A VIBO VALENTIA TERZA ASTENSIONECercasi toga per giudicare otto imputati di 'ndrangheta

Processo a rilento a Vibo Valentia. Tre giudici di fila si astengono dal valutare otto presunti esponenti della cosca Soriano di Filandari, accusati a vario titolo di associazione mafiosa, detenzione illegale di armi, estorsioni e danneggiamenti. Dopo Lucia Monaco, ieri anche la collega Gabriella Lupoli ha dato forfait dopo una rapida camera di consiglio, poiché in passato aveva già giudicato tre imputati della stessa cosca in altri procedimenti. Il dibattimento, quindi, è stato rinviato a gennaio. Prima di Lupoli e Monaco, anche il collega Alessandro Piscitelli aveva lasciato la trattazione del processo «Ragno», sempre per motivazioni analoghe. Occorrerà quindi individuare un nuovo magistrato, il quarto di fila, sperando che questa volta non si incorra in incompatibilità di sorta.