Vigile ammazzato Due colleghi: «Voleva suicidarsi»

Si è svolta ieri l'autopsia sul corpo di Mirco Vicari, il vigile urbano morto a casa sua per sventare quello che sembra un tentativo di furto. Resta da stabilire la dinamica dell'omicidio e cioè se il colpo sia partito accidentalmente nella colluttazione o se i presunti ladri abbiano impugnato la pistola d'ordinanza del poliziotto per puntargliela contro. A nulla hanno portato gli interrogatori ai vicini di casa della vittima. I magistrati indagano anche per capire se si sia trattato di una rapina o sia stata una messa in scena per organizzare una spedizione punitiva nei confronti del poliziotto municipale che si occupava dei controlli sugli ambulanti. Ma due sue colleghe alimentano altri dubbi: «Ci disse che voleva suicidarsi».