Vuoi cuccare con un Pitbull? Resti solo come un cane...

In quattro milioni celebrano la "Prima giornata dei single con animali". Scoprendo che l'anima gemella si può trovare con un pastore tedesco

Oggi, se il tempo sarà clemente, chi possiede cani, gatti, coniglietti nani, criceti, tartarughe, isnomma chi possiede uno dei cosiddetti «pet» (animali da compagnia) farebbe bene a recarsi ai giardini pubblici, in un parco o comunque all'aria aperta. L'invito è rivolto a chi è rigorosamente single. L'idea parte dall'Associazione Difesa Animali e Ambiente di Lorenzo Croce che non è nuova a lanciare idee originali e curiose che coinvolgono animali. Questa volta, proprio per oggi 23 aprile, l'associazione animalista ha pensato di istituire la «Prima Giornata dei single con animali». Si tratta di una giornata pensata per tutti coloro che hanno, come compagno di vita, un quattro zampe e che meritano di avere una festa dedicata, in cui potersi incontrare e confrontare. Secondo i dati dell'Aidaa, in Italia sono quattro milioni i single che hanno deciso di adottare un animale. Di questi, due milioni hanno scelto un cane, un milione ha scelto un gatto, mentre mezzo milione vive con l'uno e con l'altro. Quasi mezzo milione ha poi scelto altri «pet», come conigli nani o cavalli. L'idea dell'associazione è quella dunque di organizzare, in tutte le località italiane dove sarà possibile, un pomeriggio al parco, dove le persone single con animali s'incontrino creando una vera e propria rete di socializzazione. Certo, la vedo un po' difficle per chi ha un gatto o un coniglio nano, ma per chi possiede un cane potrebbe essere una buona idea per fare nuove conoscenze e non solo «canine».

Quando ero giovane io, uno dei mezzi per socializzare e, diciamolo apertamente per «rimorchiare» era la chitarra. Ti trovavi in camping a Parigi e tiravi fuori la chitarra, magari canticchiando qualcosa di Dylan, dopo pochi minuti, si formava un capannello di giovani d'ogni nazione. Oggi, per corteggiare o cercare l'anima gemella, ci vuole il cane. Già, ma quale cane. É bene non sbagliare razza perché si potrebbe facilmente andare in bianco o addirittura attirarsi l'ostilità della controparte. Pare che un uomo che voglia corteggiare una possibile anima gemella debba avere un Pastore Tedesco. D'altra parte le donne sono pure molto sensibili al fascino di uomini che possiedono Golden e Labrador Retriever, oppure Siberian Husky e Bouledogue francesi. Scendendo nello specifico sulle razze, attenzione alle donne che si fanno vedere ai giardinetti con un Chihuahua perché sono considerate dai single «donne facili o da una notte», come racconta il film «La rivincita delle bionde», dove una giovane e bionda Reese Witherspoon fa la figura della ragazza frivola che si porta dappertutto il suo Chihuahua.

Chi possiede un Siberian Husky invece è molto fortunato e gettonato dal sesso femminile perché considerato un duro lavoratore, affidabile e una persona alla quale rivolgersi quando si abbia bisogno. Chi possiede un Pastore Tedesco è considerato persona del tutto affidabile, ottimo ipotetico marito e soprattutto uno che bada bene al suo business. L'uomo che possiede un Bouledogue francese è considerato un po' come la donna con il Chihuahua, ovvero un uomo da «una notte e via» che, per alcuni uomini, potrebbe addirittura essere un vantaggio. Il Bouledogue Francese sembra che evochi anche l'idea dell'hippy. Per quanto riguarda il Beagle, chi lo possiede è giudicato dalla controparte poco affidabile per quanto riguarda impegni e puntualità. D'altronde chi conosce la razza dice che «segue una sua propria agenda». Prima che i lettori me ne scrivano d'ogni colore sappiano che ho tratto queste informazioni da un'inchiesta americana e che ho due gatti.

Commenti

Noidi

Mar, 23/04/2013 - 10:07

Io con un bovaro bernese "agganciavo" che era un piacere.

cicikov

Mar, 23/04/2013 - 13:07

a me basta il guinzaglio!

ammazzalupi

Mar, 23/04/2013 - 13:44

Caro Oscar, dai... ritirati a vita privata! Sai benissimo che il Siberian Husky e il Pastore Tedesco sono in clima di grave recessione. Praticamente "fuori moda", utilizzando un termine caro agli stilisti. Tu saresti un veterinario? Scusami, forse rivedere la messa a punto della tua scienza: dai l'impressione di essere un azzeccagarbugli-animalaro. Saluti.

Asshole

Mar, 23/04/2013 - 14:12

Cioè dovresti comprarti un essere che deve essere curato da te solo per poter segnalare ad un altro essere che potrà appoggiarsi in tutto su di te per poi fare insieme un terzo essere che dipenderà in tutto e per tutto da te? Se la visione che uno ha del proprio ruolo nella coppia è questa, perchè allora non mettersi direttamente il guinzaglio al proprio collo senza passare per inutili intermediari? L' uomo è un semplice erogatore di risorse?

-cavecanem-

Mer, 24/04/2013 - 07:51

Tratto da un'inchiesta Americana? Ma dico invece di riportare cretitanate come questi sondaggi, la paura di un terrorismo inventato in casa, le loro elezioni all'American Idol etc.etc. non si potrebbe trarre qualcosa di piu' interressante ed intelligente dagli Stati Uniti?