Ue: in Italia 600 giorni le per cause civili. Erano quasi 500 nel 2010

Oltre un anno e mezzo per il primo grado di giudizio. Ultimi per numero di processi pendenti

Secondo l'Unione Europea il sistema giudiziario italiano va di male in peggio. Per risolvere il primo grado di cause civili e commerciali, spiegano dati di Bruxelles relativi al 2012, ci vogliono quasi 600 giorni. Un dato che mostra un aumento netto rispetto al 2010, quando per lo stesso iter ci volevano quasi 500 giorni.

La performance del nostro sistema giudiziario civile non è soltanto peggiorata, ma pone l'Italia nelle posizioni più basse della classifica europea. Peggio di noi, nello "scoreboard" pubblicato dalla Commissione europea, fa soltanto Malta. I giudici dell'isola ci mettono poco meno di 700 giorni per il primo grado delle cause civili, ma è anche vero che il dato ha fatto registrare un calo di oltre cento giorni rispetto al 2010.

Dati decisamente differenti emergono per Francia, Spagna e Germania. Nei tre Paesi sono necessari, rispettivamente, poco più di 300 giorni, poco meno di 300 giorni e meno di 200 giorni.

L'Italia rimane ancora la peggiore d'Europa per quanto riguarda il numero di processi civili pendenti: 5,5 per ogni cento abitanti. 

Viviane Reading, vicepresidente della Commissione Ue, ha commentato i dati, dicendosi "preoccupata per Paesi che come l'Italia sono in basso nella scala della valutazione sulla giustizia presentata oggi". Ha aggiunto che "anche l'Ungheria è in basso, ma dà segnali di miglioramento graduale" e spiegato che "c'è un nesso diretto tra giustizia civile e commerciale e la mancanza di propensione agli investimenti".

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 17/03/2014 - 13:32

come in Germania?

odifrep

Lun, 17/03/2014 - 14:04

Ho già dato troppo su queste vicende di "giustizia-mala" Si facciano avanti quegli utenti che mi hanno sempre contestato.

Mechwarrior

Lun, 17/03/2014 - 14:16

Solo 600 giorni? si puo' fare di meglio......arrivare a 1000 :-)

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 17/03/2014 - 14:24

Siamo i peggiori. Non tra i.FRANCO TIER- OLTRE LE PIZZICATE , NON SEI CAPACE DI ESPRIMERTI MEGLIO DI UN ORANGUTAN.

Ritratto di Blent

Blent

Lun, 17/03/2014 - 14:35

basta pagare i giudici in base ai risultati e vedrete che le cose cambiano, mentre invece meno lavorano e più prendono fior di stipendi e promozioni.

onurb

Lun, 17/03/2014 - 14:46

Evidentemente ci devono essere i soliti raccomandati, le cui cause vengono discusse in tempi rapidissimi. Poiché 600 giorni è un dato medio e alcune mie cause sono in primo grado di giudizio da oltre 5 anni, ne deduco, per l'appunto, che i soliti raccomandati se la sbrigano in una settimana.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Lun, 17/03/2014 - 14:46

Only 600? Be dividiamo le giornate tra caffè, cappuccino e il resto spolverare le pratiche allora siamo in linea mondiale!! Ridicolo!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 17/03/2014 - 14:53

Permane il caposaldo civile, già documentato al tempo di Romani, che non può esservi condanna senza apposita Legge. Invece il giudice Esposito constatò e stabilì che il fatto contestato all'imputato Berlusconi avvenne ante legem, eppure le pressioni cui il Ponzio Pilato fu sottoposto furono così insoportabili e "concussive" che se ne i lavò le mani... sentenziando la condanna dell'innocente, benemerito ed eletto Berlusconi, che aveva per le mani. Questo esempio vuol dire che è l'incompetenza della Magistraturaa cosiddetta democratica che genera ritardi, i cui componenti ignorantissimi e indegni dovrebbero essere radiati senza tante storie dalla PA.

Il giusto

Lun, 17/03/2014 - 14:59

Certo fin che si mettono i bastoni tra le ruote della giustizia invece di investire e agevolare il loro lavoro...ma cosi facendo i pregiudicati sarebbero in galera da decenni!!!

Il giusto

Lun, 17/03/2014 - 15:08

Certo fin che si mettono i bastoni tra le ruote della giustizia invece di investire e agevolare il loro lavoro...ma cosi facendo i pregiudicati sarebbero in galera da decenni!!!

Il giusto

Lun, 17/03/2014 - 15:15

Certo fin che si mettono i bastoni tra le ruote della giustizia invece di investire e agevolare il loro lavoro...ma cosi facendo i pregiudicati sarebbero in galera da decenni!!!

odifrep

Lun, 17/03/2014 - 15:27

Il giusto (15:08) - dice che bisogna investirli a quella della giustizia italiana. Ascoltate una volta un saggio consiglio........Non ho capito chi dovrebbe farlo, i pregiudicati?

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Lun, 17/03/2014 - 15:31

Se veramente in Italia una qualsiasi tipo di causa civile si risolvesed in "QUASI 600 GIORNI", io griderei VIVA la Magistratura Italiana !! Ma , affermare che una Causa Civile in Italia duri circa 600 giorni ,personalmente dichiaro che questa affermazione E' UNA GRANDE BUGGIA BELLA e BUONA ! Scrivere o dire che in Italia una Causa Civile si svolga in PRIMO GRADO nell'arco di tempo MINIMO di circa DIECI ANNI. E' la sacrosanta verità. Io personalmente sono vittima di questi RILENTI GRAVI. Una causa civile durata più di DIECI ANNI, e precisamente l'11.3.2010 , DORME ancora in Corte d'APPELLO e solo nell'Aprile di questo anno 2014, SALVO ALTRI RIMANDI, potrebbe avvenire la PRIMA UDIENZA ! Eppure i nostri Giudici dovrebbero pur constatare che io ho ben 86 anni di età. Considerato che la controparte ha già fatto sapere che ricorrerà anche in Cassazione, SARA OLTREMODO DIFFICILE CHE IO SOPRAVVIVA ALLE CONCLUSIONI.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 17/03/2014 - 15:34

Quando la magistratura, si da alla politica, il governo prende una piega FASCISTA,IMPARSIALE e INGIUSTA. Questa CASTA È SUPER PAGATA E FA POCO O NULLA, bisogna estirparla, prima che ce ne si debba pentire. Ogn`uno deve saper stare al suo posto con DISCIPLINA E IMPARSIALITA.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 17/03/2014 - 15:54

magistratura.... un organo mafioso! e i sinistronzi fingono di non sapere nulla, di cadere dalle nuvole... salvo poi correggere il tiro quando la magistratura tocca i loro interessi, ed allora vedrete come strillano... :-)

Massimo Bocci

Lun, 17/03/2014 - 16:15

Oh ma ci sono dei perché delle scusanti,è vero che sono i più pagati al mondo,si amministrano, si organizzano (si fa per dire) e si giudicano da soli (tutto in casa in autarchia), si fanno minimo tre mesi di ferie, hanno orario libero lex (cioè come i liberi impuniti), sicché come sentenzierebbe un giudice VERO!!! A BERLINO!!! La colpa del REO!!! E' ACCLARATA!! Come quella di un gatto trovato con il sorcio in bocca!!! Ma loro hanno sempre l'attenuante Bunga,Bunga gli manca la carta per le fotocopie. E vi sembra poco.