Il vero business? «Misericordine» contraffatte

Dopo che Papa Francesco ha mostrato dalla finestra del Palazzo Apostolico la scatolina con il rosario e l'immaginetta, denominata «Misericordina», è stato tale il successo che in poche ore è stata esaurita l'intera produzione. E mentre altre scatoline dovevano arrivare dalla Polonia, dove vengono fabbricate, qualcuno ha pensato di metterne in circolazione copie non autorizzate, peraltro vistosamente diverse dalle originali. Ma ugualmente utilizzabili per pregare perché al di là delle differenze nei colori un rosario resta un rosario e un'immaginetta resta un'immaginetta e il «bugiardino» con le istruzioni per l'uso vale sia per la «misericordina» autorizzata che per quella replicata abusivamente.