Trentaquattro procedimenti, zero condanne definitive: vent'anni di caccia a Berlusconi

Negli ultimi 20 anni Silvio Berlusconi è stato oggetto di una vera e propria persecuzione da parte della magistratura. Trentaquattro i procedimenti aperti, il Cavaliere è stato indagato, e, molto spesso, anche processato: riportando una vittoria su tutti i fronti con zero condanne definitive a suo carico. I reati non si contano. Dalla corruzione al falso in bilancio, dall'evasione fiscale al concorso in stragi, passando per numerosi casio di frode fiscale, per finire con il favoreggiamento della prostituzione minorile e la concussione. Senza contare le migliaia di udienze che hanno riguardato l'intero gruppo Fininvest, la più grande campagna di persecuzione giudiziaria che sia mai stata organizzata e attuata in una democrazia.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 10/07/2013 - 12:03

Il processo anticipato non deveva essere celebrato perché bastava intimare a chi ha compilato erroneamente il mod. F24 di integrare la cifra. Tale integrazione su tutte le tasse pagate da Mediaset rappresenta lo zero virgola qualcosa per cento. Non si è mai visto un azionista di riferimento compilare gli F24 .

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 10/07/2013 - 12:13

La responsabilità penale è personale, ma Berlusconi non ha compilato l'F24, pertanto il processo non andava neanche istruito. Ora, che certi magistrati siano asini, è una vecchia storia, però il sospetto è che siano diventati delinquenti politici. Dunque urge una riforma della Magistratura.