Trovate un badante per il look della Marcegaglia

Tra abbinamenti inopportuni e capi dozzinali il Marcegaglia style èbocciato: si trovi un buon consulente

In realtà sono anni che il tarlo sullo stile (inteso come look) di Emma Marcegaglia, ci scava do­mande nella testa. Però ce ne sia­mo sempre rimasti zitti perché lei è stata assolata dal trionfo (era, e al momento è, la prima donna ad aver ricoperto l’incarico di presi­dente di Confindustria) e così noi, per un po’ ci siamo convinti del fat­to che la vittoria giustifica tutto e che sì, i poteri forti modificano le regole. Poi però Emma-non-più-presidente-­di-Confindustria è ricomparsa sa­bato a Chianciano e ci siamo fatti uscire tutto ciò che da tempo ci fer­mentava in gola: si è presentata nella fortezza centrista da Casini & C. con smalto ai piedi e scelte estetiche da palude media.

Sandali con zeppa di sughero e dita fuori (laccate di rosso sangue di piccione), occhiali con monta­tura trasparente di quelli che ven­gono buoni per riparare lo sguar­do durante il taglio dell’erba, cin­tura dozzinale, che faceva tanto in­verno in una giornata assolata di incontri e scontri e abbracci e fon­dam­entali alleanze e messaggi tra­sversali. E poi si era anche messa i jeans: troppo lunghi, troppo lar­ghi in fondo, troppo stretti a metà, fuoriusciti da un numero decisa­mente eccessivo di battaglie, per di più perdendo. Di quelli da ado­lescenti «trattati» dalle case madri con quel metodo che li rende più sporchi che vissuti. I jeans posso­no essere il miglior alleato di una donna o il suo peggior nemico: per quelle che si nutrono ad alghe e Big Babol va bene qualsiasi cosa, ma una donna intelligente (che supporta il cervello anche con le dovute calorie) dovrebbe esserlo anche nella scelta dei pantaloni. E poi quella dannata tentazione, al­la quale Emma immancabilmen­te cede da anni, di abbinare masto­dontici orecchini a mastodonti­che collane. In un combinato di­sposto che le accorcia ingiusta­mente il collo, le appesantisce l’in­tera figura e le indurisce il viso, già di per sé non proprio accogliente. Va bene che Emma è una donna tosta che va al sodo delle faccen­de, non una ricca che si sporca di capricci, e nemmeno una di quel­le «squale» che buttano avanti il corpo, e neppure una di quelle sel­vagge al rimmel in abito sottove­ste e stivali che si sfiniscono di shopping e beauty farm. Ma pen­sare che la gente la guardi come un paesaggio, senza messa a fuo­co, è una spavalderia (o un’impru­denza) inaccettabile. Quello che non ci torna della Marcegaglia è praticamente tutto. Certi errori reiterati sono giustificabili solo se rimasti inculcati in qualche map­pa sottopelle: ma Emma nasce be­ne e va avanti ancora meglio, è una che è andata ad annusarsi il mondo, che ha stretto le mani giu­ste, che si siede nei salotti buoni. Eppure niente. Sono anni che la vediamo con troppo sole addos­so, con troppi volants sulla cami­cia, avvolta da lampi di acrilico.

Ogni volta che Emma ha tenta­to una svolta (stilistica), perché le ha anche tentate, si è sempre mes­sa addosso troppo. Una donna di cifre che ha sempre sommato sen­za mai sottrarre: troppi orecchini, troppe collane, troppe croci a sventolarle nel décolleté, troppa montatura di occhiali (o troppo poca a creare misteriosamente lo stesso effetto), troppi «tailleuri­ni», troppi foulard, troppi abiti da diciottesimo compleanno anni Ottanta.

E il capitolo capelli: che fretta c’era maledetta parrucchiera. Le sue pieghe sembrano sempre ri­medi pieni di entusiasmo di qual­ch­e pettinatrice alle porte di Man­tova, quando la chioma è liscia è troppo liscia, quando è riccia è troppo riccia, quando è nera è troppo nera, quando è bionda è troppo bionda. Per tacere delle on­de e delle cotonature: di quelle che si staccano dal volto e aspira­no a prendere il volo lontano dai bordi dell’ovale.E l’abbronzatura santo cielo. Il sole se lo spalma co­me il burro, se lo strofina addosso e quello va a graffiarla attorno agli occhi.

E davvero ci ha sempre ipnotiz­zati il fatto che tanti errori fossero appiccicati su una stessa donna. E che questa donna fosse, continui ad essere Emma Marcegaglia. Ora che almeno di un incarico si è liberata,potrebbe pensare di dedi­care un po’ di tempo a rivedere cer­te cose. Magari facendosi aiutare da qualcuno: un amico, un badan­te, un santo oppure quel tipo del programma su Real Time, quello vestito pastello che senza guarda­re in faccia nessuno tuona indi­gnato Ma come ti vesti?! ...

Qualcuno che le voglia bene davvero e si prenda la briga di di­sfare quell’albero di Natale fuori stagione pieno di addobbi che sot­to nasconde Emma.

Commenti

Manuela1

Lun, 10/09/2012 - 15:19

cara Signora Braghieri, secondo me è lei ad avere bisogno della badante.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 10/09/2012 - 15:21

Il problema è che lei il consulente se lo può permettere, insieme a tutta la casta politica, immune alla crisi.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 10/09/2012 - 15:25

Gentile sig.ra Braghieri, mi consenta di dare un'altra lettura, più semplice, dell'ottica in cui Lei vede la Marcegaglia. Forse non Le è mai stata simpatica, però, finchè appoggiava Berlusconi, era "politically correct" tacere. Adesso che sta diventando una potenziale avversaria politica, giù critiche cercando di ridicolizzare il personaggio ... Del resto sembra una frequente linea politica de Il Giornale quella di mettere nel mirino gli avversari del Cavaliere ... Purtroppo vedo che anche le donne giornaliste seguono lo stesso stile animato da poco "fair play" dei colleghi maschi ...

Destra Delusa

Lun, 10/09/2012 - 15:27

Scusate l’intromissione in un articolo chiaramente rivolto al pubblico femminile, chiedo solo che venga spostato nella categoria ”lusso”, lasciando lo spazio della sezione "Interni" a commenti politici.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Lun, 10/09/2012 - 15:33

Povera Emma !!! Ti hanno tagliata a fettine !!!!!

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Lun, 10/09/2012 - 15:34

Congratulazioni vivissime all'ottima giornalista Valeria Braghieri. Sono esattamente queste le notizie che noi, lettori del Giornale, desideriamo leggere. Grazie Valeria. Sei Grande.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Lun, 10/09/2012 - 15:36

E chi sarebbe la badante stilistica della Marcegaglia? "Valeria Braghieri". Se fosse cosi non fa il suo lavoro da anni visti gl indecenti capi di Vittorio Feltri più adatti alla rivendita dell'usato della caritas. Senza contare le mise nazional popolari da "mercatino a 5 euro" indossate dalla Braghieri stessa nelle sue pose da rotocalco rosa pallido. O forse, più prosaicamente, la Braghieri non ha la minima idea di cosa stia parlando, ipotesi decisamente gettonata.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 10/09/2012 - 15:43

Con tutto il rispetto. Guardate che non deve fare delle sfilate di moda, bisogna ascoltare cos'ha da dire.

Wolf

Lun, 10/09/2012 - 15:45

Il peggior presidente che confindustria ricordi, la marcegaglia, ora sponsorizzata da casini....che puzza!

chiara 2

Lun, 10/09/2012 - 15:53

Magari alzare un po' il livello degli articoli nooo??

jovac

Lun, 10/09/2012 - 15:56

Ma non provate un po' di imbarazzo a pubblicare questa spazzatura?

nonnoaldo

Lun, 10/09/2012 - 15:58

Lasciamo perdere il look della Marcegaglia. Ci sono ben altri argomenti su cui effettuare analisi, probabilmente gli stessi che portarono la Emma a virare di 180 gradi rispetto al governo Berlusconi. A puro titolo di esempio, i rappporti fra il grupppo Marcegaglia e le banche, le inchieste in corso sul gruppo, e via dicendo... Forse si potrà capire perchè al sciura Emma ha cambiato, obtorto collo, atteggiamenti politici.

vince50

Lun, 10/09/2012 - 16:07

Le persone si giudicano(anche se trovo profondamente sbagliato farlo)per il loro operato e le loro idee.Ci sono personaggi distintissimi/e che rappresentano e sono la peggior feccia dell'manità.Chi bada troppo all'esteriorità,in molti casi deve compensare il vuoto che ha dentro di se.

MateDe

Lun, 10/09/2012 - 16:07

La buona Emma avra' gusti discutibili in fatto di moda ma la signora Braghieri si riesce a guardare allo specchio dopo che scrive articoli del genere???

Ritratto di antonio vivaldi

antonio vivaldi

Lun, 10/09/2012 - 16:15

Valeria Braghieri ha sbagliato forse indirizzo e-mail per mandare l'articolo. Forse voleva indirizzarlo a Novella 2000? Comunque lei si preoccupi dell'abbigliamento altrui, perchè c'è ben altro di cui preoccuparsi.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Lun, 10/09/2012 - 16:20

cicciobello sergio rame gossip for life questo articolo lo avrebbe scritto meglio.

tartavit

Lun, 10/09/2012 - 16:24

Ma che strano! Non si è sempre detto: il vestito non fa il monaco. Non è forse più opportuno, se proprio si vuol dare spazio a qualcuno sul giornale, di tentare di descriverne il carattere, la personalità, le doti positive, le intraprese e i progetti per il futuro? A chi può interessare il look della Signora Mercegaglia( per altro donna interessantissima in tutti i sensi) inteso come pantaloni, occhiali, giacca, scarpe, unghie laccate di rosso, capelli.. e via elencando. Poi detto da una donna per una donna mi sembra il colmo. Che poco buon senso! E che livelli bassi!

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 10/09/2012 - 16:30

Gentile Sig.ra (tutto da vedere) Braghieri, fà una certa impressione vedere una giornalista donna "comandata" nel denigrare sul nulla un'altra donna come la Marcegaglia, solo perché in opposizione al suo padrone. Davvero penosa.

Wrong

Lun, 10/09/2012 - 16:37

E' imbarazzante perfino commentare un articolo del genere.

Giuseppe Borroni

Lun, 10/09/2012 - 16:42

Egr Sig ra visto che il suo illuminato Direttore Le consente di pubblicare simili BS (che non vuol dire Beppe Severgnini ma tutt'altra cosa) allora cerchi almeno di fare un quadro generale sulle donne in vista. Ci dica quindi: per una Santanche" cosa consiglia? un esperto in materiale plastico?

Picobello

Lun, 10/09/2012 - 16:44

Il fatto è che la Marcegaglia ha detto di voler sostenere Casini e non Berlusconi, quindi ora ne vediamo i difetti.

vittoriomazzucato

Lun, 10/09/2012 - 16:44

Sono Luca. Per il look non è una cosa difficile, ma è la testa che avrebbe bisogno di una badante 24 ore su 24. GRAZIE.

KARLO-VE

Lun, 10/09/2012 - 16:45

Questi sono articoli che faranno sicuramente aumentare la considerazione della gente per la serietà di questo giornale. Un articolino sui maglioni di marchionne no?

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 10/09/2012 - 16:50

e come si fa ad andarsene da questo giornale? Certo non posso raccontarlo alle persone serie, altrimenti non mi salutano più, ma è talmente rilassante che è impossibile andarsene. Chi è questa Valeria Braghieri? La stilista della Minetti?

Walter68

Lun, 10/09/2012 - 17:05

Io non amo la Marcegaglia, ma con tutto il rispetto "chissenefrega" di come è vestita. Questa storia fa il pari con i calzini turchesi del magistrato Mesiano. Prima siete stati zitti perché al Governo c'era il vs capo.....

WSINGSING

Lun, 10/09/2012 - 17:05

......Però il tanga ripreso qualche mese fa le calzava bene......

FrancescoCeC

Lun, 10/09/2012 - 17:06

Possiamo dargli la Minetti, sembre che il PDL sia disposto a rinunciare au una mente del genere e lei al lauto vitalizio che i lombardi le pagano. Questo è giornalismo d'assalto, dare della dozzinale a una persona, roba da far tremare i polsi, al prossimi articolo mi aspetto giudizi sul genere "bimbo brutto", "bimbo cattivo" e "quello mi ha fatto la bua".

HaroldTheBarrel

Lun, 10/09/2012 - 17:09

Questo articolo è talmente sopra le righe che riesce a far apparire Emma Marcegaglia quasi simpatica.

Ritratto di Gabriella M.

Gabriella M.

Lun, 10/09/2012 - 17:15

Trovo veramente puerile criticare l'abbigliamento della Marcegaglia che andrebbe considerata come persona e non per quello che indossa: chi ha scritto questo articolo ha poco del giornalista professionista. Gabriella M.

antiquark

Lun, 10/09/2012 - 17:24

Ma ha tanti di quei miliardi da far venire il capogiro ( ereditati ), Vive in un isola privata nella laguna di Venezia, aggira le leggi sull'occupazione, assume e licenzia come Le pare, nessuno ha la forza ed il coraggio di opporsi alla Marcegalia Ha fatto scappare Marchionne e la Fiat dalla Confindustria E avete il coraggio di criticare il look?

defrag

Lun, 10/09/2012 - 17:24

A me personalmente non sembra mica vestita così male...anzi... forse ha solo un look un po' "ordinario" ma non mi sembra un difetto...Siete sicuri di aver inserito la foto giusta ???

Sofia

Lun, 10/09/2012 - 17:27

Sono senza parole...ma vi sembra che questo sia un articolo da mettere in prima pagina? Chi se ne frega di come si veste la Marcegaglia! Giudicatela per quello che fa e dice ma non per come si veste! La cosa piu' triste e' che una donna ha scritto questo articolo...

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 10/09/2012 - 17:29

no, le basta il tutto fare di Casini

Ritratto di giovanni1943

giovanni1943

Lun, 10/09/2012 - 17:32

l'articolo e' di rara bellezza direi "estetica" da anni non leggevo un testo cosi' raffinato senza essere offensivo del "soggetto" credo che molti commenti negativi siano assolutamente di pelle per la collocazione a destra del giornale. ci sta e come. la giornalista non ha assolutamente criticato i difetti fidici della persona, che so: lo spessore a vermicello n. 5 per di più cotonato, dei capelli della marcegaglia, solo l'acconciatura "tipo fai da te". non la persona ma solo per cosi' dire lo "style" condivido appieno e da sempre le critiche riservate alla signora marcegaglia per gli eccessi estici della stessa. non sa assolutamente vestire. e' pacchiana. infatti domenica, vicino al "figo" casini lo si notava ancor di piu'. aggiungo anche, senza timore di smentita, che c'e' sempre una stretta - liason - tra la buona qualita' della cultura generale ed il sapersi agghindare per bene. è uno degli aspetti importanti per noi stessi noi stessi se sappiamo leggerci. non e' facile, lo so. non è da tutti. ma essendo un personaggio pubblico, se non funziona viene criticata a ragione. in una : una contadinotta mantovana che spende al peggio i tanti quattrini che ha. per questo ha bisogno della look-badante o magari di due intanto che c'e'. signora Braghieri grazie.

g.spinoza

Lun, 10/09/2012 - 17:45

Questo articolo è la migliore descrizione possibile del proverbio "Quando il dito indica la Luna, lo stolto guarda il dito".

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Lun, 10/09/2012 - 18:01

@giovanni1943 quelli come lei giustificano qualsiasi nefandezza sotto la giustificazione che ogni critica sia dovuta alla sua collocazione a destra. Ed infatti la sua valutazione dell'articolo è risibile.

arkkan

Lun, 10/09/2012 - 18:56

Quando parla mi ha fatto spesso incazzare, ma di come si veste non mi frega proprio niente: peraltro non è neanche il mio tipo.

Ritratto di giovanni1943

giovanni1943

Lun, 10/09/2012 - 19:08

@SCORPION12 ONESTAMENTE NON HO CAPITO COSA LEI "NON" VOGLIA GIUSTIFICARE.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Lun, 10/09/2012 - 19:18

Non è l'articolo che, per "contenuto e profondità di pensiero", mi lascia perplesso ma è Il Giornale che, per motivi che non ci è dato sapere, forse sarà stato costretto a pubblicarlo. Signora Braghieri,magari nel prossimo "articolo", specifichi se deve essere Romena o Ukraina. Sa, a volte, questi particolari, possono fare la differenza.Dalton Russell.

Ritratto di antonio vivaldi

antonio vivaldi

Lun, 10/09/2012 - 19:20

che successo ha riscosso questo articolo, ne faccia altri grazie.

ghibli10

Lun, 10/09/2012 - 19:41

ognuno ha il suo stile purtroppo abbiamo una società che è condizionata dalle apparanze più che dal effettivo fare e grazie alle apparenze che siamo sull'orlo del baratro tante belle parole ma pochi fatti concreti

bruna.amorosi

Lun, 10/09/2012 - 20:19

mia nonna diceva LA DONNA quanto è bella di natura più sciattata và più bella pare . ma a volte il gusto e l'eleganza purtroppo non si può comperare e questo vale anche x la MARCEGAGLIA .personalmente mi è antipatica ma da imprenditrice TANTO DI CAPPELLO .

cicikov

Lun, 10/09/2012 - 20:39

da un giornale serio ci si aspetta altro che critiche ai culoni e agli abbinamenti..

Nadia Vouch

Lun, 10/09/2012 - 22:49

Io potrei essere la prima ad andarmi a nascondere, perché pur possedendo un certo senso estetico nel giudicare altro (per esempio un'opera d'arte)e pur conoscendo perfettamente le regole del ben vestire, nonché aver avuto la fortuna di aver potuto a volte indossare capi raffinati sapendoli portare, per poi non dire del trucco adeguato e tutto il resto specialmente adeguandoli alle opportune occasioni...Ebbene, lo ammetto! E' per me una goduria portare a spasso il mio cane al mattino presto senza un filo di trucco. Magari indossando le prime cose che trovo. Mi piace stare vestita "a caso". Ciò nonostante, non sembro mai una sciocchina. Perché, qualunque cosa se ne dica, ciò che conta resta la personalità. Che, fino a prova contraria, non mi pare mancare alla signora Marcegaglia. Poi, si può discutere sul piano politico. Ma quello è altro discorso. La forma, lo riconosco, è importante. Ma non determinante difronte a questioni di assai elevata portata. Signora Valeria Braghieri, ma non le pare un po' forzato questo Suo articolo? Da donna a donna, sia sincera, chi di noi è sempre stata al massimo? Non è carino denigrare, da donna a donna, l'aspetto esteriore. Si usa, diffusamente, tra donne. Ma è evanescente. E' forse questa l'immagine che vogliamo dare di noi donne? Ci sarà, di sicuro, una forma di snobismo nel poter comprarsi qualunque raffinato abito, e preferire mostrarsi "lise e dimesse". Ma c'è altrettanto snobismo nel guardare prima gli abiti e i capelli. E' un gioco pari sin dalla puntata iniziale. Noioso.

rokko

Mar, 11/09/2012 - 02:49

Con tutto il rispetto, chissenefrega di come si veste la Marcegaglia, ma se proprio volete fare un articolo sulla moda non lo potete fare generale? Ad esempio un'analisi di come si vestono le donne in carriera..