La velina di Travaglio in soccorso a Ingroia

Le acrobazie del vicedirettore del «Fatto» per sostenere il suo pm di riferimento. E scaricare le colpe sul nemico Grasso e sul Csm

Sarebbe stato più semplice dire: «Ho sbagliato». «Abbiamo sbagliato tutti». In fondo un abbaglio può prenderlo perfino un superdetective del giornalismo come lui, abituato a scandagliare nella penombra dei cassetti. E pure dietro, perché non si sa mai.

E invece no: ieri Marco Travaglio ha indossato la corazza dell'ipocrisia e sul Fatto quotidiano si è esercitato in un editoriale che era tutto un minimizzare, un cavillare, un distinguere, uno spaccare il capello non in 4, perché sarebbe troppo semplice, ma in 8 o in 10. Il Csm ha deciso di aprire una pratica per trasferire il procuratore di Palermo Francesco Messineo, travolto dal caso Ingroia e dalla propria debolezza, e lui ha rigirato la frittata contro il Consiglio superiore.

Travaglio scappa letteralmente dalla recente cronaca e per non tradire la propria linea superpalermitana difende tutto e tutti: Ingroia che si porta dietro a sua volta Messineo e poi la procura di Palermo e il processo Stato-mafia. Tutti sulle sue spalle.

Incredibile: perfino il Csm non ne può più delle scorribande di Ingroia che ad Aosta si è fatto vedere giusto per ritirare il Tapiro d'oro, ma lui, imperterrito, tira dritto per la sua strada: la procura, come hanno raccontato autorevoli magistrati, sprofondava nella guerra fra opposte fazioni, antipatie e rivalità personali, e Messineo, debole, troppo debole per guidare una polveriera del genere, si lasciava governare da Ingroia.

Ce n'è, ce ne dovrebbe essere a sufficienza per gettare la spugna, ma Travaglio corre in soccorso dei pm con la sua prosa fotoshoppata: ci spiega in sostanza che era un bene che Messineo si appoggiasse a Ingroia come a una stampella, perché il procuratore aggiunto aveva un'esperienza formidabile alle spalle.

Nemmeno una parola sull'interminabile gimkana di Ingroia fra procura, Guatemala, politica e fra i processi, i libri, i convegni in favore di telecamera e le televisioni tout court. C'era un Ingroia pm, un Ingroia saggista e polemista, un altro ancora sulla rampa di lancio della politica e un ultimo che faceva le funzioni del suo capo, ma tutti e quattro i personaggi erano nella norma, quella così elastica e liberal di Travaglio.

I veleni di Palermo, va da sé, sarebbero poi solo un retaggio della precedente gestione, quella di Pietro Grasso. Così per guidare fuori dalla palude la coppia Ingroia-Messineo, Travaglio guarda nello specchietto retrovisore e scarica le responsabilità sul solito Grasso che, guarda la combinazione luciferina, è stato pure promosso alla Procura nazionale.

È il solito giochetto: una buona dose di scaricabarile, un bel maquillage per nascondere le pagine nere, come la mancata cattura di tale Matteo Messina Denaro, peraltro considerato il capo di Cosa nostra, e poi la controffensiva per colpire gli altri. Siano essi Grasso o il Csm, definito una congrega di sepolcri imbiancati.

Eh no, i sepolcri imbiancati sono quelli che si sono ostinati e si ostinano perfino ora a disegnare il grande complotto dei poteri forti, fortissimi come il Quirinale e Giorgio Napolitano, e a raccontare una procura di Palermo che non c'è, a divulgare foto formato cartolina quando la realtà è più avvilente, a nascondere sotto la sabbia di articoli e trasmissioni tv la verità spesso più mortificante, a diffondere nel Paese una colonna sonora celestiale che copre le lotte, le meschinità, gli errori.

Mancano solo gli angioletti e le melodie dell'arpa. È triste continuare con l'iconografia degli eroi, quando da tempo si è capito che gli eroi erano solo quelli raffigurati nei poster e nelle foto ormai ingiallite.

E lo zucchero a velo della retorica serve solo per tappare i buchi del carrierismo, dell'ambizione alla luce dei riflettori, della mediocrità.

E per calpestare gli altri pm, quelli sprovvisti di claque e red carpet, che fanno il loro dovere senza fanfare.

Commenti

angelomaria

Ven, 14/06/2013 - 08:42

lui la purga nazionale

egi

Ven, 14/06/2013 - 09:15

Ma quando lo denunceranno per diffamazione?? mai è uno di sinistra, che schifo.

giovanni PERINCIOLO

Ven, 14/06/2013 - 09:18

"Marco Travaglio ha indossato la corazza dell'ipocrisia"! Come dire : Dio li fa e poi li accoppia. Travaglio e mitraglietta che si ritrovano sotto la bandiera della 7. Cosa li accomuna? a quanto pare e stando alle cronache una dote innata : l'ipocrisia!

giovauriem

Ven, 14/06/2013 - 09:46

travaglio,come tutti,tiene famiglia e si difende il suo pane quotidiano,se ingroia esce dalla magistratura il "giornalista"perde un suo fornitore(di notizie)privileggiato le soffiate di ingroia valgono oro per uno che fa "giornalismo"di pizzini che le procure amiche gli recapitano,le azioni che mette in essere travaglio non sono per idealismo me servono solo a portare la minestra a casa

Ritratto di Zione

Zione

Ven, 14/06/2013 - 10:13

Evidentemente (e grazie al Cielo ...) l'alta scuola del superbo, ignorante e TERRORISTICO Giudiciume (di "Mandrogne") non starà più saldamente e oligarchicamente in sella; perchè se di questi tempi qualche ONESTO Magistrato riesce pure (e speriamo senza aberranti e vendicative ritorsioni da parte della Mafia tribunalizia ...) a tirare le orecchie a qualche immondo "suo collega" Cialtrone e FELLONE, questo significa che, forse per sopravvenuti lumi (da imminente catastrofe Sociale) od anche per le preghiere di Papa Francesco, qualche Coscienza si sta risvegliando, perfino sulla via maestra della Giustizia. ----- Grazie Santo PADRE per la tua bontà. ----- http://news.panorama.it/cronaca/Caso-Mule-l-indignazione-dell-Ordine-dei-giornalisti

gerardopalmieri

Ven, 14/06/2013 - 10:24

pare che Ingroia abbia deciso di abbandonare la magistratura. Una fortuna per l'Italia e la magistratura.

nonmi2011

Ven, 14/06/2013 - 11:02

A differenza di Zurlo, Travaglio non viene pagato da un editore pluripregiudicato e non ha un direttore pregiudicato in quanto diffamatore seriale. A differenza di Zurlo, Travaglio non deve difendere l'indifendibili frequentatore di escort, il pluricondannato definitivamente per quanto riguarda le sentenze di merito Silvio Berlusconi. A differenza di Zurlo, Travaglio supporta i suoi scritti con documenti ed atti inoppugnabili. A differenza di Zurlo, Travaglio è un giornalista vero e libero. Ma ovviamente farlo capire ai bananas, capre senza se e senza ma, è impresa impossibile.

giovauriem

Ven, 14/06/2013 - 11:30

Nonmi2011(a proposito è la sua data di nascita?)travaglio,al soldo di de benedetti,profeta di enclave lobbistiche noncgé braccio armato inchiostrato delle procure/partito è il baluardo degli stitici mentali,invidiosi e rancorosi come lei

nonmi2011

Ven, 14/06/2013 - 11:53

Come appunto scrivevo, non conoscendo giovauriem ma conosciuto un bananas li hai conosciuti tutti (sono fatti con lo stampino targato analfabetismo e diffamazione continua), farlo capire ad una capra senza se e senza ma è impresa impossibile.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Ven, 14/06/2013 - 12:02

E' normale delle coprire le "intese" con Ciancimino e Giuseppe “Pippo” Ciuro.

syntronik

Ven, 14/06/2013 - 12:31

Eccolo, è sempre lui, a diferdere sempre i brutti elementi della politica, con i suoi sermoni, che quando li legge, non li capisce nemmeno lui, a sparare bufale e cose semza senso, per i lettori, che pensano che basti un urlo in piazza per cambiare il mondo, se non ci fossero i soliti vari personaggi più colpiti di questi 20 anni, sarebbe tra le file di disoccupati in cerca di lavoro.

squalotigre

Ven, 14/06/2013 - 12:35

nonmi2011- Berlusconi non è stato definitivamente condannato ed è ancora costituzionalmente innocente, almeno che non mi sia accorto che hanno cambiato la carta fondamentale ed abbiano escluso il terzo giudizio, quello della cassazione. E poi quali sarebbero le carte inoppugnabili presentate da Travaglio? Quelle che gli hanno passato le procure, Ingroia in primis? Sarebbero carte inoppugnabili gli atti d'accusa senza che si sia concluso alcun processo di merito? Secondo lei basta un foglio redatto da un PM per ritenere le accuse fondate ed inoppugnabili? Questo succede in Corea del Nord, in Iran ed a Cuba. Da noi non ancora. Si faccia ricoverare perché l'Alzheimer le sta distruggendo le sue già scarse facoltà mentali.

SCONCERTATO

Ven, 14/06/2013 - 12:47

Al giornale vendereste anche la mamma pur di Sm&rdare chi racconta la veritá. Ma forse gia la avete venduta.

nonmi2011

Ven, 14/06/2013 - 13:18

Squalotigre, lei deve essere lo stesso che si definisce medico ma che ignora l'esistenza del listino bloccato. Ed ignora, essendo bananas, la differenza tra giudizio di merito e giudizio di legittimità. Ribadisco che il bandanato di arcore, suo duce e guida spirituale, è un condannato definito per quanto riguarda le sentenze di merito. A proposito,invece di millantare improbabili titoli di studio, se ne cerchi uno bravo, di medico: ne ha assoluto ed urgente bisogno.

nonmi2011

Ven, 14/06/2013 - 13:19

Squalotigre, lei deve essere lo stesso che si definisce medico ma che ignora l'esistenza del listino bloccato. Ed ignora, essendo bananas, la differenza tra giudizio di merito e giudizio di legittimità. Ribadisco che il bandanato di arcore, suo duce e guida spirituale, è un condannato definito per quanto riguarda le sentenze di merito. A proposito,invece di millantare improbabili titoli di studio, se ne cerchi uno bravo, di medico: ne ha assoluto ed urgente bisogno.

AleVen

Ven, 14/06/2013 - 13:19

Ingroia ha fatto una enorme cavolata a scendere in politica. Detto questo, l'articolo di Zurlo non entra nel merito di nessuna delle osservazioni di Travalgio, fa solo delle considerazioni generali e superficiali. Esempio: si accusa Ingroia di fare poltica, ma come mai la stessa accusa non si muove ai molti altri magistrati in politica, come Carofiglio??? Zurlo, vada nel dettaglio, la dialettica richiede questo. Ah, fra l'altro "Certo che la trattativa Stato-Mafia ci fu e fu un bene" non l'ha detto Travaglio, ma il suo direttore. Io voglio che esca la verita' per cui Borsellino e' morto. Non so quale sia questa verita', ma spero che prima o poi salti fuori, a prescindere da chi ne e' coinvolto. E lei, Zurlo, la vuole sapere la verita' su Borsellino?

agosvac

Ven, 14/06/2013 - 13:28

Credo che invece di lamentarsi di quello che sta facendo il Csm contro Messineo ed ingroia molti fans lo dovrebbero ringraziare il Csm perchè se realmente la condotta di Messineo ed ingroia avesse evitato o impedito la cattura di niente meno che messina denaro altro che trasferimento d'ufficio, ci dovrebbe essere un'inchiesta approfondita contro di loro!!!

agosvac

Ven, 14/06/2013 - 13:49

Egregio nonmi2011, molto tempo fa, su questo giornale, un qualche deficiente di sinistra si è inventato questo termine bananas per identificare chi vota per il centro destra. Da allora la maggior parte dei sinistroidi deficienti lo usa con intenti offensivi. Le faccio, gentilmente, notare che le banane fanno molto bene a chi le mangia e contribuiscono a mantenere efficaci le loro qualità intellettive. Forse se lei mangiasse più banane potrebbe migliorare le sue esigue qualità qualità raziocinanti! Ne dubito, ma non si sa mai! Purtroppo non potrebbero migliorare la sua educazione.

Ritratto di depil

depil

Ven, 14/06/2013 - 13:56

Travaglio sa bene che ormai anche per lui sono pronte le manette. Ahhhh quelle amicizie in comune (Ciancimino, Spatuzza, .... e ....) ora sono ingombranti e pericolose e nemmeno l'intervento di Riina potrà salvarlo.

musampakiki

Ven, 14/06/2013 - 14:22

questo articolo è tristissimo e assai povero di contenuti. non viene confutata nessuna delle tesi di travaglio, sembra il mediocre tentativo di gettare fango da parte di un invidioso. zurlo, ne devi fare di strada...

Ritratto di woman

woman

Ven, 14/06/2013 - 14:35

Che strano, però! Ingroia è stato lasciato fare fintanto che non ha "toccato" Napolitano ...

Azzurro Azzurro

Ven, 14/06/2013 - 15:27

travaglio, la misuscola e' voluta, e' uno che mente da 20 anni. Pluricondannato. Ma davvero c'e' gente che guarda o ascolta questo falsario?

Azzurro Azzurro

Ven, 14/06/2013 - 15:28

woman be certo, se tocchi i komunisti muori....sono tutti corrotti

Azzurro Azzurro

Ven, 14/06/2013 - 15:29

musampakiki tesi? Forse ti sfugge che per fare delle accuse, servono delle PROVE. Non si puo' accusare a vanvera con teoremi fantasioni e sempre smentiti alla prova dei fatti

vince50_19

Ven, 14/06/2013 - 15:31

nonmi2011 - Non difendo e non accuso nessuno in particolare perché a me piace vedere gli accadimenti penalmente rilevanti in tutte le sfaccettature, aspettando il giudizio finale di chi ne ha l'obbligo, cioè il giudice naturale, esperiti tutti i passaggi previsti dai nostri codici. Tuttavia comprendo l'odio ma non le idiozie: solo i giornalisti de Il Giornale sono a libro paga del proprietario del giornale che, nel caso è Paolo Berlusconi? La Gazzetta delle procure e dei sospetti non ha alcun "informatore" vicino a certa magistratura militante? Sicuro? Quali sarebbero questi documenti inoppugnabili visto che Travaglio non rivela quasi mai le sue fonti di informazione, se la canta e se la suona da solo, senza contraltare? Le pare normale che un giornalista faccia la cronaca avvalendosi solo delle informative dell'accusa, trascurando quelle della difesa? Questo è segno di equilibrio nel giudizio? Infine quando lei scrive, penso sia bene che prenda un vocabolario e si accerti del significato reale delle parole: «pluripregiudicato» è persona che ha riportato una o più condanne penali o è già stata sottoposta a misure di sicurezza personali. Mi elenca gentilmente quali sono le condanne penali avuta da Berlusconi nel caso specifico, passate in giudicato e per effetto delle quali dovrebbe starsene a casa o in galera? Adesso rifiati un po', prenda un digestivo e riformuli pure, se vuole..

vince50_19

Ven, 14/06/2013 - 15:34

nonmi2011 - A completamento della mia osservazione precedente più che altro riferita a Silvio Berlusconi: è certo che ne Il fatto quotidiano non ci sia alcun direttore pluripregiudicato? sicuro sicuro? Io non ne sarei così certo. guardi, basta prendere Wikipedia e troverà qualche notizia interessante.

AleVen

Ven, 14/06/2013 - 18:11

@vince50_19: io non esplorerei il terreno dei procedimenti giudiziari. E' un terreno scivoloso per chi crede in un uomo politico del quale su Wikipedia (da lei citata) mostra che alcuni procedimenti sono stati archiviati per PRESCRIZIONE, AMNISTIA o PER INTERVENUTO CAMBIAMENTO LEGISLATIVO. (Cambiamento voluto dallo stesso uomo politico). A confronto, le questioni civili (di penale non c'e' nulla) di Travaglio sono discretamente bazzeccole. E lo dice uno che per Marco Travaglio nutre antipatia. Ma le fonte di informazioni le dice spesso: le sentenze. Spesso mi pare sia l'unico che le legge veramente. Vedo che nessuno ha risposto pero' alla mia domanda. La vogliamo sapere o no la verita' su Falcone e Borsellino? Io non so quale sia, non so chi sia coinvolto, spero nessun politico, ma forse mi illudo. Voi la volete sapere? Io si'. Perche' voglio sapere chi ha ucciso gli uomini di quello Stato di cui sono orgoglioso di fare parte grazie a loro. Quindi, invece di farci distrarre dai chi e dai cosa, chiediamo tutti a gran voce che si faccia chiarezza. Non e' una questione di Destra o Sinistra, ma di Giustizia.

squalotigre

Ven, 14/06/2013 - 19:20

nonmi2011- la conoscenza o meno del listino bloccato non fa parte delle conoscenze che sono necessarie per diventare ed essere un buon medico. Tale infatti sono ritenuto immeritatamente dalle mie pazienti e dai miei collaboratori ospedalieri. Conoscere la Costituzione invece è dovere di ogni cittadino, qualsiasi professione o mestiere eserciti. E La nostra Carta dice che il cittadino è innocente fino a sentenza definitiva che è quella espressa dalla Corte di Cassazione. Non le sto ad indicare quanti cittadini sono stati condannati in appello e poi assolti, senza alcun rinvio e cioè senza che si sia celebrato un nuovo processo in corte d'appello. Uno si essi, famosissimo, è Enzo Tortora. Io non ho bisogno di millantare alcun titolo di studio e soprattutto di farlo con un perfetto idiota come lei che viste le sue condizioni psichiche non ha bisogno di un eccellente collega ma di un esorcista altrettanto competente.

MMARTILA

Ven, 14/06/2013 - 19:40

Uno è il culo e l'altro la camicia...Dio li fa e poi li accoppia!

Ferri Nicolò

Ven, 14/06/2013 - 20:28

Possibile che abbiamo un Travaglio che non sa essere obiettivo e non riconosce neppure a sè stesso le forzature e le stronzate elefantiache che va raccontando? Invece di fare il giornalista a mio avviso alquanto mediocre, perchè scrive quello che lui vuol far credere, perchè non prova a scrivere romanzi, professione a lui più congeniale, visto che riesce con le sue pippe mentali, ad estrapolare fatti che poi romanza nel suo fatto quotidiano. Gli assassini di Pecorelli sono ancora liberi-

Ritratto di Lorenzo Mazzi

Lorenzo Mazzi

Ven, 14/06/2013 - 20:38

NONMIFARRIDERELEBUSECCHE

Klotz1960

Ven, 14/06/2013 - 23:23

Perche' date spazio a questo losco figuro, in assoluta mala fede, ed alla sua piccola foto narcisista? E' sempre piu' irrilevante. Per persone come lui, Monti, Ingroia, Di Pietro etc, basta ed avanza la "damnatio memoriae", il dimenticatoio.

billyjane

Sab, 15/06/2013 - 06:45

A parte il fatto che lo trovo antipatico a non finire, fazioso ancora oltre ogni ragionevole sopportazione.....costui puo solo campare infangando l'avversario di sempre...senza l'avversario di sempre,morirebbe di fame... che avrebbe da dire ancora?

Ritratto di Stangetz

Stangetz

Sab, 15/06/2013 - 08:25

nonmi2011 vediamo che il nomignolo bananas le piace un sacco, ripeterlo in continuazione non la farà comunque diventare più intelligente. Perchè non va a sfogare tutta la sua ironia (geniale va da sè) da un altra parte ?

Ritratto di Stangetz

Stangetz

Sab, 15/06/2013 - 08:35

Civettuolo Travaglio nella foto del fatto quotidiano con il ditino in bocca è proprio un amore!!! bello e bravo

Ritratto di ersola

ersola

Sab, 15/06/2013 - 09:36

i tifosi decerebrati peggiorano sempre più nei loro demenziali commenti tipo alla azzurro buzurro.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 15/06/2013 - 09:51

Costretti a macerarsi il fegato su balordaggini. Che brutta fine ha fatto la destra italiana.

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Sab, 15/06/2013 - 10:37

A Travaglio manca ormai il terreno sotto i piedi! Sta perdendo tutti gli agganci "giudiziari" e non riesce più a guardare nei cassetti delle Procure, né dietro gli stessi! Non riesce più a fotocopiare rapporti di PG ed atti "segreti" dei PM! La sua carriera è in pericolo, se non giunta alla fine. Siamo al canto del cigno, un cigno sconsolato ed arrabbiato!!!

nonmi2011

Sab, 15/06/2013 - 11:01

Egr. dt. sogliola. Oltre ad ignorare l'esistenza del listino bloccato, lei non ha alcuna idea di cosa sia una sentenza di merito o una sentenza di legittimita'. A dimostrazione che un bananas, nel suo caso un bananas medico, l'unica cosituzione drlaa quale ha una pallida idea e' quella sana e robusta scibacchista, a pagamento, su carta inyeststa.

nonmi2011

Sab, 15/06/2013 - 11:14

Egr. dr. Sogliola. Noto, senza alcuna sorpresa che ella, oltre ad ignorare l’esistenza del lisino bloccato, ignora completamente cosa sia un giudizio di merito e non ha neanche una vaga idea di cosa sia un giudizio di legittimità. A dimostrazione, ove mai ve ne fosse bisogno, che l’unica conoscenza che i bananas hanno della costituzione è quella riferita alla costituzione sana e robusta. Che almeno lei, nel suo caso,m può scrivere, dietro pagamento, addirittura su carta intestata.

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Sab, 15/06/2013 - 14:18

Condivido le considerazioni di Zurlo sempre chiare e argomentate. Distinti saluti. Roby

ciaciaron

Sab, 15/06/2013 - 14:38

Bravo Stefano Zurlo, leggi Travaglio ed impara. Ne hai ancora di strada da fare, povero pennivendolo...