Della Valle sceglie Lacroix per disegnare Schiaparelli

Un arlesiano per l'italienne. Nato ad Arles nel 1951, Christian Lacroix firma una collezione di 15 pezzi d'alta moda per rendere omaggio all'italiana che fece tremare Chanel: Elsa Schiaparelli. La sfilata si svolgerà il prossimo luglio a Parigi, al 21 di Place Vendome, storica sede del marchio rilevato nel 2007 da Diego Della Valle. Dopo aver nominato Farida Khelfa ambasciatrice del brand e Camilla Schiavone direttore generale, l'imprenditore aveva annunciato un anno fa l'imminente arrivo di un grosso calibro stilistico.
Il progetto sembrava essersi arenato: si dice che sul candidato più probabile, John Galliano, ci fosse il veto di Arnault, padre-padrone del Gruppo Louis Vuitton Moet Hennessy nel cui board Della Valle ha l'onore di sedere. Poi qualche giorno fa è cominciato a circolare il nome di Marco Zanini, talentuoso direttore creativo di Rochas. Finalmente ieri questa bella notizia che non preclude l'arrivo di un altro creativo per il prét-à-porter. Ogni anno un maestro dello stile o un artista renderà omaggio alla grande Elsa dando un'interpretazione personale del suo mondo. Il primo è Lacroix, poeta del colore e della decorazione, ex direttore artistico di Pucci, spirito ribelle ma grandissimo couturier. «Il suo unico difetto è che spende molto e vende poco» dicevano in tono velenoso i dirigenti del Gruppo Lvmh alla sua ultima sfilata nel luglio di cinque anni fa. Con Della Valle non corre questo rischio.