LA VICENDAUna brutta storia che si trascina da sette anni

Tutto ha inizio nell'estate del 2006: i genitori di alcuni bimbi della materna «Rovere» di Rignano raccontano ai carabinieri storie di abusi L'inchiesta tocca il suo apice nel 2007 con l'arresto di tre maestre, il marito di una di loro una bidella e un benzinaio. In primo grado sono stati assolti perché il fatto non sussiste. Alla sbarra c'erano tre maestre, una bidella e un autore tv, accusati di violenza sessuale di gruppo, maltrattamenti, corruzione di minore, sequestro di persona e atti osceni su ventuno bambini. Nel processo il pm di Tivoli aveva chiesto 12 anni ciascuno per gli imputati: lo sceneggiatore Gianfranco Scancarello, le maestre Patrizia Del Meglio, Marisa Pucci e Silvana Magalotti, e la bidella Cristina Lunerti. I reati, secondo l'accusa, erano aggravati dalle sevizie e crudeltà. Tutti assolti. E Ieri in appello sentenza confermata