Tutti insieme, per caritàPure turandosi il naso

Attualmente, la situa­zione dei partiti è peggiorata: non godono più della fiducia dei cittadini. In attesa di aggiustare la "macchina" converrebbe che Pd, Pdl e Udc firmassero un accordo transitorio per costituire una grande coalizione

L'abbiamo detto mille volte, ma lo ripe­tiamo ancora: i sondaggi vanno presi con le pinze, però vanno presi sul se­rio. Il Pdl viaggia intorno al 20 per cen­to, il Pd al 25, Grillo al 18-20, l’Udc al 5-6, l’Idv al 7, il Sel al 5-6, la Lega al 6. Non ci vuole molto per capire che con un quadro simile non sarà facile per nessuno mettere in piedi una maggioranza di governo. È vero che alla scadenza naturale della legislatura manca­no circa nove mesi e che, nel frattempo, può succede­re di tutto, compreso uno sconvolgimento ulteriore dei dati. Dipende da molti fattori: dalle capacità di Mario Monti nella gestione dell’emergenza,dagli svi­luppi della crisi nazionale e internazionale, dalla te­nuta dell’economia eccetera. Tuttavia oggi come og­gi bisogna ragionare sull’esistente.

Teoricamente la sinistra (lo abbiamo sottolineato alcuni giorni fa) sarebbe in grado di vincere se adot­tasse la vecchia formula dell’ammucchiata, ma l’esperienza insegna che non basta vincere per dura­re alla guida del Paese. Ne sa qualcosa Romano Pro­di, che ha fallito due volte, nonostante avesse i nume­ri a sufficienza in Parlamento. Attualmente, la situa­zione dei partiti è peggiorata. Essi non godono più della fiducia dei cittadini. Lo dimostra la crescita esponenziale del Movimento 5 Stelle e dell’astensio­nismo. Pertanto andare a elezioni nel 2013 significa fare un salto nel buio e rischiare un patatrac. In altre parole, è molto probabile che dalle urne esca un certi­fic­ato di inadeguatezza del nostro sistema democra­tico, fortemente condizionato (in negativo) da una Costituzione obsoleta laddove fissa le norme della governabilità.

Quindi? In attesa di aggiustare la «macchina» e considerata la crisi persistente, converrebbe che il Pd,il Pdl e l’Udc firmassero un accordo transitorio ­allo scopo di costituire una grande coalizione (sul­l’esempio della Germania) grazie alla quale consen­tire a Monti di proseguire, nei prossimi anni, il lavoro fin qui svolto, sempreché il premier

confermi di esserne all’altezza, e non è detto che lo sia. Personalmente, e credo di interpretare il pensiero di parecchi lettori, non sarei entusiasta di una simile soluzione, ma occorre riconoscere che non ve ne sono di migliori.

Pdl e Pd sulla carta sono antagonisti, e costringer­li a un’alleanza sarebbe una forzatura. Ma non c’è alternativa. Con un Beppe Grillo al 20 per cento, un Antonio Di Pietro al 7 e un Nichi Vendola al 6 c’è po­co da scherzare: l’instabilità è dietro l’angolo. Per evitare complicazioni di tipo sudamericano (o gre­co) merita sopportare un sacrificio: turarsi il naso e scegliere il male minore.

Adottando un meccanismo elettorale proporzio­nale (con o senza preferenze), sarebbe possibile creare un contenitore idoneo a raggruppare Pdl, Pd e Udc,il cui intento-dichiarato-sarebbe soltan­to quello di s­uperare il pericolo di avere un’Italia al­lo sbando e destinata a precipitare nel burrone evo­cato da Monti. Sull’attuale premier abbiamo tante riserve, perché adesso è succubo di una maggioran­za improvvisata e vive alla giornata rinunciando (non potrebbe fare diversamente) a realizzare ap­pieno i propri progetti nel timore di cadere da un momento all’altro.Nei suoi panni non esiteremmo a dire ai partiti: o si fa come dico io oppure andate avanti voi. Egli, invece, pur di non mollare la presa, accetta compromessi. Ecco perché, forse, serve for­nirgli una maggioranza che scelga liberamente di sostenerlo sulla base di patti ben precisi.

Chi ha idee più brillanti le esprima. Ma tenga con­to della realtà più che dei sogni e delle proprie opi­nioni astratte. Siamo consapevoli: sia nel Pdl sia nel Pd vari leader e leaderini son perplessi davanti alla prospettiva della grande coalizione. Ovvio che lo si­ano: guardano a interessi particolari e trascurano quelli generali del Paese. Ma nella presente con­giuntura la miopia aiuta lo sfascio e non la ricostru­zione. Nei periodi in cui domina la paura occorre tranquillizzare l’opinione pubblica (l’elettorato), altrimenti ci si consegna agli estremisti e agli avven­turieri, sempre pronti a cavalcare la tigre.

Commenti

lunisolare

Ven, 06/07/2012 - 18:00

Direttore quella che indichi è l'unica alternativa seria praticabile, il vantaggio sarebbe concedere un periodo di decantazione ai partti così come li concepiamo in attesa che cambi il modo di politicare nell'interesse dell'Italia e degli Italiani. Oggi la prospettiva è quella che lei ha indicato e noi non ne sentiamo il bisogno, per cui i tre partiti si convincano ad una coabitazione detestandosi cordialmente aspettando di tempi migliori.

Massimo

Ven, 06/07/2012 - 18:11

Direttore, mi stupisce: è rimasto troppo al sole ed alla calura di Caronte ? MAI ! MAI ! MAI! deve essere presa in considerazione una simile aberrante ipotesi. Sarebbe il tradimento di tutto ciò che Berlusconi ha promesso. Sarebbe la più totale perversione morale, politica ed economica, con la disgregazione e la fine della Civiltà. Sarebbe più onorevole finire sotto una repubblica islamica che raddrizzi un po' di schiene che un inciucio con i comunisti.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Ven, 06/07/2012 - 18:34

Gent.mo Dr.Feltri, la sua idea è da prendere in seria considerazione, come scrissi una quindicina di giorni fa, in uno scenario simile la candidatura di Berlusconi alla Presidenza della Repubblica potrebbe essere la logica conseguenza, permettendo a Monti di continuare, fino al 2013, possibilmente senza intralci, la meritoria opera di "riparazione" dei danni che l'Italia ha accumulato negli ultimi 40 anni. Cordiali saluti.

idleproc

Ven, 06/07/2012 - 18:35

Effettivamente è un guaio quando ti si scassa il condizionatore il giorno stesso in cui è arrivato "Caronte".

Il giusto

Ven, 06/07/2012 - 18:52

Ai futuri comunisti...come vi dicevo mesi fà,sotto sotto siete comunisti!Adesso volete allearvi con quel"comunistaccio"di Bersani!!!Dopo tutto quello che avete scritto contro di lui,adesso gli chiedete AIUTO!!!Date del traditore a Fini,ma voi...fareste schifo anche a giuda!!!1 invio 18.51 Al soviet,che fai,pubblichi???

macchiapam

Ven, 06/07/2012 - 18:56

Giusto, giustissimo; ma a questo punto la palla torna a Napolitano, perchè soltanto lui ha l'autorità, oggi, di indurre a prolungare la tregua tripartitica.

stobeneconbac

Ven, 06/07/2012 - 18:58

Condivido tutto al 100%, ma credo che la maggiore difficoltà di Monti Premier sia quella di non voler veramente realizzare il programma come se lo era prefissato. Ha paura che gli attuali parlamentari lo mettano in minoranza, ed allora mi chiedo: "Ma vuoi portare l' Italia fuori dal baratro o ti sei adagiato a fare il politico di professione?" Aveva tanti propositi questo Governo, ma li ha perduti per strada. Prima gli italiani erano con lui perchè speravano nel superamento della crisi, oggi molti lo condannano in quanto, appunto, si fa condizionare dagli stessi politicanti che hanno creato il danno. Dovrebbe prendere il coraggio a due mani.

aliberti

Ven, 06/07/2012 - 19:07

tutti insieme, si ma A CASA!!! voi politicanti della casta SIETE LA VERGOGNA E LA ROVINA DELL'ITALIA,SPARITE!!!

gbsirio_1962

Ven, 06/07/2012 - 19:21

..ma quanto siete belli !!! chissà mai che gli italiani, "finalmente stufi" della solita politica "mangia-mangia", e magari "rinsaviti"...non capiscano e decidano che sarebbe meglio MANDARVI TUTTI E TRE A CASA !!!!!

prodomoitalia

Ven, 06/07/2012 - 19:44

Stimatissimo Feltri anch'io ritengo che ciò che Lei ipotizza sarebbe la migliore soluzione per la governabilità e gli INTERESSI del Bel Paese ! Francamente mi spaventa il 5 stelle al 20 % e mi sto chiedendo quale sirena cercherà d'irretire Grillo e i tanti elettori che non sono solo scontenti ma scogli.... i ! Da lì i voti..... ai grillini . Se leggo bene i numeri PD +5 stelle + UDC + IDV + SEL siamo al 63% .... in pieno caos....peggio del brodo primordiale ?? Se appena, appena posso ...espatrio !

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 06/07/2012 - 19:40

Ecco il trio dei camerieri dei banchieri. Fanno a gara per esser promossi a maggiordomi.

redy_t

Ven, 06/07/2012 - 19:57

Sono stanco di votare "turandomi il naso". Perciò o non andrò (probabile) o voterò Grillo sperando che sfasci tutto e mandi a casa un sacco di gente inguardabile.

ntn59

Ven, 06/07/2012 - 20:27

Egregio signor Feltri, chiamiamo le cose per quello che sono: lei sta teorizzando un colpo di Stato. Vi piace un governo che non tocca i privilegi dei ricchi, dei politici, dei giornalisti e che se la prende solo con quei poveri diavoli dei lavoratori. Altro che Grillo: per voi ci vorrebbe Robespierre. Potete anche non pubblicare questo post ma pensateci bene, perchè gli Italiani esasperati hanno fatto la Resistenza, neppure tanti anni fa.

giottin

Ven, 06/07/2012 - 21:55

Caro Vittorio non sono d'accordo. 1) Dici bene, bisognerebbe guardare a quel 45% o forse tra un anno anche di più che non vuole più votare ed è questa la maggioranza che vincerebbe e della quale tenere assolutamente conto. 2) Ci siamo stufati di tutti queste vecchie carriole che stanno lì da decenni, almeno ci venisse data la possibilità di scegliere per chi votare, così ci penseremo noi a mandarli a quel paese. 3) mari-o-monti ha solo rinviato l'aumento dell'iva, per cui sa già fin da ora che quello che ha fatto non basterà, quindi nel frattempo altre aziende chiuderanno, i disoccupati inevitabilmente aumenteranno e tra un anno, (non ce lo vogliono dire ma lo siamo già) saremo come la Grecia o peggio. 4) Il trio abc, personalmente non lo sopporto, specialmente il c e se dovessero coalizzarsi come dici sarebbe la fine. 5) L'incapacità di mari-o-monti ormai è assodata, è un pavido che cerca la mediazione con chi invece non dovrebbe nemmeno considerare. Per ora mi fermo qui.

Ritratto di angela piscitelli

angela piscitelli

Ven, 06/07/2012 - 21:42

Scusi, Feltri, ossequiosamente: ma lei davvero crede che con un'ammucchiata di "questi qui"(proprio loro!) le cose possano andare meno peggio?Noi potremmo essere d'accordo ad una sola condizione/che questa banda di incoscienti approvasse "illico" il presidenzialismo.Sarebbe le prova che se non spono rinsaviti, almeno se la fanno addosso.Perchè diavolo senno' dovremmo dar loro fiducia visto che ci stanno porando contro il palo?siamo masochisti? eh?Con questa costituzione e con questa architettura, continueranno a fare il comodo loro.e l' Italia diventerà a sud una colonia delle primavere arabe, ed a nord un pezzo di Svizzera.Mi consenta! poffarbacco!

rays27

Ven, 06/07/2012 - 21:49

no direttore meglio il salto nel buio con grillo che questo schifo di ammucchiata. L'idea Robespierre non e' poi tanto male nella speranza di avere un nuovo napoleone.

giottin

Ven, 06/07/2012 - 21:57

L'ho già detto più volte che la rivoluzione liberale la poteva fare solo Berlusconi, ma per farla doveva circondarsi di materia prima ovvero di leberali e non ex di tutto pronti a tendere imboscate ogni giorno. Per esempio l'on Martino da liberale è dovuto diventare ex liberale, infatti anzichè occuparsi di economia ha fatto il ministro della difesa e poi ....nemmeno più quello!! Dopo questo che cosa ci si poteva aspettare? Quello che è successo.

Ritratto di albireo6

albireo6

Ven, 06/07/2012 - 21:51

I tre dal crepuscolo tenebroso,in ispecie Pierfrego falso e bacchettone.

gardadue

Ven, 06/07/2012 - 22:19

#13 ntn59 Te la spiego io come sta. l'INTELLIGHENZIA ROSSA è al potere i suoi SOLDATI a cuccia e le vetrine delle BANCHE al SICURO. IN poche parole SAVIANO FAZIO SANTORO FLORIS SCALFARI I BANCHIERI I GIUDICI I PM I PROFESSORI UNIVERSITARI E NON I BOS DEI CENTRI SOCIALI LA CGL LA CISL LA WIL L'INFORMAZIONE ROSSA NAZIONALE E QUELLA PROVINCIALE (TRA L'ALTRO I PIù VISCIDI SPECIALMENTE A BRESCIA) GLI AGNOLETTO I MORETTI TUTTA QUESTA FECCIA italicoROSSA NON SON NIENTALTRO CHE DEI PEZZI DI MER.. E IL LORO ESERCITO ANCHE QUELLO CHE COMMENTA QUA NON SONO ALTRO CHE DEI SEMPLICI FIGLI DI PUT.... CON UN MICROCIP NEL COLLO COLLEGATO AL SERVER DIBOTTEGHE OSCURE . ESAURIENTE LA SPIEGAZIONE? CIAO

pippo66

Ven, 06/07/2012 - 22:45

Feltri ha perfettamente ragione. Penso che Monti sia una persona seria e competente. Il problema è l'assurda maggioranza che lo sostiene, che non è d'accordo su nulla, ma che nel suo complesso riflette, nelle sue diverse varianti, la cultura profondamente statalista degli italiani. Pochi sono disposti ad assumersi le responsabilità e i rischi che sono associati alla libertà. La maggioranza preferisce affidarsi allo stato, dal quale si aspetta tutto, sempre che siano gli altri a pagare. Per questo, indipendentemente dal colore delle maggioranze, spese statali e tasse sono sempre aumentate. Non credo quindi che Monti possa fare granché, ma sono convinto che qualunque altro governo sarebbe peggiore di quello attuale.

gb1

Ven, 06/07/2012 - 22:42

#13 ntn59: Ma cosa crede di dire che meriti la "censura"? Quella che peraltro è tradizione della parte cui si ispira. I cari partigiani con i loro commissari politici... E non rompa le palle con la sua resistenza. E' chiaro che per vedere pubblicate le sue idiozie deve minacciare, ma gli "italiani esasperati" cui si riferisce sono sventuratamente esistiti solo perchè avevamo già perso la guerra contro gli stranieri. Oggi, quelli esasperati a ragion veduta dopo 60 anni della "vostra" repubblica potrebbero anche prenderla a calci in quel posto

gb1

Ven, 06/07/2012 - 23:03

Basta "turarsi il naso": e' stato solo un modo per non affrontare il problema per decenni; e le cose sono di conseguenza peggiorate e basta. E' ora di votare per ciò in cui si crede . Se poi, per mancanza di calcolo elettorale utilitaristico, si imponessero i soggetti citati nell'articolo, pazienza: darebbero modo agli italiani di rendersi conto di quanto siano perniciosi. Solo così si può arrivare a migliorare. Andare avanti per compromessi per spinti da mille timori non fa che deteriorare la situazione.

ErnstJunger

Ven, 06/07/2012 - 22:56

Un'idea più brillante? Monti al governo per altri 5 anni. Punto

shark

Ven, 06/07/2012 - 23:21

Caro 13 ntn, sono in parte d'accordo con lei nel trattare da ladra la popolazione politica, ma non tocchiamo la resistenza. Si tratta di una leggenda che copre le turpitudini di una masnada di codardi più ladri che assassini e che fornirono le prime leve della classe politica che lei odia e che ci ha condotti nella situazione nella quale ci troviamo. Mi fanno schifo entrambe, ma trà resistenza e classe politica, la seconda é meno codarda.

stefano.colussi

Sab, 07/07/2012 - 00:03

Caro direttore, Lei ne inventa sempre una nuova. Ok... sono d'accordo sul CAB (casini, alfano, bersani) ...mi ricorda tra l'altro il CAF (craxi, andreotti, forlani)...purchè la regia, l'aiuto/regia, la sceneggiatura, i dialoghi e la musica siano di BD s.p.a. (berlusconi/d'alema). In caso contrario non andiamo da nessuna parte. Stefano Colussi, Cervignano del Friuli, Udine...PS non parlo più di "Stati Uniti d'Europa" mi veramente sono rotto le palline.

Giustopeppe

Sab, 07/07/2012 - 00:09

I tre moschettieri, bravi, solo che, però, invece di essere tutti per uno, ognuno è per se stesso (a chi più può mangiare)

roby55

Sab, 07/07/2012 - 00:17

Primo, le elezioni non potranno essere procastinate. Secondo, questi partiti dovranno fare un programma politico. Terzo, se gli elettori fiutano inciucio, li bocciano. Per me, questo tipo di partiti ha fatto il suo tempo, come scrisse ben Foa sul suo blog. Sono all'agonia. Andare avanti con questi partiti, vorrebbe dire che agli italiani stanno bene le cose così come sono. E non credo che gli italiani siano così fessi. Cordiali saluti.

roby55

Sab, 07/07/2012 - 00:25

Gli italiani non vogliono più turarsi il naso, sono nauseati da questi partiti. Se oltre a Grillo, non ci fosse nulla di nuovo, ma ne dubito (vedi Ioamolitalia, Partito Italia Nuova), la maggioranza o voterà Grillo o si asterrà. Il disgusto è andato oltre ogni limite a causa di gente che ha tradito il mandato degli elettori e ha pensato solo a conservare la propria poltrona e a salvare la diaria di 3mila euro mensile quando saranno in pensione. Schettino al loro confronto è un angioletto. Cordiali saluti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 07/07/2012 - 01:14

Con o senza naso turato, coi trinariciuti MAI.

Talero67

Sab, 07/07/2012 - 03:56

Ho il vomito!!!Bisognerebbe prendervi a palate di ****a, ABC+Napolitano del cavolo!!!State distruggendo il paese, la democrazia,la costituzione e il popolo!BENE!Tutta campagna elettorale per GRILLO!

marcomanno

Sab, 07/07/2012 - 06:05

Io votero' Grillo

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 07/07/2012 - 07:46

Che Monti stai al governo con tutte le gatte da pelare, fa comodo a Berlusconi. Che ABC facciano le riforme in una sorta di armistizio, fa comodo a Berlusconi. Berlusconi non è morto, ma sta facendo morire noi!!!

Ritratto di Cavaliere della notte

Cavaliere della...

Sab, 07/07/2012 - 07:46

NO,egregio Dott. FELTRI,questa volta,al contrario di quasi tutte le altre volte,NON sono della sua opinione; NON voglio andare a votare per uno di questi elementi,turandomi il naso; Proprio NO !! Me ne rimango a casa, a respirare aria buona,solubre .Questi quì è l'ora che se ne vadino via,perchè di danni ne hanno già fatti anche troppi!!!!

marcowinner

Sab, 07/07/2012 - 08:02

aliberti mi perdoni, ma questi Onorevoli signori con il nostro voto stanno facendo i politicanti. Certo a veder la foto non sembra che sentano molto la crisi che attanaglia le famiglie italiane ,il 36% ha cambiato il loro stile di vita. Non dobbiamo di conseguenza incolpare la casta ma gli italiani che vanno a votare e votano in questa maniera. Se si desse la preferenza a 2 soli partiti forse questo inciucio sarebbe improbabile; invece Il Pdl viaggia intorno al 20 per cento, il Pd al 25, Grillo al 18-20, l’Udc al 5-6, l’Idv al 7, il Sel al 5-6, la Lega al 6. Guardate che frammentazione; quindi non lamentiamoci . MEDITATE GENTE

marcowinner

Sab, 07/07/2012 - 08:02

aliberti mi perdoni, ma questi Onorevoli signori con il nostro voto stanno facendo i politicanti. Certo a veder la foto non sembra che sentano molto la crisi che attanaglia le famiglie italiane ,il 36% ha cambiato il loro stile di vita. Non dobbiamo di conseguenza incolpare la casta ma gli italiani che vanno a votare e votano in questa maniera. Se si desse la preferenza a 2 soli partiti forse questo inciucio sarebbe improbabile; invece Il Pdl viaggia intorno al 20 per cento, il Pd al 25, Grillo al 18-20, l’Udc al 5-6, l’Idv al 7, il Sel al 5-6, la Lega al 6. Guardate che frammentazione; quindi non lamentiamoci . MEDITATE GENTE

Giustopeppe

Sab, 07/07/2012 - 08:19

Oppure i tre porcellini, vedrete quando arriva il lupo delle votazioni

Ritratto di aaronn

aaronn

Sab, 07/07/2012 - 08:21

Cari lettori d'ogni censo,quando la barca sta per affondare,ogni appiglio é buono per salvarsi.E' ormai indubbia nei cittadini la sfiducia a tutta la classe politica ,per ciò che é stata la loro resa il 65 anni di malgoverno .O meglio ,ci hanno fatto intendere che eravamo in democrazia ,che l'Italia é una nazione libera e democratica, che invece non lo è stata ,tranne per la casta politica che ,speculando sul sistema democratico ha avuto la possibilità di rimpinguarsi le tasche a proprio piacimento e ad-vitam ;come a proprio uso e consumo si sono costruite leggi pensionistiche ad-personam. Reclamare sul Presidente Berlusconi,é stata solo l'ultima boiata del'antica partitocrazia alla quale gli era venuto meno il potere di sempre.Certamente, oggi tutti si vogliono ancorare al professor Monti,non solo per la loro incapacità a fronteggiare una tal disfatta economica, ma perché con lui al governo loro, i soliti ciarlatani di sempre ,riuscirebbero a sopravvivere, ma da falsi garanti .

Giustopeppe

Sab, 07/07/2012 - 08:19

Oppure i tre porcellini, vedrete quando arriva il lupo delle votazioni

Ritratto di aaronn

aaronn

Sab, 07/07/2012 - 08:21

Cari lettori d'ogni censo,quando la barca sta per affondare,ogni appiglio é buono per salvarsi.E' ormai indubbia nei cittadini la sfiducia a tutta la classe politica ,per ciò che é stata la loro resa il 65 anni di malgoverno .O meglio ,ci hanno fatto intendere che eravamo in democrazia ,che l'Italia é una nazione libera e democratica, che invece non lo è stata ,tranne per la casta politica che ,speculando sul sistema democratico ha avuto la possibilità di rimpinguarsi le tasche a proprio piacimento e ad-vitam ;come a proprio uso e consumo si sono costruite leggi pensionistiche ad-personam. Reclamare sul Presidente Berlusconi,é stata solo l'ultima boiata del'antica partitocrazia alla quale gli era venuto meno il potere di sempre.Certamente, oggi tutti si vogliono ancorare al professor Monti,non solo per la loro incapacità a fronteggiare una tal disfatta economica, ma perché con lui al governo loro, i soliti ciarlatani di sempre ,riuscirebbero a sopravvivere, ma da falsi garanti .

Paul Vara

Sab, 07/07/2012 - 08:25

Altro che turarsi il naso caro Feltri ! Dovremmo mandare a casa a pedate tutta la classe politica che ha rovinato il Paese mettendo in piedi privilegi e leggi per difendere un sistema corrotto a scapito dei cittadini. Poi ci si scandalizza se personaggi come Grillo usano toni scurrili... Altro che elezioni, qui ci vorrebbe una bella rivoluzione per mettere in galera i veri criminali traditori del Paese che avrebbero dovuto governare.

emmea

Sab, 07/07/2012 - 08:33

Ormai il direttore Feltri si sente parte della casta politica e quindi parla del nulla. Ieri facendo parte della casta dei giornalisti parlava di cose almeno apparentemente più concrete. Mi dispiace, davvero mi dispiace. Si, il prossimo parlamento sarà un casino con un M5S al 20-22% che io da ex PDL contribuirò a ingrossare. C’è solo un modo per evitare questo: ridurre gli stipendi della casta dei parlamentari e di ogni altra carica istituzionale a 7000 euro mensili netti e le loro pensioni ad un massimo di 6000 euro mensili; abolizione dei doppi stipendi, e/o pensioni; stessa riduzione e stessi tetti ad ogni categoria dell’apparato pubblico; taglio del 50% delle dotazioni dei palazzi del potere a livello centrale e periferico. Blocco delle assunzioni per cinque anni nella P.A. Questo immediatamente per iniziare. Il resto (molto altro) dopo. Siccome non lo faranno mi preparo consciamente a sopportare il caos che avverrà dopo le prossime elezioni, perchè non si può andare a vanti così.

Paul Vara

Sab, 07/07/2012 - 08:25

Altro che turarsi il naso caro Feltri ! Dovremmo mandare a casa a pedate tutta la classe politica che ha rovinato il Paese mettendo in piedi privilegi e leggi per difendere un sistema corrotto a scapito dei cittadini. Poi ci si scandalizza se personaggi come Grillo usano toni scurrili... Altro che elezioni, qui ci vorrebbe una bella rivoluzione per mettere in galera i veri criminali traditori del Paese che avrebbero dovuto governare.

emmea

Sab, 07/07/2012 - 08:33

Ormai il direttore Feltri si sente parte della casta politica e quindi parla del nulla. Ieri facendo parte della casta dei giornalisti parlava di cose almeno apparentemente più concrete. Mi dispiace, davvero mi dispiace. Si, il prossimo parlamento sarà un casino con un M5S al 20-22% che io da ex PDL contribuirò a ingrossare. C’è solo un modo per evitare questo: ridurre gli stipendi della casta dei parlamentari e di ogni altra carica istituzionale a 7000 euro mensili netti e le loro pensioni ad un massimo di 6000 euro mensili; abolizione dei doppi stipendi, e/o pensioni; stessa riduzione e stessi tetti ad ogni categoria dell’apparato pubblico; taglio del 50% delle dotazioni dei palazzi del potere a livello centrale e periferico. Blocco delle assunzioni per cinque anni nella P.A. Questo immediatamente per iniziare. Il resto (molto altro) dopo. Siccome non lo faranno mi preparo consciamente a sopportare il caos che avverrà dopo le prossime elezioni, perchè non si può andare a vanti così.

giardinodiviola

Sab, 07/07/2012 - 08:47

Già che a vederli tutti insieme spaventano i bambini! Ormai i papocchi si chiamano "coesione". Ma va......o! Si buttassero tutti a fiume. Un fiume che corre veloce e se li porta via.

curatola

Sab, 07/07/2012 - 08:54

anche con un accordo democristianosinistro il futuro governo dovrà fare i conti con una Lega pdellata e con cento 5stellini ed é da costoro che ci si aspetta non un rimescolamento di un minestrone che puzza ma un voltapagina con meno cariatidi e ideologisti. Spero che nessun partito riesca più a superare il 15% e si liberi aria nuova : conto sugli astenuti e gli incerti che possono veramente fare la differenza fra il ricadere nel passato o guardare al futuro mettendo in primo piano il partito dei giovani (under 50).

curatola

Sab, 07/07/2012 - 08:56

sono stanco di avere sempre i soliti: 5stelle e si gira pagina. Voglio vedere con un parlamento con cento stellini se gireranno meno cariatidi.

INGVDI

Sab, 07/07/2012 - 09:03

Caro Feltri, anche lei una bella giravolta come quella di Giuliano Ferrara di qualche mese fa. Non me lo sarei mai aspettato. Spero che le forze liberali del PDL non aderiscano a questo becero consociativismo che si prospetta. Sono disgustato, tu quoque...

Ritratto di Tuula

Tuula

Sab, 07/07/2012 - 09:31

Forza carabinieriiiiiiiiiiiiiiiiiiiii. Marino

laghee

Sab, 07/07/2012 - 09:40

io mi turerò tutti i buchi che ho in corpo e voterò per il M5Stelle

giuliana

Sab, 07/07/2012 - 09:54

Siamo vittime di un inganno che dura da quando il governo italiano ha regalato alla banca d'Italia (spa privata) il diritto (che aveva) di emettere moneta in nome e per conto dei cittadini. Ora la moneta in circolazione vieme emessa da banche private per conto di azionisti privati i quali ne regolano la quantità in circolazione in funzione del proprio esclusivo interesse. Per continuare nell'inganno, ci hanno fatto credere che Stato e famiglia dovessero adottare comportamenti analoghi, per cui, siccome il buon padre di famiglia non fa debiti, anche lo Stato non ne deve fare. Se il buon padre di famiglia potesse stampare denaro a volontà secondo le proprie esigenze, nei confronti di chi avrebbe un debito? Solo nei confronti di se stesso, per cui non sarebbe neppure debito. Solo se il buon padre di famiglia dovesse ricorrere agli usurai, il suo debito sarebbe un vero debito. L'inganno del debito pubblico non esisterebbe se lo Stato tornasse a stampare la LIRA ITALIANA.

aliberti

Sab, 07/07/2012 - 10:11

l'unico modo per abbattere questa casta di politicanti corrotti ed intrallazzatori non eletti dal popolo è TOGLIERE I SOLDI DALLA POLITICA: via tutti i vitalizi, stipendio del parlamentare non oltre 6000 euro/mese e MANDATO MAX 2 LEGISLATURE... in poche parole parte del programma m5s a cui da ex elettore pdl doppiamente tradito andrà il mio voto come alternativa ad una sterile astenzione

armbia

Sab, 07/07/2012 - 10:19

Egregio Dott. Feltri come di consueto le Sue opinioni sono, a volte, pretestuose e cercano di stimolare la discussione. Nel caso specifico è evidente che siamo di fronte a partiti che per decenni si sono azzannati evitando così di fare il bene della Nazione conducendola invece allo sbaraglio. Nei tempi passati chiunque fosse all'opposizione bloccava ogni iniziativa di chi era al governo, mentre ora le medesime iniziative sono abbracciate ed assunte come l'unico metodo per salvare la Nazione. Sono tutti colpevoli ed è' una vana speranza soltanto pensare che questi signori possano essere così seri da unirsi per il bene della Nazione anche "turandosi il naso". Si appoggeranno tutti a questi "banali-tecnici" perchè, come provano ad opporsi a qualche argomento viene prospettato lo "spettro Grecia", poi, sortita del Presidente Napolitano e, voilà, immediata retromarcia. Soluzione? boh!!

Luigi Farinelli

Sab, 07/07/2012 - 10:27

Un'idea potrebbe essere quella (difficile ma non impossibile mancando ancora 9 mesi alle elezioni) di dimostrare che l'area del centrodestra è più coesa di quello che sembri e in linea con i programmi politici che l'hanno sempre contraddistinta. Quindi, niente compromessi con i laicisti che abbondano a sinistra puntando energicamente in primis alla salvaguardia del valore portante della società che è la famiglia, contro gli sfasci ultralaicisti promossi dal PD (tutto teso a favorire le vergognose direttive EU in materia di liberalizzazione dell'aborto, propaganda antimaschile per abbattere il principio di autorità e propagandare il gender e l'omosessualità nelle scuole , favoreggiamento di ogni forma di provvedimento antinatalista, ecc.). Puntare a dire chiaro e tondo all'EU che si contrasterà ogni tentativo di attentato all'autonomia nazionale, sia in campo economico che nella difesa dei valori etici. Denunciare ogni forma di Governo ombra, a cominciare dalla Massoneria.

idleproc

Sab, 07/07/2012 - 10:34

#45 giuliana. E' uno degli aspetti della vicenda. Comunque credo che i prestigiatori abbiano esaurito i conigli da tirar fuori dal cappello. Gli resta forse solo da inventarsi qualche guerra e cercare di polarizzare gli ingannati uno contro l'altro con la propaganda. Vedremo cosa si inventano ancora per salvare gli interessi degli oligarchi: da un punto di vista sia finanziario, che economico e sistemico globali si comincia a scorgere la fine della strada.

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Sab, 07/07/2012 - 10:44

Proposta bizzarra, ma è soltanto un disperato tentativo di salvare quel po' di Pdl ancora rimasto.....nulla di più.

censurato

Sab, 07/07/2012 - 10:41

Certo, non si sa chi vince, ma probabilmente sappiamo chi perde: il Pdl in discesa libera. Ora è vero che la sinistra è tafazziana, ma che accetti la sua proposta oscena mi sembra veramente troppo. Giacché mi sembra probabile che il Pdl esca sconfitto dalle prossime elezioni (mai dire mai cmq), potrebbe approfittarne per una bella ripulita al suo interno, cominciando dall'alto, dai quei papaveri ormai impresentabili. Altrimenti alle elezioni corriamo il rischio di assistere alla scomparsa in toto del Pdl. Primo invio 10:40

cameo44

Sab, 07/07/2012 - 10:48

Alfano Bersani Casini ammettete che ci avete raccontato delle bufale come l'ultima dopo aver elogiato Monti per il successo a Bruxel abbiamo lo spread sopra i 470 punti e il tonfo delle borse spiegate agli Italiani quali successi ha ottenuto questo Governo da voi soste nuto abbiamo un paese moribondo le imprese chiudono e licenziano le famiglie non hanno più i soldi per mangiare tutti i dati economici dall'Istat alla Banca d'italia ci dicono che so no negativi e peggiorati di molto da quando abbiamo questo Governo di Professori e tecni ci voluto ed imposto dall'Europa e Napolitano che parla tanto di coessione ed unità ma poco le importa se la gente sta morendo e ora questi Professori e tecnici hanno saputo tagliare solo servizi come la sanità ma si son guardati bene di toccare la varie caste e la politica in particolare oltre i sindacati che apparentamente protestano ma non ottengono nulla tranne chiacchiere come i politici

sigmathema

Sab, 07/07/2012 - 10:51

Vedendo Alfano , un pivello , con quei due VECCHI e nulla facenti mi vien da ridere. E' poi vero che pensano a NOI ? Oppure , più probabilmente , alle loro poltrone con relative ricche prebende ???????

Aristofane etneo

Sab, 07/07/2012 - 10:54

Ancora con 'sto naso da turarsi prima dell'ennesima mefitica porcheria a danno del Popolo italiano, sempre bue per i soliti noti. Detta da quel guascone ballista di Montanelli, e per una sola volta, aveva un senso. Ma adesso basta: non sarebbe più semplice che "i nostri" si liberassero della puzza che emanano usando un buon sapone e cambiando abito mentale e non solo?

Arruffato

Sab, 07/07/2012 - 11:02

Sarà anche vero che Grillo è un grosso punto di domanda. Tuttavia da qui alle prossime elezioni personalmente mi chiedo se non non sia preferibile cmq una vittoria di M5S ad una vittoria della vecchia politica. L'unica cosa da evitare è l'ingovernabilità e ambedue le alternative non mi sembrano diano assicurazioni in tal senso.

marvit

Sab, 07/07/2012 - 11:22

E sì,Feltri ha preso un bel colpo di sole.Parla di proporzionale e di turarsi il naso:non è più lui.Caro Feltri guarda bene la foto di questi "importanti" politici e prova ancora ad affermare che bisogna turarsi il naso. Non ci è simpatico Grillo ma,come deduco da altri post,se decidessimo di andare a votare lo voteremmo senza turarci il naso. BASTA !!!

gianni piquereddu

Sab, 07/07/2012 - 11:23

Il Piu Furbo Dei Tre E Senz'altro Pierfurbi Casini. Basta Guardare La Foto,ha Fatto Di Tutto Per Distinguersi Dai Due Compagni Di Merende Guardare Il Vestito!!!!!!!!!! Completamente Diverso Dagli Altri Due Al Suo Fianco,sembrano Due Scolaretti Usciti Dal College .stessa Divisa,stesso Taglio Di Capelli,stesso Sguardo Spento Di Chi Si Sente Inferiore,

petrosinoroma

Sab, 07/07/2012 - 11:31

Certo fate bene per mantenere le vostre poltrone mettetevi insieme, ancora non avete capito la gente è stufa di farsi rubare i soldi,non vi voterà piu' votando tutti grillo non è il massimo però vi cacceremo tutti, poi si vedrà andate aff.....o

MaiRuss

Sab, 07/07/2012 - 11:44

Caro Feltri, scrivi che il pdl è al 20%, pd 25%, M5s 18-20%, udc, lega, idv e sel attorno al 6-7%. Perchè in questo sciagurato paese abbiamo il terrore di cambiare? La germania ha cambiato il canceliere Kohl, L'inghilterra Tony Blair, l'America Bush. Non sembra che in queste nazioni sia successo un pandemonio. Voglio dire, se èdifficile che i partiti con 20/25% possano formare una maggioranza, quelli al 6/7% sono lì solo per raccattare rimborsi elettorali e poltrone! E' sotto gli occhi di tutti come gli abituè della nostra politica, (presenti in larga parte dal 1946) abbiano ridotto il paese. Di che abbiamo paura? Chi potrà mai fare peggio? E' positiva invece, la voglia di CAMBIAMENTO. Non che gli aitaliani abbiano aperto gli occhi, ma perchè ne hanno le "ciuffole" piene di ladroni, mestieranti, vecchi tromboni, professori etc.etc! Il colmo è che alcuni partiti, vista la tendenza, vogliono CAMBIARE la legge elettorale a loro favore. Infischiandosene di ciò che esce dalle urne!

Roberto C

Sab, 07/07/2012 - 12:04

A essere inadeguato non è il ns. sistema democratico condizionato da una costituzione obsoleta,ma la nostra classe dirigente, condizionata dai suoi componenti.Tanto so già che nel 2013 faranno una bella ammucchiata Pd-PdL-UDC che sosterrà un governo di transizione,larghe intese,solidarietà nazionale,chiamatelo come vi pare tanto noi italiani abbiamo un talento innato per trovare i nomi più altisonanti per mascherare i peggiori pasticci-ma rispettate almeno la ns. intelligenza,la ragione di questo pasticcio sarà solo 1:spremerci più agevolmente ed efficacemente come limoni confidando nella pazienza certosina degli italiani(ma tranquilli, appena questa finisce-e con essa la loro cuccagna-hanno già pronti i jet che li portano dall'altra parte del mondo).Ormai ci hanno preso gusto,non hanno neppure + bisogno di far finta di litigare fra loro...Per pietà,lo dico a tutti,stracciate le tessere e nel 2013 ricordiamo che ci resta 1 sola speranza:PD+PdL+UDC=10%.Cacciamoli tutti dal Parlamento!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 07/07/2012 - 12:33

Già in passato un altro ci invitò appassionatamente a turarci il naso con la DC e compagnia varia.L'abbiamo ascoltato e,ahinoi!,siamo a questo punto:sul limite del baratro.E siamo in questo stato quasi da allora.Se continuiamo a farlo, cioè a turarci il naso su invito di Feltri,non so dove finiremo e cosa ci riserverà il futuro con questi fallimentari "galantuomini" che ci ritroviamo,compreso Monti.Magari continueremo a vivere sul limitare del baratro, senza da questo allontanarci o senza andare giù nel precipizio.Resteremo forse,come si diceva un tempo,sul bagnasciuga.Credo che il male minore oggi sia di non votare e così "muoia Sansone e tutti i filistei".Tanto il signor Napolitano o chi per lui,nella nuova situazione,troverebbe sempre un altro premier a lui gradito per affrontare la nuova crisi e troverebbe,anche,i soliti beoti che l'appoggerebbero per il cosiddetto "senso di responsabilità"e "interesse nazionale", sott'intendendo "interesse particolare , di partito e personale".