/06/2012 - 15:58

non riesco a capire cosa succede ai giornalisti. se parlano ben del capo dello stato fanno il loro dovere,quando invece vanno a guradre negli armadi e fanno saltare gli scheletrini nascosti vengono giudicati tendenziosi,non capiscono il senso della frase,etc etc. per quanto riguarda fini è normale che dica che napolitano ha un grande senso dello stato.non gli ha chiesto di dimettersi quando è scoppiato lo scandalo montecarlo,o quando il governo berlusconi si è dimesso.

federossa

Gio, 21/06/2012 - 16:02

qUESTO maialefini, tiene la larte del presidente perchè il presidente lo ha protetto per il caso MONTECARLO! FINI devi stare SEMPRE ZITTO. Non perdi mai l'occasione di farti compatire da tutti! Buffone e BUGIARDO nonchè LADRO!

poli

Gio, 21/06/2012 - 16:11

Condivido appieno il pensiero di50, Andrea Bruscoli aggiungerei che l'antimafia fa piu' paura della mafia-

carlasso

Gio, 21/06/2012 - 16:17

il traditore Fini ci dice divedere nel capo dello stato l'alto impegno' ma quale? un traditore che sostiene un altro traditore; ancora pochi mesi poi finalmente CI LIBEREREMO DI QUESTI INDIVIDUI. Che se ne vadano a Montecarlo, nessuno li cercherà.

Ritratto di lorel

lorel

Gio, 21/06/2012 - 16:22

Ueh compagno Giorgino....le dita nella marmellata???? Altro che "interpretazioni tendenziose"!!! Spiegaci come mai quando toccano Vossignoria sinistri e sinistrati...è tutto "tendenzioso e falso"????? Guarda, direi che così ad occhio e croce, te e il tuo degno compagno Scalfaroiononcistò avete ordito, insabbiato e complottato da fare schifo...schifo...altro che alto senso dello Stato (come il tuo vero caro schifosino Fini) e massima trasparenza! Si vada a fondo...presidente o no si faccia chiarezza (si si ci crediamo) Io sono certa che il Giorgino c'entra...uuuu se c'entra...a gamba tesa!

PassatorCortese

Gio, 21/06/2012 - 16:33

Che faccia tosta , per non dire peggio . Non e' possibile che sta gente ci deve rappresentare nonnostante siano stati la rovina dell'Italia . E' cosa risaputa che l'onovole Mancino sia stato ultimo capo indiscusso della vera Mafia Politica capo del csm assieme a Napolitano , e Napolitano sia stato il vero burattinaio dei grandi poteri forti occulti e della magistratura . E Fini poveraccio e' ne piu ne meno il loro schiavo , di quel sitema politico marcio , usato nella ascesa di Berlusconi per fermarlo e per destabilizzare questo momento . Che scifo !! E gente che fa vomitare , mandiamo tutti a casa dal parlamento prima che ci facciano morire tutti .

ortensia

Gio, 21/06/2012 - 16:26

Sul nostro Presidente una piccola caduta di classe , lui che e'cosi' fine, quasi regale. Solo una sbavatura insomma che la TV tedesca crudelmente volle evidenziare riguardo a dei rimborsi di biglietti aerei. Ma, come direbbe Toto,' furono solo quisquilie , bazzeccole,pinzillacchere.

Loreno Bardelli

Gio, 21/06/2012 - 16:34

Sono contento che Di Pietro attacchi Napolitano ricordandogli che "nessuno è al di sopra o al di là della legge" ma a parte il fatto che non ricordo come ebbe a reagire allorquando Scalfaro a reti unificate ci urlò il suo celeberrimo "Io non ci stò !" , qualcuno dovrebbe comunque ricordare al Tonino nazionale che pure lui non può e non deve ritenersi al di sopra e al di là della legge.

gianni.g699

Gio, 21/06/2012 - 16:28

Era fin troppo ovvio che il comportamento mafioso che ha sempre avuto avesse un concreto riferimento col suo passato e pure col suo presente !!! E' UN MAFIOSO e della peggiore specie rovina spudoratamente la vita di milioni di persone per il suo unico, sporco e lurido interesse ... corte marziale per lui e tutti quelli che lo seguono per altro tradimento dello stato !!! BUGIARDI E SCHIFOSI !!!

meloni.bruno@ya...

Gio, 21/06/2012 - 16:29

Fini detto Gianfry, dopo tutti gli aggettivi qualificativi che gli sono stati attribuiti gli mancava l'ultimo, quello di RUFFIANO! Poteva mancare di riconoscensa verso colui che l'ha sostenuto a rimanere incollato alla poltrona? Queste sì che sono le sue ultime comiche FINIALE!

MARCANTONIO48

Gio, 21/06/2012 - 16:42

Il "non ci sto" detto dal peggiore presidente della Repubblica che l'Italia abbia mai avuto oggi, sempre di sinistra, diventa con arroganza"continuerò perchè è mio dovere e mia prerogativa affinché si vada avanti nel modo più corretto e più efficace". Parole che celano la volontà di allungare i tempi affinché il popolo bue dimentichi ed i responsabili facciano la fine dell'odiato presidente.

losit3

Gio, 21/06/2012 - 16:42

Chi sa perchè quando si scrive su Berlusconi è tutto vero, quando invece si scrive su Napolitano sono tutte invenzioni perche lui è difensore della costituzione? Fini da quando tempo ti dovevi dimettere! l'unico che è coerente con se stesso è Di Pietro almeno quando pensa che uno è corrotto per lui non cè bisogno nemmeno di fare un processo. Se va avanti cosi devono arrestare il 90% degli italiani, e poi dicono che all'estero siamo poco credibili, poveri noi.................................

mezzalunapiena

Gio, 21/06/2012 - 16:50

la trattativa c'è stata come dichiara l'ex direttore delle carceri nicolò amato.il problema è che in quel periodo il governo era di cemtrosinistra, e non per mancanza di fiducia nella magistrtura,ma troppi casi dove erano coinvolti politici e/o personaggi legati alla sn. la magistratura si è sempre,e tuttora si muove,con molta,molta,molta anzi troppa cautela.poi leggere gli interventi di pfc e fini e allora non siamo alla frutta ma siamo in un mare di MER....................AAAAAA.

franco.cavola

Gio, 21/06/2012 - 16:45

E come se sta intervenendo! Invece di difendere le "sue prerogative" (quelle di intervenire su indagini in corso?) farebbe bene a sollecitare coloro che sono coinvolti in questa miserabile questione (Ciampi, Conso, Mancini, il fu Scalfaro, e tutti gli altri) a dire una buona volta la verità. Gli Italiani non se lo meritano sig. Presidente della Repubblica?

xawdoo

Gio, 21/06/2012 - 16:46

A Di Pietro risponde il presidente della Camera Pier Ferdinando Casini, che critica la sua posizione: "Non è nemmeno al di sotto della legge" Ma non e' fini-to il presidente della camera O_o

linoalo1

Gio, 21/06/2012 - 16:56

Povero Di Pietro!Sa solo urlare ed accusare!Perchè non lo hatto con i Comunisti durante Mani Pulite?Oggi non è più credibile e spero tanto che il suo,inutile partito,si sbricioli alle prossime elezioni!Lino.

Musicka

Gio, 21/06/2012 - 16:55

Perche' pubblicate ancora i pensieri di un vecchio comunista bugiardo e arrogante?? La ghigliottina a piazza del Popolo!!!!!!!!!!!!

pittariso

Gio, 21/06/2012 - 17:01

Ma cosa abbiamo fatto per meritarci questi personaggi (napolitano,Monti,fini, casini ecc)?Ma cosa dobbiamo fare per liberarcene?

opinione-critica

Gio, 21/06/2012 - 17:06

Di Pietro sostiene che Napolitano non è al di sopra della legge e fin qui è chiaro. Cosa intende Casini (o Fini presidente della camera) che Napolitano non è al di sotto della legge? Forse vuol dire che Napolitano è la legge? Povera Italia con politici di tale levatura. In questo caso Di Pietro dimostra, rispetto agli altri "presidenti" di essere un uomo di Stato, fedele alla sola legge dello Stato e non incline ad intrallazi di "grandi" politici che vivono sulle spalle dei cittadini senza avere alcuna competenza professionale.

Ritratto di serjoe

serjoe

Gio, 21/06/2012 - 17:06

Sara' la maledizione di Gheddafi e Napolitano rischia metaforicamente di finire come il defunto amico tradito.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 21/06/2012 - 17:24

la verità è che chi non è connivente con il sistema salta sulle bombe messe in mano ai delinquenti o finisce in tribunale. trasparenza, lealtà, il bene e l'interesse di tutto il paese non è certo prerogativa di uno, ne di quelli che hanno svenduto la nostra sovranità popolare. quello che spetta al parlamento poi, è una buona dose di sano italianissimo ricino. la verità poi, chi la sa se la tenga, lo chiamerebbero revanscista o revisionista.

cyclamen

Gio, 21/06/2012 - 17:32

Se ci fosse qualcuno con le palle, sarebbe il momento opportuno per liberarci di un traditore.

giovauriem

Gio, 21/06/2012 - 17:40

Presidente napolitano,ormai lei è arrivato,quasi, "al non ci sto" come il suo,non illustre collega:a quando la pronuncia ufficiale?

Al2011

Gio, 21/06/2012 - 17:42

Andiamo bene...un ex fascista (Fini) che definiva Mussolini " il più grande statista del secolo" e specializzato in salti della quaglia e tradimenti elettorali ("che fai, mi licenzi?" + FLI) grande sostenitore (già lo fece eleggere nel 2006) di un comunista filo-sovietico, considerato persona non gradita in Ungheria, per il suo sostegno ai carri armati russi del 1956. E a dar loro manforte ci si mettono il baciapile vaticano specializzato in mille lascia e piglia Pierferdy + adesso anche Frattini del Pdl, deciso anche lui a vedere evaporare col caldo estivo quel che rimane del movimento fondato da Berlusconi. A proposito, qualcuno potrebbe ricordare a Fini la sua promessa (da marinaio) di dimissioni da presidente della Camera, una volta accertata la proprietà della casa di Montecarlo?

enzo1944

Gio, 21/06/2012 - 17:49

Se curiosiamo nella vita del napoletano che sta al Colle,scopriamo che è la fotografia del Cattocomunista perfetto!...DICE LA VERITA'quando gli conviene,MENTE quando sa di non poterla dire,e soprattutto SI NASCONDE sempre dietro al paravento della "Costituzione",della "figura Istituzionale"e della rappresentanza mitica della "Italia Unita"!...fino ad ieri,è stato con le bandiere rosse,falce e martello dell'URSS,oggi ha scoperto l'italianità" e la bandiera tricolore!....non c'è che dire....uno splendido trasformista,......che ieri faceva il tifo per i carrarmati russi che impedivano la libertà ai Popoli dell'Est!....ed anche oggi,per gli accordi Mafia/Governo Italiano1992/93,dice solo il pezzo che gli conviene,minimizzando tutto e banalizzando il fatto!.....eh no,caro PdR,se non dici la verità,perchè mancino si agita,gifuni e conso mentono ed il sepolcro imbiancato scalfaro"non può più dire che non ci sta"?..ora anche da fini ti fai soccorrere,MA DI'LA VERITA' VERA,non quella di comodo!

tonino1959

Gio, 21/06/2012 - 18:02

Chi di spada ferisce.........

honhil

Gio, 21/06/2012 - 18:09

Napolitano è scivolato malamente sulla nemesi delle intercettazioni telefoniche a strascico. Non sola la trattativa Stato-mafia c’è stata, ma il peggio è che quegli stessi uomini delle istituzioni che l’hanno voluta e gestita, edificandoci sopra le loro carriere politiche, hanno portato l’Italia all’odierno sconquasso, non permettendo alla controparte politica di governare. Con l’appoggio incondizionato di certa stampa e certa magistratura.

macchiapam

Gio, 21/06/2012 - 18:09

Non sono un mistero per nessuno gli interventi non ufficiali, sotto banco, sussurrati ma cogenti, del Quirinale. Non è Napolitano che li ha inventati, ma lui ne ha fatto un sistema permanente: vedasi la continua e progressiva delegittimazione del governo Berlusconi. Ora bisogna smetterla col metodo dello scagliare il sasso nascondendo la mano: bisogna che il presidente della repubblica sia investito di responsabilità di governo, come negli Stati Uniti e in Francia. Così dovrà smetterla di atteggiarsi ad arbitro super partes.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 21/06/2012 - 18:16

Fini attacca Di Pietro. Da quanto leggo: rimarca l'"alto impegno" di Napolitano "al servizio del Paese". E sottolinea il suo "alto senso dello Stato". Mi pare logico che Fini esalti Napolitano, già fiero nemico del suo Mentore il dimenticato Almirante, dato che il Colle è stato molto buono con lui non rilevando alcune questioncelle private e non, quali ad esempio il suo dichiarato impegno politico, in una situazione del tutto analoga a quella in cui Saragat si dimise da P/te della Camera. Ma si sa, non tutti i P/ti sono eguali e non tutti hanno la stessa schiena dritta. Come del resto Napolitano non può essere paragonato a Saragat. Questione di cromosomi.

fabrizio50

Gio, 21/06/2012 - 18:28

grillo grillo grillo !!!!! d'ora in poi sara' sempre il mio unico intervento, di fronte a certi spregevoli figuri non ci sono altre parole

Ritratto di woman

woman

Gio, 21/06/2012 - 18:37

Frattini è stato il più acceso sostenitore dell'interventismo quirinalizio, basato sulla bufala della primavera-araba, quando Berlusconi era contrario; adesso poteva risparmiarsi queste lodi sperticate, fondate su cosa? Bei rappresentanti del Pdl! per forza che Berlusconi con questa gente non ha potuto fare nulla.

GUGLIELMO.DONATONE

Gio, 21/06/2012 - 18:37

Ho la sensazione che tutti i politici che portano il cognome che termina in "INI" abbiano una particolare predisposizione al voltagabbanismo e al tradimento- Vedi follini, fini, casini ed altri, infine anche l'impomatato frattini. Diffidate, gente, diffidate......

romano pesenti

Gio, 21/06/2012 - 18:37

Ma che bel coagulo di facce di bronzo...voltagabbana,vigliacchi e bugiardi.Un presidente che amava i carri armati russi,un Tulliani traditore di milioni di voti e ora schifoso leccapiedi,uno scalfarotto cattocomunista che con voce sibilante non ci stava e intascava.un ciampi che inciampa sull'articolo 41 e aiuta la mafia..e una magistratura schierata, che quando è cosa di sinistra fa come le tre scimmiette...Viva l'itaglia,

angel42

Gio, 21/06/2012 - 18:39

ora napolitano tocca con mano cio' che ha passato berlusconi. e speso ha aizzato i giornali contro. mai osteggiato certa stampa che oggi CONDANNA. CARO COMUNITAPRESIDENTE... AVRESTI FATTO BENE A PRENDERE POSIZIONE...QUANDO LA MAGISTRATURA USCIVA FUORI CON CERI SCOOP CHE DOVEVANO ESSERE SEGRETI O FALSI.

baio57

Gio, 21/06/2012 - 18:45

#46 mariorivamr - Sì vabbè , il Pdl il Cavaliere abbiamo capito ..... ma per quanto riguarda l'argomento in questione ,visto che non si tratta di quisquiglie o di una partita di briscola chiamata , cosa ne pensa ? Ci dica la sua ,avanti !

losit3

Gio, 21/06/2012 - 18:52

ecco perchè gli Italiani erano e sono costretti ad evadere il fisco bisognava matenere e mantenerli questi ladri corruttori di popolo, ecco la verità. E poi mi viene a dire che chi ruba e chi evade non è degno di essere Italiano LUI ma va fan........................................che schifo

baio57

Gio, 21/06/2012 - 18:53

Il trattorista afferma (fonte La Stampa) : Bravo trattorista ,ogni tanto sono d'accordo ! Pare invece che nell'ambiente sinistropolitano" del forum ,non si avverta la gravità di quanto successo ,ma tant'è , più importanti per loro storielle voyeuristiche di festini ed escort , spiegate minuziosamente sui "feuilletons" di loro riferimento da giornalisti integerrimi ,mica schiavi come questi quì del Giornale.....

krono

Gio, 21/06/2012 - 18:56

Che pena vedere tutti questi ladroni che difendono Napolitano. Anche Frattini. Non dico che il PdL dovrebbe attaccarlo. Ma almeno state zitti. Dopo quello che ha fatto quest'uomo al vostro partito. ALFANO, BERLUSCONI ma vi state rendendo conto che siete ormai finiti. Il PdL evapora ogni giorno di più. Ora voterete anche la fiducia sulla riforma del lavoro, sicuramente plaudirete a qualche promessa che Monti comprerà al vertice UE. Ma ormai siete morti. Nel mio condominio eravamo in 12 o 13 a votare PdL. Oggi nessuno, dico nessuno vi voterebbe più!!! Ogni giorno, con Monti al governo, perdete voti e soprattutto perdete dignità. Svegliatevi!

MMARTILA

Gio, 21/06/2012 - 19:05

Il (dis) onorevole Fini, ladro di appartamenti sotto mentite spoglie, zerbino della famiglia Tulliani, non può che apprezzare l'altrui senso dello stato , visto che lui non ce l'ha affatto. Buffone dei buffoni.

ilbarzo

Gio, 21/06/2012 - 19:14

Fini,non avrei mai pensato che tu fossi anche ruffiano,altre che traditore e voltagabbana.Stai sempre al leccare,lecchi ovunque pur di raggiungere il tuto scopo.Oltre che con Napolitano,hai leccato anche con Ciampi quando termino il settennato e tu proponesti una sua nuova candidatura,il quale per buona fortuna non lo fece. Come puo' una persona come te ,senza un briciolo di dignita' stare in parlamento,addirittura Presidente della Camera.Vergognati..........

losit3

Gio, 21/06/2012 - 19:38

Dove Santoro e tutta la sua cricca di giornalisti sinistrosi, quando si trattava di parlre di Berlusconi riempivano le serate televisive a più non posso, e adesso dove sono nascosti, qualche trafiletto , un pensierino , una notiziola,tanto per far finta di dare la notizia. Questo è potere questa è la vera casta, fra qualche giorno non se ne saprà più niente. QUANDO.............................................?

Ritratto di noppige

noppige

Gio, 21/06/2012 - 19:37

Anche il Presidente della Repubblica e del CSM ha fatto intendere da dove nasce il male dell'Italia e chi trama o rema contro le Istituzioni e la democrazia.Speriamo che il Parlamento approva le riforme sulla giustizia e le intercettazioni quanto prima .

rossini

Gio, 21/06/2012 - 19:57

1) Se Mancino era intercettato solo perché indagato per un reato tutto sommato non grave, quale quello di false dichiarazioni al pm, punito con la reclusione fino a 4 anni, allora vuol dire che siamo tutti intercettabili ed intercettati. Basta ipotizzare un reato bagatellare a carico di qualcuno per mettergli il telefono sotto intercettazione e vedere se si può cavare un ragno dal buco. In uno Stato democratico non si agisce così! 2) Napolitano dice di aver agito nella veste di presidente del CSM. Ha un bel modo di interpretare il ruolo e le prerogative della presidenza di un organo collegiale quale è pur sempre il CSM. Il presidente è un primus inter pares. Egli non assomma tutti i poteri del Consiglio. Se si presenta un problema ha il potere di porlo all'ordine del giorno e di chiedere che il Consiglio si pronunci in proposito. Non può fare di testa sua. In uno Stato democratico non si agisce così!

bombacchio

Gio, 21/06/2012 - 20:02

La sinistra ha messo in moto una macchina infernale per distruggere Berlusconi, che ora non c'è più (politicamente), i tapini però si sono dimenticati di inserire, in detta macchina, il sistema per fermarla, ora sono nei guai fino al collo, la "gioiosa macchina da guerra" si sta scagliando contro i loro ingenui progettisti, non solo ma avviata alla grande tira in ballo il Quirinale che se ne esce con un "tutte balle" eheheheh.....ma non si ricordano più le loro stesse frasi? Berlusconi non poteva non sapere, se Berlusconi doveva sapere (e doveva rispondere) la stessa cosa deve valere per il Quirinale, bene fa Di Pietro, il cui personaggio non ha mai avuto le mie simpatie, ora sono costretto a dargli ragione, insomma, in questo paese la magistratura funziona solo per Berlusconi?

Cosean

Gio, 21/06/2012 - 20:50

#93 losit3 Già!Chissà dov'è Santoro! Solo un idiota può pregare di mandare via Santoro e subito dopo lamentarsi che non c'è! Naturalmente sto parlando di Idiota nel senso del suo significato intrinseco. Non come insulto!

Renzo1

Gio, 21/06/2012 - 20:58

A chi tocca ..tocca!, la verità è che la gente di politici e figuri di ogni tipo che ci comandano e ci prosciugano sfacciatamente , ne ha sin sopra i capelli, quindi, al di là di vertà o falsità li considera tutti colpevoli..e lo sono!!! allora chiunque capiti sotto la lama della ghigliottina è benvenuti è benvenuto! Non si salva nessuno! E che si muovano a ridurre i loro costi che il popolo è molto arrabbiato..sono senza faccia e e la parola dignità gli è sconosciuta1 VERGOGNA A TUTTI VOI!!!

carson76

Gio, 21/06/2012 - 21:05

tra diversi anni sui presidenti delle repubblica degli ultimi 20 anni avremo un giudizio del tutto diverso è incredibile come la stampa e l'opinione pubblica siano riusciti a far passare delle persone disonerevoli da eroi, acclamati da tutto il popolo. Hanno occultato tutte le nefandezze perpetuate da questi mezzi uomini. La storia di napolitano è la peggiore di tutti, da quando incontrava rockfleller e compagni con la fondazione agnelli per vendere l'Italia alle lobby come disse fra cristoforo a don rodrigo: caro presidente, verrà un giorno........

Renzo1

Gio, 21/06/2012 - 21:05

Che vergogna!!!

Ritratto di paola29yes

paola29yes

Gio, 21/06/2012 - 21:21

Abbiamo un altro "NON CI STO"- Speriamo non lo faccia a reti unificate.

giottin

Gio, 21/06/2012 - 21:40

Quello che scoccia di più è vedere alcuni commenti che difendono il re dei Borboni. Io invece dico: ma perché, ma perché, perché ....non crepa!!!!!!!

giottin

Gio, 21/06/2012 - 21:52

Una domanda per il cav: nella tua coalizione di forza Italia prima e del pdl poi, dov'erano i liberali? Ti rendi conto che con gente simile invece di fare le riforme ci hai portati allo sfascio? Dammi un solo motivo per votarti ancora!!!!!!

giottin

Gio, 21/06/2012 - 21:51

Ueh frattini, cosa ti è successo? Ti ha preso un colpo di delirium tremens? Eri per caso in astinenza? Vai vai, vai a comprarti la dose, chissa che ti calmi .

roberto zanella

Gio, 21/06/2012 - 22:22

Che Napolitano non c'entri con la trattativa sul 41 bis è evidente,può aver cercato come capo del CSM non so cosa,se abbia cercato di influire sulle Procure a difesa di Mancino allora dovrebbe essere posto sotto accusa,e allora ha ragione Di Pietro cari soloni del PDL,a cominciare da Frattini per passare da Alfano. Il Quirinale c'è dentro con Scalfaro e Ciampi.Il campanaro di Novara ha tolto il disturbo,il secondo aspettono l'evento.L'unico che ha ragione è Nicolò Amato che sul suo dossier dice tante cose importanti.Perchè arriva solo ora alla CommAntimafia? Chi l'ha tenuto nascosto nel cassetto? IL QUIRINALE C'ENTRA COPN SCALFARO E CIAMPI. Che Napolitano voglia poi difendersi e con questo gli ultimi due inquilini può anche darsi.

peropix

Gio, 21/06/2012 - 22:54

E' da prima dello sbarco degli alleati in sicilia che la mafia governa nel parlamento italiano.

corto lirazza

Gio, 21/06/2012 - 23:04

non toccate giorgio-lowcost. E' il detentore di un record imbattibile: è peggio di oscar luigi...

marinaio48

Gio, 21/06/2012 - 23:56

Vox populi ......... vox Dei, matematico caro il mio presiniente.

Ritratto di marcovinicio

marcovinicio

Ven, 22/06/2012 - 01:23

Ok ora fatto fuori Napolitano chi sara' il prossimo Presidente?? Possiamo scegliere tra una serie di personaggi interessanti: Scalfari, Monti, De Benedetti, Guido Rossi...oppure di nuovo Ciampi (!). Ho una proposta anche se non siete juventini: Luciano Moggi for President, poi per il governo Balotelli ministro degli esteri e Cassano alle pari Opportunita'.

cincinnatus

Ven, 22/06/2012 - 04:35

fini insiste a voler fare schifo. a tutti i costi.

voce.nel.deserto

Ven, 22/06/2012 - 05:56

Io sto col Presidente della Repubblica e sono contro atteggiamenti arroganti che tendono ad assoggettarlo alla tirannia della oligarchia dei magistrati,spesso dimentica della legge,divenuta nelle sue mani mero strumento di potere. Tutti siamo soggetti alla legge,magistrati compresi,nessuno deve esserlo alla magistratura che ha un ruolo puramente interpretativo che deve svolgere con equilibrio,fedeltà ed onore. Gli stessi poteri coercitivi dei quali si avvale non apaprtengono loro,ma sono da loro esercitati per volontà della Legge alla quale tutti siamo soggetti perchè è volontà del popolo che ha assunto funzioni sovrane.

bombacchio

Ven, 22/06/2012 - 06:07

Purtroppo Di Pietro ha ragione, certo che ci vuole una gran faccia tosta, anzichè fare chiarezza si alza una cortina di fumo, sarebbe ora che il presidente della repubblica venga eletto dal popolo, sono 50 anni che abbiamo presidenti comunisti, ora basta!

randagio

Ven, 22/06/2012 - 06:40

Per quanto in tanti si affannino a ventilare, il fumo è rimasto;c'è ancora tutto, bello denso,e ammorba. D'altra parte, dove c'è fumo c'è (o quanto meno c'è stato) arrosto... Ora, se il fumo puzza così tanto, cosa mai potrà essere stato l'arrosto?

Ritratto di Situation

Situation

Ven, 22/06/2012 - 07:24

INTERCETTAZIONI FACILI: chi la fa l'aspetti ma non gioisco per questo. TUTTE le cosiddette "intercettazioni facili" (facilmente autorizzate da magistrati politicizzati) mirate alla distruzione degli avversari politici o alla destabilizzazione, rappresentano uno dei SARCOMI di questo paese di M....

Ritratto di scandalo

scandalo

Ven, 22/06/2012 - 07:25

Di questo passo il MoVimento 5 Stelle diventerà il partito di maggioranza assoluta !! l'unica alternativa per le cariatidi è di abolire le elezioni per mantenere il potere !!

disalvod

Ven, 22/06/2012 - 07:53

E Voi Tutti Dovreste Essere I Garanti Della Costituzione Ed I Rappresentanti Istituzionali Del Popolo Italiano?al Posto Vostro,per Dignita' Personale,prima Chiederei Perdono Al Popolo Italiano E Poi Mi Dimetterei Da Ogni Incarico Senza Farmi Piu' Vedere E Ne' Sentire.la Vergogna Ormai Non Ha Piu' Limiti.esiste,ormai,una Legge Del Dubbio E Del Sospetto Che E' L'annientamento,la Rovina E La Distruzione Delle Persone E Quindi Anche Questa Legge Andrebbe Rivista Ed Annullata Sino Alla Oggettiva E Definitiva Sentenza Dopo Scrupolosi Accertamenti.

antonin

Ven, 22/06/2012 - 08:16

Di Pietro ha ragione (sebbene mi costa dirlo...) si tratta di fatti gravissimi! Casini e Fini (sopratutto l'ultimo) fanno pena, come al solito, Fratttini!??... Forse non ha capito l'argomento; noi, siamo tutti al limite della sopportazione verso questa politica, quindi il nostro consenso va a farsi benedire, è arrivato il caldo, il sole picchia forte... capisco Frattini, ma forse parlare meno sarebbe più producente...

Massimo Bocci

Ven, 22/06/2012 - 09:07

Certo signori,non vedo cosa ci si possa aspettare da uno stato ( si fa per dire) con costituzione parà bolscevica,Papalina scritta sotto dettatura e ricatti di Stalin e da pseudo partigiani liberatori (armati fino ai denti che andavano girando l'Italia per fare proseliti e morti ammazzati) che predicavano la rivoluzione bolscevica per al paradiso all'URSS come schiavi,come la chiamano ancora oggi (gli amici degli amici comunisti catto) questa vera schifezza la miglior costituzione, (roba da vomitare),perciò per mantenere in sieme un simile postribolo ci vogliano delle vere metresse alla cassa,...perciò su questi 65 di regime e truffe meglio stendere un pietoso velo di silenzio eterno,dei ladri di regime non ci liberemo mai e c'è ne sarà uno più ladro più fedele al regime per il colle ( quante' il monte premi de colle 240 milioni l'anno) roba da regime (bolscevico) sottosviluppato e ladri. Un solo grande liberale (il Bunga) ha osato sfidare questa mafia,oggi e'solita la mer..da47.

Massimo Bocci

Ven, 22/06/2012 - 09:07

Certo signori,non vedo cosa ci si possa aspettare da uno stato ( si fa per dire) con costituzione parà bolscevica,Papalina scritta sotto dettatura e ricatti di Stalin e da pseudo partigiani liberatori (armati fino ai denti che andavano girando l'Italia per fare proseliti e morti ammazzati) che predicavano la rivoluzione bolscevica per al paradiso all'URSS come schiavi,come la chiamano ancora oggi (gli amici degli amici comunisti catto) questa vera schifezza la miglior costituzione, (roba da vomitare),perciò per mantenere in sieme un simile postribolo ci vogliano delle vere metresse alla cassa,...perciò su questi 65 di regime e truffe meglio stendere un pietoso velo di silenzio eterno,dei ladri di regime non ci liberemo mai e c'è ne sarà uno più ladro più fedele al regime per il colle ( quante' il monte premi de colle 240 milioni l'anno) roba da regime (bolscevico) sottosviluppato e ladri. Un solo grande liberale (il Bunga) ha osato sfidare questa mafia,oggi e'solita la mer..da47.

erpigna

Ven, 22/06/2012 - 09:16

vi ricordate quando il PDL stabilizzò il 41bis e tutta la sinistra era nettamente contraria? ma questa sinistra è proprio sinistra! con il colpaccio di Monti e la distruzione di Berlusconi pnsava anche di avere risolto i suoi problemi esistenziali. Ma ci sta affossando. La sinistra è incapace do governare democraticamente e solo con i colpi di stato democratici va al potere, ma sempre indirettamente, mettendo i propri fantocci.

erpigna

Ven, 22/06/2012 - 09:16

vi ricordate quando il PDL stabilizzò il 41bis e tutta la sinistra era nettamente contraria? ma questa sinistra è proprio sinistra! con il colpaccio di Monti e la distruzione di Berlusconi pnsava anche di avere risolto i suoi problemi esistenziali. Ma ci sta affossando. La sinistra è incapace do governare democraticamente e solo con i colpi di stato democratici va al potere, ma sempre indirettamente, mettendo i propri fantocci.

erpigna

Ven, 22/06/2012 - 09:22

l'ira di Napolitano! ma facesse il presidente della repubblica non il presidente del consiglio. parlare di presidenzialismo o semipresidenzialismo per la sinistra è solo niet ma di fatto avalla quello che sta facendo questo suo accolito.

erpigna

Ven, 22/06/2012 - 09:22

l'ira di Napolitano! ma facesse il presidente della repubblica non il presidente del consiglio. parlare di presidenzialismo o semipresidenzialismo per la sinistra è solo niet ma di fatto avalla quello che sta facendo questo suo accolito.

hal9003

Ven, 22/06/2012 - 09:36

Dice il proverbio: "Chi di spada ferisce, di spada perisce". E questo vale per tutti

hal9003

Ven, 22/06/2012 - 09:36

Dice il proverbio: "Chi di spada ferisce, di spada perisce". E questo vale per tutti

Ritratto di perseus68

perseus68

Ven, 22/06/2012 - 09:43

Dice napoletano: "una campagna di insinuazioni e sospetti costruita sul nulla". beh piu' o meno quelle che i magistrati hanno fatto per anni sul cavaliere. Non per difenderlo eh, ma si vedeva lontano un miglio che la cosa era strumentalizzata. E il capo dello stato, e pure del CSM mai si e' sognato di porre fine a queste sceneggiate della magistratura. Ora pero' che le fanno contro di lui allora si parla di campagna di insinuazioni costruita sul nulla. Ma guarda un po'. Vero re giorgio che da fastidio? (il minuscolo e' voluto).

tonipier

Ven, 22/06/2012 - 09:57

" LA CRISI DELLA GIUSTIZIA COME CONSEGUENZA DELLA DEGENERAZIONE POLITICA" Spett. redazione siamo quasi tutti ricattabili?...Il pesce da tempo incomincia a puzzare da tutte le parti...non si sa più in che fogne buttarli... in quando sentiremo per sempre la loro puzza.... Tutto questo il SUPREMO CAPO della MAGISTRATURA dovrebbe saperlo.... In tutte i tempi e sotto tutte le latitudini la corruzione visibile dei giudici ha rappresentato una delle piaghe più turpi dei regimi democratici e la ragione è stata sempre la stessa, quella additata dalla sapienza ateniese e riconosciuta dalla persicacia di Cicerone. Tutte le prediche televisive sono fiabe del passato. distinti saluti

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 22/06/2012 - 09:59

Leggo commenti abbastanza saporiti contro il non mio presidente.Ma a me purtroppo non e consentito criticare l´ uomo del colle.Forse al giornale sono proibite parole come cariatide. Be allora come posso titolare questo essere che non mi rappresenta con un Viva Savoia?

Ritratto di apasque

apasque

Ven, 22/06/2012 - 10:02

Non so se sia già il caso di parlare di DITTATURA del colle. Certo che l'Italia, da anni in qua viene costretta a subire una sequenza di imposizioni di tipo sovietico, non certo democratico. Sovietico/stalinista, nel senso che una ristretta cerchia di persone pianifica e decide attorno ad un tavolo (come ai tempi Stalin, con tutti i suoi schierani, da Beria a Molotov etc etc) le sorti dell'intero paese: ieri si è trattato di scegliere un Monti da postare sulla testa del parlamento e degli italiani. Ora di imporre il proprio "non ci sto" a fronte di accuse di interferenza che dovrebbero essere invece approfondite. Questo assoluto distacco tra il colle ed il popolo italiano, che passa per il più completo esautoramento del parlamento, non si chiama DITTATURA?

xawdoo

Ven, 22/06/2012 - 10:06

mi viene un unico commento alle sue parole di questi giorni: HAHAHAHAHAHAHAHA!

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Ven, 22/06/2012 - 10:04

Diventa sempre più evidente: Non abbiamo una democrazia ma una democratura

Ritratto di radicebiella

radicebiella

Ven, 22/06/2012 - 10:10

Ieri abbiamo "scoperto" che l'economia italiana è tornata indietro di 13 anni. Oggi ci dicono che la Presidenza della Repubblica ripete i fasti di 20 anni fa. Dopo "non ci sto1" abbiamo "non ci sto2". Corsi e ricorsi storici...

louise

Ven, 22/06/2012 - 10:12

L'uscita di napolitano assomiglia tanto a quel "non ci sto!!!" di quell'altro garofano che prendeva 100 milioni al mese senza obbligo di rendiconto......

franco peppe

Ven, 22/06/2012 - 10:39

Adesso la stampa e tutta l'informazione non sono più il pilastro della democrazia? E bravo il presidente, chi cambia idee è veramente un uomo libero.Ma!

FEMINE

Ven, 22/06/2012 - 10:45

Anche Scalfaro dalla reggia tuonò (minaccioso e furente): "Io non ci stò!" E, in seguito, tutto tacque...

Ritratto di Alex Biffi

Alex Biffi

Ven, 22/06/2012 - 10:41

Pensa te, 'o Presidente accusa i mass-media di essere tendenziosi ora che le intercettazioni riguardano lui... Quando riguardavano il Presidente del Consiglio legittimamente eletto dal 60% degli italiani, silenzio assoluto e quella certa aria di "chi tace acconsente" sembrava brillargli da sotto gli occhiali. Intercettato, poi, in difesa di quel tal Mancino al quale, fra le "altre cose" si deve la famigerata legge grazie alla quale se mi mettessi al collo una Croce di San Patrizio, potrei finire in cella con ...Lusi. E' proprio vero che "tutti gli animali sono uguali, ma i maiali sono più uguali degli altri", come ebbe a dire Orwell.

CICCI1938

Ven, 22/06/2012 - 10:54

Come mai solo ora questo vostro Capo dello Stato si è accorto che ci vuole una legge sulle intercettazioni? Forse perchè è stato intercettato un suo funzionario? Perchè le stesse cose non le ha dette quando hanno intercettato Berlusconi su questioni private e non certo del calibro della trattativa stato mafia? Purtroppo "Re Giorgio" non ha il minimo senso delle misure,quando c'è di mezzo lui guai a chi intercetta,quando ci sono di mezzo gli altri non apre bocca. Ma come capo del partito CSM perchè non prende provvedimento verso i giudici che fanno le intercettazioni senza preventiva autprozzazione? VERGOGNA.

Ritratto di apasque

apasque

Ven, 22/06/2012 - 11:07

NON CI STO! Se mai gli uovi del colle dovessero essere dotati di un simbolo araldico, il motto dovrebbe essere il "NON CI STO", per questi sognorotti arroganti e autorefernzianti.

michele lascaro

Ven, 22/06/2012 - 11:12

In Italia non esiste trasparenza tra istituzioni e cittadini, né, tanto meno, rispetto verso i cittadini, per cui basta che qualcosa non vada bene per la psiche delle istituzioni, che, all'improvviso, sorge un ruggito feroce, che incute timore ai poveri cittadini di questa sciagurata Italia. E allora tutto vien messo a tacere per l'eternità, e viene preso per oro colato ogni frase giustificativa, anche la più stupida e inconcludente.

tonipier

Ven, 22/06/2012 - 11:11

" LA CRISI DELLA GIUSTIZIA COME CONSEGUENZA DELLA DEGENERAZIONE POLITICA" Spett. redazione siamo quasi tutti ricattabili?... Il pesce da molto tempo incomincia a puzzare da tutte le parti... non si sa più in che fogna buttarli....in quando anche sotterrandoli sentitemo sempre la loro puzza.... il CAPO SUPREMO della MAGISTRATURA per la sua età dovrebbe sentirla questa puzza.... In tutti i tempi e sotto tutte le latitudini la corruzione visibile .... dei giudici ha rappresentato una delle piaghe più turpi dei regimi democratici e la ragione è stata sempre la stessa, quella additata dalla sapienza ateniese e riconosciuta valida dalla persicacia di Cicerone. riguarda la sceneggiata televisiva sebra più una fiaba del passato. distinti saluti

rancarani.giacinto

Ven, 22/06/2012 - 11:26

Finalmente leggo con piacere che la quasi totalità è ha favore di un certo BERLUSCONI, sulle intercettazioni, vero che fa male? vero che dispiace? vero che la propria famiglia è dispiaciuta? Ecco tutto questo lo ha passato il B. negli ultimi 20 anni. re giorgio lo sta passando da circa tre giorni ed è già stizzito, il dormiente si è svegliato, speriamo in bene. Cordiali saluti.

Ritratto di marinogorsini

marinogorsini

Ven, 22/06/2012 - 11:36

aoooooooooooo ma pure voi proteggete la mummmia??????? passi casini passi fini ke so della stessa legna!!!!ma pure voi?? siete così giovani ?? nn vi ricordate ke fecero scalfari e accoliti ai tempi cossiga e leone??? per molto meno!!!!!

tonipier

Ven, 22/06/2012 - 11:41

LA CRISI DELLA GIUSTIZIA COME CONSEGUENZA DELLA DEGENERAZIONE POLITICA" Da vecchia data i tiri MANCINI sono ritenutii pericolosi....solo ora se ne accorgono?... a chi faceva comodo?... Dello splendore della giustizia del passato, ci ritoviamo alla spazzatura del presente....praticamente come esempio di moralità e come intransigibile difesa dei più alti valori ed ideali civici, dell'imperium magistratuale di un tempo inteso come correttezza di esplicazione del potere sovrano, nell'Italia dei nostri giorni residua, sopravvive ben poco, forse nient'altro al di fuori del paludamento della toga e del tocco, della pomposità di commemorazioni, della solennità di inaugurazioni. La spada come simbolo di forza e di autorità non può più difendere il diritto e garantirne la giustezza di misura e di applicazione perchè anche al simbolismo della giustizia è stata strappata la bilancia dalla tempesta dell'opportunismo, dell'individualismo sfrenato.

Illinois

Ven, 22/06/2012 - 11:41

si ma perchè nell'articolo non si spiega cosa ha fatto Napolitano?!? forse perchè chi scrive non è un giornalista?

routier

Ven, 22/06/2012 - 11:43

La gerontocrazia ha fatto il suo tempo. Ci può salvare solo il trattamento di quiescenza.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 22/06/2012 - 11:50

Sono convinto che se il vostro (no, non il "vostro", ma il "mio", altrimenti c'é chi si offende: già è successo) P/te fosse stato un poco più riservato, evitando di inondarci con le sue esternazioni quotidiane, il popolo di dx sarebbe più tranquillo e sopporterebbe il suo "regno" con più filosofica rassegnazione. Invece questo non tace mai ed ora si è addirittura esposto in modo tale da riportare alla memoria il "drammatico" quanto infausto "non ci sto" di scalfariana memoria. Pure dalla Polonia ha parlato, dando al giornalista polacco che lo intervistava una ricostruzione a dir poco comica della tragedia degli anni di piombo. Ora è andato fuori dalle righe? Abbia almeno la pazienza di starsene buono, in silenzio, meditando sulle osservazioni fatte al riguardo da giornali e da uomini politici, perfino da Di Pietro.

ARNJ

Ven, 22/06/2012 - 11:54

.......caro Presidente Napolitano,......ha visto che Silvio Berlusconi aveva ragione sulla questione delle " intercettazioni telefoniche " ???????......perchè non è mai intervenuto prima a favore di Silvio Berlusconi ??????......

killkoms

Ven, 22/06/2012 - 11:58

media tendenziosi?dov'era sua maestà quando repubblica,espresso,il fatto,unità sparavano a"palle incatenate"contro berlusconi?

Ritratto di marystip

marystip

Ven, 22/06/2012 - 12:01

Su tutto, Berlusconi aveva ragione su tutto; riforme costituzionali, intercettazioni, più potere al capo dl Governo, Magistratura schierata e di parte, la Merkel una culona e così via senza sosta. L'avete massacrato; ora tenetevi Monti, Napolitano e Fini Gianfranco, da Bologna, un vero verme.

marinaio48

Ven, 22/06/2012 - 12:08

caro il mio Napolitano è inutile che ti adiri. Chi di quotidiano ferisce di quotidiano perisce.

marinaio48

Ven, 22/06/2012 - 12:21

Caro presidente con uno come Fini che ti difende sei in una botte di ferro.

workinprogress

Ven, 22/06/2012 - 12:29

Buongiorno Napo !

Ritratto di scandalo

scandalo

Ven, 22/06/2012 - 12:31

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sara' a Londra il 27 luglio prossimo per la cerimonia inaugurale dei Giochi Olimpici.... ala faccia dei quei fessachiotti dei padani che mi mantengono ......song O nun song nu' FARAONE !!

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 22/06/2012 - 12:37

Non so perché ma la vicenda odierna mi ricorda tanto quella del “non ci sto” di scalfariana memoria. Una differenza chiaramente c’è, dato che Scalfaro 100milioni al mese se li prendeva, solo che li destinava a fini dello Stato coperti dal segreto (?), per cui mai la verità vera è venuta a galla, anche se moltissimi Italiani, forse la maggioranza, hanno pensato al riguardo brutte cose. Resta il fatto che dal Quirinale sono partite delle lettere che sarebbe meglio che fossero rimaste nel cassetto. Certamente non sono io il titolato a emettere giudizi, però sono colpito – per esempio – da quanto dichiarato da Di Pietro, scarpe grosse e cervello fino, anche perché nel mio piccolo lo condivido.

pescecane

Ven, 22/06/2012 - 12:38

#144 killkoms - Re Giorgio quando le intercettazioni riguardavano Berlusconi si leccava le labbra e pensava a come fargli le scarpe. Non solo a B. ma alla volontà popolare espressa col voto politico. C'è stato un provvedimento sulle intercettazioni fatto dal Presidente Berlusconi, ma Re Giorgio si è guardato bene dal promulgarlo.Naturalmente quando le intercettazioni illegali e illegittimamente pubblicate riguardavano gli altri. Quando riguardano lui NON CI STA. Se non mi sbaglio il Presidente della Repubblica è anche capo del CSM, ed allora perchè non ha fatto niente per mettere la parola fine al continuo stillicidio di notizie fatte filtrare ad arte dalle varie procure?I sinistri si accorgono solo ora che le intercettazioni a strascico delle telefonate che riguardano le massime cariche pubbliche sono una vergogna solo italiana e che farle avere ai giornali costituisce un reato? i giornalisti fanno il loro mestiere nel pubblicare le notizie,i magistrati commettono un reato.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 22/06/2012 - 12:46

Trattativa Stato-mafia, l'ira di Napolitano: "Media tendenziosi". Non so perché ma la vicenda odierna mi ricorda tanto quella del “non ci sto” di scalfariana memoria. Una differenza chiaramente c’è, dato che Scalfaro 100milioni al mese se li prendeva, solo che li destinava a fini dello Stato coperti dal segreto (?), per cui mai la verità vera è venuta a galla, anche se moltissimi Italiani, forse la maggioranza, hanno pensato al riguardo brutte cose. Resta il fatto che dal Quirinale sono partite delle lettere che sarebbe meglio che fossero rimaste nel cassetto. Certamente non sono io il titolato a emettere giudizi, però sono colpito – per esempio – da quanto dichiarato da Di Pietro, scarpe grosse e cervello fino, anche perché nel mio piccolo lo condivido.

Ritratto di apasque

apasque

Ven, 22/06/2012 - 12:51

DA TANTO, TROPPO TEMPO, l'uovo del colle gioca a fare l'indignato sopra le parti! Ma mi faccia il piacere! E' mai intervenuto almeno con i suoi sibillini messaggi, a moderare la nidiata del CSM da lui presidiata, quando i magistrati sparavano ad alzo zero contro chiunque non fosse di sinistra? Nessuno osi dire che costui non é di parte1 E' di parte, e soprattutto di parte sua.

Ritratto di micuomo

micuomo

Ven, 22/06/2012 - 13:25

Siamo TUTTI sicuri e convinti dell'insussistenza delle dichiarazioni e delle prove.La verità è che siamo TUTTI creduloni.

mauriziopiersigilli

Ven, 22/06/2012 - 13:31

non ho mai apprezzato di pietro ma se stavolta picchia duro sul ''presidente'' avra' tutta la mia riconoscenza chissa' perche' si vede poco in tv al contrario di qualche tempo fa'

agostino.vaccara

Ven, 22/06/2012 - 13:35

Credo che il Capo dello Stato potrebbe farne a meno di criticare la stampa, visto che non l'ha criticata quando la stessa forniva intercettazioni a go go su Berlusconi!!!! Se lo avesse fatto a suo tempo, oggi avrebbe più credibilità. Quando Berlusconi diceva che si dovevano regolamentizzare le pubblicazioni delle intercettazioni, faceva orecchie da mercante, non sentiva perchè non voleva sentire. Ora al contrario sostiene, giustamente ma con molto ritardo, che realmente queste intercettazioni, tra l'altro per lo più fornite direttamente dai Pm che svolgono le indagini, sono una vera schifezza!!!! Magari, se continua così, potrebbe addirittura riconoscere che il Csm e l'Anm sono una vegogna!!! Sono soltanto associazioni a protezione delle malefatte di "certa magistratura". Magari, chi lo sa?, potrebbe anche appoggiare la legge sulla responsabilità "diretta" dei magistrati che sbagliano!!!

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 22/06/2012 - 13:36

Il quirinale ci dice che il quirinale è privo di macchie. Ah,ah,ah,ah!

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Ven, 22/06/2012 - 13:37

I Media non sono tendenziosi soltanto quando celebrano (ed appoggiano) le persecuzioni giudiziarie e politiche di coloro che non hanno la tessera (riverniciata) del PCI... Ma che sttrano!... Eh, eh!...

killkoms

Ven, 22/06/2012 - 13:41

à151pescecane,non ha fatto nulla perchè è un ipocrita!e con lui molti altri sinistri!nessuno si è chiesto,in merito alle divulgazioni delle intercettazioni,come mai vengono scoperti "solo"gli informatori di questo giornale,e mai quelli di espresso/repubblica!ricorda la non promulgata legge mastella dell'ultimo governo prodi?dopo un"incidente"ad un membro dell'allora maggioranza si poneva un limite alle intercettazioni,anche in ragione della loro onerosità!il provvedimento non passò causa caduta del governo,ma intanto..!altro ipocrita fù quell'ex togato oggi"predicatore"di valori.paladino della libertà di stampa quando si parla del berlusca,ma che per sé voleva"l'obbligo di rettifica"per i giornali,in caso di articolo controverso!

ilducanero

Ven, 22/06/2012 - 13:50

come mai il grande King George so tutto io ,ha paura adesso delle intercettazioni ,mi sembra che cominci a sentirsi tintinnii di manette ,la piazza sta insorgendo il popolo subuglia vuole la testa del suo re. spero che questa magistratura anche se rossa faccia le cose giuste ,se il Re è colpevole è giusto che lasci ed anche al più presto il suo incarico ,il suo cradeino comincia a traballare era ora ,adesso un bel impachment,e via fuori delle ....e,speriamo che il popolo comprenda cosa vuol dire mandar via questo vecchio nababbo ,che vive a scrocco sulle nostre spalle ,cercando di farci prendere anche il sangue ,per il bene della loro casta,ma adesso il vento comincia a cambiare ,che sia l'inizio di una primavera araba anche in Italia.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 22/06/2012 - 14:10

chi è questo fini?? perché nessuno mi risponde?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 22/06/2012 - 14:12

Re Giorgio di Wall Street, già leccapiedi dell' URSS, già immanicato con il Council on Foreign Relations... sarebbe al di sopra dei sospetti?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 22/06/2012 - 14:14

Frattini, Schifani, Casini..., come sempre, abietti

Ritratto di apasque

apasque

Ven, 22/06/2012 - 14:20

IO NON SO VOI, ma da quando c'è la coppia Napolitano-Monti io mi sento MOLTO a disagio. Mi pare di essere entrato in una forma di democrazia limitata e di libertà vigilata, in cui ci vengono somministrate misure economiche ed organizzative a nostra insaputa, per di più conocrdate di nascosto con una Merkel. Ed ugualmente dove l'uovo del colle minaccia (ebbene sì, la sua é una foma di intimidazione) la stampa e indirettamente i cittadini. Non é che sia il caso di cominciare a preoccuparsi? Peraltro, con tutti difetti che aveva e le str...ate che ha fatto, Berlusconi non ha MAI dato l'impressione di limitare la libertà.

mv1297

Ven, 22/06/2012 - 14:21

Personalmente, avere qualcuno sopra di me, fa molto fastidio, come pure non voglio nessuno sotto di me. Comunismo? No. Lo chiamerei Umanesimo. Questo Presidente, come tutti gli altri del passato, come pure uno Stato dal nome Italia, per me, sono tutti uguali, cioe si permettono di essere sopra la mia persona. Io, li mando volentieri a ca.ga.re

losit3

Ven, 22/06/2012 - 14:35

A adesso la vuole la legge sulle intercettazio, e la riforma della giustizia? quando li voleva fare Berlusconi erano leggi ad personam e incostizionali, adesso che livuole adNapuletam vanno bene. una cosa è certa il Berlusconi li fiutava TUTTI......................? CHE SCHIFO MA QUANDO.......................?

olipink

Ven, 22/06/2012 - 14:37

No, caro Naopol(e)tano, non sono i media tendenziosi, siete voi dei FURFANTI che pensate di poter fare tutto contro le istituzioni. Poi tu ti riempi la bocca quando perli di "Istituzioni dello stato" ... ma quali Istituzioni, devi e dovete solo vergognarvi, ma siamo ben vicino alla fine, non preoccuparti.

Ritratto di Illuminato999

Illuminato999

Ven, 22/06/2012 - 14:38

Ormai la soluzione è solo una: autorizzare e immediamente rendere pubbliche intercettazioni telefoniche di OGNI segretario di partito, parlamentare, sindaco o altro amministratore pubblico eletto. E poi via con lo s******amento a trecentosessanta gradi e la caccia alle streghe. A quel punto lo spirito da branco di linciaggio del popolo italiano prenderà il sopravvento e verrà azzerata ogni tipo di istituzione e di società civile. Dal caos emergerà un fantoccio di una potenza straniera (penso che la Cina sia molto interessata ad appropriarsi del know-how italiano nei campi del design e dell'agroalimentare) e renderà tutti i cittadini sudditi e senza diritti civili. Questo è ciò che si merita un popolo ignorante più interessato al gossip che ai problemi e al modo di risolverli.

Ritratto di apasque

apasque

Ven, 22/06/2012 - 14:44

LA "INDIGNAZIONE"dell'uovo del colle sta sovrapponendosi (non so se volutamente) alla GRAVITA' dei fatti oggetto dell'indagine. Dobbiamo stare attenti che questa non sia una subdola forma di depistaggio, per distogliere l'attenzione pubblica dalla sostanza dei fatti. La trattativa Stato/Mafia, che oramai sta diventando tutta evidente anche come operazione delle sinistre, é di una gravità senza precedenti in Italia. E potrebbe aver provocato chissà quanti morti. Per le sinistre sarebbe un disastro pubblico e morale. Soprattutto se confrontato con quanto realizzato da Maroni, ministro degli interni nel governo Berlusconi! Quinid, occorre vigilare!

Adelio

Ven, 22/06/2012 - 15:01

Vedendo questa faccia assorta nel pensiero (chi è colui che) mi scompiscio dalle risate perchè finalmente il "re" si stà cagando in mano.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 22/06/2012 - 15:08

Non so perché ma la vicenda odierna mi ricorda tanto quella del “non ci sto” di scalfariana memoria. Una differenza chiaramente c’è, dato che Scalfaro 100milioni al mese se li prendeva, solo che li destinava a fini dello Stato coperti dal segreto (?), per cui mai la verità vera è venuta a galla, anche se moltissimi Italiani, forse la maggioranza, hanno pensato al riguardo brutte cose. Resta il fatto che dal Quirinale sono partite delle lettere che sarebbe meglio che fossero rimaste nel cassetto. Certamente non sono io il titolato a emettere giudizi, però sono colpito – per esempio – da quanto dichiarato da Di Pietro, scarpe grosse e cervello fino, anche perché nel mio piccolo qualche volta condivido il suo pensiero.

baio57

Ven, 22/06/2012 - 15:52

#142 02121940 - Perbacco ora è diventato il "tuo" ? Guarda che puoi ovviare scrivendo il "loro",e vedrai che i sinistropolitani non si offendono ,anzi....

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 22/06/2012 - 16:16

Quando le stesse cose le diceva Berlusconi era un esaltato,uno che parlava solo pro domo sua,adesso che le dice Napolitano è cosa buona e giusta.Troppe e in malafede fede intercettazioni,certa magistratura invadente e politicizzata,media alla ricerca dello scoop più o meno falso,notizie date in maniera tendenziosa e simili.La sinistra se ne accorge adesso? Comunque tutto questo non inficia la correttezza del Presidente.

MIKE1972

Ven, 22/06/2012 - 16:47

Per # illuminato999: gentile lettore, ora per la prima volta, Le si è illuminata la mente, e per le atre" 999" buio pesto?

enzo1944

Ven, 22/06/2012 - 17:54

Caro napoletano del Colle,ormai hai perso CREDIBILITA'ai loro occhi(fatto salvo i tuoi elettori del PCI-PDS-PD)che,fino alla fine dei Secoli,continueranno a votare PD come pecoroni,qualunque disastro continui a fare la tua Sinistra!Non hai mai detto una parola a difesa di Berlusconi,quando era Capo del Governo,anzi lo lasciavi insultare da tutti i politici,i media e dai tuoi amici(corriere,repubblica,espresso etc),ed ora accetti i DecretiLegge Monti(che propone le stesse cose)senza battere ciglio!Sulla riforma della Magistratura,sulle Intercettazionii telefoniche,hai solo perso tempo,ed ora,perchè ti coinvolgono,dici che serve fare subito e bene tali riforme!DUE PESI E DUE MISURE!Gli Italiani non sono sciocchi,caro PdR,e capiscono molto bene,che NON SEI SUPERPARTES,anche se,i soliti sciacquini(il capo è fini)vengono in tuo soccorso!E smettila di riempirti la bocca di"Costituzione"Alto senso dello Stato""Sacrifici"Giovani"!Smettila,gli Italiani sono stufi di tue chiacchere!(pubbl.grz

marco@

Ven, 22/06/2012 - 20:55

durante il tge delle ore 17.00 la giornalista berlinguer ipotizzava che gli attacchi al presidente provengano da alcune frange della magistratura per non perdere i loro privilegi mi sembra strano perchè quando era sotto attacco berlusconi e qualcuno gli faceva notare che le accuse a berlusconi erano farina del sacco della magistratura certa magistratura lei rispondeva che era impossibile in quanto i magistrati facevano il loro dovere cioè quello di indagare senza guardare in faccia nessuno quarda caso ora che sotto vi è il caro compagno napolitano adesso i magistrati sono chiamati in causa perchè non vogliono che si tocchino i loro privilegi ma quarda un pò come cambia il mondo i comunisti sono come il lupo perdono il pelo ma non il vizio e poi pensate si dimenticano anche che sono stati comunisti e che comunisti del tipo erano e non erano stalinisti.