Tsipras in forse alle Europee: allarme sulla raccolta firme

Barbara Spinelli scrive alla Boldrini: "Cambi la legge elettorale". E chiede l'abbassamento delle firme da raccogliere

Guai seri per la lista Tsipras. Appena nata, già rischia di rimaner fuori dalla corsa per le europee. Dopo le baruffe interne e il forfait dato da alcuni nomi illustri come Andrea Camilleri e Paolo Flores d'Arcais, i nuovi comunisti rischiano di non raccogliere le firme sufficienti in tempo per candidarsi a Bruxelles. Ci dovrà pensare Nicola Piovani, direttore d'orchestra e vincitore del Premio Oscar per le musiche del film La vita è bella. Da qui il suo video-appello per spronare a raccogliere le 150mila firme necessarie per presentarsi alla tornata elettorale del 25 maggio. "Andrò a firmare per la Lista Tsipras e invito tutti a farlo - annuncia Piovani - la polifonia della voci é il sale della democrazia". Il suo impegno non sarà sufficiente. Così Barbara Spinelli ha scritto una lettera alla presidente della Camera Laura Boldrini per invitarla a cambiare le regole.

La Spinelli ha chiesto alla Boldrini "un semplice emendamento" alla legge elettorale sulle europee, licenziata dal Senato e adesso in seconda lettura alla Camera. "Un semplice emendamento" per "trovare una soluzione" abbassando il numero delle firme necessarie per presentare una lista in gara. Insomma, la richiesta è quella di cambiare in corsa le regole. "Le liste delle forze non presenti in parlamento che si vogliono presentare alle Europee vanno sottoscritte da almeno 30mila cittadini in ogni singola circoscrizione elettorale, per un totale quindi di 150mila firme - spiega la Spinelli - il vincolo ulteriore è che almeno il 10% di quelle firme, quindi almeno 3mila, devono essere raccolte in ogni singola regione. Noi riteniamo tale norma palesemente ingiusta. La Lombardia, ad esempio, che ha 9.939milioni di abitanti viene considerata allo stesso modo della Valle d'Aosta che ha una popolazione di circa 128mila abitanti. Entrambe devono raccogliere 3mila firme almeno. Pena l'invalidazione della lista per tutta la circoscrizione Nord Ovest".

Come fa notare l'Huffington Post, una delle regioni più "problematiche" è sicuramente la Val d'Aosta. È proprio qui che la lista rischia di non raccogliere le firme sufficienti invalidando, così, la possibilità di competere nell'intera circoscrizione che, in questo caso, ė la Nord-Ovest. Lo stesso discorso vale per le isole. Tra Sicilia e Sardegna il traguardo è 30mila firme. "Trattare in modo uguale situazioni diseguali è il massimo dell'ingiustizia - scrive ancora la Spinelli alla Boldrini - in questo modo si rischia di precludere a una nuova forza elettorale, quale la lista L'altra Europa con Tsipras che io sostengo e nella quale sono candidata, il diritto a presentarsi, con grave nocumento per la democrazia in Italia e in Europa". Adesso toccherà alla Boldrini decidere se dare una mano alla sinistra radicale.

Commenti

Pelican 49

Ven, 21/03/2014 - 17:12

La Spinella deve raccogliere le firme come tutti gli altri ... anzi come prima volta andrebbe loro raddoppiato il numero.

Pelican 49

Ven, 21/03/2014 - 17:13

Le firme non riescono a raccoglierle perche non se li c.ga nessuno!

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 21/03/2014 - 17:53

Finalmente una buona notizia!

maurizio50

Ven, 21/03/2014 - 17:58

Sai che problema:di sigle di sinistra più o meno estrema ce n'è almeno una cinquantina!In compenso non credo che esistano in ognuno di questi gruppuscoli almeno cinquanta personaggi che sanno cosa significa lavorare.

maurizio50

Ven, 21/03/2014 - 17:58

Sai che problema:di sigle di sinistra più o meno estrema ce n'è almeno una cinquantina!In compenso non credo che esistano in ognuno di questi gruppuscoli almeno cinquanta personaggi che sanno cosa significa lavorare.

Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 21/03/2014 - 18:33

State certi che soccorso rosso com la complicita´della DAMA di Compagnia BOLDRINI, sara´capace di creare uma mini legge per quest marmaglia, questa e´la Democrazia Proletaria PD-PCI

Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 21/03/2014 - 18:34

SPINELLA..sei arrivata al capolinea,non sei nessuno ...

AG485151

Ven, 21/03/2014 - 18:41

POCHE FIRME ? OTTIMO .

diegom13

Ven, 21/03/2014 - 19:19

La Spinelli ha ragione, e molti lettori prima di commentare dovrebbero capire come funziona: il sistema (per le europee, per le legislative è diverso) non consente a NESSUNA alternativa di presentarsi. Le (finte) novità sono quelle rappresentate da gruppuscoli che si separano da partiti esistenti, perché sono esonerati dalla raccolta firme. Chi ha già parlamentari nopn è tenuto a raccoglierne, che presenta nuove proposte invece sì. E non è tanto la quantità, è piuttosto la modalità a rendere la cosa impossibile - nel 2009 nessuno riuscì a raccoglierle, quelle firme -. Il problema della Spinelli però è duplice: 1) si sveglia solo ora che è candidata, mentre se ne infischiava quando erano altri a contestare la norma; 2) chiede una riforma a pochi mesi dalle elezioni, cosa espressamente vietata dal codice di buona condotta elettorale dell'OCSE.

marghera

Ven, 21/03/2014 - 19:32

Cene mancavano politicanti in Italia. Bisognava trovarne uno in Grecia ma non cambia nulla visto a quello che servono gli europarlamentari ( un cimitero di trombati o di elefanti politici ,essi là per garantirgli ancora un lauto stipendio )

elio2

Ven, 21/03/2014 - 20:25

Certo, la boldrina ti ridurrà il numero delle firme da raccogliere, anzi nel tuo caso farà di più esentando del tutto il tuo movimento che non caga nessuno, a raccoglierle e presentarle, altrimenti cosa servono i comunisti al governo.

eureka

Ven, 21/03/2014 - 20:40

Un'altra che per entrare nel calderone chiede leggi ad personam! Il solito vizietto: cambiare le regole in corsa per avvantaggiare o svantaggiare chi fa comodo per mantenere poltrone e potere.

Ritratto di joe pizza

joe pizza

Ven, 21/03/2014 - 23:08

Un'altra manica di inutili. E c'e anche la possibilita che la furba cambi la legge per farli contenti,perche loro sono piu belli e intelligenti degli altri, ma sopratutto "politicamente corretti "

cgf

Ven, 21/03/2014 - 23:22

non mi sembrano molte 150mila firme per [pretendere di] rappresentare 56 milioni di italiani. Si sono mai domandati perché non riescono a raccoglierle? OK, siamo 'abituati' ad avere come Capo del Governo persone non DEMOCRATICAMENTE ELETTE quindi LA boldrini dovrebbe, anzi si dovrebbe SENTIRE IN DOVERE di abbassare il quorum? io lo raddoppierei, si parla dell'Italia in Europa e non di elezioni comunali.

Ritratto di PAYBACK59

PAYBACK59

Sab, 22/03/2014 - 00:47

DUNQUE LA SINISTRA VUOLE CHE VENGANO CAMBIATE LE REGOLE......UNA BELLA REGOLA AD PARTITO FATTA APPOSTA PER LA SX COMUNISTA..... NATURALMENTE SARA' TUTTO IN REGOLA PROPRIO PERCHE' FATTA APPOSTA PER I COMUNISTI.......

entropy

Sab, 22/03/2014 - 08:10

Poi dicono che gli Spinelli è roba leggera.

linoalo1

Sab, 22/03/2014 - 08:41

Il numero delle Firme andrebbe alzato!A cosa ci serve un nuovo,inutile partitino?Ne abbiamo già tanti di piccoli ed inutili!Se la Boldrini cede,voi Italiani,non votateli!Visto che il Governo non lo fa,eliminiamo noi i Partitini votando solo per i grossi Partiti,ossia quelli che hanno sicuramente voce in capitolo!Lino.

Massimo Bocci

Sab, 22/03/2014 - 08:52

Ma questi Kompagnoschy facciano come gli omologhi (i mistificatori,democratici) PD, affidino servizio d'ordine e CERTIFICAZIONE COOP come da prassi e statuto comunista Stalinista, alla CAMORRA- COOP e le firme (false???) saranno c'osi tante da doverle CANCELLARE TUTTE!!!