L'industriale: "In Carinzia in un giorno ho aperto una fabbrica"

Francesco Biasion: "Se tutto il sistema rema contro gli imprenditori, regole del mercato del lavoro, certezza del diritto, istituzioni, non ha più senso restare qui"

«Le ultime multinazionali rimaste se ne andranno via una a una. Se tutto il sistema rema contro gli imprenditori, regole del mercato del lavoro, certezza del diritto, istituzioni, non ha più senso restare qui». La profezia amara è di Francesco Biasion, che su Linkiesta.it racconta come la sua azienda, sana e fiorente, sia pronta a traslocare in Carinzia. La Bifrangi spa produce componenti meccanici e dà lavoro a 500 persone in Italia più un migliaio nel mondo per un fatturato di 108 milioni di euro solo da noi. Perché in Austria? «Perché lì - spiega l'imprenditore di Mussolente, nel Vicentino - chi fa impresa è visto come un Dio in terra». Mentre in Italia ritardi e burocrazia lavorano ai fianchi le aziende fino a farle cedere. «Là in un giorno abbiamo fatto tutto: mi hanno dato il terreno, aperto la partita Iva, acceso i conti correnti». Così 40-50 milioni di investimenti e mille posti di lavoro lasciano il Veneto per finire oltreconfine.

Commenti

jakc67

Dom, 11/08/2013 - 11:35

ben fatto... ormai siamo al "si salvi chi può"... gli operai? si rivolgano ai sindacati ed ai loro eletti o emigrino a loro volta...

Ritratto di PAYBACK59

PAYBACK59

Dom, 11/08/2013 - 13:42

LA CGIL E LA FIOM HANNO GIA PROGRAMMATO LO SCIOPERO GENERALE CONTRO GL'IMPRENDITORI CHE LASCIANO L'ITALIA PER NON FALLIRE !!!!!!!!!!!!!!!!