Vogliono spingere Rubyanche nel letto di Monti

I giustizialisti "avvertono" Monti: non modificare il reato di concussione. In un processo al Cavaliere che finirà nel nulla

Michele Serra, il repu­b­licones lettera­rio e bene­stante, fa lezione su come si do­vrebbe twittare, pensa­re, scrivere, esistere senza troppa pressione dell’Io.Lo fa su un giorna­le in cui si stampano articoli belluini, anche ieri a fianco della sua micragnosa omelia di stile, intorno al caso Ruby cosiddetto. Sostiene il republicones pistaro­lo e un tantino mozzorecchi Pie­ro Colaprico, alter ego dell’anti­twitter che fa grande dispen­dio di parole: Berlusconi è reo di concussione e al­la fine potrebbe cavar­sela se sotto il regno di Monti fosse modificata la dizione di quel reato, che implica violenza o mi­nacce a un pubblico ufficiale utilità. In 140 caratteri (la mi­sura di Twitter) al cronista è arri­vata una qualche velina di Procu­ra milanese: mettete in allarme l’opinione pubblica, sennò qui finisce come con Dell’Utri. E lui sbrodola il suo bottino di media­tore giornalistico di un boato di tribunale su un giornale che ra­giona ed esiste, direbbe Serra, per elaborare il pensiero, l’espe­rienza.

Ma non si vergognano? Quello che accadde quella notte lo san­no tutti. Berlusconi fu avvertito che una signorina sua amica di bisbocce private, simpatica e un po’ matta (ora madre e sposaco­me succede in tutte le favole), preda molto appariscente per l’Italia guardona che voleva far fuori il premier per via delle feste che teneva in casa sua, era nei guai in Questura a Milano. Le die­de una mano come farebbe chiunque non abbia gli occhi fo­derati di loscaggini legalitarie. Chiunque inteso come privato. Lo avrei fatto anch’io. Chiamò, rassicurò con estrema gentilez­za il funzionario, sollecitò una soluzione che evitasse guai alla ragazza che si era messa nei guai, raccontò anche qualche balla su Mubarak perché è perso­na fantasiosa e verbalmente in­continente, insomma mise la sua voce delicata e suadente un passettino oltre le regole, e inca­ricò una sua amica, amica delle sue amiche, di andare a prende­re la giovinetta. Tutto qui. E Ber­lusconi, che è un tipo leale, lo di­chiarò urbi et orbi , dicendo poi a favore di telecamere che nella vi­ta aveva sem­pre cercato di aiuta­re le persone in difficoltà. A qual­cuno questo succede, qualcuno talvolta mette un comportamen­to garbato e possibilmente effi­cace allo scopo prima delle astratte leggi etiche di comporta­mento, e per questo gli si vuole bene.

In quanto Berlusconi era presi­dente del Consiglio, lo scandalo c’era. Poteva essere trattato con dignità, e finire con un rabbuffo per un aiutino inopportuno, con delle scuse gentili per una telefo­nata inopportuna, qualcosa di inopportuno che solo un fanta­stico «italiano nella folla» come Berlusconi poteva compiere per­sonalmente, con particolari alla Totò, laddove i politici suoi cen­sori disponevano di una catena di comando ed erano bravi, in tante affaires , a far fare il lavoret­to a qualcuno che non fossero lo­ro. Invece lo scandalo minore, di protocollo, extralegale, fu rad­doppiato mostruosamente dal­lo scandalo della persecuzione in giudizio. Per quella telefona­ta, come il Cicerin di Gogol fu ac­cusato di voler rapire la figlia del governatore per averla fissamen­te guardata al ballo, trascurando le babbione, Berlusconi fu ogget­to delle morbose e malate atten­zioni della comunità, Procure e media, e issato sul patibolo dei mezzani, dei prosseneti, dei de­vianti del sesso.

Gli stessi notabi­li pettegoli e un po’ luridi pronti a giustificare il sesso predatorio e violento dell’elegante gauchi­ste Dominique Strauss-Kahn, proprio gli stessi, si accanivano sui ghiribizzi da elisir d’amore del nostro eroe alla Donizetti. Perquisizioni, pedinamenti, so­pra tutto intercettazioni, leak a tutto spiano,la giostra dello sput­tanamento c­ontinuò a girare e fi­nì in un processo di cui tutta l’Ita­lia ride e ha riso, con qualche amarezza per noi veri moralisti. Berlusconi non è più presiden­te del Consiglio. Ora quel proces­so fa sempre ridere, ma anche piangere. Andrebbe chiuso con vergogna. La finta tensione isti­tuzionale costruita attorno al­l’ex capo del governo con manie­re sottoborboniche si è dissolta.

Quel processo si è rivelato per quel che è sempre stato: arbitrio sottoculturale, manovra politi­cizzata. Finirà male, come deve. Nel nulla, come deve. È solo la te­stimonianza, che gli storici seri racconteranno per filo e per se­gno, dell’imbarbarimento della giustizia italiana e della sua inaf­fidabilità. È la gossipazione del diritto, detto in 140 caratteri alla Twitter e alla Karl Kraus, che il letterato republicones Serra non può capire: «Non c’è niente di male nelle storie di sesso e ga­lanteria, fino a che un giudice non ci mette la sua zampa».

Commenti

Ggerardo

Dom, 18/03/2012 - 09:57

Ferrara dovrebbe essere piu' chiaro nel suo articolo: Propone di sopprimere il codice penale ? La legge tout court ? Oppure di stabilire che si applica a tutti tranne che a Berlusconi ? Certe volte sarebbe meglio essere espliciti. Un Twitter basterebbe a farci capire l'essenza del suo pensiero.

lomi

Dom, 18/03/2012 - 10:06

povero Giuliuano, tentare di difendere l'indifendibile....Come scrive? chiamiamo le cose col suo nome..la signorina matta era una prostituta, fu chiamato a Parigi da un'altra prostituta, chiamò la Questura e si qualificò come mister B....Or bene...fosse stato un privato cittadino tutto ok, nessun problema...,ma questo Signore rappresentava un Paese (l'Italia) e le istituzioni. Può un Paese esser deriso e messo in discussione per gli atteggiamenti di un uomo che non riesce a capire quando l'assunzione di certe cariche deve investirti anche di una certa moralità. Io credo che quando si hanno funzioni pubbliche ci si debba comportare in un certo modo, e dato che in Italia la prostituzione è reato non mi sembra così normale che un Presidente del Consiglio si faccia telefonare e conosca così intimamente certe persone. Se non si capisce questa differenza allora è inutile tutto...E se non vi è nulla da aver paura non capisco tutta questa agitazione per modificare la legge...

bfesta

Dom, 18/03/2012 - 10:12

quando la Boccassini fu soppresa nel suo ufficio a fare sesso con il girnalista di Lotta continua , quello fu un fatto normale ,mentre Berlusconi ,che ha sempre apertamente dichiarato che quella cosa a lui piace fare ,è da condannare ,giudicate voi .

COSIMODEBARI

Dom, 18/03/2012 - 10:29

Anche Monti sa quali sono le mille vie per dire grazie, e sarà la volta buona che il tonno si vedrà fuori dalla tonnara. Forse per sempre.

Totonno58

Dom, 18/03/2012 - 10:49

Beh, sarebbe fantastico cambiar il reato di concussione per l'occasione....se qualcuno, secondo la migliore letteratura, volesse ammazzare la suocera, può sempre sperare che, a processo in corso, venga depenalizzato l'omicidio!!:):)

resilvio

Dom, 18/03/2012 - 10:51

Quel processo probabilmente finirà nel nulla. Ci rimarrà per sempre il triste spettacolo di un parlamento che non si vergogna di mettersi al servizio di un capo superando ampiamente il senso del ridicolo. E' ora di mandarli tutti a casa invece di innondarli di soldi con stipendi, pensioni e rimborsi per spese elettorali. Chi ha la sua Ruby se la goda pure, com'è giusto.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 18/03/2012 - 10:58

Questo sol m'arde e questo m'innamora. Caro Giuliano, ti dedico questo verso di Michelangelo. Sei un fiume in piena di bellezza e ratio letteraria. Ti ho letto col gusto che si prova nel sorseggio di un Martini 2 gradi (no, forse 5 gradi). Che meraviglia questa disamina ! Merita il premio Pulitzer on line. Decisamente.

Ritratto di libeccio

libeccio

Dom, 18/03/2012 - 11:11

@#3 bfesta (45).Ma sei proprio un bollito.Ma cosa scrivi?Occhio che possono partire denunce per quello che hai scritto.Fare sesso nel suo ufficio.Certo hai una immaginazione senza confini.Cmq anche te vai avanti cosi'.Cascate da soli! Ferrara ma che scrivi?Che pena,mamma mia che pena!! Dimmi quanto ti hanno pagato per scrivere questa novellina?Il Presidente del Consiglio S.B ha dichiarato che era la nipote di Mubarack,i suoi amici 316 onorevoli hanno giurato che Ruby era nipote di Mubarack.E te Ferrara cerchi di mettere la cosa sullo scherzetto?Ma non ti vergogni?Tuo padre era un grande te fai PENA!!

cusrer

Dom, 18/03/2012 - 11:24

lomi - Ma è altrettanto vero che la Magistratura non avrebbe dovuto agire in quel modo. Ha perso credibilità. Anche di loro non c'è da fidarsi. E i loro organi superiori che stanno a guardare. Tutto regolare madama la marchesa.

Raul Novi

Dom, 18/03/2012 - 11:25

Finirà nel nulla, va bene ma cosa succederà ai chi ha profuso palate di fango su berlusconi?niente come al solito? Riforma subito, con tanto di responsailità civile su certe toghe!

profiler

Dom, 18/03/2012 - 11:36

Che arringa difensiva ridicola. Se fossi un giudice, dopo averla sentita, raddopierei la pena richiesta dal PM . L'uomo di buon cuore che per aiutare l'amichetta in difficoltà la fa passare per la nipote di un capo di stato per farla consegnare prima alla matrona che gli organizza le serate"eleganti" e dopo alla prostituta che le insegna il mestiere . Spero che il grasso che ti circonda, caro Cicciopotamo, prima o poi, ti soffochi il cuore. Il tuo padrone susciterebbe ribrezzo anche in Burkina Faso . E tu con lui.

canarino

Dom, 18/03/2012 - 11:54

Ho qualche dubbio su tutta questa faccenda della concussione. Siamo sicuri che una eventuale cancellazione di detto reato, salvo che non lo decida il legislatore, possa considerarsi con effetto retroattivo? A prescindere da tutto ciò il processo in trattazione dovrebbe (dico dovrebbe!) "naturalmente" finire in una assoluzione. Se così non fosse, ridicolo è il "reato", ridicolo sarebbe la sentenza di condanna, ridicolo sarebbe il Tribunale che emette la sentenza di condanna! Questa si sarebbe una ragione per far ridere tutta Europa ed il mondo intero, ancor più di quanto non abbia fatto ridere l'incriminazione, per di più decisa da magistrati appartenenti ad una Sezione dal "roboante" ed "esclusivo" compito di lotta antimafia e contro la criminalità organizzata, che, trattandosi di Berlusconi hanno fatto uno "strappo alla regola", penoso!! Per #RESILVIO", anche l'opposizione non si vergogna di mettersi al servizio dei Penati,Ponzato,Errani,Lusi,Tedesco,Emiliano...e non è finita quì!!

precisino54

Dom, 18/03/2012 - 12:02

La vicenda è ridicola qualunque sia il lato da cui la si guardi e immagino finirà con un flop. È ridicola per tutto quanto imbastito intorno ad essa. Assurda per le spese sostenute per andare appresso alle perverse pruderie di un pm. È assurda per tutto quanto a cascata si è infangato pur di fare questo teatro. Ragazze che, come tante, vivevano alla giornata, magari sfruttando la loro presenza, passando tra una comparsata a un servizio immagine a convention varie, messe in piazza come prostitute da marciapiede, quando la D’Addario, dichiaratamente escort, è assurta agli onori degli altari. Nessuna si è dichiarata parte lesa tolte le due torinesi smentite dai loro stessi comportamenti e dalle intercettazioni telefoniche che le riguardano. Se non erro i primi testi dell’accusa avrebbero smentito con le loro dichiarazioni il teorema accusatorio. Unica parte lesa nella vicenda è il popolo italiano che vede sciupate risorse in cerca del nulla. Alle sciocchezze dei sinistri non ribatto.

giangi85

Dom, 18/03/2012 - 12:05

partendo dal presupposto che, se Berlusconi non avessese fatto quello che ha fatto: dal giro di prostitute alla nipote di Mubarak, dalla Minetti alle "ragazzine"(che si sa parlano subito) NON sarebbe successo niente, nemmeno se la Boccassini avrebbe voluto. e poi, va bene essere di parte, ma la legge "dovrebbe" essere uguale per tutti. allora lo dica esplicitamente caro Ferrara, la legge deve essere uguale per tutti, tranne che per Berlusconi....

Giacinto49

Dom, 18/03/2012 - 13:09

E che giudice!!!

Giacinto49

Dom, 18/03/2012 - 13:09

E che giudice!!!

resegone

Dom, 18/03/2012 - 13:34

Allora, se uno vuolo che la giustizia si "giusta" con tutti i 60 milioni di italiani è un giustizialista. Se invece predica una giustizia parziale (che è un ossimoro) diventa un garantista liberale. Complimente caro dott. Ferrara. Come al solito le sue prediche sono di una correttezza insindacabile. Così come quando si erge a difensore della famiglia e dei figli. Come fa se lei non ha figli e non sa cosa vuol dire portare aventi una vera famiglia senza l'apporto delle regalie, tipo il milioni di euro ricevuti per il suo FOGLIO, il mezzo milione di euro l'anno per i 5 minuti di RADIO LONDRA e, ma su questo non sono sicuro ma mi informerò, il vitalizio da ex deputato ed ex ministro. Un caloroso ricordo di due personaggi storici italiani: Maurizio Ferrara e Marcella de Francesco.

viskovitz

Dom, 18/03/2012 - 13:34

Scrivi qui il tuo commento

resegone

Dom, 18/03/2012 - 13:34

Allora, se uno vuolo che la giustizia si "giusta" con tutti i 60 milioni di italiani è un giustizialista. Se invece predica una giustizia parziale (che è un ossimoro) diventa un garantista liberale. Complimente caro dott. Ferrara. Come al solito le sue prediche sono di una correttezza insindacabile. Così come quando si erge a difensore della famiglia e dei figli. Come fa se lei non ha figli e non sa cosa vuol dire portare aventi una vera famiglia senza l'apporto delle regalie, tipo il milioni di euro ricevuti per il suo FOGLIO, il mezzo milione di euro l'anno per i 5 minuti di RADIO LONDRA e, ma su questo non sono sicuro ma mi informerò, il vitalizio da ex deputato ed ex ministro. Un caloroso ricordo di due personaggi storici italiani: Maurizio Ferrara e Marcella de Francesco.

viskovitz

Dom, 18/03/2012 - 13:34

Scrivi qui il tuo commento

torquemada58

Dom, 18/03/2012 - 13:49

Giulianone meriterebbe il premio Spulitzer 2012

Ritratto di scriba

scriba

Dom, 18/03/2012 - 13:51

SINISTRI SETTARI. Si indignano solo davanti ad una minorenne di nome Ruby, alla quale non è stato torto un capello, mentre quella stuprata da una loro icona, il pedofilo Polansky, era carne da macello e con lui, l' eroe, hanno solidarizzato in massa contro la giusta condanna. Si indignano se una donna di destra mostra i suoi territori nascosti, ma se una (rarissima, in quanto sono tutte cozze) di sinistra fa la porno star nulla hanno da eccepire. Si indignano se il CAV è un etero esuberante, ma per i loro esuberanti omosex e transex non c'è violazione della moralità. Domanda: cosa c'è al mondo di più immorale, di più stomachevole di due non maschi che si congiungono carnalmente? Risposta: l' ipocrisia e la doppiezza della sinistra.

Totonno58

Dom, 18/03/2012 - 13:58

E'meglio che non ribatti, precisino54, altrimenti dovremmo ricordarti il tentato suicidio del apdre di una di quelle ragazze, a cui era stato promesso un posto al Parlamento Europeo e che vide la cosa sfumata per lo sfogo di Veronica...dai, ormai Berl.è bollito (meno male!), anche se dichiarato colpevole non farà neanche un giorno di galera...ma almeno facesse capa e muro per quanto è stato idiota a rendere super pubbliche le sue bravate nella sua villa!!:)...o c'è ancora chi parla di privacy violata?!?

Ritratto di scriba

scriba

Dom, 18/03/2012 - 14:00

SINISTRI SETTARI. Si indignano solo davanti ad una minorenne di nome Ruby, alla quale non è stato torto un capello, mentre quella stuprata dalla loro icona tale Polansky, era carne da macello tanto che con lui hanno solidarizzato in massa contro la giusta condanna. Si indignano se una donna di destra mostra i suoi territori nascosti, ma se una di sinistra (rarissima in quanto sono tutte cozze) fa la porno star nulla hanno da eccepire. Si indignano se il CAV è un etero esuberante, ma per i loro esuberanti omosex e transex non c'è violazione alcuna della moralità. Domanda: cosa c' è al mondo di più immorale, di più ributtante di due non maschi che si congiungono carnalmente? Risposta: l' ipocrisia e la doppiezza di sinistra.

Lino1234

Dom, 18/03/2012 - 14:33

Caro Ferrara, ammiro i tuoi articoli, leggo il tuo giornale ed ascolto la tua rubrica TV serale. Ciò mi convince sempre più che sei una persona perbene, altamente preparata ed hai un q.i. parecchio sopra la media. Non riesco a capire però come tu possa tollerare gente del livello del commentatore # 12, profil… che non fa altro che insultarti in modo che più volgare e stupido non si può. Ti prego : fagli una bella querela e mangiagli anche le mutande. Tanto non credo possieda molto di più. Saluti. Lino

morganaflo

Dom, 18/03/2012 - 14:41

Splendido Ferrara!

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 18/03/2012 - 14:57

I comunisti sono come i vecchi bavosi della casta Susanna,vorrebbero ma non possono allora per invidia e odio politico, gettano fango . Non conoscendo il proverbio , non sputare mai in alto, ti potrebbe ricadere in faccia. x 22scriba- approvo tutto. ci aggiungo che fra non molto quando i loro pupilli potranno allevare a fr.ciume i figli affidati per adozione non conosceranno piu questo tipo di morale.

censurato

Dom, 18/03/2012 - 16:00

In questi giorni la Germania saluta un nuovo presidente. L' ex presidente ha lasciato perchè colpevole d' aver copiato parte della sua tesi di laurea e per le pressioni verbali fatte ai giornalisti affinchè la notizia non trapelasse. Per Ferrara la storia di Berlusconi doveva finire "con un rabbuffo per un aiutino inopportuno". La Germania è vista come un paese serio, l' Italia come una barzelletta. Evidentemente a Ferrara fa piacere essere considerato un giornalista barzelletta. Primo invio 16:00

viento

Dom, 18/03/2012 - 16:38

censurato#il Presidente tedesco non si è dimesso x quello che scrivi tu ma x aver accettato u prestito e vacanze gratis da un'imprenditore poi l'Italia e vista come un paese di pagliacci da chi? certo se gli italiani sono come te allora hai ragione

Raul Novi

Dom, 18/03/2012 - 16:45

Basta con il bue che dà del cornuto all'asino. Dopo una sana, dico sana riforma della giustizia, CHI giudica sarà senza peccato!

Tina Ferrari

Dom, 18/03/2012 - 16:52

Quello che e' veramente grave!! E' che buttano i nostri soldi.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 18/03/2012 - 17:24

x26censurato.Guardi che lei equivoca di molto.Wulf ex presidente si e dimesso per un credito agevolato, il che a me personalmente abituato ai nostri ladri e' un atto non colpevolizzante, anche perche non ha danneggiato in pecunia nessuno.Quello che si e facilitato, non comprato la laura e' Guettenberg, il ministro degli esteri dei liberali. Anche li in Germania ci sarebbe da indagare a sinistra, di come si finanzio la sua elezione il rosso schroeder. come si vede tutto il mondo e paese. Solo che da noi si esagera.

Anselmo Masala

Dom, 18/03/2012 - 17:43

libeccio :quello che ha scritto: bfesta-nn e' sua immaginazione o fantasia astratta... ma e' qualcosa che c'era sui giornali dell'epoca...la sua indignazione verso la pmmpercio' e' sacrosanta, leggittima... il tuo commento retorico e' casomai da vero bollito e ... anzi.. ribbollito.. saluti

Ritratto di forunato

forunato

Dom, 18/03/2012 - 17:57

La Germania è vista come un paese serio: è vero. Ma appunto perchè è un paese serio, in Germania, un processo come quello di Ruby non sarebbe mai iniziato. L'Italia è un paese da barzelletta: appunto. Qui in Italia si fanno processi seri anche alle barzellette.

Ritratto di anna.bell

anna.bell

Dom, 18/03/2012 - 18:03

incuriosita sono andata a leggere il commento del 12. mi pare di ricordarne altri così . Ferrara è una persona al disopra di certi beceri soggetti. la sua intelligenza vola alto. Cosa potrebbe spiegare a certi elementi? Niente, perchè non sono all'altezza di capire. sanno solo offendere. In questo il tale 12 è MAESTRO.

Raoul Pontalti

Dom, 18/03/2012 - 18:06

CENSURA PER CENSURATO! che così lo diviene di fatto e non solo di nome. Incroci orrendamente l'ex presidente della Repubblica federale tedesca Christian Wulff dimessosi per essere stato accusato di aver ricevuto favori da imprenditori tedeschi come soggiorni gratuiti in alberghi, prestito, di cui uno da 500.000 euro a tasso agevolato, sconti su noleggio di vetture, con il ministro della difesa tedesco Karl Theodor zu Guttenberg costretto a lasciare l'incarico per aver copiato parte della sua tesi di dottorato. Concordo invece sul fatto che l'Italia sia ridotta a barzelletta e Cicciopotamo allunga la lista delle barzellette, posto che non si è reso conto del fatto che la sua arringa difensiva è in realtà un feroce atto di accusa nei confronti di un uomo eufemisticamente incontinente quando vede sottane e che ritiene di poter fare in politica (al governo e nel partito) quello che fa nelle sue aziende.Non so come si concluderà il processo, ma la figuraccia c'è già stata ed è una condanna.

Ritratto di robertoguli

robertoguli

Dom, 18/03/2012 - 18:22

Caro Giuliano, nonostante qualche commento tradisca più l'invidia e la volontà di delegittimare, sono d'accordo con le tue considerazioni e spero di poterti leggere e ascoltare sempre più spesso. Distinti saluti. Roby

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Dom, 18/03/2012 - 18:38

magari a ruby manco dispiacerebbe di essere spinta nel letto di monti.... di sicuro preferirebbe la morte piuttosto che farsela con ferrara...

granitico

Dom, 18/03/2012 - 18:41

http://www.ilgolfo.it/t/storehtm/htm10/12Jun9802f.shtml II° invio Ho trovato questo riguardo ad un episodio accaduto anni fa. Gli articoli dei giornali nei giorni precedenti parlavano di rissa, lesioni anche ad un carabiniere in borghese e vari medicati al pronto soccorso, compreso il carabiniere in borghese. IL GUP invece ha affermato che non è successo nulla e ha prosciolto tutti. Chissà come mai? Avrà mica telefonato Berlusconi? Non deve passarla liscia. Dai, forza, benpensanti che imperversate sul blog ditemi come è andata.

eglanthyne

Dom, 18/03/2012 - 18:48

GRANDE GRANDE GRANDE Giulianone !

FEMINE

Dom, 18/03/2012 - 19:07

#Profiler nr. 12# Elegante e squisito argomentare la contraddistinguono e rivelano la sua alta civile persona; ma bando agli scherzi: stia contento di sè e della sua pappagallesca prolusione... Invece io, che sono un'incivile baucca, mi levo il cappello per salutare il signor Ferrara e lo ringrazio per il suo contributo sempre onesto e schietto. Ce ne fossero...

antiom

Dom, 18/03/2012 - 19:28

Ci sarebbe da dire: perché Serra è pure un uomo, pure un giornalista, pure uno scrittore, visto che la sua ascesa si è realizzata in quel foglio di partito che è Repubblica; che senza Berlusconi e il suo stupido modo di porsi e di scrivere, sarebbe un autentico barbone. Il sinistrese si vede dall'aspetto fisico orripilante, lui lo è. Che schifo.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 18/03/2012 - 20:04

Lasciamo perdere questa questione ridicola. Una segnalazione per suggerire una soluzione di opportunità, che eviti un inutile stress ad una giovane straniera non è concussione. Non c'è bisogno di modificare la legge. Eventualmente sarebbe il caso di dare altri incarichi a certi PM mettendoli in uffici dove non possano fare né politica né danni.

censurato

Dom, 18/03/2012 - 21:34

#33 Raoul Pontalti: chiedo scusa a lei ed agli altri lettori, ho preso una topica memorabile. Sono comunque contento che lei abbia compreso, al di là dell'errore, il significato del mio intervento. Siamo un paese che viene percepito senza regole certe, poichè tutto viene aggiustato all' italica maniera. L' intervento di Berlusconi su Ruby contribuisce a questa lettura e quindi (non solo l'episodio Ruby ovviamente) alla visione dell' Italia come paese barzelleta. Guarda caso putin a berlusconi ha regalato il lettone! Primo invio 21:34

killkoms

Dom, 18/03/2012 - 21:50

si parla tanto di conflitto d'interesse e subito si pensa a berlusconi,ma come ben evidenzia un libro scritto da una firma del corsera,il predetto conflitto è un vizio nazionale!come pure è anomalo che un tale,col passaporto svizzero,quindi potenzialmente "immune" alla nostra giustizia,legato al mondio della bella finaza internazionale,detenga un quotidiano ed un settimanale che lo hanno"sempre"aiutato nei suoi affari!

Ritratto di marcello.sanna

marcello.sanna

Dom, 18/03/2012 - 21:57

Ma la moralista che perseguita Berlusconi non era quella stessa che si faceva ******** in Procura da simpatizzanti delle Brigate Rosse ? Da quella stessa Procura da cui uscivano documenti che finivano nelle mani di Lotta Continua e PotOp ? Forse ricordo male. Anche perchè quei fatti furono ben coperti per oltre 20 anni... Insabbiamenti ad personam direi...

beale

Dom, 18/03/2012 - 22:09

Uno spiegamento di forze inusuale, come in una guerra, e la scorta del primo ministro completamente all'oscuro di tutto. Forse erano solo boyscouts.

graffias

Lun, 19/03/2012 - 01:11

Colapricolo e Serra ....chiedere a personaggi del genere di vergognarsi è assolutamente impossibile . Essi sono la vergogna stessa!!

rokko

Lun, 19/03/2012 - 07:04

Ferrara, guardi che senza argomenti si può anche non scrivere..