A Treviso è finita l'era Gentilini

Lo "sceriffo" di Treviso si ferma al 44,18%. La vittoria va al renziano Manildo (55,82%). Salvini: "Ogni tanto una batosta può far bene"

"È finita l’era Gentilini, è finita l’era della Lega e del Pdl. Stop. Adesso Gentilini scompare dalla scena amministrativa e politica". E' lui stesso, lo "sceriffo" di Treviso, a dirlo a poche sezioni dalla fine dello spoglio. Esce sconfitto dalla corsa a sindaco della città dove la Lega ha governato negli ultimi 19 anni. Per l'84enne Giancarlo Gentilini due mandati da sindaco, iniziati nel dicembre del ’94, e due da vicesindaco dietro a Gian Paolo Gobbo, ex segretario nazionale del Carroccio. Il Comune va al centrosinistra: sarà guidato dal Pd Giovanni Manildo, avvocato di estrazione cattolica, 44 anni, "renziano". Ha preso il 55,82% dei voti contro il 44,18% di Gentilini.

Gentilini: lasciato solo da Lega e Pdl

Per lo "sceriffo" la sconfitta è legata al fatto che è mancato il supporto della Lega e del Pdl: "Io i miei voti me li sono presi. Mi sono mancate le stampelle. Mi hanno buttato nel fango della sinistra". Poi le sue parole si fanno più amare: anche la Lega "in generale è finita. Abbiamo perso dappertutto. Bisogna sapere che l’orda barbara della sinistra non si ferma mai".

Lo sceriffo di Treviso

Eletto per la prima volta sindaco nel dicembre 1994, ben presto Gentilini si fece conoscere per le iniziative improntate sulla tolleranza zero, in particolare nei confronti degli zingari e degli extracomunitari. Amava farsi descrivere come un duro e ha giocato lui stesso sull'appellativo: "Io faccio lo sceriffo proprio come al cinema". Alcune sue iniziative destarono grande scalpore: come quando tolse le panchine dai giardinetti davanti alla stazione, o proibì buona parte del centro storico ai cani. Accusato, spesso, di aver rilasciato dichiarazioni razziste e xenofobe, Gentilini amava alimentare quello che, ormai, era diventato un vero e proprio personaggio "scomodo". Duro, a volte anche oltre i limiti, ma sempre dalla parte dei suoi cittadini. Che lo amavano e lo rispettavano. Tra le consuetudini che lo avevano reso molto popolare c'era quella di passeggiare per la città e di interagire con la gente, annotandone i problemi su un taccuino. 

Salvini: ogni tanto una batosta può far bene

"Ogni tanto una batosta può far bene - dice il vice segretario federale della Lega Nord , Matteo Salvini -. A Brescia e Treviso abbiamo sbattuto la faccia contro il muro". Nella sala stampa di via Bellerio, sede del Carroccio, Salvini si dice però ottimista per il futuro: "Sono convinto che i voti alla Lega torneranno. Abbiamo 200 sindaci e tre governatori al Nord - ha affermato - dobbiamo cominciare a disubbidire, perché con le buone maniere abbiamo ottenuto troppo poco".

 

 

 

 

 

Commenti

procto

Lun, 10/06/2013 - 17:12

Quando l'economia va male, gli elettori si rendono finalmente conto che i ragli d'asino dei razzisti non servono a risolvere i problemi. Meglio tardi che mai.

rr

Lun, 10/06/2013 - 17:14

L'epoca dei vecchi politicanti incapaci è finita.

yulbrynner

Lun, 10/06/2013 - 17:31

che dire di quest' uomo.... !!!! quando verra' la sua ora se ne andra' in paradiso? si accettano pronostici!

Roberto Monaco

Lun, 10/06/2013 - 17:36

Ulteriore indizio che la lega, nel giro di qualche anno, avrà le dimensioni e il peso politico nazionale del Sudtiroler Volkspartei (che però, a livello locale, peserà infinitamente più della lega)

volp

Lun, 10/06/2013 - 17:41

Finalmente i razzisti ladri a casa. Deleghizziamoci...Umbertooo....

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Lun, 10/06/2013 - 17:45

Egr Direttore l'italiani del centerodestra sono stufi di andare a votare SIAMO UN POPOLO che non capiamo che facciamo come TAFAZZI SI PICCHIAMO SULLE PALLE. IL POPOLO DI CENTROSINISTRA AL CONTRARIO, ZOPPI; VECCHI MALATI LORO CI VANNO A VOTARE.QUESTI SONO FATTI

odifrep

Lun, 10/06/2013 - 17:46

Fossi io, al posto di GENTILINI, mi definirei un vincente. Essere stato alla regia di "comando" per ben due volte da numero 1 e altre due volte da numero 2, significa che ha retto la barra dritta di una nave con a bordo un'intera città per la durata di un ventennio. Farei la somma di 2+2 per vedere se il totale è ancora di 4: avrà votato il 30% di persone che, alla prima elezione a GENTILINI sindaco, non erano ancora nate. Mentre un altro 30% di elettori che, vent'anni fa, hanno votato per lo sceriffo, non si sono più presentate ai seggi a votare, perché -forse- passate a miglior vita, credo. Quindi, se da un verso è subentrata la gioventù moderna, dall'altro versante è scomparsa l'esperienza già esistente. Faccia il nonno, GENTILINI. Auguri di lunga vita.

enron

Lun, 10/06/2013 - 17:52

il giornalista è stato troppo buono a tralasciare le varie invettive contro i gay, da mandare nei lager, ecc. non che soprenda troppo che una personalità di destra italiana sia contro il diritto di esistere delle minoranze.

Ritratto di caputese

caputese

Lun, 10/06/2013 - 17:55

rinnocent637, studia un pò di italiano e leggiti qualche libro, che è meglio!

taranto

Lun, 10/06/2013 - 18:00

non riesco a capire come abbiano fatto a votarlo in passato

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 10/06/2013 - 18:19

Con la scomparsa di Gentilini, uno dei pochi seri, la Lega è finita.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 10/06/2013 - 18:20

Che sia stato lasciato solo da quattro cafoni paghettari non è un problema. Smascherati anche da berlusconi, che sa sniffare gli inutili accattoni. Non servivano più ad personam per l'inconsistenza socio culturale.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 10/06/2013 - 18:21

Il razzismo inteso come difesa della razza è una cosa normalissima. Cinesi, Giapponesi sono super razzisti e infatti vivono in paesi ancora sani e con un futuro. Noi suicidi.

swiller

Lun, 10/06/2013 - 18:27

Ma guarda se dovevano candidare una simile cariattide.

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 10/06/2013 - 18:41

floopp TOTALE

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 10/06/2013 - 18:41

"A Brescia e Treviso abbiamo sbattuto la faccia contro il muro". Per il momento siete in chirurgia maxillo-facciale. Da lì alla neurochirurgia il passo è breve.

umbe65it

Lun, 10/06/2013 - 18:44

Se la prossima volta i palloni gonfiati saranno sostituiti con delle teste pensanti i risultati saranno diversi. Spero che la batosta serva a far comprendere al centrodestra che i buoni propositi cui non seguono i fatti valgono -zero- ed è ora di selezionare i candidati in modo diverso

fcf

Lun, 10/06/2013 - 19:15

Quando, per qualsiasi ragione aumenta l'astensionismo, i sinistri vincono le elezioni. E' ovvio. Le truppe di beceri politicamente inquadrate sotto le bandierine rosse con falce e martello, eseguono fedelmente e supinamente gli ordini del MINCULPOP di storica origine social -fascista e successivamente fatta propria da PCI-PD. Vanno a votare, mentre i centro-destri si fregano da soli e si godono poi i Pisapia come a Milano.

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Lun, 10/06/2013 - 19:29

Maroni, con la sua smisurata vanità da nano, sta distruggendo la Lega.

al59ma63

Lun, 10/06/2013 - 19:34

Io a Salvini do un consiglio solo: in ordine: MARONI SALVINI TOSI Se avete a cuore il destino della Lega D I M E T T E T E V I Le vostre facce sono poco convincenti, le vostre parole peggio, di un ambiguita' UNICA. Decidetevi dove volete stare a sinistra o a destra, se continuate con questa pantomima dichiarerete la FINE DELLA LEGA. E forse e' gia' tardi.

al59ma63

Lun, 10/06/2013 - 19:35

ARIDATECE UMBERTO!!!!!!!!

franco@Trier -DE

Lun, 10/06/2013 - 20:07

Resti sempre un grande Gentilini.Purtroppo comandano i comunisti in Italia, oxtrega.rr me lo chiami un incapace si? allora sei un coglionazzo.Taranto brutto comunista taci e pensa a Vendola.

hellas

Lun, 10/06/2013 - 20:11

La Lega è al capolinea, adesso da movimento che, fra esagerazioni e sbandate irritanti, aveva un progetto ( il federalismo, soprattutto quello immaginato da Miglio , era buono )si è trasformata in un movimento di opportunisti furbi e poltronieri, come dimostra Tosi a Verona..... Gentilini è solo un personaggio estremamente rozzo, e tutte le sue sparate sui " culattoni " da eliminare con pulizia etnica, e altre vergogne di questo tipo, hanno finito con il disgustare i trevisani, regalando la città alla sinistra..... Salvini dice che i voti alla Lega torneranno ? Forse, se però si toglieranno dai piedi i personaggi come lui ( che in quanto a rozzezza fa il pari con Gentilini )

previlege

Lun, 10/06/2013 - 20:20

ADESSO I TREVISO SARA UNA CITTA DI DELINQUENTI LADRI E ASSASSINI CHE NON VENGONO A PIANGERE CHE NON CI STA SICUREZZA OPPURE TROPPI LADRI O TROPPO DELINQUENTI LO ANNO VOLUTO LORO COSI MI METERO A RIDERE QUANDO QUESTE COSE ARRIVERANNO CONOSCO BENE QUESTA CITTA MI DISPIACE MA QUANDO AVRANNO CAPITO COSA ANNO VOTATO SARA TROPPO TARDI

giosefatte

Lun, 10/06/2013 - 20:32

Xyulbrynner: lascia stare il Paradiso che é una cosa seria, l'importante, per ora, é sche se n'é andato a quel paese.

J.J.R

Lun, 10/06/2013 - 20:40

un pirla in meno...

mv1297

Lun, 10/06/2013 - 21:22

Leggo commenti talmente ignoranti che non so se vale la pena discutere con gente così. Innanzitutto, grazie a mass media pilotati e ben connessi con il potere centralista, mafioso, criminale, fascista, vergognoso com'è quello dello Stato Italiano; nessuno che si faccia un piccolo esame di coscienza. Quando si parla di Gentilini o della Lega Nord in Veneto, in primis, si dovrebbe parlare del popolo veneto e non dei suoi politicanti. Ergo, dare del razzista a noi veneti, ha un sapore talmente acido che i numeri smentirebbero chiunque. La provincia di Treviso ha la miglior integrazione di extracomunitari in Italia, abbiamo una galassia di volontariato ch nessuno in Italia può solo immaginare e dulcis in fundo, un missionario su tre NEL MONDO intero, è veneto. Prima di darci da razzisti, portatemi i VOSTRI numeri e solo poi se ne discute. Fare proclami da pappagalli ripetenti solamente avendo sentito o letto quello che vi vogliono far propinare pensare, è un insulto a voi stessi: In ogni caso; visto che siamo noi Veneti considerati razzisti, egoisti, evasori (sic! con un residuo fiscale annuale di 20 miliardi di Euro? Fate ridere i polli, vergognatevi), allora propongo ai residenti veneti che ci considerano tali, di votare per il referendum sull'indipendenza del Veneto da sancire il 27 Giugno e da fare il 6 Ottobre 2013. Se siete coerenti con le Vostre idee sul Veneto, non dovreste avere nessuna remora a lasciarci andar per contro nostro. Scommettiamo che ci saranno tanti distinguo per un motivo o per un altro? Allora tappatevi la bocca.

Ritratto di andrea78andrea

andrea78andrea

Lun, 10/06/2013 - 22:38

Complimenti a quei Tantissimi trevigiani che non hanno votato lasciando a pochi la decisioni di consegnare la citta a chi la devasterà, ma se ne accorgeranno quando i vari rom, africani e spazzatura varia avrà più diritti di loro.

nebokid

Lun, 10/06/2013 - 23:04

A colpi di batoste si muore caro Salvini!mancano i voti dell'Umberto.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 11/06/2013 - 00:21

L'effetto Maroni comincia a farsi sentire.

mv1297

Mar, 11/06/2013 - 01:29

mi avete censurato il messaggio, allora sono scomode certe verità ed anche Voi della redazione siete consapevoli del pericolo imminente in Italia

CARLINOB

Mar, 11/06/2013 - 08:19

Caro Salvini è che vi siete dimostrati molto peggio dei partiti tradizionalei . vi siete abbarbicati al territorio come dite Voi come dei magnifici parassiti : basta pensare alla famiglia Bossi , al Vs ex tesoriere ed a tutti quelli lei compreso che hanno fatto finta di non sapere. A parte un nugolo di simpatizzanti senza patria , state finendo miseramente . La Maxiregione poi !!

linoalo1

Mar, 11/06/2013 - 08:33

Non c'erano dubbi,era chiaro che candidare un vecchio avrebbe dato questo risultato!Lino.