Virus nei cellulari con sms e app: così ci derubano

Leggere un sms, ricevere un messaggio sul social network, scaricare un'app, collegarsi a Skype, fare un'operazione bancaria. Gesti semplici che per• possono scoprire il fianco al cyber crimine. A lanciare l'allarme è il rapporto dell'Anti-Phishing Working Group), l'associazione fondata nel 2003 dall'industria del settore, forze dell'ordine e enti governativi. Il rapporto, che l'Ansa ha anticipato e che sarà divulgato ufficialmente il 24 settembre, parte dal presupposto che in un'era post-pc ,i cellulari saranno sempre di più (2 miliardi entro il 2015) che «i pagamenti mobili globali supereranno 1,3 trilioni di dollari. I criminali informatici possono servirsi degli sms spam. Se si clicca imprudentemente si dà la possibilità di «bucare» il telefonino e dare accesso ai nostri dati, oppure si viene trascinati in un servizio a pagamento che ci spenna.