Vattimo s'inventa grillino

Non chiamatela capriola ideologica ma semplicemente arte di sopravvivere. Un'arte che il filosofo Gianni Vattimo conosce bene: a un pugno di settimane dalla scadenza del suo mandato all'Europarlamento l'ex Pd ed ex Italia dei Valori aveva bisogno di un partito che potesse ricandidarlo. La scelta è caduta sul Movimento 5 Stelle, che guardacaso strizza l'occhio ai movimenti estremisti No Tav che minacciano i cantieri della Val Susa (e il senatore Pd Stefano Esposito, che si è trovato una molotov sotto casa...). A dare l'annuncio è lo stesso Vattimo, in un suo articolo scritto - in terza persona, alla Maradona - e pubblicato sul proprio blog. «Nel 2014 avrebbe anche il diritto dovere di pensionarsi, ma non ne ha voglia: ha ancora impegni politici, anzitutto la lotta No Tav. E siccome il futuro dell'Idv in Italia sembra legato alla possibilità di ritornare nell'area Pd», cosa cui Vattimo «non è interessato», «l'unica via verosimile, provare con i Cinque Stelle, visto che sono l'alternativa ai due schieramenti di regime». Ma non chiamatela capriola...

Commenti

roberto.morici

Ven, 17/01/2014 - 11:16

Il filosofo si esibirà in uno spericolato triplo salto mortale, dopo dopo essersi accertato della presenza...della rete.