Con tutti i guai che ci sono il Pd pensa a Mussolini

C'è da approvare il rendiconto di gestione e decidere su prestiti alle imprese. Ma a Varese la sinistra ha un'altra priorità: togliere la cittadinanza al Duce

Una foto d'archivio di Benito Mussolini

Varese - Ci sarebbero mille cose da dire, da fare. Per il verde (se si vuole continuare a sembrare la "città- giardino") per la qualità della vita, per gli abitanti. Ma basta una mozione. Una mozione scritta intingendo la penna nell'inchiostro rinsecchito di novant'anni fa per fermare una città e un consiglio comunale. E costringere un consiglio comunale e una città a discutere di un non problema. Quello di revocare o meno la cittadinanza onoraria attribuita a Benito Mussolini il 20 Maggio del 1924. Avete letto bene e non siete su «Scherzi a parte». E'accaduto davvero, ieri sera, nell'aula di palazzo Estense, Varese, Italia. É accaduto davvero per colpa o, per merito, sarebbe meglio dire, visto che lo scopo, immaginiamo, era quello di conquistare un po' di visibilità e qualche titolo sui giornali, del consigliere comunale del Pd, Luca Conte, fino all'altro ieri diligentemente alle prese in commissione con i problemi più concreti della spending review.
Poi l'ideona. Che l'ha subito proiettato assieme agli altri sei piddini presenti in consiglio comunale nell'orbita mediatica nazionale: tornare indietro di 89 anni e cancellare con un colpo di spugna ciò che i suoi concittadini e colleghi di consiglio comunale fecero nella seduta del 20 Maggio 1924: riconoscere il peso del Duce nella storia di Varese. «Un'uscita infelice che non mi sarei aspettato da uno come Luca Conte - commenta amareggiato Ciro Grassia, capogruppo del Pdl in consiglio comunale - purtroppo il Pd dimostra anche a Varese tutte le sue divisioni, il suo momento di sbandamento e la sua lontananza dai problemi reali della città e dei suoi abitanti. Avevo deciso di lasciare libertà di voto ai miei colleghi di partito, perché ciascuno si sentisse libero di votare secondo la propria coscienza: ma personalmente non ho mai avuto dubbi. Non si poteva approvare una simile mozione, rinnegare la storia e anche coprirsi un po' di grottesco, ammettiamolo, appigliandosi ad un riconoscimento attribuito quasi un secolo fa. Sono in consiglio comunale da 12 anni e non mi era mai capitato di confrontarmi con un finto problema come questo».
Caustico anche Ignazio La Russa, che ricalca con i toni una nota diffida dalla Costituente varesina di Fratelli d'Italia: «Il Pd di Varese con quasi 90 anni di ritardo prova ad arrivare laddove nemmeno erano giunti nel dopoguerra quelli che il fascismo lo avevano combattuto davvero e non dagli scranni comodi dei partiti al Comune: togliere la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. Premesso che l'architettura e la storia della nascita della provincia di Varese è legata indissolubilmente alla figura di Mussolini, e che la storia non si riscrive, mi domando quando queste persone cominceranno ad occuparsi delle priorità del territorio e la smetteranno con le dietrologie che non portano benefici ai cittadini e che servono solo a rinfocolare vecchi conflitti».
Fatto sta che all'ordine del giorno del consiglio comunale di ieri sera, apertosi alle 20,45, dopo l'approvazione del rendiconto di gestione dell'amministrazione comunale per l'esercizio 2012, seguito dall'individuazione degli organismi collegiali e dalle modifiche al regolamento per la tutela del decoro urbano e dell'igiene ambientale e dopo la mozione presentata dal consigliere Nicoletti (Movimento libero) per stipulare una convenzione con una banca per poter erogare prestiti a soggetti indigenti o a piccole attività commerciali in difficoltà, tenendo a garanzia il capitale finanziario messo a disposizione dal Comune. E dopo ancora la mozione presentata del consigliere Cammarata (Movimento 5 stelle) per favorire nuove installazioni di casette dell'acqua nel Comune si è arrivati al sesto e ultimo punto: la mozione presentata in data 25/10/2012 dal consigliere Conte (Partito democratico) per chiedere la revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. E a quel punto Francesco III d'Este, duca di Modena e governatore della Lombardia austriaca che a questo palazzo diede il nome, soggiornandovi nel 1755, decise, sconcertato, di traslocare.

Commenti

fabiotiziano

Ven, 07/06/2013 - 08:43

CAMBIO DI TITOLO: "Con tutti i guai che ci sono Berlusconi pensa al presidenzialismo"

pinuzzo48

Ven, 07/06/2013 - 08:58

con tutti problemi che ci sono nelle citta questi politici del c@@@@@ pensano a MUSSOLINI e BERLUSCONI il pd con l,odio che gli rosica il cervello sono il cancro del paese

egi

Ven, 07/06/2013 - 09:02

Mamma mia ma dove vivono sono proprio imbecilli questi sinistri

neta942

Ven, 07/06/2013 - 09:06

sono di varese , e non sapevo che nel lontano 1924 , fu concessa la cittadinanza onoraria a Mussolini. L'intervento dell'esponenete de PD, e' un diversivo,solo fumo negli occhi. Lasciate la cittadinanza a Mussolini e pensate a problemi del 2013 , piu concreti e vicini alla gente

romacentro

Ven, 07/06/2013 - 09:24

Follia allo stato puro. Questa sinistra italiana, manichea e come tale delirante, non sa più cosa inventarsi per emergere dal grigiore che la storia le impone da troppo tempo. Voler togliere la cittadinanza a B.M. è un segnale di grande disperazione. (Avrei detto la stessa cosa se si fosse trattato di togliere la cittadinanza ad un Lenin o ad un Togliatti). Ecco perchè la sinistra (quella italiana, in Europa c'è di meglio per fortuna), esce sconfitta da un secolo: non ha saputo contrastare lo strapotere di Giolitti, ha subito vent'anni di fascismo, quarant'anni di DC, l'era Craxi, vent'anni di Berlusconismo e il suo ritorno. Ora s'inventa di togliere la cittadinanza a Mussolini, come se questo atto fosse il lavacro di tutti i fallimenti di cui la sinistra italiana è stata capace in cento anni di storia.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 07/06/2013 - 09:28

Cose da ridere.Ho sempre pensato che i comunisti siano di un altro pianeta , questa e la conferma che i matti da manicomio in confronto sono persone normalissime.

maxaureli

Ven, 07/06/2013 - 09:45

Questa e' schizzofrenia paranoica. LOL

lorenzo464

Ven, 07/06/2013 - 09:48

poi ci si stupisce del declino italiano, ma in quale altro paese, compresa l'Iatlia fino a ieri, si può perdere tempo per un'idiozia di 90 anni prima?

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Ven, 07/06/2013 - 09:48

Un caxxo! Il pd se le può infilare tutte su per il tubo le sue iniziative! Della mia città so cose che riguardano la storia repubblichina, che manco il sindaco conosce!

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 07/06/2013 - 09:53

Il problema della “cittadinanza” di Mussolini, a circa 70 anni dalla morte, mi sembra tutto da ridere. Però rilevo che il "problema" evidenziato sembra essere solo uno di quelli che agitano il sonno dei sinistri. Ce ne sono ben altri e determinanti per salvare la patria, fra i quali emergono: lo jus soli (e leggo che il Pdl sta trattando al riguardo, ma evidentemente il mio voto non interessa); il matrimonio dei gay, alla francese naturalmente. Mi aspetto a breve una campagna per lo "scurimento" della pelle, per eliminare il vizio genetico che ci ha fatto bianchi.

franco@Trier -DE

Ven, 07/06/2013 - 09:54

Aspettiamo un altro Benito.

a.zoin

Ven, 07/06/2013 - 10:14

Ciò vuol dire che Mussolini aveva voce in capitolo, mentre quei quattro mammalucchi del consiglio comunale di Varese hanno altro da pensare che il futuro della città. VARESE, non è per caso la citta natia di Monti ??? He He sti Varesotti !!!

laMIGLIOREopinione

Ven, 07/06/2013 - 10:28

mi sembra il minimo togliere la cittadinanza non è priorità, ma si deve fare. come in tutti i paesi civili che rifiutano ogni forma di estremismo sia di destra che di sinistra

swiller

Ven, 07/06/2013 - 10:38

Poveri e inutili parassiti della sinistra.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Ven, 07/06/2013 - 10:42

a.zoin, tutto sbagliato! Si parla di Varese città , quindi varesini, se citi il verme monti, quello si è varesotto perché della provincia di Varese. In quanto all'individuo ..... Anche qui ci sono degli imbecilli!

silviob2

Ven, 07/06/2013 - 10:54

Dai, togliamogli la cittadinanza! Così potremo dire che il Duce non è mai stato italiano e l'Italia non è mai stata fascista. Forse riusciamo anche a dire che non abbiamo perso la guerra e non siamo mai stati colonialisti! Eccetera eccetera.

Angel59

Ven, 07/06/2013 - 10:59

Sinceramente la cittadinanza sarebbe da togliere proprio ai comunisti italiani. Mussolini in venti anni di governo ci ha lasciato opere degne di memoria storica siano esse positive che negative, i compagni oltre a non aver fatto nulla di positivo degno di memoria, hanno solo brigato alacremente al fine di instaurare nel nostro amato paese una dittatura stile sovietico, e per questa ragione sarebbe ragionevole cacciarli tutti a pedate nel sedere e spedirli nella loro amata patria russia.

laMIGLIOREopinione

Ven, 07/06/2013 - 11:00

@swiller: meglio parassita della sinistra (badi bene non del comunismo che è diverso!!) che parassita del fascismo assassino.

laMIGLIOREopinione

Ven, 07/06/2013 - 11:03

@silviob2: si togliamola sta cittadinanza a chi ha ucciso e tolto libertà L'italia è stata fascista, e deve far tesoro di questo immenso errore. quindi perchè lasciare la cittadinanza ad un criminale? Ha costriuto anche strade ferrovie, inps, e prosperità? Si! ma rimane un criminale fascista e la cittadinanza non la merita

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Ven, 07/06/2013 - 11:04

Per il bene del paese, mettiamo al bando il PD. Ormai sono condannati dalla storia proprio come il fascismo, e a differenza del fascismo, questi non hanno mai fatto nulla di buono per il paese.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 07/06/2013 - 11:04

In questo paese c'è la più alta concentrazione di Centri d'Allevamento Cretini.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Ven, 07/06/2013 - 11:13

La peggiore opinione meglio tutto ma proprio tutto rispetto allo schifo di sinistra che poi non è altro che comunismo .... Comunque la si voglia chiamare!

laMIGLIOREopinione

Ven, 07/06/2013 - 11:15

x Reinhard: non si mette al bando nessuno! Per democrazia ! Tutto quello che di buono ha fatto il fascismo è stato oscurato dai morti che ha sulla coscienza.

laMIGLIOREopinione

Ven, 07/06/2013 - 11:21

XSoldato di Lucera: il comunismo non è la sinistra! il comunismo fa schifo quanto il fascismo. ribadisco che è ora che venga tolta la cittadinanza a colui il quale ha distrutto l'italia.

giovauriem

Ven, 07/06/2013 - 11:23

si! togliete la cittadinanza a mussolini e datela a togliatti,grande uomo democratico,buono,pacifico,italianissimo e schivo dal potere con la speranza di poter ritornare ai fatti concreti del 2013

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 07/06/2013 - 11:23

Continuo sempre a dire, che pur di non prendere di petto i problemi del Paese, se le inventano tutte. Il problema è, che fino a quando ci saranno gli allocchi che seguiranno questi cretini, non risorgeremo mai.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Ven, 07/06/2013 - 11:23

Con tutte le caxxate che sta tirando fuori , metterei al bando la peggior opinione! Vai a postare sul manifesto! Evviva lo zio!

Simostufo

Ven, 07/06/2013 - 11:50

@LAMIGLIOREOPINIONE il suo nick basta per qualificarla.

franco@Trier -DE

Ven, 07/06/2013 - 12:07

La migliore opinione se i fascisti ti hanno rotto il kulo non dovevi provocarli.

hal9003

Ven, 07/06/2013 - 12:28

Ma si, hanno ragione.. Dovrebbero darla alla Bindi o meglio ancora a Prodi. Quello sì che è un "acuto statista"! Basta guardarlo e si capisce subito...

eovero

Ven, 07/06/2013 - 12:41

sarebbe preferibile avere un'altro Duce,che un Italia mafiosa come l'abbiamo ora!! e ve lo dice uno che non ha mai votato per il fascismo!anzi ho paura che se non arriva davvero un'altro Mussolini,l'Italia finirà totalmente nelle mai della mafia.la LEGA dava fastidio alle cosche mafiose è l'hanno tolta,ora chi ci difenderà?

idleproc

Ven, 07/06/2013 - 12:42

La cittadinanza è da togliere a chi si è svenduta sottobanco la Sovranità Italiana che, ovviamente, è comprensiva di: Popolo Italiano, del sistema produttivo italiano che gli dà da mangiare, oltre che della Costituzione. E' una cosa di oggi, non di ieri. Il solito metodo di intorbidare le acque per uscirne verginelli.

nino47

Ven, 07/06/2013 - 12:52

@fabiotiziano: dei due mali certamente il presidenzialismo è quello minore. Per l'altro,Già che ci sono potrebbero introdurre una postilla per togliere la cittadinanza a Mussolini e darla.... a Stalin!!!che ne dice??

Ritratto di sitten

sitten

Ven, 07/06/2013 - 13:01

@laMIGLIOREopinione:Sicuramente parassito di sinistra non comunista, ma in pratica battistrada dello stesso, che di crimini non ne parliamo. Chi salvò il figlio di Matteoti nel 1944 dai tedeschi? Sicuramente il laMIGLIOREopinione: non lo sa!

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 07/06/2013 - 13:04

Mi stupisco ci si stupisca, il pd, i comunisti sono questi, una massa di idioti. Invece di fare il film Fascisti su Marte, la realta' impone il film : alieni comunisti mentecatti sulla terra.

romacentro

Ven, 07/06/2013 - 13:07

@laMIGLIOREopinione seguendo il suo ragionamento, per logica dovremmo anche eliminare tutte le vie italiane dedicate a certi "eroi", a cominciare da Lenin e Stalin e, già che ci siamo, mettiamoci pure Togliatti che sperava che i prigionieri italiani in Russia non tornassero più in Patria (Questo lo sapeva, spero). Temo che a lei sfugga il fatto che la cittadinanza, per quanto sia un riconoscimento importante, è qualcosa che alla fine si dimentica. Credo che nessuno (compreso lei) sapesse che a Varese, novant'anni fa, venne concessa la cittadinanza a Mussolini. Ma le strade, le piazze intitolate a certi assassini, quelle rimangono imperiture sopra gli occhi di tutti. Dedicare una via a Stalin (come c'è a Castel Fidardo) è come dedicare una piazza a Klapper, quello delle Fosse Ardeatine. Spero non le sfugga il concetto che dedicare una via ad un certo personaggio storico, è un po' come dargli una sorta di cittadinanza morale, meno solenne, ma è pur sempre un riconoscimento che rimane lì, immutabile nel tempo.

Ritratto di sitten

sitten

Ven, 07/06/2013 - 13:14

Altro che toglierci la cittadinanza, tutti in Italia da destra,sinistra e centro, dovrebbero fargli ponti d'oro. A settantanni (68) dalla sua morte dà ancora da mangiare, in particolare alla sinistra, con le proprie stronzate che scrive su quel periodo storico.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 07/06/2013 - 13:57

la Migliore opinione. Prima di parlare, informati sulla storia di quel periodo, e ti meraviglierai di acquisire nozioni nuove su ciò che è accaduto realmente durante quel ventennio. L'Italia era uscita dalla Grande Guerra, l'unica Italia che esisteva era si e no quella fino a Napoli; al sud c'era ancora le mulattiere e la corrente elettrica per le strade delle piccole città era un sogno. In neanche un decennio, il sud è entrato a far parte realmente dell'Italia. Ora non sto qui a spiegarti la storia che i libri di scuola non spiegheranno mai, ma, ripeto, informati prima di parlare.

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 07/06/2013 - 14:13

Allucinate,in un periodo di crisi,come mai si era vista,con decisioni vitali da prendere,con famiglie che riducono pure gli acquisti alimentari,con gente che si ammazza per disperazione,i comunisti integrali e accecati dall'odio,pensano se togliere la cittadinanza a Mussolini ! Pazzesco !! Meglio darla ai clandestini.

commissario

Ven, 07/06/2013 - 14:19

uhe rimba Angel59..va che la libertà di scrivere le tue scemate te l'ha data chi a tolto dalle balle il nanetto di predappio. ricordatelo

syntronik

Ven, 07/06/2013 - 14:55

è un classico della stupidità sinistrata, il prossimo ddl, sarà mantenere o no, la licenza ai pretoriani romani di fare un nuovo accampamento militare, io non ci scherzerei molto, da loro è anche possibile, o forse, una mozione per aprire una indagine a milano, per scoprire finalmente chi ha avvelenato Cleopatra, e, che sicuramente le indagini, appureranno, che è stato il solito colpevole del secolo.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 07/06/2013 - 20:06

xlamigliore opinione-Opinioniamo.hahahahhahahahahhahahasarebbe troppo bello ridere ,se non fosse che sinistra,e comunismo sono la stessa maledetta cosa.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 07/06/2013 - 20:10

sempre per la migliore opinione-I meritevoli di cittadinanza sono togliatti ,la negra del congo con tutti i parassiti che lavorano senza pagar tasse al popolo italiano.Coop, sindacati partito comunista permettendo.red mela passate .SONO maggiorenne e vaccinato, Contro le zecche)

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 07/06/2013 - 20:15

Xcommissario-veramente bisogna essere miopi rossi per dire che Benito fosse nano .E proprio vero che i comunisti sono ciechi , non tutti ,qualcuno solo dall occhio destro.

giovannibid

Ven, 07/06/2013 - 21:24

ma sti cogl....ni non hanno ancora capito che la guerra è finita?

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 07/06/2013 - 22:07

...I comunisti non si smentiscono mai, in tema di ritardi. Questa volta, però, hanno superato se stessi, collezionando un ritardo di ben settant'anni. Tanti sono a partire dal 25 luglio del 1943.