Vicari (Pdl): «Ora la riforma della giustizia»

Roma«Il processo del secolo andava affidato a un collegio di giudizio asettico e inattaccabile». La sottosegretaria Simona Vicari (Pdl) è sconcertata dal giudice Antonio Esposito.
Cosa non le è piaciuto?
«L'intervista, naturalmente. Ma anche le sue criticità ne che rendono meno credibile il suo

operato. E che non fosse sereno lo dimostra il fatto che ha dovuto fare un'intervista per spiegare la sua scelta».
Sentenza politica?
«Sì. Basti vedere il comportamento a orologeria di alcuni esponenti Pd. Il segretario Epifani pochi minuti dopo la sentenza già si arrogava il ruolo del tribunale di sorveglianza».
La morale?
«Ormai la magistratura è talmente fuori dal binario che soltanto una riforma può riportare l'equilibrio tra i poteri».

Commenti

angelomaria

Sab, 10/08/2013 - 11:57

ma che si faccia ne abbiamo scusate le palle piene di parlare e non fare