Trieste dimentica i marò

Il neo ministro alla Difesa Mario Mauro andrà a trovare nei prossimi giorni Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò in attesa di processo a New Delhi. Un gesto di vicinanza e solidarietà, che a sinistra spesso manca o è blando. A Trieste, per esempio: sono passati otto mesi da quando Roberto Cosolini, sindaco Pd, ha rimosso lo striscione pro marò esposto sul municipio in piazza Unità d'Italia per un paio di mesi: «Troppo ingombrante». Lo scorso weekend Fratelli d'Italia di Trieste ha protestato sotto il Comune contro la solidarietà a tempo limitato. «Chiediamo al sindaco se abbia dimenticato le promesse sulle iniziative per i due marò da 436 giorni in India». L'obiettivo è tornare ad esporre lo striscione di solidarietà nel salotto cittadino. L'invito riguarda maggioranza ed opposizione, unite in nome della dignità nazionale.