Valls archivia Hollande: «Ora giù le tasse»Le parole del premier francese dopo il flop socialista

Nessuna intenzione di dimettersi. Lo ha confermato il primo ministro francese, Manuel Valls, dopo il voto che ha premiato il Front national (primo partito con il 25% dei voti) e ha bocciato il suo Ps, arrivato terzo col 14%, alle spalle dell'Ump. Un risultato drammatico, minimo storico per il partito. E la Francia è sotto choc. Le parole con cui Valls ha suonato la carica suonano come un de profundis per il presidente Hollande: «Ora tagliamo le tasse alle imprese». L'esatto opposto del programma fiscale dell'inquilino (temporaneo) dell'Eliseo, con il suo motto «tassare i ricchi».