Ultima scalata del maestro di Messner «Blasl-Seppl» muore in Tirolo a 75 anni

È morto scalando la sua vita. Sepp Mayerl è precipitato, per cause ancora da chiarire, mentre, insieme ad un collega, saliva la «parete delle aquile» sulle Dolomiti presso Lavant, al confine fra il Tirolo dell'Est e la Carinzia. Fu uno dei maestri Reinhold Messner, aveva 75 anni.
Mayerl, noto nei circoli alpinistici con il soprannome di famiglia «Blasl-Seppl», era nato nel 1937 a Goeriach-Doelsach, nel Tirolo orientale, ed è stato il primo ad aver scalato nel 1970 il Lhotse Shar (8.386 m.), una cima secondaria del Lhotse, in Nepal.
Sempre sulle Dolomiti altra tragedia. Un alpinista di 59 anni originario di Parma è morto dopo essere precipitato mentre stava scalando lungo la via normale sulla parete nord-est del Sassolungo, famoso massiccio alto 3.181 metri nelle Dolomiti che sovrasta la Val Gardena.
L'incidente è avvenuto nei pressi del rifugio Ton Demetz. A quanto pare la cordata era composta da due persone.