Triplice fischio di Paparesta L'ex arbitro scarica Emiliano

La giunta comunale di Bari continua a perdere pezzi importanti, come l'ex arbitro ed ex assessore al marketing Gianluca Paparesta (nella foto), che ha deciso di fischiare la fine della sua esperienza politica a «causa dei troppi impegni personali» (in realtà all'origine ci sarebbe una probabile saudade calcistica che potrebbe portarlo alla dirigenza di un club, forse proprio del Bari calcio giunto ai ferri corti col Comune per l'affitto dello stadio San Nicola). E così il sindaco Michele Emiliano, presidente regionale del Pd, decide di correre ai ripari e si rivolge al web per una selezione tutta in rosa. «Cerco donne residenti a Bari che intendano cominciare a fare politica e candidarsi alle prossime elezioni», scrive su Twitter il primo cittadino. Il quale invita a inviare curriculum e fornisce un numero di telefono per un colloquio. E infine l'appello: «Fate presto». Quella di Paparesta è l'ottava defezione nella seconda giunta Emiliano e rimangono ancora tre caselle vuote.